Home    Politica    Cronaca    Salute    Un caffè con...    Sport    Nera    Economia    Cultura    Tempo libero    Gusto    Turismo    Contatti
 
 
 

Inserita in Sport il 24/11/2014 da REDAZIONE REGIONALE

Milan-Inter 1-1: un derby d’altri tempi

Milan-Inter
Un derby d’altri tempi: esattamente. Guardando i primi minuti del primo tempo ci si è resi subito conto che uno dei derby più famosi della storia, in quella storia c’è proprio rimasto. Sembrava di essere tornati indietro al lontano 1857 quando, nella pacifica città di Sheffield, Nathaniel Creswick fondò la prima squadra di calcio al mondo. Un calcio antico, preistorico, senza regole ben definite, dove addirittura ci si chiedeva se fosse stato giusto mantenere l’usanza per cui anche le mani andavano bene per scagliare la palla in rete.

Ora, non che questo c’entri granché con il nostro caro derby targato novembre 2014. Non c’entra col glorioso Sheffield e non c’entra con l’harpastum, l’antenato greco del football, così come non c’entra con il cinese tsu’ chu, che al posto della palla prevedeva le teste dei soldati nemici. C’entra invece con la vecchiaia di un calcio che non ne vuole sapere di progredire, di scrollarsi di dosso la sua polvere, di darsi una regolata. Novembre 2014: Milan e Inter han dato vita ad un derby che è l’espressione dell’arretratezza del calcio italiano, una condanna morale per chiunque si ricordi la bellezza e l’importanza delle stracittadine degli anni ’90 e 2000. Come si fa a chiamare “calcio” una partita dove, per assistere a 2 passaggi di fila riusciti senza intoppi, bisogna ubriacarsi per vedere doppio. Ditecelo voi.

Ed è questo che i primissimi minuti del derby han reso manifesto ai milioni di telespettatori sparsi per il globo: il gioco del calcio, signori, non è più di casa a Milano. Telefonare ore pasti a Casa Milan o alla Pinetina per farsi indirizzare da chi, quel tipo di calcio, sta almeno provando a metterlo in pratica, in Italia. Errori tecnici che farebbero scalpore persino in prima categoria, calcioni gratuiti, allucinanti occasioni da rete gettate al vento da El Shaarawy e Icardi manco fossero la reincarnazione calcistica di Egidio Calloni. Una tristezza tale da far rimpiangere i tempi in cui Inzaghi e Mancini, invece che sgolarsi inutilmente in panchina, mostravano sul rettangolo verde cosa significava essere italiani, cosa voleva dire giocare a calcio.

Ed invece la partita di ieri sera può semplicemente riassumersi in un gol di Menez tanto meraviglioso quanto estemporaneo, ed in un gol di Obi finito all’angolino giusto perché Lopez, già autore di due miracoli, s’era preso una meritatissima pausa caffè. Un pareggio inutile per entrambe le squadre, che continuano a navigare là dove meritano: a metà classifica. Vincere avrebbe significato avvicinarsi al terzo posto del Napoli, all’Europa che conta, ma forse questo pareggio è stato un gesto di clemenza divina: 2 punti in più avrebbero solo illuso chi, da quell’Europa, è distante in realtà anni luce.

Gabriele Li Mandri


 

ALTRE NOTIZIE

Paceco, sospeso temporaneamente il servizio di raccolta dei rifiuti organici
A causa della chiusura degli impianti in Sicilia, da oggi è sospesa anche a Paceco la raccolta della frazione organica (umido). Abbiamo un ser...
Leggi tutto
Fatture non pagate da ArcelorMittal: al via presidio dei lavoratori
La situazione a Taranto è critica: in questo momento diversi mezzi pesanti si sono schierati davanti alle portineria dello stabilimento siderur...
Leggi tutto
La Sicilia di Titone e Sciascia 30 anni dopo Giornate di studi Castelvetrano, Liceo Classico “G. Pantaleo”, 23 novembre 2019, ore 16:30 Mazara del Vallo, Teatro “Garibaldi”, 7 dicembre 2019, ore 17:30
Trent’anni fa, nel 1989, ci lasciavano a distanza di pochi mesi due tra i più grandi pensatori italiani di Sicilia: Virgilio Titone e Leonardo ...
Leggi tutto
Blutec, domani a Palermo nuova convocazione del tavolo regionale sul´indotto. Mazzeo (Ugl metalmeccanici): "Centinaia di lavoratori abbandonati al loro destino, si trovi una soluzione"
“La proroga della cassa integrazione per i lavoratori della Blutec di Termini Imerese, ottenuta da poche settimane, è sicuramente un fatto posi...
Leggi tutto
Una delegazione del «Centro Studi Dino Grammatico» si recherà alla «Camera dei Deputati»
«Il prossimo 22 novembre 2019 una delegazione del «Centro Studi Dino Grammatico» si recherà a Roma, presso la...
Leggi tutto
Trapani: traditi da una t-shirt, la Polizia di Stato arresta tre rapinatori. Avevano assaltato la filiale della banca Credem, 65.000 euro il bottino
La Polizia di Stato di Trapani ha arrestato Francesco LO COCO, 29 anni, Pietro DI MARIANO, 26 anni, Gioacchino BUSCE...
Leggi tutto

Video
Guardali tutti

Oggi al Cinema

Orario voli aeroporto Trapani

Oroscopo giornaliero

Gioacchino Lentini su Gorghi Tondi: il villaggio perso nel tempo:
Fino al 1945 il villaggio in questione era abitato dai proprietari dei vari caseggiati, che lo popolavano dalla stagione estiva, durante la vendemmia, fino al termine della raccolta delle olive. I bossoli delle cartucce che affiorano dalla vegetazione risalgono a prima del 1998, anno in cui venne istituita la riserva naturale, e da allora nessun cacciatore si è permesso di esercitare bracconaggio all’interno della stessa in quanto porta alla violazione delle normative vigenti per i pos


raffaela vergine su UNA NUOVA CASA PER I CANI PIÙ BISOGNOSI:
lodevole l´iniziativa ma sarebbe bene finanziare campagne di sterilizzazione di massa sopratutto dalle grandi associazioni nazionali che potrebbero anche spingere sul governo a legiferare l´obbligo della sterilizzazione. Invece la parola sterilizzazione viene usata da pochi o da nessuno .


Claudia Cardinale su Al Giotto Park tutti i giorni giostre a solo un euro:
E aperto


Antonio Lufrano su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Se riceveremo altri comunicati li pubblicheremo.


Giorgio pACE su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Gradirei essere aggiornato in previsione di condurre Gruppi di Soci CAI (Club Alpino Italiano) ad assistere, come ho già fatto alcuni anni prima della chiusura, alle attività della pesca, dalla calate delle reti, alla lavorazione. Grazie, cordiali saluti e Buona Pasqua. Giorgio Pace


Antonio su VIII GRANFONDO DELLE VALLI SEGESTANE:
Da 3 anni che partecipiamo a questa gara e ogni anno è sempre un´emozione incredibile, la gara è abbastanza dura ma la bellezza del paesaggio e gli innumerevoli single track, sono la ricompensa alla fatica. Una Granfondo diversa che ogni appassionato dovrebbe fare.


Ignazio Pollina su Lettera agli ex studenti di Salvatore Agueci:
Ovviamente grazie per il pensiero, porto con me dei bei ricordi soprattutto dell´ultimo anno 95/96. Con affetto.


Carmelo De Rubeis su Gelarda (Lega): ´Orlando veloce a iscrivere migranti all´anagrafe, con le vittime palermitane di racket e usura invece sonnecchia´:
grandissima verità - anche perchè, non può esser solo un caso, che tra Orlando e Falcone, a suo tempo, non scorresse buon sangue!


Vincenzo su Tagli vitalizi, Mancuso (FI): ´Dal M5S infinita ipocrisia verso Miccichè´:
Di quale onestà parla questo signore, di quale legge parla, quella che si sono fatta loro stessi per prendete un sacco di soldi senza far nulla. Questo signore se fosse veramente onesto dovrebbe parlare di disonestà intellettuale. Se fosse onesto per la sua dichiarazione dovrebbe dimettersi assieme al suo amico Miccichè. Tanto per quello che producono potrebbero benissimo starsene a casa.


Mickey su EVENTO REDDITO DI CITTADINANZA E QUOTA 100, DOMENICA 24 FEBBRAIO A CAMPOBELLO:
Certo facendo assistenzialismo con i soldi di chi lavora


TrapaniOk - registrazione Tribunale di Palermo n° 17/2014 - Direttore responsabile Antonio Pasquale Lufrano

Via N. Turrisi, 13 - 90139 Palermo - iscritta al ROC n. 17155 ISSN: 2037-1152 - P.Iva: 05763290821

Tutti i diritti riservati. Le immagini, i video e i contenuti di questo sito web sono di proprietà di TrapaniOk. Ogni utilizzo del materiale on-line senza consenso scritto è assolutamente vietato

Cookie policy | Privacy policy

powered by
First Web