Home    Politica    Cronaca    Salute    Un caffè con...    Sport    Nera    Economia    Cultura    Tempo libero    Gusto    Turismo    Contatti
 
 
 

Inserita in Cronaca il 20/11/2014 da REDAZIONE REGIONALE

CARABINIERI MARSALA - RISSA A PETROSINO, DUE ARRESTI E UNA DENUNCIA DEI CARABINIERI

CARABINIERI
La presenza continua dei Carabinieri sul territorio, con appositi servizi studiati per controllare le zone nevralgiche nei comuni di Marsala e Petrosino, consente un’azione attenta ed incisiva anche nelle ore più tarde della sera: ne è un esempio la rapidità con cui i Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile di Marsala, guidati dal Mar. Ca. Michele FELACO, e delle Stazioni di Ciavolo e Petrosino, dirette dal Mar.a.“s”UPS Francesco Perrone e dal Lgt. Maurizio Giaramita, sono accorsi presso le case popolari di via Garibaldi a Petrosino per sedare una rissa che aveva coinvolto più persone residenti nello stesso palazzo e scaturita all’esito di una lite nata per futili motivi.
Giunti sul posto, i militari dell’Arma si sono trovati dinanzi uno scenario di estrema confusione, atteso che tre soggetti si stavano picchiando in maniera veemente mentre più persone tentavano di dividerli, tra urla e lacrime dei familiari presenti.
L’intervento dei Carabinieri, però, ha consentito di riportare la calma e di fermare la colluttazione in corso tra i tre soggetti, che una volta divisi sono stati identificati e condotti presso la caserma di via Mazara, dove è stata ricostruita la dinamica dei fatti appena avvenuti e si è provveduto a far medicare i protagonisti della lite, che presentavano delle contusioni frutto dello scontro.
Al termine di tutti gli accertamenti esperiti, vagliati anche i precedenti penali e di polizia, i militari dell’Arma hanno tratto in arresto per rissa MARINO Pietro, pregiudicato 55enne, ed il figlio MARINO Vito, 20enne, già arrestato per furto nel marzo dello scorso anno. Insieme a loro è stato, invece, deferito in stato di libertà per il medesimo reato G.M., marsalese 24enne.
Completate le formalità di rito, i due arrestati sono stati tradotti presso la propria abitazione ove sono stati ristretti al regime degli arresti domiciliari a disposizione della A.G. di Marsala in attesa della convalida.
All’esito dell’udienza celebratasi innanzi al tribunale lilybetano, il Giudice ha convalidato l’arresto operato dagli uomini dell’Arma, confermando per MARINO Pietro la misura cautelare degli arresti domiciliari ed applicando a MARINO Vito l’obbligo di presentazione alla P.G..
Marsala, 20 novembre 2014

 

ALTRE NOTIZIE

Il rispetto bipartisan tributato a Sebastiano Tusa dovrebbe farci riflettere sull´importanza della scelta degli uomini di governo
Pontrelli e Tantino(Diventerà Bellissima): Classe politica e società civile hanno pianto trasversalme...
Leggi tutto
Marsala: il Csr-Aias ospita oggi (sabato 19) e domenica 20 la 42ma mostra ornitologica. Domenica la premiazione dei
Il Centro di riabilitazione CSR-AIAS di Marsala ospiterà per la prima volta la Mostra Ornitologica Città di Marsala, evento sempre molt...
Leggi tutto
Leopolda10 ha fatto il pieno di idee progetti e partecipanti
Alla Leopolda tantissima gente  interessata; tanti i curiosi, per capire cosa sta succedendo e tanti sono rimasti fuori per ragioni di sicurezza, per ...
Leggi tutto
Coordinamento Consulta del Sud, da Roma cominciano i lavori, Magistro (Sicilia): “Mai accaduto che tutti i giovani del Mezzogiorno si unissero, seguiranno incontri al Senato, Camera e Ministeri”
Si è conclusa giovedì la tre giorni di lavori inaugurali del Coordinamento della Consulta del Sud, il nuovo organo interregionale e apar...
Leggi tutto
Corteo studenti sulle Madonie per le ZFM, “Vogliamo restare qui”
Sicilia: corteo studenti sulle Madonie per le ZFM, “Vogliamo restare qui”
Leggi tutto
Un mare di Svizzera 2
Un anno addietro Un Mare di Svizzera aveva acce...
Leggi tutto

Video
Guardali tutti

Oggi al Cinema

Orario voli aeroporto Trapani

Oroscopo giornaliero

Gioacchino Lentini su Gorghi Tondi: il villaggio perso nel tempo:
Fino al 1945 il villaggio in questione era abitato dai proprietari dei vari caseggiati, che lo popolavano dalla stagione estiva, durante la vendemmia, fino al termine della raccolta delle olive. I bossoli delle cartucce che affiorano dalla vegetazione risalgono a prima del 1998, anno in cui venne istituita la riserva naturale, e da allora nessun cacciatore si è permesso di esercitare bracconaggio all’interno della stessa in quanto porta alla violazione delle normative vigenti per i pos


raffaela vergine su UNA NUOVA CASA PER I CANI PIÙ BISOGNOSI:
lodevole l´iniziativa ma sarebbe bene finanziare campagne di sterilizzazione di massa sopratutto dalle grandi associazioni nazionali che potrebbero anche spingere sul governo a legiferare l´obbligo della sterilizzazione. Invece la parola sterilizzazione viene usata da pochi o da nessuno .


Claudia Cardinale su Al Giotto Park tutti i giorni giostre a solo un euro:
E aperto


Antonio Lufrano su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Se riceveremo altri comunicati li pubblicheremo.


Giorgio pACE su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Gradirei essere aggiornato in previsione di condurre Gruppi di Soci CAI (Club Alpino Italiano) ad assistere, come ho già fatto alcuni anni prima della chiusura, alle attività della pesca, dalla calate delle reti, alla lavorazione. Grazie, cordiali saluti e Buona Pasqua. Giorgio Pace


Antonio su VIII GRANFONDO DELLE VALLI SEGESTANE:
Da 3 anni che partecipiamo a questa gara e ogni anno è sempre un´emozione incredibile, la gara è abbastanza dura ma la bellezza del paesaggio e gli innumerevoli single track, sono la ricompensa alla fatica. Una Granfondo diversa che ogni appassionato dovrebbe fare.


Ignazio Pollina su Lettera agli ex studenti di Salvatore Agueci:
Ovviamente grazie per il pensiero, porto con me dei bei ricordi soprattutto dell´ultimo anno 95/96. Con affetto.


Carmelo De Rubeis su Gelarda (Lega): ´Orlando veloce a iscrivere migranti all´anagrafe, con le vittime palermitane di racket e usura invece sonnecchia´:
grandissima verità - anche perchè, non può esser solo un caso, che tra Orlando e Falcone, a suo tempo, non scorresse buon sangue!


Vincenzo su Tagli vitalizi, Mancuso (FI): ´Dal M5S infinita ipocrisia verso Miccichè´:
Di quale onestà parla questo signore, di quale legge parla, quella che si sono fatta loro stessi per prendete un sacco di soldi senza far nulla. Questo signore se fosse veramente onesto dovrebbe parlare di disonestà intellettuale. Se fosse onesto per la sua dichiarazione dovrebbe dimettersi assieme al suo amico Miccichè. Tanto per quello che producono potrebbero benissimo starsene a casa.


Mickey su EVENTO REDDITO DI CITTADINANZA E QUOTA 100, DOMENICA 24 FEBBRAIO A CAMPOBELLO:
Certo facendo assistenzialismo con i soldi di chi lavora


TrapaniOk - registrazione Tribunale di Palermo n° 17/2014 - Direttore responsabile Antonio Pasquale Lufrano

Via N. Turrisi, 13 - 90139 Palermo - iscritta al ROC n. 17155 ISSN: 2037-1152 - P.Iva: 05763290821

Tutti i diritti riservati. Le immagini, i video e i contenuti di questo sito web sono di proprietà di TrapaniOk. Ogni utilizzo del materiale on-line senza consenso scritto è assolutamente vietato

Cookie policy | Privacy policy

powered by
First Web