Home    Politica    Cronaca    Salute    Un caffè con...    Sport    Nera    Economia    Cultura    Tempo libero    Gusto    Turismo    Contatti
 
 
 

Inserita in Cronaca il 20/11/2014 da REDAZIONE REGIONALE

ROS TRAPANI - OPERAZIONE EDEN 2

ROS
CASTELVETRANO/PALERMO-NELLA MATTINATA ODIERNA, NEL QUADRO DELLA ATTIVITÀ DI RICERCA DEL LATITANTE MATTEO MESSINA DENARO, IL R.O.S ED IL COMANDO PROVINCIALE DI TRAPANI HANNO DATO ESECUZIONE AD UN’ORDINANZA DI CUSTODIA CAUTELARE IN CARCERE, EMESSA DAL G.I.P. DEL TRIBUNALE DI PALERMO, NEI CONFRONTI DI 16 AFFILIATI AI MANDAMENTI DI CASTELVETRANO (TP) E BRANCACCIO (PA), INDAGATI PER ASSOCIAZIONE DI TIPO MAFIOSO, RAPINA PLURIAGGRAVATA, ESTORSIONE, SEQUESTRO DI PERSONA, TRAFFICO DI SOSTANZE STUPEFACENTI, DETENZIONE, PORTO ILLEGALE DI ARMI ED ALTRI REATI AGGRAVATI DALLE FINALITÀ MAFIOSE. L’INTERVENTO, IN PARTICOLARE, COSTITUISCE UN’ULTERIORE FASE DI UN’ARTICOLATA MANOVRA INVESTIGATIVA AVVIATA DAI CARABINIERI NEL 2009, CHE HA GIÀ PORTATO ALL’ARRESTO DI 48 ESPONENTI DI RIFERIMENTO DEL RICERCATO TRAPANESE E AL SEQUESTRO DI BENI PER UN VALORE COMPLESSIVO DI 88 MILIONI DI EURO (OPERAZIONI “CAMPUS BELLI”, “MANDAMENTO” “EDEN”).
LE INDAGINI, DIRETTE DAL PROCURATORE AGGIUNTO DELLA LOCALE D.D.A., D.SSA TERESA PRINCIPATO, E COORDINATE DAI SOSTITUTI PROCURATORI CARLO MARZELLA E MAURIZIO AGNELLO, HANNO ACCERTATO LE ULTERIORI ATTIVITÀ ILLECITE DEL MANDAMENTO MAFIOSO DI CASTELVETRANO(TP), DOCUMENTANDO IL RUOLO DI VERTICE DI FRANCESCO GUTTADAURO, FIGLIO DI FILIPPO E ROSALIA MESSINA DENARO, ALLA GUIDA DELLA FAMIGLIA DI CASTELVETRANO, FINO AL SUO ARRESTO AVVENUTO NEL DICEMBRE 2013.
IL GUTTADAURO, CON L’AUTORIZZAZIONE FORMALE DI MATTEO MESSINA DENARO PERVENUTA ANCHE TRAMITE I NOTI “PIZZINI”, HA RIORGANIZZATO LA STRUTTURA CRIMINALE ATTRAVERSO NUOVE AFFILIAZIONI E L’AVVIO DI UN PERVASIVO E RIGIDO CONTROLLO DEL TERRITORIO ATTUATO CON METODI VIOLENTI E INTIMIDATORI. IN PARTICOLARE, AVVALENDOSI DEL COGNATO GIROLAMO BELLOMO E DI UN AGGUERRITO GRUPPO CRIMINALE, GUTTADAURO HA DETTATO NUOVE MODALITA’ OPERATIVE INCENTRATE ANCHE SULLA CONSUMAZIONE DI RAPINE ED ESTORSIONI NEI CONFRONTI DI OPERATORI ECONOMICI LOCALI, INTIMIDITI CON DANNEGGIAMENTI, PERCOSSE E FINANCHE SEQUESTRI DI PERSONA.

IN TALE QUADRO, LE INVESTIGAZIONI HANNO ACCERTATO IL DIRETTO COINVOLGIMENTO DELLE FAMIGLIE MAFIOSE DI CASTELVETRANO E BRANCACCIO DI PALERMO NELLA RAPINA AI DANNI DI UN DEPOSITO DELLA DITTA DI SPEDIZIONI DI CAMPOBELLO DI MAZARA (TP) RIENTRANTE NEL PATRIMONIO AZIENDALE DELLA SOCIETÀ A.G. TRASPORTI, RECENTEMENTE SOTTOPOSTA A SEQUESTRO NELL’AMBITO DEL PROCEDIMENTO DI PREVENZIONE NEI CONFRONTI DELL’IMPRENDITORE PALERMITANO CESARE LUPO, PRESTANOME DEI FRATELLI GRAVIANO, STRETTAMENTE LEGATI A MATTEO MESSINA DENARO. L’ATTIVITA’ INVESTIGATIVA HA DOCUMENTATO COME LA DECISIONE DI PROCEDERE ALLA RAPINA FOSSE, IN QUELL’OCCASIONE, DETERMINATA DALL’ESIGENZA DI COMPENSARE IL DANNO ECONOMICO PROVOCATO DAL SEQUESTRO GIUDIZIARIO E DALLA SUCCESSIVA CONFISCA DELLA SOCIETÀ.

ALL’INTERNO DEL SODALIZIO TRAPANESE, SI REGISTRAVA INOLTRE LA PROGRESSIVA ASCESA DEL BELLOMO CHE, ALLO SCOPO DI FAR CONFLUIRE NELLE CASSE DELLA FAMIGLIA I PROVENTI NECESSARI AL SOSTENTAMENTO LOGISTICO DEL LATITANTE E DEGLI AFFILIATI DETENUTI:
 HA ESERCITATO PRESSIONI SU TALUNI IMPRENDITORI DI CASTELVETRANO, PER GARANTIRE L’AGGIUDICAZIONE DI COMMESSE PER LUCROSE OPERE EDILIZIE, A FAVORE DI SOCIETÀ RICONDUCIBILI AI MESSINA DENARO;
 HA CONSOLIDATO I LEGAMI CON ESPONENTI DEL MANDAMENTO DI BRANCACCIO PER LA GESTIONE DI PROGETTI DELITTUOSI COMUNI, QUALI RAPINE ED ESTORSIONI, NEL QUADRO DI UN GENERALE ACCORDO TRA LE ARTICOLAZIONI MAFIOSE, PIANIFICATO DAI CAPI DETENUTI E LATITANTI;
 HA REALIZZATO UN TRAFFICO DI SOSTANZE STUPEFACENTI DALL’ALBANIA (NEL CUI AMBITO VENIVA ESEGUITO UN INTERVENTO DI RISCONTRO CON IL SEQUESTRO DI 12 KG. DI HASCISC A TORINO), AVVIANDO CONTATTI DIRETTI CON ESPONENTI DEI CARTELLI COLOMBIANI PER L’ORGANIZZAZIONE DI UN’IMPORTAZIONE DI COCAINA DAL SUDAMERICA.

IL PROVVEDIMENTO RESTRITTIVO RAPPRESENTA, PERTANTO, UN ULTERIORE E SIGNIFICATIVO INTERVENTO NEL QUADRO DELLA COMPLESSIVA MANOVRA DISPOSTA DALLA PROCURA DISTRETTUALE ANTIMAFIA DI PALERMO E FINALIZZATA ALLA CATTURA DI MATTEO MESSINA DENARO, MEDIANTE IL PROGRESSIVO DEPOTENZIAMENTO DEI CIRCUITI CRIMINALI E IL DEPAUPERAMENTO DELLE RISORSE ECONOMICHE DEL SODALIZIO.

PALERMO, 19 NOVEMBRE 2014




 

ALTRE NOTIZIE

JUNIOR ACHIEVEMENT ITALIA E FONDAZIONE EY ITALIA ONLUS PROTAGONISTI AL PROGRAMMA TV DI RAI 2 “L’ITALIA CHE FA”
Junior Achievement, la più vasta organizzazione non profit al mondo dedicata all’educazione economicoimpren...
Leggi tutto
ESERCITO: CONCLUSA IN PROVINCIA DI TRAPANI LA CAMPAGNA “INSIEME PER LA SOLIDARIETA’”
Il Comando Esercito Sicilia, l’Associazione Nazionale Bersaglieri e del Nastro Verde ed i Bersaglieri della Brigata “Aosta”, distribuiscono masche...
Leggi tutto
GIBELLINA, NELLA CITTÀ D´ARTE FLASH MOB PER DIRE NO ALLA VIOLENZA E AL RAZZISMO
Un flash mob per dire no al razzismo e a ogni forma di violenza. 
Leggi tutto
CREMONAMUSICA PRESENTA LA NUOVA PIATTAFORMA MFCLASSROOMS PER LEZIONI DI MUSICA ONLINE
Progetto di MusicaFelix e dbStrings, realizzato da UbyWeb&Multimedia
Leggi tutto
“Città pulita” Lavoro socialmente utile per i cittadini con difficoltà economiche individuati per ripulire spiagge e aree urbane
Controllo anti assembramento bagnanti per 35 cittadini del progetto “Città pulita” Leggi tutto
La società Mazara calcio al lavoro per costruire una squadra forte e competitiva
Finito lo scorso campionato regionale di Eccellenza, girone A, la società canarina non si è mai fermata. Il presidente Davide Titone dop...
Leggi tutto

Video
Guardali tutti

Oggi al Cinema

Orario voli aeroporto Trapani

Oroscopo giornaliero

clorinda su LE OLIMPIADI: TRA MITO E STORIA:
Grazie per l´articolo, è stato molto utile per integrare le conoscenze dei miei alunni impegnati con la maturità 2020


Gioacchino Lentini su Gorghi Tondi: il villaggio perso nel tempo:
Fino al 1945 il villaggio in questione era abitato dai proprietari dei vari caseggiati, che lo popolavano dalla stagione estiva, durante la vendemmia, fino al termine della raccolta delle olive. I bossoli delle cartucce che affiorano dalla vegetazione risalgono a prima del 1998, anno in cui venne istituita la riserva naturale, e da allora nessun cacciatore si è permesso di esercitare bracconaggio all’interno della stessa in quanto porta alla violazione delle normative vigenti per i pos


raffaela vergine su UNA NUOVA CASA PER I CANI PIÙ BISOGNOSI:
lodevole l´iniziativa ma sarebbe bene finanziare campagne di sterilizzazione di massa sopratutto dalle grandi associazioni nazionali che potrebbero anche spingere sul governo a legiferare l´obbligo della sterilizzazione. Invece la parola sterilizzazione viene usata da pochi o da nessuno .


Claudia Cardinale su Al Giotto Park tutti i giorni giostre a solo un euro:
E aperto


Antonio Lufrano su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Se riceveremo altri comunicati li pubblicheremo.


Giorgio pACE su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Gradirei essere aggiornato in previsione di condurre Gruppi di Soci CAI (Club Alpino Italiano) ad assistere, come ho già fatto alcuni anni prima della chiusura, alle attività della pesca, dalla calate delle reti, alla lavorazione. Grazie, cordiali saluti e Buona Pasqua. Giorgio Pace


Antonio su VIII GRANFONDO DELLE VALLI SEGESTANE:
Da 3 anni che partecipiamo a questa gara e ogni anno è sempre un´emozione incredibile, la gara è abbastanza dura ma la bellezza del paesaggio e gli innumerevoli single track, sono la ricompensa alla fatica. Una Granfondo diversa che ogni appassionato dovrebbe fare.


Ignazio Pollina su Lettera agli ex studenti di Salvatore Agueci:
Ovviamente grazie per il pensiero, porto con me dei bei ricordi soprattutto dell´ultimo anno 95/96. Con affetto.


Carmelo De Rubeis su Gelarda (Lega): ´Orlando veloce a iscrivere migranti all´anagrafe, con le vittime palermitane di racket e usura invece sonnecchia´:
grandissima verità - anche perchè, non può esser solo un caso, che tra Orlando e Falcone, a suo tempo, non scorresse buon sangue!


Vincenzo su Tagli vitalizi, Mancuso (FI): ´Dal M5S infinita ipocrisia verso Miccichè´:
Di quale onestà parla questo signore, di quale legge parla, quella che si sono fatta loro stessi per prendete un sacco di soldi senza far nulla. Questo signore se fosse veramente onesto dovrebbe parlare di disonestà intellettuale. Se fosse onesto per la sua dichiarazione dovrebbe dimettersi assieme al suo amico Miccichè. Tanto per quello che producono potrebbero benissimo starsene a casa.


TrapaniOk - registrazione Tribunale di Palermo n° 17/2014 - Direttore responsabile Antonio Pasquale Lufrano

Via N. Turrisi, 13 - 90139 Palermo - iscritta al ROC n. 17155 ISSN: 2037-1152 - P.Iva: 05763290821

Tutti i diritti riservati. Le immagini, i video e i contenuti di questo sito web sono di proprietà di TrapaniOk. Ogni utilizzo del materiale on-line senza consenso scritto è assolutamente vietato

Cookie policy | Privacy policy

powered by
First Web