Home    Politica    Cronaca    Salute    Un caffè con...    Sport    Nera    Economia    Cultura    Tempo libero    Gusto    Turismo    Contatti
 
 
 

Inserita in Politica il 21/10/2014 da redazione

CAD SOCIALE - news

CAD
ARGOMENTI TRATTATI
|Agevolazioni |Antiriciclaggio | Attività Finanziarie |Fisco |Fisco |
Immobili|

Agevolazioni
Bando Horizon 2020, primo step al 15 ottobre
Il Bando Horizon 2020, su progetti di ricerca e sviluppo nell´ambito
delle tecnologie, troverà dal 15 ottobre 2014 la piattaforma online del
Mise che accoglierà, a partire dal 27 ottobre 2014, le domande di
incentivo.

Con la piattaforma si potrà iniziare a compilare le istruttorie.

Sull´incentivo, Confindustria ed il ministero dello Sviluppo economico
hanno organizzato un incontro, che si terrà il 23 ottobre 2014,
riservato alle imprese.

I progetti riguarderanno tecnologie dell´informazione, nanotecnologie,
materiali avanzati, biotecnologie, fabbricazione e trasformazione
avanzate, spazio, salute, prodotti alimentari, energia, trasporti, green
economy.

L´incentivo sarà fruibile subito, dal momento della presentazione del
progetto alla stipula del contratto non passeranno 150 giorni.

Le imprese avranno contributi erogati sotto forma di finanziamenti a
tasso agevolato pari al 20% del tasso Ue, con tetto minimo dello 0,8%.

Dalle faq, messe a disposizione del Mise e aggiornate al 6 ottobre 2014,
risultano ammissibili nell’ambito della presentazione di un progetto
congiunto, oltre alle tipologie contrattuali indicate dal D.M. 20 giugno
2013, anche altre tipologie contrattuali, come le Associazioni
Temporanee di Imprese, purch´ le stesse rispettino i requisiti
indicati.
Il Sole 24 Ore - Norme e Tributi, p. 16 - R&S, al via la corsa alle
agevolazioni - Landolfi

ItaliaOggi, p. 26 - Ricerca e sviluppo, ecco 300 mln per i progetti
dei contratti di rete - Ottaviano

Antiriciclaggio | Attività Finanziarie
Voluntary disclosure estesa anche alle evasioni fiscali domestiche
La proposta di Legge sulla voluntary disclosure (N. 2247 – 2248 A) è
in discussione alla Camera dal 10 ottobre; il voto finale è atteso per
le giornate di martedì o mercoledì prossimo.

I punti di forza della legge sul rientro dei capitali sono
fondamentalmente due: vantaggi per chi deciderà di aderire contro pene
molto elevate per chi, invece, deciderà di restarne fuori.

Ad aggiungersi all’appeal della sanatoria volontaria anche un ultimo
emendamento, che garantisce tutele per coloro che aderiscono
spontaneamente anche per le frodi fiscali in Italia.

Il punto che sembra mettere d’accordo sia la parte ministeriale che
quella parlamentare è, infatti, proprio la nuova versione dell´articolo
5-septies del testo alla Camera, che estende la possibilità di
dichiarare qualunque imponibile sottratto a imposizione fiscale a
prescindere dal fatto che le somme siano detenute all´estero.

Dunque potranno essere oggetto di collaborazione volontaria anche le
evasioni fiscali che non hanno comportato il trasferimento di somme
all´estero. Mentre per regolarizzare le evasioni oltrefrontiera è prima
di tutto necessario che vengano sanate le violazioni fiscali
"domestiche". Il tutto, per evitare disparità di trattamento tra coloro
che trasferiscono somme di denaro all´estero e coloro che le lasciano in
Italia.
Maggiore copertura premiale per chi aderisce
Tra le novità del testo della proposta di legge anche la non
punibilità per i delitti tributari di cui agli articoli 2, 3, 4, 5,
10-bis e 10-ter del Dlgs n. 74/2000, in materia di dichiarazione
fraudolenta, dichiarazione infedele, omesso versamento Iva e omesso
versamento delle ritenute.

Non saranno puniti per tali reati non solo coloro che si avvalgono della
procedura della voluntary disclosure per il rientro dei capitali
dall’estero, ma anche i contribuenti che vogliono sanare evasioni
fiscali commesse in Italia senza trasferimento di denaro.

Per garantire una più completa protezione penale per chi aderisce - con
il nuovo testo di legge - viene esclusa la punibilità dei reati
connotati da fraudolenza (non potranno essere puniti gli autori e coloro
che hanno commesso o concorso a commettere dichiarazione fraudolenta),
mentre nella versione iniziale per questi era prevista solo una
riduzione della pena applicabile. Restano, invece, le pene per chi
commette reati di emissione di fatture false.

Le maggiori tutele sono poi estese anche ai reati di riciclaggio
(articoli 648-bis e 648-ter del codice penale), mentre per quanto
riguarda il nuovo reato di autoriciclaggio è prevista la non
punibilità del reato per chi aderisce alla sanatoria per le somme
detenutale all’estero, mentre resta ferma la sua punibilità con
riferimento a coloro che sanano evasioni fiscali domestiche, senza
trasferimento di denaro.
ItaliaOggi, p. 21 - Voluntary, scudo penale ampio - Loconte, Sellitto


ItaliaOggi, p. 21 - La società regolarizza l´estero - Jos´ Cavallaro


Il Sole 24 Ore, p. 2 - Resta la punibilità per l´emissione di fatture
false - A.I.

ItaliaOggi, p. 22 - Rw, soglia d´obbligo elevata - Bartelli

Il Sole 24 Ore, p. 2 - Doppia sanatoria sul sommerso - Galimberti,
Iorio



Fisco
Al via la compensazione debiti Pa 2014. In “GU” il decreto Mef
Il decreto 24 settembre 2014 del Mef, di concerto con il Ministero dello
Sviluppo economico, recante le norme fissate dal Dl “Destinazione
Italia” per la compensazione dei debiti emergenti dalle cartelle
esattoriali con i crediti vantati dalle imprese nei confronti della PA,
è stato pubblicato sulla “Gazzetta Ufficiale” n. 236 del 10 ottobre
2014.

Con tale provvedimento, dunque, vengono confermate le regole per la
compensazione delle cartelle esattoriali notificate entro il 31 marzo
2014 in favore di imprese e professionisti titolari di crediti non
prescritti, certi, liquidi ed esigibili, nei confronti della pubblica
amministrazione.

Nello specifico, il decreto 24 settembre 2014 stabilisce che imprese e
professionisti possono attivarsi per la compensazione se la somma
iscritta a ruolo è inferiore o pari al credito vantato. Inoltre, la
compensazione delle cartelle esattoriali può essere effettuata, a
richiesta del creditore, in conformità a quanto previsto dall´articolo
28-quater del Dpr n. 602 del 29 settembre 1973.
eDotto.com – Edicola 26 settembre 2014 - Compensazioni debiti Pa per
il 2014, firmato il decreto si attende l´ufficialità – G. Lupoi

ItaliaOggi, p. 25 - Cartelle e crediti compensabili - Poggiani

Il Sole 24 Ore - Norme e Tributi, p. 16 - Compensabili le cartelle
notificate al 31 marzo 2014



Orlandi a tutto campo: dalle semplificazioni alla Stabilità, fiducia
agli imprenditori
Il direttore dell´Agenzia delle Entrate, Rossella Orlandi, durante un
convegno sul sistema fiscale per le imprese, stila un elenco di norme
che dovrebbero essere riviste.

A cominciare dalle regole della residenza fiscale all´estero: sono
datate e richiedono la presenza per oltre 183 giorni, in altri Stati la
concessione della residenza è istantanea, tale gap causa situazioni
“o di doppia tassazione o di doppia esenzione”.

Passata in rassegna anche la semplificazione fiscale. La delega fiscale,
finora lettera morta, dovrebbe essere presa di petto con coraggio per
cambiare impostazione passando da una normativa basata sulle norme
“antievasione per principio”, perch´ “imbrigliano le società e
non favoriscono i controlli”, a regole finalizzate a facilitare e non
frenare lo sviluppo e la crescita delle aziende, lasciando più spazio
alla “fiducia” che ai controlli.

La Orlandi dà anche un´anticipazione sulla delega, i cui decreti su
abuso di diritto e disciplina dei reati tributari sono pronti,
relativamente al regime dei minimi: sarà stabilita una riduzione dei
contributi da versare.

Non è mancata una chiosa sull´eventuale Tfr in busta paga, ex
Stabilità: “L´Agenzia ha dato valutazioni tecniche pure sulle varie
possibilità di applicazione. Ovviamente la tassazione progressiva è da
scartare, perch´ sarebbe veramente iniqua".
In arrivo
Intanto, sul primo decreto semplificazioni, che dovrebbe trovare la
versione definitiva a breve, viene posto il problema delle categorie
elencate e quelle escluse dall´assistenza con il 730 precompilato a
pensionati e dipendenti. Sarebbero elencati solo commercialisti, Centri
di assistenza fiscale, consulenti del lavoro e soggetti iscritti alla
data del 30 settembre 1993 nei ruoli dei periti ed esperti tenuti dalle
camere di commercio. Dunque, resterebbero fuori: tributaristi, i
ragionieri non abilitati, i geometri fiscalisti e tutti gli ex centri di
elaborazione dati.

Altro annuncio, stavolta sulla Stabilità, è dato dal premier Renzi:
“Con la legge di stabilità che presentiamo il 15 ottobre ci sarà un
principio di fondo: il Comune ha un´unica tassa, chiara, come c´è in
tutto il mondo. Non una tassa il cui nome cambia tutti gli anni e che
deve essere chiaramente indicata, con date chiare".

Con la legge di Stabilità, infine, si prospetta l´introduzione di un
"ravvedimento operoso full time", che permetta al contribuente
ravvedersi fino alla scadenza della prescrizione dell´accertamento.
Il Sole 24 Ore, p. 3 - Sulle sanzioni sconti a scalare - Ranocchi

ItaliaOggi, p. 24 - Orlandi: residenza all´estero da rivedere -
Ferroni

ItaliaOggi, p. 24 - Precompilato a circuito chiuso - Migliorini

Il Sole 24 Ore, p. 8 - Abitazione principale con detrazioni fisse -
Trovati

Il Sole 24 Ore, p. 3 - Più tempo per il perdono del Fisco - Mobili

Il Sole 24 Ore, p. 2 - Orlandi: «Patto di fiducia fisco-imprese» -
Bartoloni

Il Sole 24 Ore, p. 8 - Casa, tassa unica nella stabilità - Mobili -
Rogari

Il Sole 24 Ore, p. 2 - Abuso del diritto, pronto il decreto - Mar. B.

repubblica.it - Orlandi: "Arriva il 730 precompilato". Sul Tfr le
"tasse progressive sarebbero inique"



Fisco | Immobili
Tasi. Se l´immobile è interamente occupato da terzi, l´imposta va
ripartita in base ai metri quadrati
Il calcolo per determinare l´importo Tasi dovuto in acconto alla data
del 16 ottobre 2014, se il comune ha deliberato nei tempi prescritti le
aliquote applicabili, si fa più arduo quando l´immobile è concesso in
uso o in godimento a terzi, specialmente se gli occupanti sono più di
uno.

L’art. 1, comma 681, della legge di Stabilità per il 2014 prevede che
nel caso in cui l’unità immobiliare sia occupata da un soggetto
diverso dal titolare del diritto reale sull’unità immobiliare,
quest’ultimo e l’occupante sono titolari di un’autonoma
obbligazione tributaria.

L´occupante è tenuto al versamento della Tasi nella misura stabilita
dal Comune che può andare dal 10% al 30% dell’ammontare complessivo
dell’imposta, mentre il titolare del diritto reale dovrà pagare la
parte rimanente. Se il comune non ha specificato la percentuale
spettante all´occupante, quest’ultimo è tenuto a versare il tributo
nella misura minima del 10%. Nulla viene precisato quando gli occupanti
sono più di uno.

Può aversi il caso del fabbricato, dotato di unica rendita, che non
viene utilizzato dal possessore, il quale, invece, ha concesso in uso o
locazione tutti gli spazi ad altri soggetti; qui sorge il problema della
imputazione della quota del tributo, individuata tra il 10 e il 30 per
cento, tra i diversi soggetti che occupano l´immobile.

La soluzione che appare più logica sarebbe quella di ripartire in modo
proporzionale il totale del dovuto in base ai metri quadrati
effettivamente utilizzati da ogni soggetto occupante.
Il Sole 24 Ore - Norme e Tributi, p. 15 - L´ufficio in affitto paga al
metro - Forte

 

ALTRE NOTIZIE

Diabete, un palermitano su tre segue poco la terapia
A Palermo e provincia un paziente diabetico su tre (pari al 34%) presenta una bassa aderenza alla terapia prescritta dal medico, cioè segue poc...
Leggi tutto
Parifica Corte dei Conti, Sunseri (M5S):
"Se Musumeci vuol esser credibile a Roma occorre che si presenti con un piano di riforme tale che possa rassicurare...
Leggi tutto
Un presepe per non dimenticare gli ultimi di questo mondo
Un tronco, recuperato in mare, al posto della capanna. Un congolese e una peruviana al posto di Giuseppe, Maria e de...
Leggi tutto
Paceco, avviato il programma di eventi
Ha preso il via “A Natale Puoi 2019, il programma degli eventi natalizi che animeranno Paceco e le frazioni di Nubia e Dattilo fino al prossimo 6 genn...
Leggi tutto
Gangi, “Aperitivo con l’Arte, visita al laboratorio di restauro della TRAART Restauri” organizzato da Nuova Accademia degli Industriosi e BCsicilia
Organizzata da Nuova Accademia degli Industriosi di Gangi e da BCsicilia si terrà domenica 15 dicembre 2019 con inizio alle ore 20,00 “Aperiti...
Leggi tutto
Oggi esce “Per una volta” - il nuovo brano di DENSO
Un altro singolo per il cantautore palermitano, che con questa ballata rock ci parla di sogni, dei sacrifici fatti p...
Leggi tutto

Video
Guardali tutti

Oggi al Cinema

Orario voli aeroporto Trapani

Oroscopo giornaliero

Gioacchino Lentini su Gorghi Tondi: il villaggio perso nel tempo:
Fino al 1945 il villaggio in questione era abitato dai proprietari dei vari caseggiati, che lo popolavano dalla stagione estiva, durante la vendemmia, fino al termine della raccolta delle olive. I bossoli delle cartucce che affiorano dalla vegetazione risalgono a prima del 1998, anno in cui venne istituita la riserva naturale, e da allora nessun cacciatore si è permesso di esercitare bracconaggio all’interno della stessa in quanto porta alla violazione delle normative vigenti per i pos


raffaela vergine su UNA NUOVA CASA PER I CANI PIÙ BISOGNOSI:
lodevole l´iniziativa ma sarebbe bene finanziare campagne di sterilizzazione di massa sopratutto dalle grandi associazioni nazionali che potrebbero anche spingere sul governo a legiferare l´obbligo della sterilizzazione. Invece la parola sterilizzazione viene usata da pochi o da nessuno .


Claudia Cardinale su Al Giotto Park tutti i giorni giostre a solo un euro:
E aperto


Antonio Lufrano su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Se riceveremo altri comunicati li pubblicheremo.


Giorgio pACE su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Gradirei essere aggiornato in previsione di condurre Gruppi di Soci CAI (Club Alpino Italiano) ad assistere, come ho già fatto alcuni anni prima della chiusura, alle attività della pesca, dalla calate delle reti, alla lavorazione. Grazie, cordiali saluti e Buona Pasqua. Giorgio Pace


Antonio su VIII GRANFONDO DELLE VALLI SEGESTANE:
Da 3 anni che partecipiamo a questa gara e ogni anno è sempre un´emozione incredibile, la gara è abbastanza dura ma la bellezza del paesaggio e gli innumerevoli single track, sono la ricompensa alla fatica. Una Granfondo diversa che ogni appassionato dovrebbe fare.


Ignazio Pollina su Lettera agli ex studenti di Salvatore Agueci:
Ovviamente grazie per il pensiero, porto con me dei bei ricordi soprattutto dell´ultimo anno 95/96. Con affetto.


Carmelo De Rubeis su Gelarda (Lega): ´Orlando veloce a iscrivere migranti all´anagrafe, con le vittime palermitane di racket e usura invece sonnecchia´:
grandissima verità - anche perchè, non può esser solo un caso, che tra Orlando e Falcone, a suo tempo, non scorresse buon sangue!


Vincenzo su Tagli vitalizi, Mancuso (FI): ´Dal M5S infinita ipocrisia verso Miccichè´:
Di quale onestà parla questo signore, di quale legge parla, quella che si sono fatta loro stessi per prendete un sacco di soldi senza far nulla. Questo signore se fosse veramente onesto dovrebbe parlare di disonestà intellettuale. Se fosse onesto per la sua dichiarazione dovrebbe dimettersi assieme al suo amico Miccichè. Tanto per quello che producono potrebbero benissimo starsene a casa.


Mickey su EVENTO REDDITO DI CITTADINANZA E QUOTA 100, DOMENICA 24 FEBBRAIO A CAMPOBELLO:
Certo facendo assistenzialismo con i soldi di chi lavora


TrapaniOk - registrazione Tribunale di Palermo n° 17/2014 - Direttore responsabile Antonio Pasquale Lufrano

Via N. Turrisi, 13 - 90139 Palermo - iscritta al ROC n. 17155 ISSN: 2037-1152 - P.Iva: 05763290821

Tutti i diritti riservati. Le immagini, i video e i contenuti di questo sito web sono di proprietà di TrapaniOk. Ogni utilizzo del materiale on-line senza consenso scritto è assolutamente vietato

Cookie policy | Privacy policy

powered by
First Web