Home    Politica    Cronaca    Salute    Un caffè con...    Sport    Nera    Economia    Cultura    Tempo libero    Gusto    Turismo    Contatti
 
 
 

Inserita in Cronaca il 18/10/2014 da redazione

Sopralluoghi su monte Inici dopo incendi e cadute massi.

Sopralluoghi
COMUNE DI CASTELLAMMARE DEL GOLFO
Provincia di Trapani
Comunicato Stampa N 26/b
18 ottobre 2014
Comune di Castellammare del Golfo- Corso Bernardo Mattarella n. 24.
Sopralluoghi su monte Inici dopo incendi e cadute massi.
Il sindaco e l’assessore alla Protezione Civile: “La montagna è un bene da tutelare. Stiamo lavorando per reperire fondi esterni al bilancio”
«L’amministrazione comunale ritenendo la montagna di Inici un bene da tutelare, non solo per le bellezze paesaggistiche che offre, ma anche e soprattutto per il mantenimento dell’ecosistema, lo sviluppo del territorio in termini turistici e di creazione di posti di lavoro, si è impegnata, per quanto nelle sue competenze e possibilità, per la sua salvaguardia, lavorando per reperire fondi esterni al bilancio comunale, poich´ le risorse disponibili sono insufficienti per la risoluzione di tutti i problemi che interessano il Monte Inici». Lo affermano il sindaco Nicolò Coppola e l’assessore alla Protezione Civile Antonino Marchese. In risposta al comunicato stampa del coordinamento “Salviamo monte Inici”, il sindaco e l’assessore forniscono dettagliata spiegazione su quanto fatto fino ad oggi dall’amministrazione comunale. «Certamente l’amministrazione non ha dimenticato cosa è successo nell’estate del 1974 ed in funzione anche di quella esperienza, quando in estate un incendio ha devastato l’area boschiva a ridosso del paese e non solo, l’ufficio comunale di Protezione Civile, nella persona del dottor Gaspare Turrigiano, ha provveduto a predisporre una nota di richiesta di sopralluogo per la verifica di tutti i costoni di Monte Inici, prospicienti l’abitato di Castellammare, indirizzandola al Comando del Corpo Forestale, Servizio Ispettivo delle Foreste di Trapani, al dipartimento regionale azienda Foreste Demaniali di Trapani, al Genio Civile di Trapani. Quando nella notte tra il 4 ed il 5 ottobre un masso, rotolando lungo il pendio della montagna subito dopo il Belvedere nella direzione Trapani, ha saltato la sede stradale della SS.187 interessando il guard-rail, incurvandolo e proseguendo la sua corsa verso il mare (ed in riferimento al comunicato pervenuto si precisa che la zona soprastante la sede stradale, interessata dalla caduta del masso, allo stato attuale non risulta fornita di alcuna rete paramassi), l’ufficio ha provveduto con una prima nota, a richiedere un sopralluogo congiunto per la verifica del pendio. Successivamente -affermano il sindaco Nicolò Coppola e l’assessore Antonino Marchese- con nota del 13 ottobre, ha comunicato la conferma della data del sopralluogo. Le due note sono state anticipate via fax ed inviate ai seguenti Enti: ispettorato Forestale di Trapani, dipartimento regionale Foreste Demaniali, Genio Civile di Trapani, assessorato regionale Territorio ed Ambiente, Protezione Civile, Prefettura, ufficio Protezione Civile della Provincia di Trapani, comando Provinciale dei Vigili del Fuoco di Trapani. Il 14 ottobre è stato effettuato il sopralluogo ed il funzionario dell’ispettorato Forestale, si è impegnato a procedere alla formazione di una squadra specifica per effettuare interventi di bonifica dei massi di dimensione medio/piccola, posizionati nel tratto di montagna compreso tra la base del costone e la Statale 187, rinviando gli eventuali interventi di verifica dei massi sul costone, a personale specializzato, che allo stato attuale, però, non è possibile reperire. Il funzionario del Genio Civile, verificato che il tratto in esame risultava scoperto da protezione da caduta massi, si è impegnato a ricercare i fondi per la redazione di un progetto di messa in sicurezza con l’utilizzo di rete paramassi».
Messa in sicurezza dei massi di maggiori dimensioni e pulizia del canale di via Lavinaro- «In riferimento alla messa in sicurezza dei massi di maggiori dimensioni e alla pulizia del Canalone di via Lavinaro si fa presente che già in precedenza l’ufficio si era attivato a contattare il comando dei Vigili del Fuoco, ricevendo una immediata disponibilità per un sopralluogo del Nucleo Speleo-alpino-fluviale. Successivamente -proseguono il sindaco Nicolò Coppola e l’assessore Antonino Marchese- il capo squadra del nucleo SAF ha comunicato di aver già effettuato il sopralluogo, ma di non poter intervenire perch´ il gruppo si occupa esclusivamente del soccorso tecnico urgente. L’amministrazione ha contattato il responsabile della Protezione civile di Trapani, per individuare un professionista esperto geologo rocciatore ed impresa qualificata per la messa in sicurezza di massi su costone roccioso. Il 19 settembre è stato contattato il geologo Angelo Leotta di Catania, concordando un sopralluogo per il 22 settembre. Nel frattempo l’amministrazione ha ricercato presso il Genio Civile di Trapani la possibilità di un finanziamento delle necessarie somme per la messa in sicurezza, ricevendo un impegno a verificare la possibilità di un finanziamento mirato. Siamo in attesa di risposta».
Pulizia dell’alveo del “Vallone Petrazzi” di via Lavinaro- «Per quanto riguarda la pulizia dell’alveo del “Vallone Petrazzi” e del canale di gronda ubicato nelle vicinanze della via porta Fraginesi, i due canali, su richiesta dell’amministrazione –spiegano il sindaco Coppola e l’assessore Marchese-, sono stati inseriti dal Genio Civile di Trapani, nei lavori da eseguire a loro cura e spese, grazie all’interessamento dell’ingegnere capo del Genio Civile, Salvatore Pirrone, e dell’architetto Motisi».
Mappatura delle zone sensibili- «Per quanto riguarda la mappatura dei terreni in zone sensibili per prevenire gli incendi -concludono il sindaco Nicolò Coppola e l’assessore Antonino Marchese- , si precisa che è in lavorazione e si farà di tutto per la definizione entro il termine indicato (dicembre 2014)».

 

ALTRE NOTIZIE

Straordinaria affluenza di pubblico: seconda collettiva internazionale d´arte "I colori degli artisti a Comiso per la legalità e un mondo migliore" omaggio a Salvatore Fiume
La città di Comiso è stata invasa dall’arte e dalla bellezza in occasione dell’inaugurazione della seconda Collettiva internazionale d’A...
Leggi tutto
WWF: le scuole devono fare la corretta raccolta differenziata dei rifiuti
Il WWF Sicilia Area Mediterranea ha inviato una nota ai Dirigenti Scolastici delle province di Trapani, Agrigento, R...
Leggi tutto
Il rispetto bipartisan tributato a Sebastiano Tusa dovrebbe farci riflettere sull´importanza della scelta degli uomini di governo
Pontrelli e Tantino(Diventerà Bellissima): Classe politica e società civile hanno pianto trasversalme...
Leggi tutto
Marsala: il Csr-Aias ospita oggi (sabato 19) e domenica 20 la 42ma mostra ornitologica. Domenica la premiazione dei
Il Centro di riabilitazione CSR-AIAS di Marsala ospiterà per la prima volta la Mostra Ornitologica Città di Marsala, evento sempre molt...
Leggi tutto
Leopolda10 ha fatto il pieno di idee progetti e partecipanti
Alla Leopolda tantissima gente  interessata; tanti i curiosi, per capire cosa sta succedendo e tanti sono rimasti fuori per ragioni di sicurezza, per ...
Leggi tutto
Coordinamento Consulta del Sud, da Roma cominciano i lavori, Magistro (Sicilia): “Mai accaduto che tutti i giovani del Mezzogiorno si unissero, seguiranno incontri al Senato, Camera e Ministeri”
Si è conclusa giovedì la tre giorni di lavori inaugurali del Coordinamento della Consulta del Sud, il nuovo organo interregionale e apar...
Leggi tutto

Video
Guardali tutti

Oggi al Cinema

Orario voli aeroporto Trapani

Oroscopo giornaliero

Gioacchino Lentini su Gorghi Tondi: il villaggio perso nel tempo:
Fino al 1945 il villaggio in questione era abitato dai proprietari dei vari caseggiati, che lo popolavano dalla stagione estiva, durante la vendemmia, fino al termine della raccolta delle olive. I bossoli delle cartucce che affiorano dalla vegetazione risalgono a prima del 1998, anno in cui venne istituita la riserva naturale, e da allora nessun cacciatore si è permesso di esercitare bracconaggio all’interno della stessa in quanto porta alla violazione delle normative vigenti per i pos


raffaela vergine su UNA NUOVA CASA PER I CANI PIÙ BISOGNOSI:
lodevole l´iniziativa ma sarebbe bene finanziare campagne di sterilizzazione di massa sopratutto dalle grandi associazioni nazionali che potrebbero anche spingere sul governo a legiferare l´obbligo della sterilizzazione. Invece la parola sterilizzazione viene usata da pochi o da nessuno .


Claudia Cardinale su Al Giotto Park tutti i giorni giostre a solo un euro:
E aperto


Antonio Lufrano su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Se riceveremo altri comunicati li pubblicheremo.


Giorgio pACE su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Gradirei essere aggiornato in previsione di condurre Gruppi di Soci CAI (Club Alpino Italiano) ad assistere, come ho già fatto alcuni anni prima della chiusura, alle attività della pesca, dalla calate delle reti, alla lavorazione. Grazie, cordiali saluti e Buona Pasqua. Giorgio Pace


Antonio su VIII GRANFONDO DELLE VALLI SEGESTANE:
Da 3 anni che partecipiamo a questa gara e ogni anno è sempre un´emozione incredibile, la gara è abbastanza dura ma la bellezza del paesaggio e gli innumerevoli single track, sono la ricompensa alla fatica. Una Granfondo diversa che ogni appassionato dovrebbe fare.


Ignazio Pollina su Lettera agli ex studenti di Salvatore Agueci:
Ovviamente grazie per il pensiero, porto con me dei bei ricordi soprattutto dell´ultimo anno 95/96. Con affetto.


Carmelo De Rubeis su Gelarda (Lega): ´Orlando veloce a iscrivere migranti all´anagrafe, con le vittime palermitane di racket e usura invece sonnecchia´:
grandissima verità - anche perchè, non può esser solo un caso, che tra Orlando e Falcone, a suo tempo, non scorresse buon sangue!


Vincenzo su Tagli vitalizi, Mancuso (FI): ´Dal M5S infinita ipocrisia verso Miccichè´:
Di quale onestà parla questo signore, di quale legge parla, quella che si sono fatta loro stessi per prendete un sacco di soldi senza far nulla. Questo signore se fosse veramente onesto dovrebbe parlare di disonestà intellettuale. Se fosse onesto per la sua dichiarazione dovrebbe dimettersi assieme al suo amico Miccichè. Tanto per quello che producono potrebbero benissimo starsene a casa.


Mickey su EVENTO REDDITO DI CITTADINANZA E QUOTA 100, DOMENICA 24 FEBBRAIO A CAMPOBELLO:
Certo facendo assistenzialismo con i soldi di chi lavora


TrapaniOk - registrazione Tribunale di Palermo n° 17/2014 - Direttore responsabile Antonio Pasquale Lufrano

Via N. Turrisi, 13 - 90139 Palermo - iscritta al ROC n. 17155 ISSN: 2037-1152 - P.Iva: 05763290821

Tutti i diritti riservati. Le immagini, i video e i contenuti di questo sito web sono di proprietà di TrapaniOk. Ogni utilizzo del materiale on-line senza consenso scritto è assolutamente vietato

Cookie policy | Privacy policy

powered by
First Web