Home    Politica    Cronaca    Salute    Un caffè con...    Sport    Nera    Economia    Cultura    Tempo libero    Gusto    Turismo    Contatti
 
 
 

Inserita in Un caffè con... il 22/07/2021 da Cinzia Testa

Chi pagherà la procedura di infrazione che l’Unione Europea ha avviato nei confronti dello Stato Italiano?

Abbiamo analizzato attentamente la procedura di infrazione che l’Unione Europea ha avviato nei confronti della Stato italiano con particolare riferimento alla magistratura onoraria, abbiamo letto diversi articoli e commenti a riguardo. In particolare, condividiamo una serie di articoli che dicono che i magistrati devono essere responsabili della loro gestione. Principio più che condivisibile, ma che al contempo fa sorgere un interrogativo: quando l’Italia viene sanzionata dall’Unione Europea perché la politica italiana non ha rispettato le regole comunitarie o i principi dettati dall’Unione Europea, chi paga effettivamente questa sanzione inflitta al nostro paese?

Non c’è dubbio. La paga la comunità, cioè in altre parole paga lo Stato attraverso le risorse dei cittadini.

Forse la politica, o meglio in questo caso la magistratura, dovrebbe allargare l’orizzonte e dire che se la comunità politica non è stata in grado di rispettare le regole non può chiedere ai cittadini di pagarne le colpe; soprattutto per le sanzioni nate dall’inadeguatezza di chi ha agito in maniera a dir poco inefficiente.

Sono domande che sorgono spontanee.

Certo noi non abbiamo, come si suol dire, la palla di vetro con le soluzioni a portata di mano, però delle riflessioni ad alta voce ci permettiamo di farle: quando un cittadino sbaglia viene sanzionato e paga, mentre quando sbaglia la politica, paga sempre il cittadino e non il politico.

Forse sarebbe più corretto agire miratamente secondo la formula del “chi sbaglia paga”: in questo caso, se l’Italia viene sanzionata perché non rispetta le regole comunitarie (alle quali ha aderito a gran voce e di cui ha condiviso i principi comunitari) forse dovrebbe essere giudicata così come avviene a livello regionale. Cioè quando la classe politica non rispetta le regole, la Conti dei Conti provvede meritatamente alla citazione in giudizio per danno erariale.

In questo caso il danno erariale lo fa il Governo e sarebbe giusto che chi in quel momento occupava le sedie venga sanzionato in modo serio per i danni che ha arrecato al paese, sia diretti che indiretti: quelli diretti sarebbero le eventuali sanzioni inflitte, quelli indiretti sono le ripercussioni che incidono sul sistema economico.
La tutela della magistratura è un tassello fondamentale per il buon funzionamento del paese. Come il Presidente Draghi in altri tempi ha sostenuto: “una magistratura non efficiente crea le condizioni per un sistema economico fragile e debole e soprattutto non incentiva gli imprenditori – soprattutto quelli internazionali – a fare investimenti per la mancanza della certezza nel contenzioso”.

 

ALTRE NOTIZIE

Difendiamo il Terzo Settore che è un Patrimonio Sociale insostituibile Con ANAS
La  presidenza della Rete ANAS (Associazione Nazionale di Azione Sociale) dove avere appreso della conversione del Decreto legge fiscale, al Senato, c...
Leggi tutto
Sicurezza Alimentare pediatrica con ANAS Lazio
A Roma, nella sala convegni della sede operativa di Anas Lazio, unitamente a Anas Torrevecchia, cardiores, pane sociale e Ale for life si continuano l...
Leggi tutto
Eletto il nuovo presidente della RETE ANAS Sardegna
Si è svolta in data odierna ( 4 dicembre 2021) l´assemblea regionale della RETE ANAS (Associazione Nazionale  di Azione Sociale) della Sa...
Leggi tutto
Garanzia Giovani opportunità per l´inserimento nel mondo del lavoro per i giovani
La Rete Associativa ANAS (Associazione Nazionale di Azione Sociale) non è una organizzazione di enti senza scopo di lucro a carattere nazionale...
Leggi tutto
Sindaco di Trapani replica ai M5S sulle segnalazioni e diffidi
Com´è noto, dopo decenni di chiacchiere e false promesse, finalmente grazie alla sinergica intesa e concreta operosità dell´...
Leggi tutto
AL PROFESSOR SERGIO GIVONE IL PREMIO LEOPARDIANO “LA GINESTRA” ALLA QUATTORDICESIMA EDIZIONE
L’edizione 2021 del Premio “La Ginestra” che si svolgerà domenica mattina 5 dicembre alle ore 11.00 a Ercolano in provincia di Napoli nella Vil...
Leggi tutto

Video
Guardali tutti

Oggi al Cinema

Orario voli aeroporto Trapani

Oroscopo giornaliero

Nicola su Il sindaco di Castellammare del Golfo: "Pronti ad ospitare la seconda stagione di Màkari":
In effetti sono tutti rimasti particolarmente attratti da Castelluzzo del Golfo


clorinda su LE OLIMPIADI: TRA MITO E STORIA:
Grazie per l´articolo, è stato molto utile per integrare le conoscenze dei miei alunni impegnati con la maturità 2020


Gioacchino Lentini su Gorghi Tondi: il villaggio perso nel tempo:
Fino al 1945 il villaggio in questione era abitato dai proprietari dei vari caseggiati, che lo popolavano dalla stagione estiva, durante la vendemmia, fino al termine della raccolta delle olive. I bossoli delle cartucce che affiorano dalla vegetazione risalgono a prima del 1998, anno in cui venne istituita la riserva naturale, e da allora nessun cacciatore si è permesso di esercitare bracconaggio all’interno della stessa in quanto porta alla violazione delle normative vigenti per i pos


raffaela vergine su UNA NUOVA CASA PER I CANI PIÙ BISOGNOSI:
lodevole l´iniziativa ma sarebbe bene finanziare campagne di sterilizzazione di massa sopratutto dalle grandi associazioni nazionali che potrebbero anche spingere sul governo a legiferare l´obbligo della sterilizzazione. Invece la parola sterilizzazione viene usata da pochi o da nessuno .


Claudia Cardinale su Al Giotto Park tutti i giorni giostre a solo un euro:
E aperto


Antonio Lufrano su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Se riceveremo altri comunicati li pubblicheremo.


Giorgio pACE su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Gradirei essere aggiornato in previsione di condurre Gruppi di Soci CAI (Club Alpino Italiano) ad assistere, come ho già fatto alcuni anni prima della chiusura, alle attività della pesca, dalla calate delle reti, alla lavorazione. Grazie, cordiali saluti e Buona Pasqua. Giorgio Pace


Antonio su VIII GRANFONDO DELLE VALLI SEGESTANE:
Da 3 anni che partecipiamo a questa gara e ogni anno è sempre un´emozione incredibile, la gara è abbastanza dura ma la bellezza del paesaggio e gli innumerevoli single track, sono la ricompensa alla fatica. Una Granfondo diversa che ogni appassionato dovrebbe fare.


Ignazio Pollina su Lettera agli ex studenti di Salvatore Agueci:
Ovviamente grazie per il pensiero, porto con me dei bei ricordi soprattutto dell´ultimo anno 95/96. Con affetto.


Carmelo De Rubeis su Gelarda (Lega): ´Orlando veloce a iscrivere migranti all´anagrafe, con le vittime palermitane di racket e usura invece sonnecchia´:
grandissima verità - anche perchè, non può esser solo un caso, che tra Orlando e Falcone, a suo tempo, non scorresse buon sangue!


TrapaniOk - registrazione Tribunale di Palermo n° 17/2014 - Direttore responsabile Antonio Pasquale Lufrano

Via N. Turrisi, 13 - 90139 Palermo - iscritta al ROC n. 17155 ISSN: 2037-1152 - P.Iva: 05763290821

Tutti i diritti riservati. Le immagini, i video e i contenuti di questo sito web sono di proprietà di TrapaniOk. Ogni utilizzo del materiale on-line senza consenso scritto è assolutamente vietato

Cookie policy | Privacy policy

powered by
First Web