Home    Politica    Cronaca    Salute    Un caffè con...    Sport    Nera    Economia    Cultura    Tempo libero    Gusto    Turismo    Contatti
 
 
 

Inserita in Tempo libero il 23/02/2021 da Cinzia Testa

Il viaggio introspettivo di Mindhunter

Il
Il mondo della TV ci ha sempre più spesso avvicinato al tema dell’investigazione attraverso numerosissime serie a sfondo poliziesco. Sono sempre di più infatti le serie basate sull’investigazione al fine di risolvere numerosi crimini di diversa natura, tra i quali ricordiamo le più famose CSI, Criminal Minds, Law and Order e molte altre che hanno riscosso un enorme successo tra il pubblico e soprattutto tra gli appassionati del genere.

Nel 2017 è apparsa su Netflix un’altra serie basata sull’investigazione ma che, diversamente da tutte le altre, volge uno sguardo al passato e si basa soprattutto sulla figura dello stesso assassino; si tratta di Mindhunter.
Questa è basata sull’omonimo libro Scritto da Mark Olshaker e John E. Douglas, quest’ultimo è l’agente speciale su cui si basa uno dei protagonisti della serie.

A differenza di tutte le altre serie che affrontano le delicate tematiche riguardanti il mondo dell’investigazione, Mindhunter racconta come l’FBI abbia iniziato ad attribuire ai vari assassini il termine di “serial killer” al seguito di aver analizzato diversi fascicoli riguardanti i più cruenti omicidi compiuti negli USA negli anni ‘70.
I due protagonisti sono gli agenti Holden Ford, un negoziatore, e Bill Tench, un agente del reparto di scienze comportamentali dell’FBI. A loro si affiancherà successivamente anche la dottoressa Wendy Carr, una docente di psicologia dell’Università di Boston.

I tre sono accomunati dallo stesso interesse, capire cosa abbia spinto alcuni tra i più spietati assassini a commettere gli omicidi per cui sono stati accusati e di cui stanno scontando la loro pena in carcere; per fare questo i due agenti, in collaborazione con la professoressa, si recano nei penitenziari di tutti gli Stati Uniti per incontrare i vari assassini ed intervistarli attraverso domande sulla loro vita privata, sul loro passato e sul perchè siano arrivati a compiere i vari omicidi per il quale sono accusati.
Al fine di entrare in confidenza e fare sentire il condannato a suo agio gli agenti pongono le domande in maniera colloquiale ed amichevole, cercando di non farlo sentire attaccato, ma al contrario mettendolo in una condizione di comfort al fine di farlo confidare il più possibile.
Quello che scoprono gli agenti attraverso queste interviste risulta tanto interessante quanto sconvolgente; la maggior parte di loro infatti non sono altro che vittime loro stessi di abusi e maltrattamenti che hanno subìto in passato, che li hanno portati col tempo a diffidare dalle persone che stanno a loro intorno e a non sentirsi in colpa nel compiere i vari omicidi, ma al contrario sentendosi in questo modo liberati da un peso considerando quello che hanno fatto come qualcosa di moralmente giusto per loro.
I vari condannati sono inoltre personaggi realmente esistiti nella cronaca statunitense, il che porta la serie ad avere un aspetto non solo interessante, ma anche veritiero.

La serie ha riscosso un enorme successo e ha portato l’attore protagonista Jonathan Groff, interprete dell’agente Holden Ford, a vincere nel 2017 il Satellite Award come Miglior Attore di una serie televisiva drammatica.

Mindhunter è composta da due stagioni per un totale di 19 puntate, ma sembra ufficiale la non volontà di non crearne una nuova nuova stagione, cosa che è comunque dispiaciuta agli affezionati intenti a voler sapere quali sarebbero state le future vicende dei vari protagonisti.
Si chiuderà davvero la serie senza un’ulteriore stagione o potremo ancora vedere gli agenti Ford e Tench all’opera? Il tempo ci darà le risposte, nel frattempo tentiamo la fortuna sulle principali piattaforme dedicate alle Slot Gratis.


 

ALTRE NOTIZIE

Parco eolico off shore, ancora dubbi: Trapani chiede altri 30 giorni
Ulteriori 30 giorni di proroga per poter presentare osservazioni al progetto per il parco eolico offshore al largo delle isole Egadi. Lo ha chiesto al...
Leggi tutto
Stabilizzati due lavoratori ASU del Comune di Erice
Due lavoratori ASU del Comune di Erice hanno firmato oggi il contratto a tempo parziale per 18 ore settimanali con il quale sono stati assunti al term...
Leggi tutto
Parco di Segesta: riprendono gli scavi nell’area dell’Agorà
Avviata all´interno del Parco archeologico di Segesta una campagna di scavo finalizzata a rimettere in luce il fronte relativo al prospetto orie...
Leggi tutto
Scuola: Sindacati Sicilia, Musumeci riconsideri aumento didattica in presenza
“Musumeci riconsideri l’aumento della didattica in presenza al 75% nelle scuole secondarie di secondo grado. È evidente a tutti che non ci sono le con...
Leggi tutto
Ricordi di Sicilia: eventi del teatro dalla Magna Grecia 2500 A.C. al 1975 D.C.
Sicilia, eventi del teatro dalla Magna Grecia 2500 A.C. al 1975 D.C. “L’Italia senza la Sicilia, non lascia nello spirito immagine alcuna. È in Sicil...
Leggi tutto
Alle 18:00 si presenta online il libro di Cesare Capitti “Città e Periferia
Organizzato da BCsicilia e Maurfix Editore si terrà lunedì 1 marzo 2021 alle ore 18,00 la presentazione del libro di Cesare Capitti “Cit...
Leggi tutto

Video
Guardali tutti

Oggi al Cinema

Orario voli aeroporto Trapani

Oroscopo giornaliero

clorinda su LE OLIMPIADI: TRA MITO E STORIA:
Grazie per l´articolo, è stato molto utile per integrare le conoscenze dei miei alunni impegnati con la maturità 2020


Gioacchino Lentini su Gorghi Tondi: il villaggio perso nel tempo:
Fino al 1945 il villaggio in questione era abitato dai proprietari dei vari caseggiati, che lo popolavano dalla stagione estiva, durante la vendemmia, fino al termine della raccolta delle olive. I bossoli delle cartucce che affiorano dalla vegetazione risalgono a prima del 1998, anno in cui venne istituita la riserva naturale, e da allora nessun cacciatore si è permesso di esercitare bracconaggio all’interno della stessa in quanto porta alla violazione delle normative vigenti per i pos


raffaela vergine su UNA NUOVA CASA PER I CANI PIÙ BISOGNOSI:
lodevole l´iniziativa ma sarebbe bene finanziare campagne di sterilizzazione di massa sopratutto dalle grandi associazioni nazionali che potrebbero anche spingere sul governo a legiferare l´obbligo della sterilizzazione. Invece la parola sterilizzazione viene usata da pochi o da nessuno .


Claudia Cardinale su Al Giotto Park tutti i giorni giostre a solo un euro:
E aperto


Antonio Lufrano su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Se riceveremo altri comunicati li pubblicheremo.


Giorgio pACE su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Gradirei essere aggiornato in previsione di condurre Gruppi di Soci CAI (Club Alpino Italiano) ad assistere, come ho già fatto alcuni anni prima della chiusura, alle attività della pesca, dalla calate delle reti, alla lavorazione. Grazie, cordiali saluti e Buona Pasqua. Giorgio Pace


Antonio su VIII GRANFONDO DELLE VALLI SEGESTANE:
Da 3 anni che partecipiamo a questa gara e ogni anno è sempre un´emozione incredibile, la gara è abbastanza dura ma la bellezza del paesaggio e gli innumerevoli single track, sono la ricompensa alla fatica. Una Granfondo diversa che ogni appassionato dovrebbe fare.


Ignazio Pollina su Lettera agli ex studenti di Salvatore Agueci:
Ovviamente grazie per il pensiero, porto con me dei bei ricordi soprattutto dell´ultimo anno 95/96. Con affetto.


Carmelo De Rubeis su Gelarda (Lega): ´Orlando veloce a iscrivere migranti all´anagrafe, con le vittime palermitane di racket e usura invece sonnecchia´:
grandissima verità - anche perchè, non può esser solo un caso, che tra Orlando e Falcone, a suo tempo, non scorresse buon sangue!


Vincenzo su Tagli vitalizi, Mancuso (FI): ´Dal M5S infinita ipocrisia verso Miccichè´:
Di quale onestà parla questo signore, di quale legge parla, quella che si sono fatta loro stessi per prendete un sacco di soldi senza far nulla. Questo signore se fosse veramente onesto dovrebbe parlare di disonestà intellettuale. Se fosse onesto per la sua dichiarazione dovrebbe dimettersi assieme al suo amico Miccichè. Tanto per quello che producono potrebbero benissimo starsene a casa.


TrapaniOk - registrazione Tribunale di Palermo n° 17/2014 - Direttore responsabile Antonio Pasquale Lufrano

Via N. Turrisi, 13 - 90139 Palermo - iscritta al ROC n. 17155 ISSN: 2037-1152 - P.Iva: 05763290821

Tutti i diritti riservati. Le immagini, i video e i contenuti di questo sito web sono di proprietà di TrapaniOk. Ogni utilizzo del materiale on-line senza consenso scritto è assolutamente vietato

Cookie policy | Privacy policy

powered by
First Web