Home    Politica    Cronaca    Salute    Un caffè con...    Sport    Nera    Economia    Cultura    Tempo libero    Gusto    Turismo    Contatti
 
 
 

Inserita in Un caffè con... il 26/11/2020 da Cinzia Testa

Riflessioni geopolitiche del Generale Bartolomeu Constantin Savoiu

Il generale Bartolomeu Constantin Savoiu, generale delle riserve delle forze di terra rumene (nonché capo della Gran Loggia nazionale rumena all’interno della massoneria rumena) ha analizzato luci e ombre del futuro dell’occidente e non solo.

Generale, qual è la cosa che le preme di più sottolineare relativamente alla complessa questione del fondamentalismo islamico?

Mi interessa per prima cosa difendere la cristianità e lottare per il futuro della società Europea. Il nostro è un momento storico in cui 2000 anni di storia europea rischiano di essere spazzati via nel totale silenzio e indifferenza. Un po’ per il distacco di tutti i dirigenti europei, che hanno lasciato passo passo che l’islam penetrasse in Europa e un po’ per la mancanza di conoscenza che regna sovrana. Se i cristiani leggessero il corano, saprebbero qual è la minaccia imminente di cui parlo: lo scopo finale dell’islam, espresso chiaramente, è la creazione di un califfato islamico mondiale, in cui non c’è spazio per le altre religioni. Noi nella Sacra Bibbia non troveremo mai principi secondo i quali tutto il mondo debba convertirsi al cristianesimo. Quindi è evidente che è un aspetto da conoscere e da cui guardarsi con coscienza e consapevolezza. Un altro aspetto fondamentale, a dir poco rischioso, dei giorni nostri è la connessione tra immigrazione incontrollata e il piano dell’Islam di espandersi in tutto il mondo: il messaggio riportato nel corano è chiaro, noi siamo infedeli, un giorno dobbiamo sparire. E quale miglior modo potrebbe esserci, se non di entrare nelle nostre terre, di stabilirvisi e di diffondere a poco a poco la religione islamica? Siamo davanti a un’invasione pianificata per invadere l’Europa. La natalità europea è negativa, mentre la natalità fra i musulmani è 5 volte più grande, il nuovo sultano di Turchia, Erdogan, progetta, passo dopo passo di conquistare l’Europa mentre Merkel, Conte, Macron non proferiscono parola e nel frattempo il Papa sostiene che abbiamo bisogno dei migranti perché l’Italia non ha più bambini. Siamo davvero lontani dai tempi in cui Giovanni Paolo II diceva: “non abbiate paura, dobbiamo lottare”. Se non lottiamo, con la cultura e la diffusione della conoscenza, rischiamo che un giorno il mondo cristiano tramonti.

Come prevede il futuro dell’Europa?

Un futuro molto scuro. Boualem Sansal ha scritto un libro illuminante a riguardo, intitolato “2084, la fine del mondo”: ispirandosi all’idea di “1984” di Orwell che raccontava di un futuro distopico governato da un regime totalitario, Sansal si proietta col suo libro in un futuro in cui tutta l’Europa è islamizzata. Un’ipotesi che lascia svariati spunti di riflessione e che va dritta al punto, al come potrebbe essere se.. E poi, l’interrogativo davvero agghiacciante è: “siamo davanti a distopia o a una semplice proiezione futura?”. Basti ricordare che in Egitto, i Fratelli Musulmani dal 1938 teorizzano la costruzione di una futura civiltà Musulmana mondiale.

Lei pensa che esista un legame tra tutto ciò e le elezioni americane?

A mio avviso negli Stati Uniti d’ America stiamo assistendo a un incredibile complotto: per la prima volta gli islamisti hanno fatto una coalizione con la sinistra. La sinistra neo-comunista, marxista che va da George Soros a Barak Obama, Obama che rinnega il suo stesso nome (Hussein) e le sue origini.
Obama e Biden insieme, nella Black lives matter antifa stanno portando avanti un’incredibile operazione di disinformazione e di frode. Se Biden riuscirà a guadagnare la Casa Bianca, lo avrà fatto con una frode che avrà distrutto, cancellato, un partito. Io ho conosciuto il vero Partito Democratico, quello di Kennedy e posso affermare che era ben diverso da quello che purtroppo conosciamo oggi, cioè un puro partito di sinistra, neo comunista.

La connessione tra questa situazione e la minaccia rappresentata dall’islamismo è semplice: i partiti di sinistra sono tutti pro islam, dunque perpetrano l’idea che l’accoglienza sia la soluzione, mentre la chiusura sia un atto egoistico inumano; la questione però è molto più complessa di quanto sembri, per cui occorre oltrepassare il muro del perbenismo per cogliere la problematicità intrinseca all’argomento.

Nel 1990 Michel Rocard, Primo Ministro socialista in Francia ha detto: “La Francia non può ricevere la miseria dal mondo intero“; e ciò trent’anni fa, quando ancora la questione non aveva raggiunto il livello emergenziale attuale. In Europa siamo ciechi e la sinistra ha tradito le nostre tradizioni europee. Non si riesce, anzi non si vuole, comprendere che il radicalismo islamico è un reale problema, che gli attentati recenti, con molta probabilità non sarebbero avvenuti se si fosse posto un freno all’immigrazione incontrollata. Non sono razzista, tutta la gente è uguale davanti a Dio, ma occorre un rispetto reciproco dei costumi e delle tradizioni. Io non voglio imporre gli insegnamenti della Bibbia e voglio però che nessuno imponga a me la sharia, la sua religione, le sue tradizioni. Penso che la libertà e il rispetto di ogni essere umano siano i principi in cima a tutto, ma molto spesso le nostre leggi democratiche vengono utilizzate per scopi poco nobili, ribaltando il senso stesso di democrazia, complice una sinistra perlomeno cieca.

 

ALTRE NOTIZIE

100 STUDENTESSE PER IL FUTURO DEL SUD ITALIA
100 STUDENTESSE PER IL FUTURO 
DEL SUD ITALIA
GIORNO DELLA MEMORIA 2021: Cori partecipa alla diretta streaming da Auschwitz
Quest´anno, a causa della pandemia, non potrà aver luogo la tradizionale visita istituzionale dell´Amministrazione Comunale alla ge...
Leggi tutto
ALCAMO: 45° ANNIVERSARIO DELLA STRAGE DI ALCAMO MARINA
L’Arma dei Carabinieri, anche quest’anno in cui ricorre il 45° anniversario in ricordo dell’Appuntato Salvatore F...
Leggi tutto
Giornata della memoria 2021
Il Coordinamento Nazionale dei Docenti della disciplina dei Diritti Umani in occasione della Giornata dell...
Leggi tutto
On. Assenza: "Approvare il ddl anti cyber bullismo è priorità"
Assenza: "Approvare il ddl anti cyber bullismo è priorità" Sulla stessa linea il Garante per l´infanzia, D´andrea, e la refe...
Leggi tutto
Scuola e famiglia: con la pandemia è nata una nuova alleanza che va ora rafforzata.
Scuola e famiglia: con la pandemia è nata una nuova alleanza che va ora rafforzata. La riflessione nella due giorni promossa dall’Ordine degl...
Leggi tutto

Video
Guardali tutti

Oggi al Cinema

Orario voli aeroporto Trapani

Oroscopo giornaliero

clorinda su LE OLIMPIADI: TRA MITO E STORIA:
Grazie per l´articolo, è stato molto utile per integrare le conoscenze dei miei alunni impegnati con la maturità 2020


Gioacchino Lentini su Gorghi Tondi: il villaggio perso nel tempo:
Fino al 1945 il villaggio in questione era abitato dai proprietari dei vari caseggiati, che lo popolavano dalla stagione estiva, durante la vendemmia, fino al termine della raccolta delle olive. I bossoli delle cartucce che affiorano dalla vegetazione risalgono a prima del 1998, anno in cui venne istituita la riserva naturale, e da allora nessun cacciatore si è permesso di esercitare bracconaggio all’interno della stessa in quanto porta alla violazione delle normative vigenti per i pos


raffaela vergine su UNA NUOVA CASA PER I CANI PIÙ BISOGNOSI:
lodevole l´iniziativa ma sarebbe bene finanziare campagne di sterilizzazione di massa sopratutto dalle grandi associazioni nazionali che potrebbero anche spingere sul governo a legiferare l´obbligo della sterilizzazione. Invece la parola sterilizzazione viene usata da pochi o da nessuno .


Claudia Cardinale su Al Giotto Park tutti i giorni giostre a solo un euro:
E aperto


Antonio Lufrano su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Se riceveremo altri comunicati li pubblicheremo.


Giorgio pACE su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Gradirei essere aggiornato in previsione di condurre Gruppi di Soci CAI (Club Alpino Italiano) ad assistere, come ho già fatto alcuni anni prima della chiusura, alle attività della pesca, dalla calate delle reti, alla lavorazione. Grazie, cordiali saluti e Buona Pasqua. Giorgio Pace


Antonio su VIII GRANFONDO DELLE VALLI SEGESTANE:
Da 3 anni che partecipiamo a questa gara e ogni anno è sempre un´emozione incredibile, la gara è abbastanza dura ma la bellezza del paesaggio e gli innumerevoli single track, sono la ricompensa alla fatica. Una Granfondo diversa che ogni appassionato dovrebbe fare.


Ignazio Pollina su Lettera agli ex studenti di Salvatore Agueci:
Ovviamente grazie per il pensiero, porto con me dei bei ricordi soprattutto dell´ultimo anno 95/96. Con affetto.


Carmelo De Rubeis su Gelarda (Lega): ´Orlando veloce a iscrivere migranti all´anagrafe, con le vittime palermitane di racket e usura invece sonnecchia´:
grandissima verità - anche perchè, non può esser solo un caso, che tra Orlando e Falcone, a suo tempo, non scorresse buon sangue!


Vincenzo su Tagli vitalizi, Mancuso (FI): ´Dal M5S infinita ipocrisia verso Miccichè´:
Di quale onestà parla questo signore, di quale legge parla, quella che si sono fatta loro stessi per prendete un sacco di soldi senza far nulla. Questo signore se fosse veramente onesto dovrebbe parlare di disonestà intellettuale. Se fosse onesto per la sua dichiarazione dovrebbe dimettersi assieme al suo amico Miccichè. Tanto per quello che producono potrebbero benissimo starsene a casa.


TrapaniOk - registrazione Tribunale di Palermo n° 17/2014 - Direttore responsabile Antonio Pasquale Lufrano

Via N. Turrisi, 13 - 90139 Palermo - iscritta al ROC n. 17155 ISSN: 2037-1152 - P.Iva: 05763290821

Tutti i diritti riservati. Le immagini, i video e i contenuti di questo sito web sono di proprietà di TrapaniOk. Ogni utilizzo del materiale on-line senza consenso scritto è assolutamente vietato

Cookie policy | Privacy policy

powered by
First Web