Home    Politica    Cronaca    Salute    Un caffè con...    Sport    Nera    Economia    Cultura    Tempo libero    Gusto    Turismo    Contatti
 
 
 

Inserita in Politica il 27/12/2019 da Direttore

Pallacanestro tanti cambiamenti rispetto alla gara diandata

Pallacanestro
Tanti cambiamenti rispetto alla gara di andata. La Givova non ha più in panchina Giulio Griccioli ma l’esperto coach Giovanni Perdichizzi che ci sta mettendo del suo per risalire la china, forte delle sei vittorie conseguite nelle ultime otto uscite. Altra novità, ha appena esordito nel successo contro Bergamo il “tre”, siciliano,Marco Portannese(1989) che è un ritorno (sempre alla corte di Perdichizzi nel 2015/2016) che ha poi vissuto due stagioni al piano di sopra (Cremona e Torino). Aggiunge al roster il suo indubbio talento offensivo e doti atletiche da categoria superiore. L’obiettivo è tornare protagonista in A, magari proprio con la casacca di Scafati. Alla “prima” 12 p.ti e ben 5 assist, concludendo con il 25% da tre (1/4) ed un eccellente 80% da due (4/5). In quintetti piccoli può giocare anche da “quattro” atipico. L’organico della Givova, in generale, ha grande qualità e rotazioni lunghissime, in piena rincorsa per le posizioni di vertice che le competono. Eccolo. La regia è nelle mani del talentuoso J.J. Frazier (1995), uscito da Georgia nel 2017 (18 p.ti di media da “senior”). Due anni fa a Treviglio, la condusse letteralmente ai play-off, con numeri da capogiro (27 p.ti in regular season ed “appena” 19 nei play-off). La scorsa stagione di fatto “out” per via di un grave infortunio con la maglia di Rieti. Il “ventello” è garantito, se lo porta da casa! Deve sistemare qualcosa alla voce percentuali (47% da due, 30% da tre; ma tirando così tanto, quasi 17 tentativi a match, ci sta …) e nella gestione della squadra. Ottimo assist-man. Pericolo pubblico numero uno! Che numeri: 20.6 p.ti, 4.9 falli subiti, 5.3 rimbalzi (un record per la sua altezza!) e ben 4.7 assist di media. La guardia del 1996Riccardo Rossato, confermato, sta trovando uno spazio (e fornendo un contributo) importante, da americano aggiunto, e l’energia è il suo marchio di fabbrica. La doppia cifra ormai è di casa, e da fuori è sempre più continuo (39% dai 6.75, su 4 conclusioni ad uscita). Intraprendente ed in crescita! Viaggia con 12.1 p.ti (55% da due), 3.6 falli subiti, 2.9 rimbalzi. Mancherà (per tutta la stagione) un altro titolare di fatto, il talentuoso play-guardia triestino, ex Agropoli e Roseto (ha chiuso entrambe le esperienze in doppia cifra), Marco Contento (1991). Verrà meno la sua faccia tosta ed i tanti punti che ha nelle mani. Colpiva prevalentemente dalla distanza, riuscendo a costruirsi un tiro anche in situazioni di equilibrio precario. Pericoloso in uscita dai blocchi, poiché rapidissimo nell’esecuzione. Non disdegnava comunque di buttarsi dentro, ed i tanti falli subiti li convertiva in lunetta dove è molto preciso (fino all’infortunio 6.1 p.ti con il 31% da tre). Un lungo che cresce di anno in anno è senza dubbioMarco Ammannato (1988) che dispone di mani davvero educate, come testimoniano le ottime percentuali registrate nelle ultime stagioni (in quella in corsa un ottimo 53% da due), anche da oltre l’arco dei 6.75 (anche se al momento conclude con il 32%). Buone qualità di passatore, soprattutto dal post alto (per lui 2.2 assist di media). Per il resto 6.5 p.ti, 2.7 falli subiti, 3.9 rimbalzi ad allacciata di scarpe. Sicurezza. Un altro centro, Abdel Fall, esplosivo lungo del 1991che, negli anni, ha letteralmente fatto passi da gigante dal punto di vista tecnico. Il definitivo salto di qualità è sempre dietro l’angolo e dalle sue parti non si passa facilmente, poiché le sue indubbie doti atletiche lo rendono un intimidatore d’area di assoluto valore. Viaggia spedito nella casella dei rimbalzi e le stoppate sono il suo marchio di fabbrica. Le mani invece non sono certo tra le più educate e, non a caso, dalla media e dalla lunetta non ha mai brillato. Le sue cifre, 4.1 p.ti (54% da due), 4.3 rimbalzi. Ai liberi balbetta, con il 64%. È arrivato “in corsa” l’atletico “cinque” U.S.A. DeshawnStephens (1989), già protagonista a Cagliari nel 2017/2018. Ha iniziato la stagione in corso in A, alla Fortitudo, quasi in doppia cifra di media. È un lungo solido e di grande impatto nel pitturato, che presidia a dovere, e non di rado gli avversari sono costretti ad alzare le parabole di tiro per sfuggire ai suoi tentacoli (quasi 2 stoppate a match). In attacco predilige il gioco in post basso che si traduce nell’eccellente 52% da due (su oltre 12 tentativi a match). Rarissimo caso di “doppia doppia” di media, ed in tal senso gli viene incontro la specialità della casa, ovvero i rimbalzi catturati al piano di sopra.Ecco il suo tabellino stagionale: 14.4 p.ti, 4 falli subiti e ben 11.9 rimbalzi ad incontro! Dalla lunetta son dolori, con un orribile 40%. Roccia! L’ex Trapani Claudio Tommasini (1991), dopo essere rimasto fermo per tanto tempo, ha finalmente trovato un po’ di pace ed ha una grande voglia di “mangiarsi” il campo. La sua forza fisica disarmante può fare la differenza in situazioni di campo aperto o in post basso contro avversari spesso più piccoli. Grande propensione per l’uno contro uno mentre il tiro da fuori non rappresenta di certo la specialità della casa (anche se le percentuali da fuori sono in crescita, 34% da tre in stagione). I suoi numeri, 8.7 p.ti (48% da due), 2.6 falli subiti, 2.6 rimbalzi, 1.9 assist per gara. Malissimo dalla lunetta, con appena il 51%. Playmaker atipico. Altro potenziale titolare è l’alaNicholas Crow (1989) che nel ruolo di sesto uomo è un vero lusso. È un esterno particolarmente atletico e talentuoso che assicura dinamismo e buon feeling col canestro, anche se è spesso discontinuo. Ama infatti forzare le conclusioni, alternando prestazioni da record ad altre meno convincenti. La specialità della casa è il tiro dai 6.75, anche fuori equilibrio. Per lui, 6.1 p.ti e 2.6 rimbalzi per partita. Sotto tono al tiro finora, 35% da due, un insolito 25% da tre (su quasi 5 tentativi per volta), 64% dalla linea della carità. La talentuosa ala del 1996,IonLupusor, è ungiovane di spessore con diverse esperienze in questa lega già alle spalle. Minutaggio non elevato (quasi 12’ di media) ma numeri, ed in generale apporto sul parquet,di sostanza. Mani educate, anche da tre! Per lui 4.4 p.ti (52% da due) ed un chirurgico 43% dai 6.75. Il giovane serbo, di formazione italiana,Nikola Markovic (2000), guardia-ala, e Luigi Spera finora sono rimasti di fatto fuori dalle rotazioni.

 

ALTRE NOTIZIE

Lo scrittore e maestro di karate Rodolfo Martinez presenta “Kokopelli il vento che suona”: un racconto per spronare i più giovani a scoprire se stessi
"Se non si hanno sogni in cui credere, se non si tenta anche minimamente di spiccare il volo, si è destinati a una vita triste, senza colori, s...
Leggi tutto
A Taormina il 5 Agosto Jimmi Sax stratosferico concerto da non perdere
Taormina,Me. Attesissimo al Teatro Antico di Taormina, il 5 Agosto, il concerto del re del sassofono, Jimmi Sax, le cui sonorità, brillanti ed...
Leggi tutto
Istituzione del servizio di psicologia e dello psicologo delle cure primarie in Sicilia, il deputato regionale Giuseppe Zitelli sollecita l´approvazione del disegno di legge
Individuazione precoce delle problematiche sanitarie che, se non opportunamente diagnosticate, rischiano di dover essere affrontate con interventi com...
Leggi tutto
PANTELLERIA, IL 25 AGOSTO NAVE VESPUCCI VISITERÁ L´ISOLA IN VIAGGIO TRA TRAPANI E PANTELLERIA, IL VASCELLO ITALIANO PIU´ FAMOSO DEL MONDO SOSTERÁ A BUE MARINO
L´isola di Pantelleria il 25 agosto pv avrà l´onore di ospitare la sosta del veliero italiano più famoso del mondo, Nave Ves...
Leggi tutto
“Medico, Fisico, o…Parisi?”
In questi giorni, gira una pubblicità sulla quarta dose di vaccino.
“E vissero tutti felici e distanti” di Marcello Romanelli
“E vissero tutti felici e distanti” è l’accattivante titolo del libro del giornalista Marcello Romanelli corredato dalle le fotografie di Rin...
Leggi tutto

Video
Guardali tutti

Oggi al Cinema

Orario voli aeroporto Trapani

Oroscopo giornaliero

Nicola su Il sindaco di Castellammare del Golfo: "Pronti ad ospitare la seconda stagione di Màkari":
In effetti sono tutti rimasti particolarmente attratti da Castelluzzo del Golfo


clorinda su LE OLIMPIADI: TRA MITO E STORIA:
Grazie per l´articolo, è stato molto utile per integrare le conoscenze dei miei alunni impegnati con la maturità 2020


Gioacchino Lentini su Gorghi Tondi: il villaggio perso nel tempo:
Fino al 1945 il villaggio in questione era abitato dai proprietari dei vari caseggiati, che lo popolavano dalla stagione estiva, durante la vendemmia, fino al termine della raccolta delle olive. I bossoli delle cartucce che affiorano dalla vegetazione risalgono a prima del 1998, anno in cui venne istituita la riserva naturale, e da allora nessun cacciatore si è permesso di esercitare bracconaggio all’interno della stessa in quanto porta alla violazione delle normative vigenti per i pos


raffaela vergine su UNA NUOVA CASA PER I CANI PIÙ BISOGNOSI:
lodevole l´iniziativa ma sarebbe bene finanziare campagne di sterilizzazione di massa sopratutto dalle grandi associazioni nazionali che potrebbero anche spingere sul governo a legiferare l´obbligo della sterilizzazione. Invece la parola sterilizzazione viene usata da pochi o da nessuno .


Claudia Cardinale su Al Giotto Park tutti i giorni giostre a solo un euro:
E aperto


Antonio Lufrano su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Se riceveremo altri comunicati li pubblicheremo.


Giorgio pACE su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Gradirei essere aggiornato in previsione di condurre Gruppi di Soci CAI (Club Alpino Italiano) ad assistere, come ho già fatto alcuni anni prima della chiusura, alle attività della pesca, dalla calate delle reti, alla lavorazione. Grazie, cordiali saluti e Buona Pasqua. Giorgio Pace


Antonio su VIII GRANFONDO DELLE VALLI SEGESTANE:
Da 3 anni che partecipiamo a questa gara e ogni anno è sempre un´emozione incredibile, la gara è abbastanza dura ma la bellezza del paesaggio e gli innumerevoli single track, sono la ricompensa alla fatica. Una Granfondo diversa che ogni appassionato dovrebbe fare.


Ignazio Pollina su Lettera agli ex studenti di Salvatore Agueci:
Ovviamente grazie per il pensiero, porto con me dei bei ricordi soprattutto dell´ultimo anno 95/96. Con affetto.


Carmelo De Rubeis su Gelarda (Lega): ´Orlando veloce a iscrivere migranti all´anagrafe, con le vittime palermitane di racket e usura invece sonnecchia´:
grandissima verità - anche perchè, non può esser solo un caso, che tra Orlando e Falcone, a suo tempo, non scorresse buon sangue!


TrapaniOk - registrazione Tribunale di Palermo n° 17/2014 - Direttore responsabile Antonio Pasquale Lufrano

Via N. Turrisi, 13 - 90139 Palermo - iscritta al ROC n. 17155 ISSN: 2037-1152 - P.Iva: 05763290821

Tutti i diritti riservati. Le immagini, i video e i contenuti di questo sito web sono di proprietà di TrapaniOk. Ogni utilizzo del materiale on-line senza consenso scritto è assolutamente vietato

Cookie policy | Privacy policy

powered by
First Web