Home    Politica    Cronaca    Salute    Un caffè con...    Sport    Nera    Economia    Cultura    Tempo libero    Gusto    Turismo    Contatti
 
 
 

Inserita in Cronaca il 02/08/2019 da Cinzia Testa

Torna l´Educazione civica: i pro e i contro secondo il segretario Cisl Scuola

Torna
Reintrodotto lo studio di Costituzione, ambiente ed Europa. Maddalena Gissi: "Bene ma rischia una scarsa centralità"

Ben venga questo ritorno spinto da un movimento partito dal basso”. Il segretario generale Cisl Scuola, Maddalena Gissi, saluta così l’approvazione della legge che reintroduce l’insegnamento di educazione civica dal prossimo primo settembre e le novità come i temi ambientali e digitali. Ma espone anche i suoi dubbi sulla scarsa centralità della materia – il cui valore supera le quattro pareti scolastiche – e sulle poche risorse stanziate. E avvisa: “Il rischio è che ci siamo appuntati addosso la medaglietta e basta”.

Dott.ssa Gissi, in che senso ci saremmo solo “appuntati la medaglietta”?
"Non basta leggere gli articoli della Costituzione che ci ha regalato tempo fa il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella o elencare le istituzioni europee e pensare che l’impegno sia finito lì".
Dall’anno scolastico 2019/2020 l’Educazione civica torna sui banchi di scuola. Da quanto tempo mancava? "Diversi anni, dal 2010/2011. Con lungimiranza l’aveva introdotta nel 1958 l’allora ministro dell’Istruzione Aldo Moro, ai tempi della nascita della scuola media nel 1958. Venne praticamente soppressa quando l’hanno fatta diventare una materia trasversale inserita tra le materia di opportunità formativa e, perdendo centralità, ha perso il suo valore strutturale. Non è stata più quella che era prima: una disciplina insegnante con monte ore determinato e con la possibilità di fare verifiche e mettere i voti".

A cosa serve studiare Educazione civica? Perché rimetterla proprio adesso?
"Forse servirebbe quasi di più riportare l’Educazione civica proprio nei rapporti e nelle relazioni umane, tra le famiglie. Educazione civica significa rispetto per l’altro, rispetto dei diritti e dei doveri, pensare al futuro".

Quali sono i punti forti e quelli deboli della nuova legge?
"Certamente è un bella cosa che l’abbiano reintrodotta – ricordo le grandi battaglie dell’ex presidente del Consiglio superiore della Pubblica Istruzione, il professore e pedagogista Luciano Corradini – ma torna essendo una disciplina trasversale. Vero, va inserita nel piano dell’offerta formativa ma non diventa disciplina con piena titolarità e classe di concorso: non sarà più una materia specifica con verifiche e colloqui genitori-insegnanti. Volendo sfruttare comunque la trasversalità, allora visto che si toccano anche temi ambientali sarebbe giusto che ad occuparsene sia l’insegnante di scienze. Ma così manca un percorso e spetta al solo coordinatore mettere nero su bianco il progetto, finanziato peraltro solo con i fondi già predisposti per la scuola".

Nella legge si parla di iniziative di sensibilizzazione alla cittadinanza responsabile fin dalla scuola d’infanzia. Quali sarebbero?
"Dalla scuola infanzia bisogna far partire il modello civico, è importante educare i bambini al linguaggio non ostile, l’offesa, il disprezzo e il bullismo verbale sono comportamenti da stigmatizzare. Ma chi sceglie d’insegnare dovrebbe essere incentivato a farlo, se invece è un’attività aggiuntiva e una libera scelta sostenuta solo coi risparmi di spesa... I finanziamenti per le attività aggiuntive sono ridotti all’osso e così si riduce anche la volontarietà".

Il numero di ore annue, almeno 33, a quante ore di lezione a settimana corrisponde? Come faranno i presidi a inserirle nel monte ore obbligatorio?
"Le programmano le singole scuole perché c’è autonomia scolastica e questo verrà si definirà col progetto formativo. Probabilmente lo aggiungeranno in base ai programmi, in compresenza: a ciascuna materia un tema di Educazione civica come appunto scienze e ambiente".

L’eventuale fondo di 4 milioni di euro per la formazione sarà sufficiente per formare nuove insegnanti? Quanti si conta di formarne?
"Questo dipende dal numero di ore da programmare nell’offerta, ovvero quelle che riusciranno a contrattare all’interno del monte ore tra tutti. Per dare comunque un numero, il valore lordo di un’ora di formazione di un insegnante è intorno ai 24 euro".

Riportare nelle aule la Costituzione e le istituzioni nazionali e dell’Unione europea è un modo per contrastare una certa narrazione ‘sovranista’?
Faccio una considerazione diversa: è giusto riportare in classe i temi europei perché l’Unione europea è unica opportunità per essere considerati alle pari dalle altre grandi potenze. E la ´generazione Erasmus´ deve difendere le conquiste dei propri genitori, per cui dobbiamo riflettere sul perché ci sono istituzioni che cercano equilibri in ambiti politici economici e della vita quotidiana e dobbiamo fargli maturare una visione del futuro. Una visione che agli Stati ‘sovranisti’ manca perché tutti concentrati sul proprio particolare.

I nuovi temi: ambiente con l’Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile, la cittadinanza digitale e rispetto degli animali...
"Già partire dall’enciclica di papa Francesco Laduto si del 2015 avremmo dovuto porci il problema di rivedere il nostro approccio verso l’ambiente. Dobbiamo ripristinare alle radici il rispetto per la natura e insegnarlo ai nostri ragazzi. Noi della Cisl Scuola per fare un’opera di sensibilizzazione donerà un’agenda dedicata al “Cantico della creature” ai nostri 70mila iscritti per sensibilizzare. E il 5 settembre faremo nostra giornata Rsu totalmente plastic free. Sul digitale bisogna educare e prevenire per evitare la dipendenza dell’uso di Internet tra i giovani e gli adolescenti e trovo giusto anche il rispetto degli animali".

Maddalena Gissi (Foto - scuolaedocenti.it)

 

ALTRE NOTIZIE

Sanvitesi bloccati all´estero, il sindaco Peraino scrive al Prefetto
Il sindaco di San Vito Lo Capo, Giuseppe Peraino, ha inviato una lettera al Prefetto di Trapani, dr Tommaso Ricciardi, per chiedere assistenza finali...
Leggi tutto
"Rimanete a casa e ricordate che permane il divieto di spostamenti, gite fuori porta, nelle seconde case e verso luoghi di villeggiatura.
Giovedì 9 aprile sarà effettuato il terzo intervento di sanificazione ambientale: inizierà dalle ore 18 fuori dal centro abitato ...
Leggi tutto
Partanna, donato un ventilatore polmonare e dei Dpi all’ospedale di Castelvetrano Tute, mascherine e occhiali protettivi per il personale della Rianimazione e del 118
PARTANNA. Un gesto concreto di solidarietà collettiva da parte degli amministratori e degli anziani di un circolo cittadino. Il sindaco Nicol&o...
Leggi tutto
EMERGENZA COVID-19: I CARABINIERI ACQUISTANOBENI DI PRIMA NECESSITÀ PER I PIÙ BISOGNOSI
La Compagnia di Castelvetrano ha promosso un’iniziativa a sostegno dei cittadini, acquistando generi alimentari di prima necessità da devolvere...
Leggi tutto
Coronavirus: l’Esercito in Sicilia supporta la Protezione Civile
Trapani, 08 aprile 2020. Sin dalle prime fasi dell’emergenza sanitaria dichiarata dall´Autorità di Governo, l’Esercito è stato cos...
Leggi tutto
Salemi, filiale Unicredit chiusa Il Comune presenta un esposto in Procura
SALEMI (TRAPANI) - Unicredit chiude la sua filiale di Salemi e il Comune presenta un esposto alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Mars...
Leggi tutto

Video
Guardali tutti

Oggi al Cinema

Orario voli aeroporto Trapani

Oroscopo giornaliero

Gioacchino Lentini su Gorghi Tondi: il villaggio perso nel tempo:
Fino al 1945 il villaggio in questione era abitato dai proprietari dei vari caseggiati, che lo popolavano dalla stagione estiva, durante la vendemmia, fino al termine della raccolta delle olive. I bossoli delle cartucce che affiorano dalla vegetazione risalgono a prima del 1998, anno in cui venne istituita la riserva naturale, e da allora nessun cacciatore si è permesso di esercitare bracconaggio all’interno della stessa in quanto porta alla violazione delle normative vigenti per i pos


raffaela vergine su UNA NUOVA CASA PER I CANI PIÙ BISOGNOSI:
lodevole l´iniziativa ma sarebbe bene finanziare campagne di sterilizzazione di massa sopratutto dalle grandi associazioni nazionali che potrebbero anche spingere sul governo a legiferare l´obbligo della sterilizzazione. Invece la parola sterilizzazione viene usata da pochi o da nessuno .


Claudia Cardinale su Al Giotto Park tutti i giorni giostre a solo un euro:
E aperto


Antonio Lufrano su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Se riceveremo altri comunicati li pubblicheremo.


Giorgio pACE su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Gradirei essere aggiornato in previsione di condurre Gruppi di Soci CAI (Club Alpino Italiano) ad assistere, come ho già fatto alcuni anni prima della chiusura, alle attività della pesca, dalla calate delle reti, alla lavorazione. Grazie, cordiali saluti e Buona Pasqua. Giorgio Pace


Antonio su VIII GRANFONDO DELLE VALLI SEGESTANE:
Da 3 anni che partecipiamo a questa gara e ogni anno è sempre un´emozione incredibile, la gara è abbastanza dura ma la bellezza del paesaggio e gli innumerevoli single track, sono la ricompensa alla fatica. Una Granfondo diversa che ogni appassionato dovrebbe fare.


Ignazio Pollina su Lettera agli ex studenti di Salvatore Agueci:
Ovviamente grazie per il pensiero, porto con me dei bei ricordi soprattutto dell´ultimo anno 95/96. Con affetto.


Carmelo De Rubeis su Gelarda (Lega): ´Orlando veloce a iscrivere migranti all´anagrafe, con le vittime palermitane di racket e usura invece sonnecchia´:
grandissima verità - anche perchè, non può esser solo un caso, che tra Orlando e Falcone, a suo tempo, non scorresse buon sangue!


Vincenzo su Tagli vitalizi, Mancuso (FI): ´Dal M5S infinita ipocrisia verso Miccichè´:
Di quale onestà parla questo signore, di quale legge parla, quella che si sono fatta loro stessi per prendete un sacco di soldi senza far nulla. Questo signore se fosse veramente onesto dovrebbe parlare di disonestà intellettuale. Se fosse onesto per la sua dichiarazione dovrebbe dimettersi assieme al suo amico Miccichè. Tanto per quello che producono potrebbero benissimo starsene a casa.


Mickey su EVENTO REDDITO DI CITTADINANZA E QUOTA 100, DOMENICA 24 FEBBRAIO A CAMPOBELLO:
Certo facendo assistenzialismo con i soldi di chi lavora


TrapaniOk - registrazione Tribunale di Palermo n° 17/2014 - Direttore responsabile Antonio Pasquale Lufrano

Via N. Turrisi, 13 - 90139 Palermo - iscritta al ROC n. 17155 ISSN: 2037-1152 - P.Iva: 05763290821

Tutti i diritti riservati. Le immagini, i video e i contenuti di questo sito web sono di proprietà di TrapaniOk. Ogni utilizzo del materiale on-line senza consenso scritto è assolutamente vietato

Cookie policy | Privacy policy

powered by
First Web