Home    Politica    Cronaca    Salute    Un caffè con...    Sport    Nera    Economia    Cultura    Tempo libero    Gusto    Turismo    Contatti
 
 
 

Inserita in Cronaca il 19/05/2019 da Direttore

EVADE DETENUTO CITTADINO STRANIERO DAL CARCERE DI COSENZA.

EVADE
Evasione dal penitenziario di Cosenza AMMINISTRAZIONE PENITENZIARIA DELLA CALABRIA, MASTRULLI: “ ne traggano le conseguenze Ministro e Capo Dipartimento sul fallimento sistema carcere e sulle precarie scarse risorse umane e tecnologiche ad esse riservate 


E´ di questa mattina la drammatica notizia che un detenuto di cittadinanza straniera appena 20enne si sarebbe reso irreperibile dopo l´evasione, che appare clamorosa per quanto appresa dagli organi di stampa, da un Carcere, come quello di Cosenza che ricorda uno dei nomi illustri della dirigenza falciato sotto i colpi della malavita calabrese per la durezza del sistema carcere che si considerava in Calabria uno tra i più sicuri che un tempo rassicurava sicurezza e vigilanza.

l mancato riscontro sulla gestione del personale da parte del Provveditorato della Calabria e sulla situazione critica dei penitenziari regionali poteva rappresentare un punto di partenza per la costruzione di un proficuo dialogo con le parti sindacali. 

Siamo fortemente delusi da un cambiamento annunciato da parte del Provveditorato calabrese oggi privo del suo titolare appena trasferito nella Capitale con nuovo incarico di Dirigente Generale, una Calabria oggi lasciata nuovamente all´abbandono e questi sono i primi risultati dopo poche ore di "vuoto" gestionale regionale, ma che in concreto non si avverte. Il Co.s.p. prende atto che l’operato è caratterizzato da un’impenetrabile cortina di ferro. Per queste ragioni il segretario generale nazionale del sindacato Domenico Mastrulli, si rivolge al capo del Dipartimento affinché intervenga sulle problematiche sollevate affinché sciolga in maniera definitiva sulle perplessità attinanenti ad esempio il ruolo dell’attuale direttore dell’Ufficio personale e formazione del Provveditorato e che lo stesso possa assumere anche le funzioni (normativamente non previste) di “provveditore vicario”. Come già evidenziato dal sindacato in una nota del 2017 e del 2018 , il segretario generale nazionale Domenico Mastrulli entrando nel merito della questione aveva posto il principio di compatibilità in riferimento al doppio incarico del dirigente in questione, quale direttore dell’ufficio del personale ma al contempo ricoprente il ruolo di segretario nazionale di un sindacato dei dirigenti penitenziari. Nonostante la normativa vigente sia rafforzata da ulteriori circolari di chiarimento, il Coordinamento sindacale penitenziario, in una nota inviata al Capo dipartimento dell’Amministrazione penitenziaria, Francesco Basentini, aveva già chiesto di pronunciarsi poichè laddove venga accertata tale incompatibilità ne deriverebbe la preclusione alla sostituizione del Provveditore in caso di assenza e dunque l’impossibilità ad occupare incarichi della dirigenza generale rappresentando essi stessi fonte di potenziale conflitto di interessi. 

Quello che è appena accaduto a Cosenza potrebbe essere un campanello d´allarme che non va certamente non considerato sulla base di una diffusa richiesta di attenzione sulle Tecnologie arretrate, sulla scarsa presenza di personale nelle Carceri a differenza di Uffici del PRAP e degli uffici in generale della Calabria, rivedere l´intero assetto regionale ed implementare le risorse non sarebbe poi un suggerimento non percorribile, intanto un criminale è dichiarato fuggitivo con un impegno di risorse e mezzi di altri Corpi di polizia che se ragionato prima sui sistemi antiscavalcamento ed antiintrusione,sul rafforzamento degli organici specialmente nelle giornate festive, come oggi accaduto a Cosenza non sarebbe poi male. Ascoltare la Federazione Sindacale COSP è un obbligo delle Istituzioni tutte.

Mastrulli infine chiede al Capo del Dipartimento di visitare il Provveditorato della Calabria al fine di verificare concretamente l’attuale condizione delle strutture carcerarie, delle risorse e come verrebbe gestita la Calabria sui diritti a volte negate come il congedo ordinario dei decorsi anni ai Lavoratori di Polizia di Palmi. 


 

ALTRE NOTIZIE

Ren Hang. Nudi a cura di Cristiana Perrella
4 giugno – 23 agosto 2020
AMPLIATA L’ISOLA PEDONALE SUL LUNGOMARE DI MARSALA MAGGIO E GIUGNO, CHIUSURA AL TRAFFICO DOMENICHE E FESTIVI
La notevole affluenza di cittadini e famiglie, podisti, bambini con monopattini e
Leggi tutto
MARATONA DI LETTURA “LEGGERE È VIVERE”
ONLINE IL 28 MAGGIO L´INIZIATIVA
DI DIDATTICA A DISTANZA DELL’AMMINIS...
Leggi tutto
Riaprono gli ADLER Spa Resorts & Lodges: per un’estate italiana che profuma di natura, aria pura e benessere
L’ADLER Lodge RITTEN e l’ADLER Lodge ALPE, dotati anche di chalet indipendenti, riaprono il 28 maggio, mentre il 4 g...
Leggi tutto
Pantelleria ancora al primo posto nella Provincia di Trapani per la raccolta differenziata. L’Assessore Parisi: “In attesa del nuovo impianto di trattamento dell’organico, il plauso va ai panteschi sempre attenti sul tema difesa ambientale”
Con una percentuale annua del 73,6%, e un picco del 78,4% nel mese di ottobre, Pantelleria si posiziona al primo pos...
Leggi tutto
Trapani, piccoli negozi ai tempi del Coronavirus: la storia di Alba, diventata una influencer per le mamme della Sicilia
L´emergenza Covid-19 ha spinto tanti piccoli negozi a reinventarsi. C´è chi lo ha fatto sviluppando le opportunità legate ai social netw...
Leggi tutto

Video
Guardali tutti

Oggi al Cinema

Orario voli aeroporto Trapani

Oroscopo giornaliero

clorinda su LE OLIMPIADI: TRA MITO E STORIA:
Grazie per l´articolo, è stato molto utile per integrare le conoscenze dei miei alunni impegnati con la maturità 2020


Gioacchino Lentini su Gorghi Tondi: il villaggio perso nel tempo:
Fino al 1945 il villaggio in questione era abitato dai proprietari dei vari caseggiati, che lo popolavano dalla stagione estiva, durante la vendemmia, fino al termine della raccolta delle olive. I bossoli delle cartucce che affiorano dalla vegetazione risalgono a prima del 1998, anno in cui venne istituita la riserva naturale, e da allora nessun cacciatore si è permesso di esercitare bracconaggio all’interno della stessa in quanto porta alla violazione delle normative vigenti per i pos


raffaela vergine su UNA NUOVA CASA PER I CANI PIÙ BISOGNOSI:
lodevole l´iniziativa ma sarebbe bene finanziare campagne di sterilizzazione di massa sopratutto dalle grandi associazioni nazionali che potrebbero anche spingere sul governo a legiferare l´obbligo della sterilizzazione. Invece la parola sterilizzazione viene usata da pochi o da nessuno .


Claudia Cardinale su Al Giotto Park tutti i giorni giostre a solo un euro:
E aperto


Antonio Lufrano su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Se riceveremo altri comunicati li pubblicheremo.


Giorgio pACE su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Gradirei essere aggiornato in previsione di condurre Gruppi di Soci CAI (Club Alpino Italiano) ad assistere, come ho già fatto alcuni anni prima della chiusura, alle attività della pesca, dalla calate delle reti, alla lavorazione. Grazie, cordiali saluti e Buona Pasqua. Giorgio Pace


Antonio su VIII GRANFONDO DELLE VALLI SEGESTANE:
Da 3 anni che partecipiamo a questa gara e ogni anno è sempre un´emozione incredibile, la gara è abbastanza dura ma la bellezza del paesaggio e gli innumerevoli single track, sono la ricompensa alla fatica. Una Granfondo diversa che ogni appassionato dovrebbe fare.


Ignazio Pollina su Lettera agli ex studenti di Salvatore Agueci:
Ovviamente grazie per il pensiero, porto con me dei bei ricordi soprattutto dell´ultimo anno 95/96. Con affetto.


Carmelo De Rubeis su Gelarda (Lega): ´Orlando veloce a iscrivere migranti all´anagrafe, con le vittime palermitane di racket e usura invece sonnecchia´:
grandissima verità - anche perchè, non può esser solo un caso, che tra Orlando e Falcone, a suo tempo, non scorresse buon sangue!


Vincenzo su Tagli vitalizi, Mancuso (FI): ´Dal M5S infinita ipocrisia verso Miccichè´:
Di quale onestà parla questo signore, di quale legge parla, quella che si sono fatta loro stessi per prendete un sacco di soldi senza far nulla. Questo signore se fosse veramente onesto dovrebbe parlare di disonestà intellettuale. Se fosse onesto per la sua dichiarazione dovrebbe dimettersi assieme al suo amico Miccichè. Tanto per quello che producono potrebbero benissimo starsene a casa.


TrapaniOk - registrazione Tribunale di Palermo n° 17/2014 - Direttore responsabile Antonio Pasquale Lufrano

Via N. Turrisi, 13 - 90139 Palermo - iscritta al ROC n. 17155 ISSN: 2037-1152 - P.Iva: 05763290821

Tutti i diritti riservati. Le immagini, i video e i contenuti di questo sito web sono di proprietà di TrapaniOk. Ogni utilizzo del materiale on-line senza consenso scritto è assolutamente vietato

Cookie policy | Privacy policy

powered by
First Web