Home    Politica    Cronaca    Salute    Un caffè con...    Sport    Nera    Economia    Cultura    Tempo libero    Gusto    Turismo    Contatti
 
 
 

Inserita in Cronaca il 14/03/2019 da Direttore

Casa Circondariale Trapani - Sventato tentativo di introduzione micro cellulare in carcere

Casa
In data 7.3.2019 è stato sventato dalla Polizia Penitenziaria di Trapani l´ennesimo tentativo di introdurre in carcere un telefonino cellulare. Stavolta a tentare di beffare i Poliziotti Penitenziaria del "Cerulli" ci ha provato un detenuto rumeno B.B.I. di anni 50, ammesso all´art.21 e lavorante esterno presso l´Ufficio Esecuzione Penale Esterna di Trapani. Lo stesso al ritorno dal lavoro aveva celato tra le parti intime il telefonino munito di cavetto carica batterie sperando di farla franca ma non aveva fatto i conti con la  Polizia Penitenziaria trapanese che a seguito di perquisizione ha ritrovato l´oggetto non consentito.

    Il Direttore dell’Istituto dott. Renato Persico si è complimentato ancora una volta con il personale in servizio per la professionalità dimostrata  nel contrastare la piaga nazionale dei micro telefoni diretti all’interno degli Istituti (solo nell’anno 2017 su tutto il territorio nazionale ne sono stati ritrovati 337 e che in assenza di una specifica previsione normativa che vieta l´uso degli apparati cellulari da parte dei detenuti comporta esclusivamente una violazione disciplinare interna per uso di «oggetto non consentito») . “Come operatori penitenziari – dice Persico – ci preoccupa la verosimile diffusione del fenomeno che rende necessari maggiori e più serrati controlli, da parte del Reparto di Polizia Penitenziaria - tesi ad evitare che i detenuti possano continuare a gestire traffici illeciti servendosi di soggetti collegati dall´esterno, raggiungibili facilmente grazie all’uso dei telefonini la cui miniaturizzazione mette sempre più a dura prova il personale”.

     A tal proposito, infatti, il Comandante di Reparto Comm. Coordinatore Giuseppe Romano evidenzia come il reparto di polizia penitenziaria di Trapani sia stato uno dei primi in Italia a dotarsi di MANTA RAY (strumento per rilevamento di componenti elettronici) al fine di contrastare efficacemente non solo il fenomeno dei cellulari ma anche l´introduzione di essi attraverso il canale rettale, riuscendo così a scoprire in almeno 5 occasioni il micro telefono celato all´interno del corpo. Il Comandante  evidenzia altresì una volta di più l’arroganza e il disprezzo delle regole da parte di alcuni detenuti che continuano a delinquere anche stando in carcere, approfittando della concessione di alcuni benefici di legge quali l’art.21 O.P. (lavoro all’esterno) o i permessi premiali, nonostante gli sforzi messi in campo dall’ Amministrazione Penitenziaria a fini rieducativi.

 Il Comandante di Reparto - Comm. Coordinatore Giuseppe Romano

 

ALTRE NOTIZIE

Buseto Palizzolo - Masterclass di Flauto e Clarinetto 2019 - Concerto finale
Domani, domenica 19 maggio alle ore 18:00, presso l´Auditorium "A. Manzoni" di Buseto Palizzolo (TP) si concluderann...
Leggi tutto
A pieno regime la Cronoscalata del Santuario 2019
Continua senza sosta il lavoro del Comitato “I Normanni” e Automobile Club Palermo in avvicinamento alla Cefal&ugr...
Leggi tutto
MIGRARE
Diritti fondamentali e dignità della persona
Convegn...
Leggi tutto
Prc: vogliamo il Sindaco di Palermo commissario per l´anello ferroviario
Palermo- " I ritardi nella realizzazione dell´anello ferroviario non sono più tollerabili. Condividiamo, pert...
Leggi tutto
JACK & THE STARLIGHTERS DA MERLINO
La band capitanata da Gioacchino “Jack” Cottone il 19 maggio nel locale di Palermo
Leggi tutto
Lo Slalom Coppa Città di Partanna pronto alle sfide
In provincia di Trapani il 4° appuntamento del Campionato Siciliano alla gara del locale Sporting Club valida per ...
Leggi tutto

Video
Guardali tutti

Oggi al Cinema

Orario voli aeroporto Trapani

Oroscopo giornaliero

Claudia Cardinale su Al Giotto Park tutti i giorni giostre a solo un euro:
E aperto


Antonio Lufrano su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Se riceveremo altri comunicati li pubblicheremo.


Giorgio pACE su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Gradirei essere aggiornato in previsione di condurre Gruppi di Soci CAI (Club Alpino Italiano) ad assistere, come ho già fatto alcuni anni prima della chiusura, alle attività della pesca, dalla calate delle reti, alla lavorazione. Grazie, cordiali saluti e Buona Pasqua. Giorgio Pace


Antonio su VIII GRANFONDO DELLE VALLI SEGESTANE:
Da 3 anni che partecipiamo a questa gara e ogni anno è sempre un´emozione incredibile, la gara è abbastanza dura ma la bellezza del paesaggio e gli innumerevoli single track, sono la ricompensa alla fatica. Una Granfondo diversa che ogni appassionato dovrebbe fare.


Ignazio Pollina su Lettera agli ex studenti di Salvatore Agueci:
Ovviamente grazie per il pensiero, porto con me dei bei ricordi soprattutto dell´ultimo anno 95/96. Con affetto.


Carmelo De Rubeis su Gelarda (Lega): ´Orlando veloce a iscrivere migranti all´anagrafe, con le vittime palermitane di racket e usura invece sonnecchia´:
grandissima verità - anche perchè, non può esser solo un caso, che tra Orlando e Falcone, a suo tempo, non scorresse buon sangue!


Vincenzo su Tagli vitalizi, Mancuso (FI): ´Dal M5S infinita ipocrisia verso Miccichè´:
Di quale onestà parla questo signore, di quale legge parla, quella che si sono fatta loro stessi per prendete un sacco di soldi senza far nulla. Questo signore se fosse veramente onesto dovrebbe parlare di disonestà intellettuale. Se fosse onesto per la sua dichiarazione dovrebbe dimettersi assieme al suo amico Miccichè. Tanto per quello che producono potrebbero benissimo starsene a casa.


Mickey su EVENTO REDDITO DI CITTADINANZA E QUOTA 100, DOMENICA 24 FEBBRAIO A CAMPOBELLO:
Certo facendo assistenzialismo con i soldi di chi lavora


Gaspare su Paceco: per il Memorial Giuseppe Barraco, riapre il palazzetto:
Peppe sempre nel cuore mi manchi amico mio


giuseppe su Crisi della Cmc-Anas con le mani legate-Il governo nazionale anticipi i soldi ai creditori per la ripresa dei lavori in Sicilia e si rivalga sulla Cmc:
perche bloccare solo caltanissetta invece tappiamo tutto il tratto palermo agrigento passino solo ambulanze e carri funebri


TrapaniOk - registrazione Tribunale di Palermo n° 17/2014 - Direttore responsabile Antonio Pasquale Lufrano

Via N. Turrisi, 13 - 90139 Palermo - iscritta al ROC n. 17155 ISSN: 2037-1152 - P.Iva: 05763290821

Tutti i diritti riservati. Le immagini, i video e i contenuti di questo sito web sono di proprietà di TrapaniOk. Ogni utilizzo del materiale on-line senza consenso scritto è assolutamente vietato

Cookie policy | Privacy policy

powered by
First Web