Home    Politica    Cronaca    Salute    Un caffè con...    Sport    Nera    Economia    Cultura    Tempo libero    Gusto    Turismo    Contatti
 
 
 

Inserita in Cultura il 13/03/2019 da Direttore

Domenica 17 marzo 2019 è 158mo anno dalla proclamazione Unità d’Italia C’E’ UN NUOVO LIBRO SULLA STRAGE DI PONTELANDOLFO DOVE LO STATO HA CHIESTO SCUSA PER LA PRIMA VOLTA

Domenica
Il giornalista napoletano Giancristiano Desiderio riconsidera i fatti del 1861


Domenica 17 marzo 2019 segna il 158mo anno dalla proclamazione dell’Unità d´Italia al Parlamento di Torino nel 1861. Pochi sanno che l’Italia non ha ancora chiesto scusa a tutto il Sud non tanto per la proditoria  invasione ed annessione (e il conseguente smantellamento socio/economico) quanto per la sanguinosa repressione sabauda che ha causato oltre un milione di morti in difesa del Regno di Napoli e innumerevoli deportazioni di massa in paurosi lager disseminati in tutto il nord, dei quali il più tristemente noto è quello di Fenestrelle sulle Alpi piemontesi. 

Intanto che si abbia tutta la verità storica sulla intera conquista meridionale del Paese, lo Stato (tramite il prof. Giuliano Amato) ha chiesto formalmente scusa nel 2011 (dopo 150 anni) soltanto alla popolazione di Pontelandolfo per il massacro e l’incendio del paese del 14 Agosto 1861 con questa semplice frase,  fatta poi scolpire su marmo: “A nome del Presidente della Repubblica Italiana, Giorgio Napolitano, vi chiedo scusa per quanto qui è successo e che è stato relegato ai margini della storia”. 

E sui tanto discussi fatti di Pontelandolfo dell´agosto 1861 prova adesso a raccontarci la sua investigazione l’ottimo giornalista, scrittore, docente di storia e filosofia Giancristiano Desiderio (nato a Pompei nel 1968), con un libro fresco di stampa (gennaio 2019), pubblicato e diffuso dall’editore Rubbettino con l’emblematico titolo “Pontelandolfo 1861 – Tutta un’altra storia”. L’Autore analizza storicamente i fatti e riconsidera al ribasso le stime delle morti causate da una rappresaglia dell’esercito piemontese con l’incendio dell’intero paese, che allora faceva parte del Contado del Molise (oggi in provincia di Benevento) ed aveva 4375 abitanti anagrafati. Stessa distruzione toccò, in contemporanea, ai vicini  paesi di Casalduni e di Campolattàro (rispettivamente 2649 e 1598 abitanti al censimento del 31 dicembre 1861).

Tale nuova opera, meritevole ed equilibrata nella scrittura e nelle intenzioni,  è però destinata ad attraversare più di una aspra polemica e, a parere dell’Università delle Generazioni, sembra più un giallo, un poliziesco e un “thriller” di 150 pagine piuttosto che la ricerca lungimirante di una verità complessiva seppure tramite la “biopsia” di tale importante reperto quale resta  Pontelandolfo nel contesto di un delitto più grande, esteso ed efferato.

A volte, nei libri o nei resoconti è più importante ciò che non c’è o non si dice (ma si sente che avrebbe dovuto esserci) piuttosto ciò che c’è (messo lì intenzionalmente o distrattamente). E, infatti, ci troviamo come dinanzi al particolare poliziesco di una foto di cui non ci è dato constare o immaginare il contesto generale. E questo limite d’indagine non è utile a capire il movente e l’azione dell’assassino che pure ha commesso altri più gravi delitti essendo implacabilmente seriale. Purtroppo, ancora oggi.

 

ALTRE NOTIZIE

Buseto Palizzolo - Masterclass di Flauto e Clarinetto 2019 - Concerto finale
Domani, domenica 19 maggio alle ore 18:00, presso l´Auditorium "A. Manzoni" di Buseto Palizzolo (TP) si concluderann...
Leggi tutto
A pieno regime la Cronoscalata del Santuario 2019
Continua senza sosta il lavoro del Comitato “I Normanni” e Automobile Club Palermo in avvicinamento alla Cefal&ugr...
Leggi tutto
MIGRARE
Diritti fondamentali e dignità della persona
Convegn...
Leggi tutto
Prc: vogliamo il Sindaco di Palermo commissario per l´anello ferroviario
Palermo- " I ritardi nella realizzazione dell´anello ferroviario non sono più tollerabili. Condividiamo, pert...
Leggi tutto
JACK & THE STARLIGHTERS DA MERLINO
La band capitanata da Gioacchino “Jack” Cottone il 19 maggio nel locale di Palermo
Leggi tutto
Lo Slalom Coppa Città di Partanna pronto alle sfide
In provincia di Trapani il 4° appuntamento del Campionato Siciliano alla gara del locale Sporting Club valida per ...
Leggi tutto

Video
Guardali tutti

Oggi al Cinema

Orario voli aeroporto Trapani

Oroscopo giornaliero

Claudia Cardinale su Al Giotto Park tutti i giorni giostre a solo un euro:
E aperto


Antonio Lufrano su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Se riceveremo altri comunicati li pubblicheremo.


Giorgio pACE su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Gradirei essere aggiornato in previsione di condurre Gruppi di Soci CAI (Club Alpino Italiano) ad assistere, come ho già fatto alcuni anni prima della chiusura, alle attività della pesca, dalla calate delle reti, alla lavorazione. Grazie, cordiali saluti e Buona Pasqua. Giorgio Pace


Antonio su VIII GRANFONDO DELLE VALLI SEGESTANE:
Da 3 anni che partecipiamo a questa gara e ogni anno è sempre un´emozione incredibile, la gara è abbastanza dura ma la bellezza del paesaggio e gli innumerevoli single track, sono la ricompensa alla fatica. Una Granfondo diversa che ogni appassionato dovrebbe fare.


Ignazio Pollina su Lettera agli ex studenti di Salvatore Agueci:
Ovviamente grazie per il pensiero, porto con me dei bei ricordi soprattutto dell´ultimo anno 95/96. Con affetto.


Carmelo De Rubeis su Gelarda (Lega): ´Orlando veloce a iscrivere migranti all´anagrafe, con le vittime palermitane di racket e usura invece sonnecchia´:
grandissima verità - anche perchè, non può esser solo un caso, che tra Orlando e Falcone, a suo tempo, non scorresse buon sangue!


Vincenzo su Tagli vitalizi, Mancuso (FI): ´Dal M5S infinita ipocrisia verso Miccichè´:
Di quale onestà parla questo signore, di quale legge parla, quella che si sono fatta loro stessi per prendete un sacco di soldi senza far nulla. Questo signore se fosse veramente onesto dovrebbe parlare di disonestà intellettuale. Se fosse onesto per la sua dichiarazione dovrebbe dimettersi assieme al suo amico Miccichè. Tanto per quello che producono potrebbero benissimo starsene a casa.


Mickey su EVENTO REDDITO DI CITTADINANZA E QUOTA 100, DOMENICA 24 FEBBRAIO A CAMPOBELLO:
Certo facendo assistenzialismo con i soldi di chi lavora


Gaspare su Paceco: per il Memorial Giuseppe Barraco, riapre il palazzetto:
Peppe sempre nel cuore mi manchi amico mio


giuseppe su Crisi della Cmc-Anas con le mani legate-Il governo nazionale anticipi i soldi ai creditori per la ripresa dei lavori in Sicilia e si rivalga sulla Cmc:
perche bloccare solo caltanissetta invece tappiamo tutto il tratto palermo agrigento passino solo ambulanze e carri funebri


TrapaniOk - registrazione Tribunale di Palermo n° 17/2014 - Direttore responsabile Antonio Pasquale Lufrano

Via N. Turrisi, 13 - 90139 Palermo - iscritta al ROC n. 17155 ISSN: 2037-1152 - P.Iva: 05763290821

Tutti i diritti riservati. Le immagini, i video e i contenuti di questo sito web sono di proprietà di TrapaniOk. Ogni utilizzo del materiale on-line senza consenso scritto è assolutamente vietato

Cookie policy | Privacy policy

powered by
First Web