Home    Politica    Cronaca    Salute    Un caffè con...    Sport    Nera    Economia    Cultura    Tempo libero    Gusto    Turismo    Contatti
 
 
 

Inserita in Cronaca il 17/02/2019 da Direttore

Squalo attacca surfista, spiagge chiuse in Australia.

Squalo
L´attacco arriva appena un giorno dopo che un bagnino di 69 anni è scomparso mentre nuotava nella vicina Ballina. Allerta delle autorità. Nel mirino la zona di Byron Bay, nello Stato del New South Wales, considerata un paradiso dei surfisti. Il ministro della Pesca riapre dibattito: "E´ davvero necessario proteggere la specie?".


Spiagge chiuse n Australia nord-orientale, dopo l´attacco questa mattina alle 06:40 di un surfista che è stato ferito gravemente ad una coscia da uno squalo bianco al largo di Belongil Beach, a nord di Byron Bay. L´uomo Sam Edwardes, di 41 anni, ha riportato una profonda lacerazione alla gamba e ha perso molto sangue. Secondo la testimone Dane Davidson, l’uomo si trovava in mare con altri surfisti quando, nel tentativo di cavalcare un’onda, è scomparso alla vista. Dopo l’attacco dello squalo è riuscito a mettersi in salvo, nuotando fino a un vicino frangiflutti, dove ha chiamato i soccorsi. Trasferito in aereo all´aeroporto universitario della Gold Coast all’ospedale, le sue condizioni risultano gravi ma stabili. E il terribile incidente, arriva appena un giorno dopo che un bagnino di 69 anni è scomparso mentre nuotava nella vicina Ballina. Oltre a spaventare i turisti che sono fuggiti in massa dalla costa, ha anche riaperto il dibattito sulla necessità di mantenere gli squali fra le specie protette: proprio il ministro della Pesca ha detto di voler procedere a un "censimento" degli animali e valutare quindi la revoca del divieto di ucciderli. L´ordine di chiusura delle spiagge è partito dal dipartimento pesca dello Stato. Le spiagge resteranno chiuse comunque per altre 24 ore. Lo scorso anno è stato introdotto un programma di monitoraggio che ha dimostrato come gli animali, che non hanno altri predatori all´infuori di uomini, balene o altri squali, possono sostare "indisturbati" nella costa orientale dell´Australia per dei mesi. Gli esperti hanno anche spiegato come gli attacchi all´uomo, circa quindici all´anno di cui almeno uno fatale, sono aumentati assieme all´aumento della popolazione e della popolarità degli sport d´acqua. Ci sono 165 specie di squali in Australia e molti sono pericolosi per l´uomo. Per questo il governo intende cambiare strategia, soprattutto per salvaguardare l´industria del turismo che vive di mare e che viene messa dura prova dopo ogni incidente. Fra le prime misure adottate, il divieto per i tour operator di gettare cibo in mare per attirare i pesci, soprattutto quelli grandi, vicino alle gabbie subacquee dove i turisti si chiudono per provare l´ebbrezza degli incontri ravvicinati con i predatori del mare. E proprio il video di un "incontro ravvicinato" con uno squalo bianco sta facendo il giro delle tv del mondo: diversi subacquei in immersione sono stati "affiancati" da un gigante bianco di oltre sei metri, andato via dopo essersi fatto accarezzare da una biologa. La telecamera ha ripreso tutto l´incredibile incontro, finito bene. Questo tipo di attacco è molto raro, evidenzia Giovanni D´Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti” gli squali in Australia prendono molto raramente i nuotatori se non superano i limiti nelle zone consentite. Dal 1950 al 2014 le vittime degli squali sono 13, l´ultima nel 2012. L´episodio potrebbe ricordare a qualcuno il film "Lo Squalo", continua Giovanni D´Agata, ma in realtà questi pesci di solito non attaccano l´uomo, anzi, cercano di evitarlo, e in mancanza di "provocazioni" è estremamente raro che attacchino. Gli squali non rappresentano una minaccia ed è essenziale cambiare la percezione e l´immagine che abbiamo di loro come simbolo di terrore. E, ancor più importante, ad aumentare i rischi è in buona parte il comportamento umano. "Mano a mano che in tutto il mondo cresce il numero di persone interessate a fare attività ricreative in mare dobbiamo aspettarci un conseguente aumento di incidenti", spiega l´International Shark Attack File nel suo report del 2017. Al contrario sono gli squali a dover temere gli uomini. Nel 2017 i ricercatori hanno stimato che ogni anno nel mondo vengono uccisi 100 milioni di squali pari una percentuale della popolazione totale compresa tra il 6,4 e il 7,9%. Un tasso di mortalità che i biologi giudicano insostenibile.

Lecce, 17 febbraio 2019 

Giovanni D’AGATA

 

ALTRE NOTIZIE

“Disiu di Cultura”, i comici marsalesi Trikke e Due protagonisti giovedì 6 agosto a Triscina
Enzo Amato, Nicola Anastasi e Donatella Montalbano porteranno sul palco del Teatro “Franco Franchi e Ciccio Ingrassia” a Triscina di Selinunte il dive...
Leggi tutto
FAVIGNANA. I CARABINIERI SALVANO DUE BAGNANTI IN PERICOLO
Nella giornata del 3 agosto 2020, nel corso della mattinata, i Carabinieri del Servizio Navale a bordo...
Leggi tutto
CONFERMATA LA II° EDIZIONE DI “A TUTTO SPORT – I GIOVANI E I GIOCHI ALL’APERTO”. SI TERRÀ DAL 10 AL 13 SETTEMBRE A SAN VITO LO CAPO
Sono state annunciate le nuove date per la seconda edizione della manifestazione sportiva dilettantistica “A tutt...
Leggi tutto
Al via gli eventi di ´Salemi dEstate´ Giovedì omaggio a Fellini e Sordi con Vince Tempera In cartellone anche il Festival diffuso Dionisiache 2020
SALEMI - Un omaggio musicale a Federico Fellini e ad Alberto Sordi, eseguito al pianoforte dal maestro ...
Leggi tutto
L’AQUILA – DISASTRO AMBIENTALE A CAUSA DEL FUOCO. LNDC OFFRE COLLABORAZIONE t
8 milioni di metri quadri di bosco andati letteralmente in fumo, probabilmente per mano dell’uomo. La Sezione locale LNDC offre il proprio aiuto a ...
Leggi tutto
MAFIA: SINDACO DI CINISI, ARRESTO BADALAMENTI? NON BISOGNA ABBASSARE LA GUARDIA
PALERMO, 5 AGO - “La vicenda di Leonardo Badalamenti è un monito ...
Leggi tutto

Video
Guardali tutti

Oggi al Cinema

Orario voli aeroporto Trapani

Oroscopo giornaliero

clorinda su LE OLIMPIADI: TRA MITO E STORIA:
Grazie per l´articolo, è stato molto utile per integrare le conoscenze dei miei alunni impegnati con la maturità 2020


Gioacchino Lentini su Gorghi Tondi: il villaggio perso nel tempo:
Fino al 1945 il villaggio in questione era abitato dai proprietari dei vari caseggiati, che lo popolavano dalla stagione estiva, durante la vendemmia, fino al termine della raccolta delle olive. I bossoli delle cartucce che affiorano dalla vegetazione risalgono a prima del 1998, anno in cui venne istituita la riserva naturale, e da allora nessun cacciatore si è permesso di esercitare bracconaggio all’interno della stessa in quanto porta alla violazione delle normative vigenti per i pos


raffaela vergine su UNA NUOVA CASA PER I CANI PIÙ BISOGNOSI:
lodevole l´iniziativa ma sarebbe bene finanziare campagne di sterilizzazione di massa sopratutto dalle grandi associazioni nazionali che potrebbero anche spingere sul governo a legiferare l´obbligo della sterilizzazione. Invece la parola sterilizzazione viene usata da pochi o da nessuno .


Claudia Cardinale su Al Giotto Park tutti i giorni giostre a solo un euro:
E aperto


Antonio Lufrano su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Se riceveremo altri comunicati li pubblicheremo.


Giorgio pACE su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Gradirei essere aggiornato in previsione di condurre Gruppi di Soci CAI (Club Alpino Italiano) ad assistere, come ho già fatto alcuni anni prima della chiusura, alle attività della pesca, dalla calate delle reti, alla lavorazione. Grazie, cordiali saluti e Buona Pasqua. Giorgio Pace


Antonio su VIII GRANFONDO DELLE VALLI SEGESTANE:
Da 3 anni che partecipiamo a questa gara e ogni anno è sempre un´emozione incredibile, la gara è abbastanza dura ma la bellezza del paesaggio e gli innumerevoli single track, sono la ricompensa alla fatica. Una Granfondo diversa che ogni appassionato dovrebbe fare.


Ignazio Pollina su Lettera agli ex studenti di Salvatore Agueci:
Ovviamente grazie per il pensiero, porto con me dei bei ricordi soprattutto dell´ultimo anno 95/96. Con affetto.


Carmelo De Rubeis su Gelarda (Lega): ´Orlando veloce a iscrivere migranti all´anagrafe, con le vittime palermitane di racket e usura invece sonnecchia´:
grandissima verità - anche perchè, non può esser solo un caso, che tra Orlando e Falcone, a suo tempo, non scorresse buon sangue!


Vincenzo su Tagli vitalizi, Mancuso (FI): ´Dal M5S infinita ipocrisia verso Miccichè´:
Di quale onestà parla questo signore, di quale legge parla, quella che si sono fatta loro stessi per prendete un sacco di soldi senza far nulla. Questo signore se fosse veramente onesto dovrebbe parlare di disonestà intellettuale. Se fosse onesto per la sua dichiarazione dovrebbe dimettersi assieme al suo amico Miccichè. Tanto per quello che producono potrebbero benissimo starsene a casa.


TrapaniOk - registrazione Tribunale di Palermo n° 17/2014 - Direttore responsabile Antonio Pasquale Lufrano

Via N. Turrisi, 13 - 90139 Palermo - iscritta al ROC n. 17155 ISSN: 2037-1152 - P.Iva: 05763290821

Tutti i diritti riservati. Le immagini, i video e i contenuti di questo sito web sono di proprietà di TrapaniOk. Ogni utilizzo del materiale on-line senza consenso scritto è assolutamente vietato

Cookie policy | Privacy policy

powered by
First Web