Home    Politica    Cronaca    Salute    Un caffè con...    Sport    Nera    Economia    Cultura    Tempo libero    Gusto    Turismo    Contatti
 
 
 

Inserita in Sport il 13/01/2019 da Direttore

L’Alma Basket Patti si aggiudica il derby con la Rescifina Messina

L’Alma
Decima vittoria in campionato ed ottava consecutiva per l’Alma Basket Patti che, nella seconda giornata di ritorno si impone, in trasferta, nel derby con la Rescifina Messina per 53-69.

Vittoria di squadra per le ragazze di coach Mara Buzzanca che, ancora una volta, sono state trascinate dal carattere di capitan Nunziella Cangemi che, nei momenti difficili, ha preso in mano la partita. L’Alma Basket Patti, ancora priva del lungo argentino Mariana Kramer, sotto le plance ha fatto affidamento alla coppia formata da Maria Sofia Guerrera e Rosalia Romeo, entrambe ex atlete del team messinese. I due pivot, che sentivano molto l’impegno del derby, dopo un inizio contratto hanno espresso un ottimo gioco contribuendo in maniera determinante al successo finale.

Rescifina è partita con Marchese, Kalach, Giordano, Cosenza e Spadaro. Coach Mara Buzzanca ha risposto con Ferreyra, Lombardo, Merrina, Sciammetta e Guerrera.

Patti inizia subito forte con Lombardo, Guerrera e Ferreyra che piazzano un break di 0-6. Messina prova a reagire e, approfittando anche di una difesa distratta delle pattesi, riesce a raggiungere la parità (13-13) a trenta secondi dalla fine della prima frazione.

Il secondo parziale inizia con molti errori al tiro da entrambe le parti. Il primo canestro arriva dopo due minuti con Sofia Guerrera. Si gioca in maniera molto disordinata, ma Cangemi e compagne riescono, in breve tempo, a riordinare le idee ed imporre il proprio ritmo, allungando con giocate piacevoli da vedere. A metà quarto bellissima azione di Cangemi che mette a segno il canestro che svolta il match (17-22) e subito dopo recupera palla in difesa e serve un assist da campionato superiore a Martina Lombardo che piazza il 17-28. La reazione delle padrone di casa dura solo qualche azione e l’Alma Basket continua ad allungare il divario con Merrina in transizione, poi l’appoggio di Romeo e la tripla di capitan Cangemi che chiude il parziale sul 25-39.

Dopo la pausa lunga la situazione non cambia. Subito Cangemi mette a segno un canestro in contropiede, seguita da Merrina e Ferreyra ancora su assist di Cangemi. La frazione scivola via con l’Alma Basket che continua a sciorinare un ottimo gioco e si chiude col massimo vantaggio delle pattesi (+24; 34-58).

Nell’ultima frazione le giocatrici ospiti controllano il match fino al 35’ per poi rallentare il ritmo, ma mantenendo sempre a distanza di sicurezza le avversarie sino al 53-69 finale.

Le atlete del presidente Attilio Scarcella conquistano due punti fondamentali per conservare la testa della classifica in coppia con la Rainbow Catania e prepararsi così, con maggiore tranquillità, al difficile match di domenica 20 gennaio in esterna a Priolo, l’unica squadra, in questo campionato, capace, sino a questo momento, di imporsi sulle pattesi nel terzo turno di andata.

Dichiarazioni:
Nunziella Cangemi, il capitano: «Come era prevedibile è stata una partita molto combattuta. Abbiamo iniziato un po’ contratte perché era un derby ed era molto sentito. Alla fine è venuta fuori la forza del nostro gruppo. Nel secondo quarto siamo riuscite a creare un divario importante che abbiamo mantenuto per tutta la gara. Abbiamo avuto alti e bassi, ma la cosa importante è che abbiamo giocato di squadra. Per noi era fondamentale vincere per conquistare due punti che ci permettono di rimanere in testa e ci proiettano già alla partita contro Priolo che per noi è importante vincere. La testa è quindi già al prossimo impegno. Lavoreremo duro per poter disputare una buona partita domenica prossima e conquistare una vittoria fondamentale per la classifica e per il morale».


Rescifina Messina – Alma Basket Patti 53-59 (13-13; 25-39; 34-58)

Parziali: 13-13; 12-26; 9-19; 19-11

Rescifina Messina: Marchese 4, Turiano, Kalach 18, Davì 2, Melita Re., Giordano, Melita Ra. 2, Cosenza 8, Pino, Spadaro 8, Vento 11. All. Tonino Interdonato.

Alma Basket Patti: Tumeo, Lombardo 10, Coppolino, Cangemi 7, Merrina 9, Ferreyra 10, Sciammetta, Romeo 11, Guerrera 16, D’Avanzo 6, Cucinotta. All. Mara Buzzanca

Arbitri: Antonino Di Bella di San Filippo del Mela e Angelo Mucella De Gaetano di San Filippo del Mela

 

ALTRE NOTIZIE

Scuola, giudizi descrittivi al posto dei voti numerici alla primaria. Illustrata ai sindacati l’Ordinanza con le novità
Scuola, giudizi descrittivi al posto dei voti numerici alla primaria
Covid: Turano, su internazionalizzazione servirà cambio di strategia
L’assessore alle Attività produttive: domani comitato di sorveglianza po-fesr su problemi azion...
Leggi tutto
Chiarezza sullo sversamento di gasolio a Favignana, la società elettrica ribadisce: “Nessuna inerzia, abbiamo fatto persino più di quanto richiesto dalla legge”
“La SEA, Società Elettrica di Favignana, non è mai stata inerte di fronte all’accaduto, in nessuna occ...
Leggi tutto
L’appello di Biagio Conte: Halloween trasmette violenza, orrore e danneggia i bambini
“Mi è dovere fare un appello a tutta la società affinché possa fare una riflessione per compren...
Leggi tutto
Riflessioni geopolitiche del Generale Bartolomeu Constantin Savoiu
Il generale Bartolomeu Constantin Savoiu, generale delle riserve delle forze di terra rumene (nonché capo della Gran Loggia nazionale rumena a...
Leggi tutto
Decreto si sequestro urgente emesso dal Tribunale di Trapani riferibili a tre soggetti
Nelle giornate scorse, Agenti della Polizia di Stato in servizio presso la Divisione Anticrimine della Questura di Trapani e Finanzieri del Nucleo di ...
Leggi tutto

Video
Guardali tutti

Oggi al Cinema

Orario voli aeroporto Trapani

Oroscopo giornaliero

clorinda su LE OLIMPIADI: TRA MITO E STORIA:
Grazie per l´articolo, è stato molto utile per integrare le conoscenze dei miei alunni impegnati con la maturità 2020


Gioacchino Lentini su Gorghi Tondi: il villaggio perso nel tempo:
Fino al 1945 il villaggio in questione era abitato dai proprietari dei vari caseggiati, che lo popolavano dalla stagione estiva, durante la vendemmia, fino al termine della raccolta delle olive. I bossoli delle cartucce che affiorano dalla vegetazione risalgono a prima del 1998, anno in cui venne istituita la riserva naturale, e da allora nessun cacciatore si è permesso di esercitare bracconaggio all’interno della stessa in quanto porta alla violazione delle normative vigenti per i pos


raffaela vergine su UNA NUOVA CASA PER I CANI PIÙ BISOGNOSI:
lodevole l´iniziativa ma sarebbe bene finanziare campagne di sterilizzazione di massa sopratutto dalle grandi associazioni nazionali che potrebbero anche spingere sul governo a legiferare l´obbligo della sterilizzazione. Invece la parola sterilizzazione viene usata da pochi o da nessuno .


Claudia Cardinale su Al Giotto Park tutti i giorni giostre a solo un euro:
E aperto


Antonio Lufrano su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Se riceveremo altri comunicati li pubblicheremo.


Giorgio pACE su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Gradirei essere aggiornato in previsione di condurre Gruppi di Soci CAI (Club Alpino Italiano) ad assistere, come ho già fatto alcuni anni prima della chiusura, alle attività della pesca, dalla calate delle reti, alla lavorazione. Grazie, cordiali saluti e Buona Pasqua. Giorgio Pace


Antonio su VIII GRANFONDO DELLE VALLI SEGESTANE:
Da 3 anni che partecipiamo a questa gara e ogni anno è sempre un´emozione incredibile, la gara è abbastanza dura ma la bellezza del paesaggio e gli innumerevoli single track, sono la ricompensa alla fatica. Una Granfondo diversa che ogni appassionato dovrebbe fare.


Ignazio Pollina su Lettera agli ex studenti di Salvatore Agueci:
Ovviamente grazie per il pensiero, porto con me dei bei ricordi soprattutto dell´ultimo anno 95/96. Con affetto.


Carmelo De Rubeis su Gelarda (Lega): ´Orlando veloce a iscrivere migranti all´anagrafe, con le vittime palermitane di racket e usura invece sonnecchia´:
grandissima verità - anche perchè, non può esser solo un caso, che tra Orlando e Falcone, a suo tempo, non scorresse buon sangue!


Vincenzo su Tagli vitalizi, Mancuso (FI): ´Dal M5S infinita ipocrisia verso Miccichè´:
Di quale onestà parla questo signore, di quale legge parla, quella che si sono fatta loro stessi per prendete un sacco di soldi senza far nulla. Questo signore se fosse veramente onesto dovrebbe parlare di disonestà intellettuale. Se fosse onesto per la sua dichiarazione dovrebbe dimettersi assieme al suo amico Miccichè. Tanto per quello che producono potrebbero benissimo starsene a casa.


TrapaniOk - registrazione Tribunale di Palermo n° 17/2014 - Direttore responsabile Antonio Pasquale Lufrano

Via N. Turrisi, 13 - 90139 Palermo - iscritta al ROC n. 17155 ISSN: 2037-1152 - P.Iva: 05763290821

Tutti i diritti riservati. Le immagini, i video e i contenuti di questo sito web sono di proprietà di TrapaniOk. Ogni utilizzo del materiale on-line senza consenso scritto è assolutamente vietato

Cookie policy | Privacy policy

powered by
First Web