Home    Politica    Cronaca    Salute    Un caffè con...    Sport    Nera    Economia    Cultura    Tempo libero    Gusto    Turismo    Contatti
 
 
 

Inserita in Politica il 09/12/2018 da Direttore

A Palermo nasce la Lega giovani Sicilia, lunedì 10 dicembre a Palazzo delle Aquile presentazione con i parlamentari Marchetti e Crippa

A
Gelarda: “Stop all´emigrazione forzata dei nostri figli"


Palermo, 9 dicembre 2018

“La Lega è l’ultima speranza che resta alla Sicilia per agganciarsi ad un modello di sviluppo del territorio tale per cui ogni anno migliaia di giovani dopo la scuola o l’università non debbano essere costretti ad emigrare per forza, ma solo per libera scelta. L’anno scorso, dati Istat, in 10 mila hanno fatto le valigie verso il Nord e l’estero. Si sommano ai quasi 2 milioni di giovani che dal 2000 hanno dovuto lasciare le loro famiglie. Quasi 800 mila, non sono mai più tornati”.

Snocciola cifre che lasciano il segno, Igor Gelarda, responsabile regionale per gli enti locali del partito guidato dal vicepremier e ministro dell’Interno Matteo Salvini. Lo fa alla vigilia di una iniziativa importante rivolta proprio ai giovani, che fa tappa anche a Palermo come in tutta Italia nel segno del Carroccio. L’appuntamento è lunedì 10 dicembre alle 16,30 a Palazzo delle Aquile, in piazza Pretoria.

“A Palermo nasce ufficialmente la Lega giovani della Sicilia occidentale”, dice Gelarda, affiancato fra i corridoi del municipio da Elio Ficarra, vice capogruppo leghista a Sala delle Lapidi. “Al battesimo di questa nuova stimolante iniziativa che coinvolgerà tanti ragazzi e ragazze che guardano con fiducia alle nostre proposte - spiega Gelarda - parteciperanno Riccardo Marchetti, vice presidente in commissione giustizia alla Camera, e Andrea Crippa, anch’egli deputato, coordinatore nazionale della Lega giovani”.

Tanti ragazzi e ragazze tra Palermo, Agrigento, Trapani e Caltanissetta si stanno avvicinando alla Lega con fiducia e speranza grazie anche al lavoro svolto sul territorio da tanti consiglieri comunali transitati nel Carroccio da quando il senatore Stefano Candiani, sottosegretario al ministero degli Interni, ha preso in mano le redini del partito in Sicilia. “Fanno parte di quel piccolo esercito di giovani tradito dalle promesse dei politici siciliani del passato, ma anche del presente - dice Gelarda - e che oggi si ritrovano disoccupati o con incarichi precari che non consentono di programmare il futuro. I giovani siciliani, quelli che hanno voglia di lavorare, troveranno nella Lega una sponda per crescere e costruire lo sviluppo della propria regione. Tutto all’insegna - conclude Gelarda - della rivoluzione del buon senso targata Salvini, che sta coinvolgendo ogni angolo dello Stivale”.

 

ALTRE NOTIZIE

AlmaLaurea_AL Lavoro Sicilia
CONCLUSA CON SUCCESSO LA PRIMA TAPPA DEL TOUR
Scomparsa Ennio Morricone
Il Coordinamento nazionale docenti della disciplina dei diritti umani esprime cordoglio per la scomparsa di un personaggio fondamentale del mondo dell...
Leggi tutto
LO SCIUTO GIOVANNI AI DOMICILIARI
I Carabinieri del Nucleo Investigativo del Comando Provinciale di Trapani hanno tratto in arresto, in esecuzione di ...
Leggi tutto
10 luglio 2020 | LIFE BEYOND PLASTIC | Sintonizzatore di decongestione ambientale
LIFE BEYOND PLASTIC
L’opera vin...
Leggi tutto
CASTELVETRANO. CONTROLLI DEL TERRITORIO DEI CARABINIERI : UN ARRESTO E UN DENUNCIATO
CASTELVETRANO. CONTROLLI DEL TERRITORIO DEI CARABINIERI : UN ARRESTO E UN DENUNCIA...
Leggi tutto
Inserimento nel mondo del lavoro con ANAS attraverso tirocinii con progetto FYT
Come è noto le attività della RETE ANAS (Associazione Nazionale di Azione Sociale) non si sono fermate...
Leggi tutto

Video
Guardali tutti

Oggi al Cinema

Orario voli aeroporto Trapani

Oroscopo giornaliero

clorinda su LE OLIMPIADI: TRA MITO E STORIA:
Grazie per l´articolo, è stato molto utile per integrare le conoscenze dei miei alunni impegnati con la maturità 2020


Gioacchino Lentini su Gorghi Tondi: il villaggio perso nel tempo:
Fino al 1945 il villaggio in questione era abitato dai proprietari dei vari caseggiati, che lo popolavano dalla stagione estiva, durante la vendemmia, fino al termine della raccolta delle olive. I bossoli delle cartucce che affiorano dalla vegetazione risalgono a prima del 1998, anno in cui venne istituita la riserva naturale, e da allora nessun cacciatore si è permesso di esercitare bracconaggio all’interno della stessa in quanto porta alla violazione delle normative vigenti per i pos


raffaela vergine su UNA NUOVA CASA PER I CANI PIÙ BISOGNOSI:
lodevole l´iniziativa ma sarebbe bene finanziare campagne di sterilizzazione di massa sopratutto dalle grandi associazioni nazionali che potrebbero anche spingere sul governo a legiferare l´obbligo della sterilizzazione. Invece la parola sterilizzazione viene usata da pochi o da nessuno .


Claudia Cardinale su Al Giotto Park tutti i giorni giostre a solo un euro:
E aperto


Antonio Lufrano su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Se riceveremo altri comunicati li pubblicheremo.


Giorgio pACE su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Gradirei essere aggiornato in previsione di condurre Gruppi di Soci CAI (Club Alpino Italiano) ad assistere, come ho già fatto alcuni anni prima della chiusura, alle attività della pesca, dalla calate delle reti, alla lavorazione. Grazie, cordiali saluti e Buona Pasqua. Giorgio Pace


Antonio su VIII GRANFONDO DELLE VALLI SEGESTANE:
Da 3 anni che partecipiamo a questa gara e ogni anno è sempre un´emozione incredibile, la gara è abbastanza dura ma la bellezza del paesaggio e gli innumerevoli single track, sono la ricompensa alla fatica. Una Granfondo diversa che ogni appassionato dovrebbe fare.


Ignazio Pollina su Lettera agli ex studenti di Salvatore Agueci:
Ovviamente grazie per il pensiero, porto con me dei bei ricordi soprattutto dell´ultimo anno 95/96. Con affetto.


Carmelo De Rubeis su Gelarda (Lega): ´Orlando veloce a iscrivere migranti all´anagrafe, con le vittime palermitane di racket e usura invece sonnecchia´:
grandissima verità - anche perchè, non può esser solo un caso, che tra Orlando e Falcone, a suo tempo, non scorresse buon sangue!


Vincenzo su Tagli vitalizi, Mancuso (FI): ´Dal M5S infinita ipocrisia verso Miccichè´:
Di quale onestà parla questo signore, di quale legge parla, quella che si sono fatta loro stessi per prendete un sacco di soldi senza far nulla. Questo signore se fosse veramente onesto dovrebbe parlare di disonestà intellettuale. Se fosse onesto per la sua dichiarazione dovrebbe dimettersi assieme al suo amico Miccichè. Tanto per quello che producono potrebbero benissimo starsene a casa.


TrapaniOk - registrazione Tribunale di Palermo n° 17/2014 - Direttore responsabile Antonio Pasquale Lufrano

Via N. Turrisi, 13 - 90139 Palermo - iscritta al ROC n. 17155 ISSN: 2037-1152 - P.Iva: 05763290821

Tutti i diritti riservati. Le immagini, i video e i contenuti di questo sito web sono di proprietà di TrapaniOk. Ogni utilizzo del materiale on-line senza consenso scritto è assolutamente vietato

Cookie policy | Privacy policy

powered by
First Web