Home    Politica    Cronaca    Salute    Un caffè con...    Sport    Nera    Economia    Cultura    Tempo libero    Gusto    Turismo    Contatti
 
 
 

Inserita in Politica il 08/11/2018 da Direttore

Boomerang a 5 stelle. Nota stampa dei legali No MUOS.

Boomerang
Perché non c’è niente da esultare se il ministero non si presenta al CGA [Nota degli avvocati No Muos]


Per capire meglio quali effetti avrà la scelta del Ministero della Difesa di non presentarsi alla prossima udienza del CGA (l’ultimo grado della giustizia amministrativa in Sicilia) pubblichiamo con piacere la nota ricevuta da due avvocati No Muos: Dario Pruiti Ciarello e Luigi Cinquerrui.

La notizia, tanto acclamata, dell’annunciata assenza dell’avvocatura dello Stato alla prossima udienza, prevista il 14 novembre, potrebbe non avere effetti,o addirittura rivelarsi un boomerang contro i No Muos.

Capiamo perché:

Non si comprende la grande enfasi con la quale la delegazione Siciliana de Parlamentari del M5S ha diffuso la notizia che all’udienza davanti al Consiglio di Giustizia Amministrativa del prossimo 14 novembre, nella quale si dovrebbero decidere i ricorsi per revocazione riguardanti la vicenda del MUOS di Niscemi, l’avvocatura dello stato non sarà presente.

Si tratta infatti di una non notizia o, quantomeno, della cronaca di un nulla di fatto ottenuto dalla delegazione Siciliana rispetto alle posizioni già assunte dal Ministero.

NELLA SOSTANZA L’ASSENZA DELL’AVVOCATURA ALL’UDIENZA NON EQUIVALE A UNA RINUNCIA ALLE DIFESE, ANZI, COMPORTERÀ PROPRIO LA VALUTAZIONE DA PARTE DEL CGA DELLE MEMORIE DEPOSITATE DAL MINISTERO LO SCORSO 12 OTTOBRE CON LE QUALI SI CHIEDEVA IL RIGETTO DEI RICORSI PRESENTATI DA LEGAMBIENTE, DAL MOVIMENTO NO MUOS E DAL COMUNE DI NISCEMI E LA CONFERMA DELLA SENTENZA IMPUGNATA.

In sostanza nessun cambiamento di posizione da parte della Ministra Trenta le cui richieste processuali restano cristallizzate nelle memorie difensive già depositate; altro che Governo che si schiera dalla parte dei cittadini, il Governo resta schierato dalla parte delle forze armate USA e del MUOS!

QUANTO AL FANTOMATICO RITIRO DELLE MEMORIE QUESTO ATTO (NON PREVISTO DALLE NORME DI PROCEDURA) POTEVA AVVENIRE SOLO COL DEPOSITO DI ALTRA MEMORIA CONTENENTE LA RINUNCIA ALLE DIFESE DEPOSITATE IN PRECEDENZA. MA QUESTO È TECNICAMENTE IMPOSSIBILE PERCHÉ IL DEPOSITO DI MEMORIE PUÒ AVVENIRE FINO A 30 GIORNI PRIMA DELL’UDIENZA. QUINDI, PARADOSSALMENTE, L’UNICO MODO DI CONCRETIZZARE LO “SBANDIERATO” PASSO INDIETRO SAREBBE STATO PROPRIO QUELLO DI PRESENTARSI IN UDIENZA E RINUNCIARE ALLE DIFESE GIÀ DEPOSITATE.

La notizia diffusa con grande enfasi dai Parlamentari del M5S si rivela, quindi, solamente fumo negli occhi.

Del resto, ove veramente vi fosse stata un’inversione di tendenza da parte del Governo, ben altri sono gli strumenti che il Ministro della Difesa può utilizzare per fermare il sistema di trasmissione satellitare della marina statunitense, a partire dal rispetto delle norme costituzionali.

I parlamentari del M5S erano già stati firmatari nel 2014 di una mozione parlamentare con la quale si chiedeva di bloccarsi gli accordi che consentono la realizzazione delle Basi Statunitensi di uso esclusivo in quanto illegittimi perché mai autorizzati dal Parlamento come richiesto dall’art. 80 della Costituzione. Tale mozione, allora bocciata dal voto congiunto di PD e NCD, rimane ancora valida.

Le basi di uso esclusivo, infatti, non sono previste dal trattato NATO e la loro realizzazione non poteva essere consentita con accordi firmati da esponenti del governo o generali, come di fatto avvenuto, trattandosi di accordi che consentono la presenza di truppe e armamenti sul nostro territorio. Questo è un nodo essenziale della vicenda MUOS uno strumento che guida armi a controllo remoto utilizzate in missioni e conflitti a noi ignoti. Uno strumento offensivo, quindi, che viola non solo l’art. 11 della nostra costituzione che consente l’uso delle armi solo a scopo difensivo, ma anche le prerogative del Parlamento di decidere lo stato di guerra.

Oggi, la sicurezza del territorio e l’incolumità dei cittadini sono rimessi al libero arbitrio di una potenza straniera senza alcuna possibilità di intervento grazie alla delega in bianco affidatagli attraverso accordi privi dei requisiti e delle garanzie previsti dalle norme costituzionali.

Ci si sarebbe almeno aspettato, quindi, una presa di posizione politica da parte del M5S coerente con quelle prese nel 2014. Invece, non resta che prendere atto di questo nulla di fatto che sa tanto di tradimento delle aspettative e del voto dei cittadini.

Luigi Cinquerrui
Dario Pruiti Ciarello

Fonte: www.nomuos.info/

 

ALTRE NOTIZIE

Premiazioni Concorso Venere Callipigia
Il 23 novembre presso l’aula magna “Ballatore della facoltà di agraria dell’università di Palermo si t...
Leggi tutto
Commissione Bilancio ARS, incontro con i vertici dell’Istituto regionale del vino e dell´olio (IRVO) e dei rappresentanti sindacali in merito alle problematiche finanziarie dell´ente
Savona (FI): “Vogliamo salvare l’Istituto ma deve tornare a essere efficiente”
Leggi tutto
ARS, la Commissione Attività produttive incontra le Associazioni -Donne di mare- la FIOPS e la FIPSAS
Ragusa (FI): “Abbiamo chiuso la filiera con il giro delle audizioni”. 
Leggi tutto
MUOS. Governo nazionale conferma il Si. Fava: Fra obbedienza a capi romani e coerenza, cosa prevarrà fra i deputati siciliani?
“Da oggi è una certezza: il governo Salvini-Di Maio è favorevole al Muos in Sicilia. All´udienza che s...
Leggi tutto
GiùLemaniDallinformazione L’Ucsi Sicilia si unisce al coro unanime di protesta dei giornalisti
MESSINA - L’Ucsi Sicilia "Unione Cattolica Stampa Italiana", in tutte le sue componenti si unisce al coro unanime d...
Leggi tutto
Rifiuti. Barbagallo: quello approvato in commissione è -ddl-spot-
“Quello approvato dalla commissione Ambiente dell’Ars è un ‘ddl spot’: non si affrontano i veri nodi del sist...
Leggi tutto

Video
Guardali tutti

Oggi al Cinema

Orario voli aeroporto Trapani

Oroscopo giornaliero

Luisa su Canile Millemusi Messina i maltrattamenti e le morti continuano.:
Condivido che certe persone non debbono gestire un lager di questo genere per i poveri animali


Valenziano su Il Parlamento vari una commissione d´inchiesta per accertare chi ha sollecitato l´ONU e lo deferisca alla magistratura per attentanto alla sovranità:
E....l´articolo del Codice Penale che punisce l´ "attentato alla sovranità nazionale" sarebbe il numero??


direttore su ALCAMO: un corso di apicoltura a Novembre:
Sig. Andrea per avere informazioni sul corso di apicoltore può farlo chiamando il numero di telefono 388-6926911 oppure inviando una email a: mimmo.barracco80@gmail.com


Andrea su ALCAMO: un corso di apicoltura a Novembre:
Quali sono i costi se ci sono del corso? Rilasciate attestato?


Rizzi ivana su Mazara del Vallo RACCOLTA DIFFERENZIATA:
Buongiorno,non so se sono sulla pagina giusta. Da giorni che chiamo i numeri riportati per il ritiro a domicilio di un vecchio elettrodomestico,nessuno risponde. Come posso fare?. Grazie anticipatamente


VITO su TRAPANI BIRGI: LA REGIONE PRENDE ANCORA TEMPO:
CI SONO ANCORA PERSONE CHE FANNO FINTA DI NON CAPIRE CHE LA REGIONE SICILIA E L´AEROPORTO DI PALERMO VOGLIONO LA CHIUSURA DI BIRGI !!!!!


Vittorio Carcò su Accademia di Sicilia - Convegno sul tema Aspetti diagnostici, eziologici e terapeutici dell´acufene:
Vorrei sapere se è possibile avere copia delle relazioni, sotto qualsiasi forma e ovviamente con le spese, comprese quelle del´eventuale spedizione, a mio carico. a mio carico..Grazie comunque per l´eventuale riscontro..Vittorio Carcò - Vico La palma,6 -09126 CAGLIARI tf.3280744108


Salvatore Bartolone su MARINA MILITARE: CONSEGNA DELLA BANDIERA DI COMBATTIMENTO A NAVE RIZZO A MILAZZO (ME):
Evento eccezionale. Oltre al ricordo del nostro caro Comandante, Luigi Rizzo, viene anche ricordata la sua impresa.Sono onorato di essere milazzese ed italiano.


AMACA su Il Servizio militare obbligatorio la c.d. leva era un grande momento di formazione e di crescita, era quel momento che sanciva la maturità "l´emancipazione" delle persone:
Molti giovani partivano sani e tornavano a casa DROGATI dopo 19 anni si sta scoprendo la VERITA´ sulla morte del Paracadutista SCIRE di Siracusa ( Laureato in Giurisprudenza) allora Ministro della Difesa Sergio MATTARELLA.


Simona Buts su Dichiarazione su mobilità docenti l. 107/2015 del ministro Bussetti:
sono una docente esiliata con 2 figli...dall´Abruzzo a Finale Emilia...per mantenere il mio posto ho dovuto lasciare i miei figli e vivere in condizioni di estrema difficolta´ dive ogni dignita´ e´ calpestata...spero tutto cio´ finisca presto e possa tornare a lavorare con serenita´ accanto ai miei figli di 12 e 14 anni


TrapaniOk - registrazione Tribunale di Palermo n° 17/2014 - Direttore responsabile Antonio Pasquale Lufrano

Via N. Turrisi, 13 - 90139 Palermo - iscritta al ROC n. 17155 ISSN: 2037-1152 - P.Iva: 05763290821

Tutti i diritti riservati. Le immagini, i video e i contenuti di questo sito web sono di proprietà di TrapaniOk. Ogni utilizzo del materiale on-line senza consenso scritto è assolutamente vietato

Cookie policy | Privacy policy

powered by
First Web