Home    Politica    Cronaca    Salute    Un caffè con...    Sport    Nera    Economia    Cultura    Tempo libero    Gusto    Turismo    Contatti
 
 
 

Inserita in Politica il 08/11/2018 da Direttore

Il sindaco Tranchida si dimette da presidente della SRR

Il
“Prendo atto che in seno al Cda insiste una profonda divergenza tecnico-giuridica, oltre che politico-amministrativa, circa l’approvazione della mia proposta di deliberazione per il transito del titolato personale in forza alla Trapani Servizi S.p.a. alla SRR, così come previsto per legge, e coerentemente rassegno dunque le mie dimissioni da presidente. Tanto è stato al pari comunicato doverosamente a tutti i Sindaci della Srr ringraziandoli per la fiducia”.
E’ quanto affermato dal Sindaco Giacomo Tranchida dopo la bocciatura della delibera che avrebbe garantito la tutela piena dei diritti maturati e del posto di lavoro per tutti i dipendenti della Trapani Servizi.
Una delibera proposta nel rispetto della legge che impone alla SRR l´assunzione dei lavoratori e non condivisa dagli altri due sindaci del Cda (Marsala e Custonaci), nonostante fosse "blindata" in termini di garanzie tutte per la SRR.

Da stamani gli uffici legali e il segretario generale della Trapani Servizi e Comune di Trapani sono riuniti per approfondire gli scenari conseguenti alla mancata deliberazione della SRR.

“Già per questa sera-notte ho allertato la Giunta – ha ulteriormente dichiarato il Sindaco Tranchida - per deliberare le azioni conseguenti da intraprendersi a tutela lavoratori Trapani Servizi e per far partire puntuale il servizio di raccolta differenziata porta a porta prevista per gennaio, oltre che mantenere efficiente il corrente servizio”.


SRR Trapani Provincia Nord



PROPOSTA DI DELIBERAZIONE DEL CDA 31/10



 



Oggetto: Transito del personale in forza alla
Trapani Servizi S.p.a. – Stato di agitazione dei dipendenti – Pianta organica
societaria – Deliberazioni conseguenti.  



 



Confermata l’intera
premessa alla proposta di deliberazione nel testo già sottoposto all’esame del
CDA nella seduta del 31.10.2018, si formula la seguente proposta di



 



D E L I B E R A



 



1.     
Prendere atto delle conclusioni contenute
nell’approfondimento giuridico formulato dal consulente legale di questa
Società, acquisito agli atti il 29.10.2018, facendo propria la conclusione n.
2, in quanto la SRR che ha proceduto, dalla data della sua costituzione, per la
prima volta all’aggiudicazione del servizio a soggetti privati, giusto contratto
normativo stipulato il 28.05.2018, è tenuta in questa fase a dare attuazione a
quanto previsto dall’art. 19, commi 6 e seguenti, della L.r. n. 9 del 8.04.2010
per i dipendenti già in servizio al 31 dicembre 2009 presso la Trapani Servizi
S.p.A. in quanto società utilizzata per la gestione del servizio con capitale
sociale interamente detenuto dal Comune di Trapani socio di questa SRR.



2.     
Dare atto che il personale dipendente da Trapani
Servizi S.p.A., destinato al servizio di gestione dei rifiuti è quello indicato
dalla consistenza rilevata in sede di formazione degli atti di gara posti a
base dell’appalto quale allegato 7 al C.S.A. e per tali dipendenti la predetta
L.r. n. 9/2010 prevede che l’assunzione abbia luogo, in ogni S.R.R., previa
risoluzione del precedente rapporto di lavoro, a parità di condizioni
giuridiche ed economiche applicate a tale data e per mansioni coerenti al
profilo di inquadramento, fermi restando i requisiti che gli stessi devono
possedere secondo la medesima fonte normativa regionale.



3.     
Autorizzare l’avvio dell’iter di rimodulazione
della pianta organica societaria approvata con D.A. n. 417/2014 al fine di dare
attuazione a quanto previsto dal richiamato art. 19 della L.r. n. 9/2010 per i
lavoratori dipendenti da Trapani Servizi di cui al precedente punto 2.



4.     
Autorizzare, in attesa della conclusione
dell’iter di rimodulazione della nuova pianta organica, ex art. 7, comma 9
della L.r. n. 9/2010, la stipula di un accordo tra la SRR, il Comune di
Trapani, la Trapani Servizi S.p.a., la Energeticambiente S.r.l. e le OO.SS. che
consenta il distacco dei dipendenti di Trapani Servizi S.p.a. di cui al
precedente punto 2), alla Energeticambiente S.r.l., ai sensi dell’art. 8, comma
3 del D.L. 20.05.1993 n. 148 convertito con modifiche dalla L. 19.07.1993 n.
236, ponendo in capo alla Trapani Servizi S.p.A. l’onere di fornire adeguata
garanzia che in caso di mancata utilizzazione in distacco di uno o più dei lavoratori
in parola, questi potranno mantenere il proprio rapporto di lavoro con la società
partecipata quale unico socio dal Comune di Trapani.



5.     
Prevedere che anche dopo l’approvazione della
nuova pianta organica della SRR con conseguente assunzione dei lavoratori di
cui al precedente punto2), la Trapani Servizi S.p.a. mantenga attiva la garanzia
di assicurare continuità ai rapporti di lavoro del personale non distaccato
alla Energeticambiente s.r.l. per l’esecuzione dell’appalto oggetto del
contratto normativo del 28.05.2018, richiedendone il distacco alla SRR per
l’esercizio delle attività svolte dalla medesima Trapani Servizi S.p.a. in
altri ambiti del ciclo di trattamento dei rifiuti e gestione di impianti.



6.     
Richiedere al Comune di Trapani, socio unico
della Trapani Servizi S.p.a., di formulare apposito atto di indirizzo, ai sensi
e per gli effetti di quanto previsto dall’art. 19 del D.Lgs. n. 175 del
19.08.2016, che garantisca l’attuazione di quanto oggetto della presente
deliberazione, con sospensione di qualsiasi riduzione della dotazione organica
fino al completamento dell’iter di approvazione della nuova pianta organica di
questa SRR, prevedendo altresì che la Trapani Servizi S.p.a. assicuri la
copertura finanziaria di tutti i costi diretti ed indiretti afferenti il
personale che per ragioni oggettive, non dipendenti cioè da scelte dell’azienda
esecutrice dell’appalto, non sia possibile assegnare in distacco alla
Energeticambiente S.r.l., facendo in modo che nessun onere finanziario possa
gravare sulla SRR.



7.     
Disporre la verifica, prima dell’effettivo
transito dei dipendenti di cui al precedente punto 2), in capo a ciascun
lavoratore del possesso dei requisiti indicati dal comma7 dell’art. 19 della
citata L.r. n. 9/2010 e cioè se l’originario rapporto di lavoro dipendente o le
progressioni di carriera siano stati costituiti e realizzati nel rispetto della
normativa di riferimento ed in particolare dell’art. 45 della L.r. 08.02.2007
n. 2 e dell’art. 61 della L.r. 14.05.2009 n. 6, ovvero ancora a seguito di
pronuncia giurisdizionale che abbia acquisito efficacia di cosa giudicata o a
seguito di conciliazione giudiziale o extragiudiziale purchè sottoscritta entro
il 31.12.2009.



 


 

ALTRE NOTIZIE

La Redazione di TrapaniOk a tutti i lettori
Siamo nuovamente tornati su Facebook, seguici su:
Leggi tutto
CASTELLAMMARE DEL GOLFO - Sopralluogo su monte Inici: segue il tavolo tecnico permanente istituito al Comune per valutare le condizioni delle pendici soggette a frane
Il sindaco: “Monitorare e prevenire eventuali dissesti dei versanti peggiorati dagli incendi degli ultimi anni. Co...
Leggi tutto
Attività agricole coniugate a quelle sociali, Cracolici presenta un ddl all’Ars
“È il momento di importare anche in Sicilia il concetto di ‘agricoltura sociale’, cioè quell’insieme di prati...
Leggi tutto
Camera, Forza Italia presenta misure contro il Femminicidio
Siracusano (FI): "Nessuna violenza contro le donne dovrà essere tollerata"
INTERROGAZIONE BORSE DI STUDIO ANCORA NON EROGATE
Da circa un mese, i cittadini, alla richiesta di conoscere dagli uffici comunali il momento del pagamento delle bors...
Leggi tutto
Taglio dei vitalizi, Miccichè: ´Una commissione dell’Ars per redigere un apposito ddl´
Palermo – “La Conferenza dei capigruppo dell’Ars ha deciso di nominare una commissione assembleare che, dopo un atte...
Leggi tutto

Video
Guardali tutti

Oggi al Cinema

Orario voli aeroporto Trapani

Oroscopo giornaliero

Vincenzo su Tagli vitalizi, Mancuso (FI): ´Dal M5S infinita ipocrisia verso Miccichè´:
Di quale onestà parla questo signore, di quale legge parla, quella che si sono fatta loro stessi per prendete un sacco di soldi senza far nulla. Questo signore se fosse veramente onesto dovrebbe parlare di disonestà intellettuale. Se fosse onesto per la sua dichiarazione dovrebbe dimettersi assieme al suo amico Miccichè. Tanto per quello che producono potrebbero benissimo starsene a casa.


Mickey su EVENTO REDDITO DI CITTADINANZA E QUOTA 100, DOMENICA 24 FEBBRAIO A CAMPOBELLO:
Certo facendo assistenzialismo con i soldi di chi lavora


Gaspare su Paceco: per il Memorial Giuseppe Barraco, riapre il palazzetto:
Peppe sempre nel cuore mi manchi amico mio


giuseppe su Crisi della Cmc-Anas con le mani legate-Il governo nazionale anticipi i soldi ai creditori per la ripresa dei lavori in Sicilia e si rivalga sulla Cmc:
perche bloccare solo caltanissetta invece tappiamo tutto il tratto palermo agrigento passino solo ambulanze e carri funebri


Augusto Marinelli su Lettere a Tito n. 234. Shoah 2019 ed il libro del giovane Alberto Forte pensando alla Shoah nostra e degli altri.:
Caro Tito, ti interesserà forse sapere che nel libro di Molfese citato nell´articolo, la frase qui riferita semplicemente non c´è. Quanto al preteso lager di Fenestrelle, è stato ampiamente dimostrato che si tratta di una invenzione.


Giovanni VINCI su Marsala Calcio: Sancataldese - Marsala, i convocati da mister Giannusa:
Forza Marsala


Daniele su Marsala Calcio: Sancataldese - Marsala, i convocati da mister Giannusa:
Forza ragazzi tenete alto il nome Marsala a San Cataldo. Un abbraccio particolare al centrale difensivo Maurizio e il centrocampista centrale Lo Nigro


Daniele su Marsala Calcio: Sancataldese - Marsala, i convocati da mister Giannusa:
Forza ragazzi tenete alto il nome Marsala a San Cataldo. Un abbraccio particolare al centrale difensivo Maurizio e il centrocampista centrale Lo Nigro


mimmo su Domenico Lanciano: ´Una carezza per Riace":
ciao


Rosario Miccichè su Paceco, al via 6 cantieri di lavoro per la realizzazione di due opere:
Non sono molto contento di come l´amministrazione ha progettato i cantieri a Paceco sicuramente il bando gestito malissimo. Dobbiamo ringraziare la regione della proroga non certo gl´assessori di competenza. L´avviso 2 / 2018 dice che bisogna favorire il maggiore numero di lavoratori, quanti lavoratori impigherete nei cantieri. E perch´ tutti quei soldi spesi in materiali € 70.000 il bando parlava di piccole manutenzioni, lo scopo principale dei cantieri e la formazione, favorire la m


TrapaniOk - registrazione Tribunale di Palermo n° 17/2014 - Direttore responsabile Antonio Pasquale Lufrano

Via N. Turrisi, 13 - 90139 Palermo - iscritta al ROC n. 17155 ISSN: 2037-1152 - P.Iva: 05763290821

Tutti i diritti riservati. Le immagini, i video e i contenuti di questo sito web sono di proprietà di TrapaniOk. Ogni utilizzo del materiale on-line senza consenso scritto è assolutamente vietato

Cookie policy | Privacy policy

powered by
First Web