Home    Politica    Cronaca    Salute    Un caffè con...    Sport    Nera    Economia    Cultura    Tempo libero    Gusto    Turismo    Contatti
 
 
 

Inserita in Politica il 12/09/2018 da Direttore

Ambiente: ministro Costa, incontra deputati M5S Sicilia su rischio desertificazione, rifiuti e bonifica coste

Ambiente:
PALERMO, 12 SETTEMBRE 2018 - La conservazione della biodiversità, il contrasto del processo di desertificazione in atto e la mitigazione degli effetti del cambiamento climatico e un focus specifico, sul sistema dei parchi naturali e delle riserve in Sicilia. Sono alcuni dei temi che domani saranno al centro di un incontro a Roma tra il ministro dell´Ambiente Sergio Costa, il sottosegretario ai Rapporti col parlamento Vincenzo Santangelo e i deputati regionali del M5S Valentina Palmeri, Stefania Campo e Giampiero Trizzino. Nel corso del vertice, che sarà l´occasione per fare il punto sull´emergenza rifiuti nell´Isola, sarà affrontato il tema delle bonifiche delle coste nella Sicilia orientale. I parlamentari del M5S consegneranno al ministro un dossier sullo stato di attuazione della legislazione su parchi e riserve. Per quanto riguarda le aree marine, con una legge approvata 27 anni fa, ma attuata solo in parte, in Sicilia sono state istituite le aree marine: Isola di Pantelleria; Monte Cofano - Golfo di Custonaci; Acicastello - Le Grotte; Monte a Capo Gallo - Isola di Fuori o delle Femmine; stagnone di Marsala; Capo Passero e Pantani di Vendicari; risale al 1982 l´istituzione delle aree marine Isola di Ustica; Isole Eolie; Isole Egadi; Isole Ciclopi e Isole Pelagie, mentre l’istituzione dei parchi nazionali: Parco delle Egadi e del litorale trapanese, Parco delle Eolie, Parco dell´Isola di Pantelleria e Parco degli Iblei risale al 2007. “Le norme in questione – dice Palmeri – sono in parte rimaste lettera morta. A Costa chiederemo di mettere in campo le azioni necessarie a dare finalmente piena attuazione alle disposizioni vigenti, coinvolgendo la Regione e gli enti locali competenti. A questo si aggiunga la necessità di mettere subito mano a una nuova riforma del comparto agricolo, che incentivi le produzioni a km zero, forme di coltivazione sostenibile e biologica, in difesa del territorio, della biodiversità e misure di contrasto ai processi di desertificazione in atto. Per questo occorre fare squadra e lavorare insieme al ministero dell´Agricoltura”. Secondo i dati dell´Istituto di ricerca, sviluppo e sperimentazione sull’ambiente ed il territorio (Irssat) l´Isola è a rischio desertificazione. Il processo, infatti, interessa il 70 per cento del territorio siciliano: è il dato più alto della media europea e nazionale. Per il deputato regionale del M5S Giampiero Trizzino “preservare gli ecosistemi è una delle priorità del M5S”. “Col ministro Costa – aggiunge – torneremo a parlare dell´emergenza rifiuti, che è in Sicilia è ancora in atto. Già fine luglio abbiamo esposto la crisi siciliana. Da allora poco è cambiato, siamo riusciti a scongiurare il commissariamento dei comuni non in linea con le percentuale del 65 percento di raccolta differenziata, ma il piano dei rifiuti non ha ancora visto la luce e certamente non sarà pronto entro i tempi promessi dal Governo”
“La Regione – conclude – non ha selezionato i 25 esperti incaricati di redigerlo e il quadro è desolante. Affronteremo anche il tema delle autorizzazioni rilasciate in deroga dagli uffici per la costruzione di impianti di trattamento dei rifiuti di dimensioni superiori a quelli previsti nel Piano stralcio”. In merito al ´nodo´ delle bonifiche lungo le coste della Sicilia Orientale la deputata regionale del M5s Stefania Campo aggiunge: “La situazione ambientale è drammatica, ci sono zone inquinate da tonnellate di plastica e rifiuti organici sepolti per chilometri e chilometri lungo la costa. Abbiamo presentato anche un disegno di legge in materia chiederemo un intervento del Governo nazionale in questa direzione”. “Al ministro sottoporrò – conclude – anche il tema dell´istituzione del Parco nazionale degli Iblei, che rappresenta un investimento non più rinviabile per il comprensorio e non solo. Potrebbe avere ricadute importanti sotto il profilo economico e ambientale per l´intera Sicilia, consentendo di mettere un marchio sulle produzioni agricole locali, sviluppare una rete infrastrutturale e rappresentare un attrattore turistico”.

Gruppo parlamentare M5S ARS


 

ALTRE NOTIZIE

SIGEL MARSALA VOLLEY - Penultima di andata della stagione regolare in A2 femminile
Penultima di andata della stagione regolare in A2 femminile. La Sigel, contrariata per gli ultimi risultati patiti, ...
Leggi tutto
Pall.Trapani: Domani Conferenza stampa pregara
Domani, venerdì 16 novembre, alle ore 17.00, presso la sala stampa “Cacco Benvenuti” del Pala Conad, in prepa...
Leggi tutto
Trapani - Attività di rilancio dell´area portuale e Zone Economiche Speciali
Sono in fase di avvio i lavori della nuova stazione marittima di Trapani. Sono state approntate le progettualit&agra...
Leggi tutto
AGRIPESCA. Incontro con Assessore Bandiera
Toni Scilla: “Servono infrastrutture adeguate e sburocratizzazione del settore”.
Leggi tutto
Cga, il giorno dopo - Nota stampa del Movimento No Muos
Nell’udienza di ieri davanti al Consiglio di Giustizia Amministrativa di Palermo l´Avvocatura dello Stato non ...
Leggi tutto
Iniziative legali dissesti idrogeologici (Risarcimento ed intervento da parte della Regione Sicilia e altre autorità amministrative competenti)
In merito ai danni recati dal dissesto idrogeologico sul nostro territorio, verrà istituito un incontro press...
Leggi tutto

Video
Guardali tutti

Oggi al Cinema

Orario voli aeroporto Trapani

Oroscopo giornaliero

Paola natali su Canile Millemusi Messina i maltrattamenti e le morti continuano.:
Fate intervenire le forze dell´ordine


Luisa su Canile Millemusi Messina i maltrattamenti e le morti continuano.:
Condivido che certe persone non debbono gestire un lager di questo genere per i poveri animali


Valenziano su Il Parlamento vari una commissione d´inchiesta per accertare chi ha sollecitato l´ONU e lo deferisca alla magistratura per attentanto alla sovranità:
E....l´articolo del Codice Penale che punisce l´ "attentato alla sovranità nazionale" sarebbe il numero??


direttore su ALCAMO: un corso di apicoltura a Novembre:
Sig. Andrea per avere informazioni sul corso di apicoltore può farlo chiamando il numero di telefono 388-6926911 oppure inviando una email a: mimmo.barracco80@gmail.com


Andrea su ALCAMO: un corso di apicoltura a Novembre:
Quali sono i costi se ci sono del corso? Rilasciate attestato?


Rizzi ivana su Mazara del Vallo RACCOLTA DIFFERENZIATA:
Buongiorno,non so se sono sulla pagina giusta. Da giorni che chiamo i numeri riportati per il ritiro a domicilio di un vecchio elettrodomestico,nessuno risponde. Come posso fare?. Grazie anticipatamente


VITO su TRAPANI BIRGI: LA REGIONE PRENDE ANCORA TEMPO:
CI SONO ANCORA PERSONE CHE FANNO FINTA DI NON CAPIRE CHE LA REGIONE SICILIA E L´AEROPORTO DI PALERMO VOGLIONO LA CHIUSURA DI BIRGI !!!!!


Vittorio Carcò su Accademia di Sicilia - Convegno sul tema Aspetti diagnostici, eziologici e terapeutici dell´acufene:
Vorrei sapere se è possibile avere copia delle relazioni, sotto qualsiasi forma e ovviamente con le spese, comprese quelle del´eventuale spedizione, a mio carico. a mio carico..Grazie comunque per l´eventuale riscontro..Vittorio Carcò - Vico La palma,6 -09126 CAGLIARI tf.3280744108


Salvatore Bartolone su MARINA MILITARE: CONSEGNA DELLA BANDIERA DI COMBATTIMENTO A NAVE RIZZO A MILAZZO (ME):
Evento eccezionale. Oltre al ricordo del nostro caro Comandante, Luigi Rizzo, viene anche ricordata la sua impresa.Sono onorato di essere milazzese ed italiano.


AMACA su Il Servizio militare obbligatorio la c.d. leva era un grande momento di formazione e di crescita, era quel momento che sanciva la maturità "l´emancipazione" delle persone:
Molti giovani partivano sani e tornavano a casa DROGATI dopo 19 anni si sta scoprendo la VERITA´ sulla morte del Paracadutista SCIRE di Siracusa ( Laureato in Giurisprudenza) allora Ministro della Difesa Sergio MATTARELLA.


TrapaniOk - registrazione Tribunale di Palermo n° 17/2014 - Direttore responsabile Antonio Pasquale Lufrano

Via N. Turrisi, 13 - 90139 Palermo - iscritta al ROC n. 17155 ISSN: 2037-1152 - P.Iva: 05763290821

Tutti i diritti riservati. Le immagini, i video e i contenuti di questo sito web sono di proprietà di TrapaniOk. Ogni utilizzo del materiale on-line senza consenso scritto è assolutamente vietato

Cookie policy | Privacy policy

powered by
First Web