Home    Politica    Cronaca    Salute    Un caffè con...    Sport    Nera    Economia    Cultura    Tempo libero    Gusto    Turismo    Contatti
 
 
 

Inserita in Cultura il 20/06/2018 da Direttore

CS BIAS Meeting Internazionale 50 anni dopo il terremoto nella Valle del Belìce 20 giugno ore 9.00 Castello Normanno Svevo Salemi

CS
BIAS 2018 | Palermo, Sicilia, Venezia, Egitto, Israele
BIENNALE INTERNAZIONALE D’ARTE SACRA DELLE CREDENZE E RELIGIONI DELL’UMANITÀ 
LA PORTA | Porta itineris dicitur longissima esse

14 aprile – 14 settembre 2018
A cura di Chiara Modìca Donà dalle Rose, Rosa Mundi
Fabio Armao, Rolando Bellini, Guido Brivio, Gian Camillo Custoza de’ Cattanei, Aude de Karros, Enzo Fiammetta, Alberto Ferlenga, Valeria Li Vigni, Valeria Sichera e Angela Vattese

20 giugno- ore 9.00 | Salemi Castello Normanno Svevo
International Meeting & BIAS 2018 Architettura Salemi Entanglement Architettura, Ingegneria, Arte, Diritto, Economia, Geologia a confronto 50 anni dopo il terremoto nella Valle del Belice
© Rosa Mundi 

Il focus della BIAS, la Biennale Internazionale di Arte Sacra Contemporanea, si sposta verso il Padiglione Scientifico Education nella città di Salemi, giorno 20 giugno alle ore 9.00 presso il Castello Normanno Svevo, per celebrare e discutere in un Meeting Internazionale i 50 anni dopo il terremoto nella Valle del Belice. Un momento di riflessione con personalità e autorità sia locali che internazionali, e che vede protagonista la cultura e l’arte per la rivalorizzazione del territorio dopo mezzo secolo dal disastro. Un confronto tra esperti del settore nel mondo dell’architettura, ingegneria, arte, diritto, economia e geologia per affrontare il difficile rapporto che le aree di espansione post sisma del 1968 vivono con il centro storico, cercando di avviare soluzioni, affinchè alla valorizzazione della città di pietra si passi alla valorizzazione della città degli uomini. Tutto ciò utilizzando nuovi servizi per qualificare la condizione di urbanità nelle sue diverse componenti. Un intervento dunque in un’area fortemente tutelata dai vincoli sismici, ma anche paesaggistici e archeologici che pone una grande sfida per la determinazione della trasformazione urbana e per il recupero di porzioni costruite, o di quelle dirute, che attualmente sono disabitate. Il meeting ha l’obbiettivo di prefigurare nuovi scenari perché quelle porzioni di città situate nella Valle del Belice, ora disabitate, possano trasformarsi in fertili campi d’azione per nuove vitalità sociali e culturali.
Sull’incontro interviene Chiara Donà dalle Rose, Presidente WISH, World International Sicilian Heritage, e Direttore BIAS, Biennale Internazionale Arte Contemporanea delle Religioni e credenze dell´Umanità, "Le città sono qualcosa di più della somma delle loro infrastrutture. Esse trascendono i mattoni e la malta, il cemento, i tetti e l´acciaio. Sono i vasi in cui è conservata la conoscenza umana. Nel dopoguerra, 60 anni fa, uomini di grande spessore e forza Carlo Bo e Giancarlo De Carlo ripensavano la città di Urbino oggetto di una massiccia emigrazione e abbandono. Oggi Urbino è una fiorente città universitaria tra le poche in Italia e nel mondo. Sulla scorta delle mia esperienza come mecenate nell´arte, come operatore culturale, come amminsitratore dell´Università di Architettura di Venezia, come presidente di WISH e Direttore della BIAS, ho studiato il miglior modo di emulare i miei miti del passato in un disegno per molti definito utopico. Gettare le prime basi di una nuova ragione culturale e antropoligicaalla città di Salemi, in parte abbandonata per le medesime ragioni che colpirono Urbino ed in parte a causa del terremoto della Valle del Belice, 50 anni fa. Oggi Salemi può diventare, così almeno la immagino, scenario di un nuovo umanesimo, una city universitaria di alta scuola di specializzazione, una fucina laboratoriale rappresentativa e campus tecnico delle più grandi università italiane e internazionali. Il suo essere per la maggior parte di proprietà del Comune di Salemi, ossia pubblica, ha portato sino ad un suo lento e progressivo stato di abbandono. La chiamata alle "armi" del mondo scientifico ed accademico oggi può fare la differenza. Salemi può tornare ad essere vissuta da una umanità giovane, in movimento può tornare ad essere teatro di crescita, di sperimentazione, luogo d´arte: la città ideale di Tommaso Campanella”. Interviene sull’iniziativa anche il primo cittadino di Salemi che ospita l’iniziativa, Domenico Venuti: "La rinascita della Salemi antica è un progetto di non semplice attuazione. Per questo abbiamo voluto un meeting internazionale che affronti la questione sotto molteplici aspetti: dall´urbanistica all´economia, passando per il diritto e l´arte che è elemento centrale nella storia di Salemi. Il convegno e i suoi workshop sono la naturale prosecuzione di un approccio che la nostra Amministrazione ha adottato da tempo: a distanza di cinquant´anni dal terremoto del Belice questo territorio non può fermarsi al momento di commemorazione, è necessario disegnare nuovi scenari. Bisogna dare vita a un grande ´pensatoio´ che generi soluzioni e idee per i recupero e il rilancio dei nostri centri storici". Su impulso proprio di Chiara Modìca Donà dalle Rose, ideatrice dell’iniziativa, in una sua visione prettamente mecenatica, con il coordinamento dell’Arch. Vito Corte, Responsabile WISH per Architettura, si è realizzata una dinamica progettuale nella sezione “Architettura” della BIAS 2018. Essa riguarda l’entanglement applicato all’urbanistica ed all’architettura in modo da sviluppare anche il fenomeno artistico più vivo e reale del termine. L’idea è quella di progettare residenze d’artista prendendo come campo scuola en plain air un agglomerato di immobili esistenti a Salemi: essi hanno un particolare fascino per il paesaggio contemplativo che già è presente e per la storia che in esso si racchiude. 
Tra i presenti è prevista la partecipazione di Domenico Venuti Sindaco città di Salemi, Darco Pellos Prefetto di Trapani, Sebastiano Tusa Assessore regionale BB.CC.AA. e Identità siciliana, Girolamo Turano Assessore regionale Attività Produttive, Maurizio Carta Presidente Scuola Politecnica di Palermo, Raffaele Bonsignore Presidente Fondazione Sicilia, Enrico Caruso Soprintendente ai BB.CC.AA. di Trapani, Giovanni Indelicato Presidente Ordine Ingegneri provincia di Trapani, Vito Maria Mancuso Presidente Ordine Architetti, P.P. C . di Trapani, Giovanni Pantaleo Consigliere Ordine regionale dei Geologi di Sicilia, Aberto Scuderi Presidente Ordine Commercialisti di Trapani, Umberto Coppola Presidente Ordine avvocati Tribunale di Trapani, Francesco Parrinello Presidente Collegio Geometri e Geometri laureati di Trapani , Salvatore Cusumano Presidente Istituto Nazionale Bioarchitettura sez. Trapani, Vito Scalisi Assessore al centro storico di Salemi. 

 

ALTRE NOTIZIE

Giovani e Cyberbullismo la nuova sfida del Corecom Sicilia
Nell’era di internet e del Leggi tutto
MARSALA - UTILIZZO DELLE COMPOSTIERE PER RIDURRE LA TASSA RIFIUTI. LE RICHIESTE DALLA PROSSIMA SETTIMANA
Alla consegna provvederanno gli operatori della Energetikambiente
Leggi tutto
Asp Trapani, al via assunzioni di 27 CPS Infermieri
L’Azienda sanitaria provinciale di Trapani ha proceduto all’assunzione di 27 Collaboratori Professionali Sanitari (...
Leggi tutto
Trapani - Avviso pubblico per graduatorie Dirigente medico
L´Asp di Trapani ha indetto un Avviso pubblico, per soli titoli, per la formulazione di graduatorie triennali per l’...
Leggi tutto
Castellammare del Golfo - Totalmente fruibile la palestra ´Angelo Galante´ annessa alla scuola Pitrè: ultimati i lavori di messa in sicurezza degli spogliatoi e servizi igienici
Torna ad essere completamente fruibile la palestra “Angelo Galante” annessa alla scuola Pitrè: sono stati ult...
Leggi tutto
Pall. Trapani: Le dichiarazioni di coach Daniele Parente
Si è svolta questo pomeriggio, con inizio alle ore 17.00, presso la sala stampa Cacco Benvenuti del Pala Cona...
Leggi tutto

Video
Guardali tutti

Oggi al Cinema

Orario voli aeroporto Trapani

Oroscopo giornaliero

Mickey su EVENTO REDDITO DI CITTADINANZA E QUOTA 100, DOMENICA 24 FEBBRAIO A CAMPOBELLO:
Certo facendo assistenzialismo con i soldi di chi lavora


Gaspare su Paceco: per il Memorial Giuseppe Barraco, riapre il palazzetto:
Peppe sempre nel cuore mi manchi amico mio


giuseppe su Crisi della Cmc-Anas con le mani legate-Il governo nazionale anticipi i soldi ai creditori per la ripresa dei lavori in Sicilia e si rivalga sulla Cmc:
perche bloccare solo caltanissetta invece tappiamo tutto il tratto palermo agrigento passino solo ambulanze e carri funebri


Augusto Marinelli su Lettere a Tito n. 234. Shoah 2019 ed il libro del giovane Alberto Forte pensando alla Shoah nostra e degli altri.:
Caro Tito, ti interesserà forse sapere che nel libro di Molfese citato nell´articolo, la frase qui riferita semplicemente non c´è. Quanto al preteso lager di Fenestrelle, è stato ampiamente dimostrato che si tratta di una invenzione.


Giovanni VINCI su Marsala Calcio: Sancataldese - Marsala, i convocati da mister Giannusa:
Forza Marsala


Daniele su Marsala Calcio: Sancataldese - Marsala, i convocati da mister Giannusa:
Forza ragazzi tenete alto il nome Marsala a San Cataldo. Un abbraccio particolare al centrale difensivo Maurizio e il centrocampista centrale Lo Nigro


Daniele su Marsala Calcio: Sancataldese - Marsala, i convocati da mister Giannusa:
Forza ragazzi tenete alto il nome Marsala a San Cataldo. Un abbraccio particolare al centrale difensivo Maurizio e il centrocampista centrale Lo Nigro


mimmo su Domenico Lanciano: ´Una carezza per Riace":
ciao


Rosario Miccichè su Paceco, al via 6 cantieri di lavoro per la realizzazione di due opere:
Non sono molto contento di come l´amministrazione ha progettato i cantieri a Paceco sicuramente il bando gestito malissimo. Dobbiamo ringraziare la regione della proroga non certo gl´assessori di competenza. L´avviso 2 / 2018 dice che bisogna favorire il maggiore numero di lavoratori, quanti lavoratori impigherete nei cantieri. E perch´ tutti quei soldi spesi in materiali € 70.000 il bando parlava di piccole manutenzioni, lo scopo principale dei cantieri e la formazione, favorire la m


Maurizio Perez su Il Decreto Quota 100 esclude i dipendenti regionali, Calderone (FI) presenta emendamento al Collegato per includerli: “Ingiustificabile tenerli fuori”:
In verità mi era sfuggito questo passaggio tecnico, di cui sono grato al Sig. deputato Calderone.


TrapaniOk - registrazione Tribunale di Palermo n° 17/2014 - Direttore responsabile Antonio Pasquale Lufrano

Via N. Turrisi, 13 - 90139 Palermo - iscritta al ROC n. 17155 ISSN: 2037-1152 - P.Iva: 05763290821

Tutti i diritti riservati. Le immagini, i video e i contenuti di questo sito web sono di proprietà di TrapaniOk. Ogni utilizzo del materiale on-line senza consenso scritto è assolutamente vietato

Cookie policy | Privacy policy

powered by
First Web