Home    Politica    Cronaca    Salute    Un caffè con...    Sport    Nera    Economia    Cultura    Tempo libero    Gusto    Turismo    Contatti
 
 
 

Inserita in Economia il 21/05/2018 da Direttore

Pillole di imprenditoria: le regole per la realizzazione di spogliatoi a norma negli impianti sportivi

Pillole
Con la passione generale per lo sport e il fitness e con la crescente mania di possedere un fisico scolpito e statuario, il Italia il numero dei centri sportivi e delle palestre private continua ad aumentare, dimostrando che anche in tempo di crisi, fortunatamente, in pochi hanno scelto di rinunciare al proprio benessere.

Investire nel settore fitness: il nodo degli spogliatoi a norma di legge
Investire nell´allestimento e nell´apertura al pubblico di una palestra dotata di sala pesi, di ambienti attrezzati per corsi di arti marziali, di danza o di fitness oppure lanciarsi nell´innovativo business dei box Crossfit rappresenta un progetto potenzialmente molto redditizio in un´epoca in cui il culto del Wellness avanza senza conoscere ostacoli.
Individuare un´area adatta ed una struttura di dimensioni adeguate rappresentano ovviamente il punto di partenza. Tuttavia, nella scelta della sede è fondamentale preventivare non solo gli ambienti da destinare all´allenamento, ma anche quelli di servizio, la cui funzione è quella di accogliere gli avventori e fornire loro uno spazio all´interno del quale indossare la tenuta sportiva e svolgere le varie routine di igiene al termine delle sessioni in palestra.

Aspetti legali della progettazione e realizzazione degli spogliatoi
Indipendentemente dai corsi che eroga, una struttura sportiva deve necessariamente offrire dei servizi di qualità e locali funzionali caratterizzati da elevati livelli di igiene e sicurezza. 
Gli impianti sportivi devono innanzitutto garantire un impiego efficiente e sicuro da parte degli ospiti. Per poter assicurare questi aspetti fondamentali è necessario che l´impianto sportivo venga concepito nel pieno rispetto delle norme sulla sicurezza, sull´igiene e sull´integrità della struttura in generale.
Dal punto di vista legale, un impianto sportivo presenta i seguenti elementi:
• spazi destinati alle attività sportive: campi, piste, piscine, ecc.
• spazi destinai ai servizi di sostegno: spogliatoi per staff e clienti, servizi igienici, locali per il primo soccorso, punti di controllo, locali tecnici, uffici amministrativi e magazzini o depositi per le attrezzature
• impianti tecnici (sanitario, idraulico, antincendio, ecc.)
• spazi destinati al pubblico: servizi igienici, tribune, parcheggi, punti ristoro, ecc.
• spazi aggiuntivi: laboratori o sale riunioni per eventuali servizi aggiuntivi
• spazi secondari: parcheggi e locali per lo staff
Tra i vari spazi, quello che merita una particolare attenzione è lo spogliatoio sportivo. Si tratta di un luogo molto importante, perché offrire ai propri ospiti, allievi e soci la possibilità di disporre di uno spazio pulito e pratico in cui svolgere le proprie attività pre e post allenamento conferisce alla struttura grande serietà e professionalità.
Il locale adibito a spogliatoio dovrà essere progettato con estrema cura, del resto come ogni altra area della struttura, scegliendo materiali di qualità e complementi di arredo funzionali, nonché studiando un´illuminazione adeguata e garantendo un elevato livello di privacy. 

Come progettare lo spogliatoio sportivo
Di seguito vogliamo fornire dei consigli utili per la progettazione e la costruzione di uno spogliatoio sportivo, partendo dalle dimensioni, che dovranno essere scelte in base ad alcuni aspetti specifici. 
Il flusso di persone che si attende presso la struttura è il primo fattore da considerare ai fini di una buona progettazione degli spazi, mentre il tipo di target, ovvero la tipologia dei clienti, è l´elemento seguente (età, sesso, condizioni fisiche, peso).
Le panche
Una volta individuate le dimensioni, bisognerà provvedere ad attrezzare lo spogliatoio con le adeguate dotazioni: zone ben equipaggiate, docce, servizi igienici, zone attrezzate con asciugacapelli e altri complementi.
La sala principale dello spogliatoio dovrà inoltre presentare ogni tipo di arredo sportivo sia necessario per il comfort dei clienti: panche e scaffalature costituiscono gli arredi essenziali in quanto permettono ai clienti di depositare gli indumenti e le scarpe prima di cominciare le attività. 
La scelta dei materiali è fondamentale ai fini della sicurezza dei clienti: si dovranno perciò prediligere i materiali ignifughi e antiscivolo per i rivestimenti.
Gli armadietti
Ruolo chiave quello rivestito dagli immancabili armadietti: oggi disponibili online in un ampio range di dimensioni, materiali, colorazioni e prezzi grazie anche ai sempre più numerosi e-commerce che si occupano proprio di arredi e forniture sportive, questi elementi consentono agli atleti di depositare borsoni, indumenti, calzature, beni personali e tutto ciò che risulta superfluo durante gli allenamenti. Realizzati con l´ausilio di speciali trattamenti che li rendono resistenti all´acqua, all´umidità, alla formazione di ruggine e all´attacco delle muffe, questi complementi di arredo possono resistere anche per decine di anni quando di buona fattura, richiedendo esclusivamente un periodico intervento di pulizia come routine di manutenzione. Affidandosi ad un architetto o a professionisti esperti nelle realizzazione di spogliatoi e spazi destinati all´allenamento, sarà particolarmente semplice scegliere tra le varie tipologie di armadietto esistenti (a vano singolo o multivano, con lucchetto integrato o senza, ecc.) e massimizzarne il numero ottimizzando l´uso dello spazio all´interno dell´ambiente da arredare.
L´illuminazione
L´illuminazione rappresenta un altro aspetto determinante e dovrà essere pensata al fine di evitare di mettere in risalto i difetti fisici delle persone: solitamente, le luci calde rendono le linee più morbide e le forme più delicate. Sempre in quest´ottica, sarà opportuno inserire un limitato numero di specchi. Se la presenza degli specchi è limitata all´interno degli spogliatoi, va detto che, all´ingresso della struttura, è opportuno che vi sia una zona in cui le persone possano specchiarsi prima di lasciare l´impianto, non solo per una questione di aspetto, ma anche per un confronto prima e dopo l´allenamento che influenza molto la percezione di sé.
Gli impianti termici, idraulici e di ricircolo dell´aria
In termini tecnici, una particolare importanza è rivestita dall´impianto idrico-sanitario che non dovrà presentare alcun tipo di problema in termini di scarico dell´acqua. 
Molto importante anche il sistema di circolazione dell´aria, nonché il mantenimento di una temperatura adeguata. Se si considera che gli spogliatoi sono luoghi molto umidi in cui le persone sono spesso svestite, o completamente nude, è facile comprendere l´importanza di adeguare l´ambiente a temperature che non superino i 22°C.

Privacy e sicurezza negli ambienti sportivi
Infine, l´aspetto che concerne la privacy e la sicurezza è un valore importantissimo all´interno di questo luoghi: in questo senso, si rivela determinante la scelta dei meccanismi di chiusura delle docce, dei bagni e degli armadietti, nonché il controllo delle entrate tramite l´uso di tornelli, o mediante altri sistemi avanzati che permettano il controllo numerico dell´utenza presente in struttura.
Per approfondimenti e informazioni dettagliate sulle normative che attualmente regolamentano la costruzione e la ristrutturazione degli impianti sportivi è possibile fare riferimento alla documentazione ufficiale pubblicata sul portale del CONI.




 

ALTRE NOTIZIE

Patti chiari e contratti concordati. Depositati i nuovi Accordi sulle locazioni
Le Associazioni dei proprietari e degli inquilini, ASPPI – UPPI – CASAMIA – ANIA, a seguito dell´emanazione del Decr...
Leggi tutto
“Fabio Lo Coco fragrance” al Giardinolfattivo
Sabato 18 ottobre 2019 Fabio Lo Coco ha presentato presso GIARDINOLFATTIVO in via XII gennaio 4/a  le sue f...
Leggi tutto
“I COLORI DEGLI ARTISTI A COMISO PER LA LEGALITA’ E UN MONDO MIGLIORE”
STRAORDINARIA AFFLUENZA DI PUBBLICO
Leggi tutto
Sicilia in prima linea contro l’epatite C: necessario identificare i portatori non consapevoli
Sicilia in prima linea contro l’epatite C:
necessario identificare i ...
Leggi tutto
Pizza solidale
Si terrà a Marsala, il prossimo lunedì 4 novembre, alle ore 20.30, l´in...
Leggi tutto
Prende il via venerdì 25 ottobre il nuovo ciclo di Incontri con l’Autore all´istituto alberghiero di Erice
Prende il via venerdì 25 ottobre, con un appuntamento pomeridiano fissato per le ore 18.30 alla Libreria Gall...
Leggi tutto

Video
Guardali tutti

Oggi al Cinema

Orario voli aeroporto Trapani

Oroscopo giornaliero

Gioacchino Lentini su Gorghi Tondi: il villaggio perso nel tempo:
Fino al 1945 il villaggio in questione era abitato dai proprietari dei vari caseggiati, che lo popolavano dalla stagione estiva, durante la vendemmia, fino al termine della raccolta delle olive. I bossoli delle cartucce che affiorano dalla vegetazione risalgono a prima del 1998, anno in cui venne istituita la riserva naturale, e da allora nessun cacciatore si è permesso di esercitare bracconaggio all’interno della stessa in quanto porta alla violazione delle normative vigenti per i pos


raffaela vergine su UNA NUOVA CASA PER I CANI PIÙ BISOGNOSI:
lodevole l´iniziativa ma sarebbe bene finanziare campagne di sterilizzazione di massa sopratutto dalle grandi associazioni nazionali che potrebbero anche spingere sul governo a legiferare l´obbligo della sterilizzazione. Invece la parola sterilizzazione viene usata da pochi o da nessuno .


Claudia Cardinale su Al Giotto Park tutti i giorni giostre a solo un euro:
E aperto


Antonio Lufrano su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Se riceveremo altri comunicati li pubblicheremo.


Giorgio pACE su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Gradirei essere aggiornato in previsione di condurre Gruppi di Soci CAI (Club Alpino Italiano) ad assistere, come ho già fatto alcuni anni prima della chiusura, alle attività della pesca, dalla calate delle reti, alla lavorazione. Grazie, cordiali saluti e Buona Pasqua. Giorgio Pace


Antonio su VIII GRANFONDO DELLE VALLI SEGESTANE:
Da 3 anni che partecipiamo a questa gara e ogni anno è sempre un´emozione incredibile, la gara è abbastanza dura ma la bellezza del paesaggio e gli innumerevoli single track, sono la ricompensa alla fatica. Una Granfondo diversa che ogni appassionato dovrebbe fare.


Ignazio Pollina su Lettera agli ex studenti di Salvatore Agueci:
Ovviamente grazie per il pensiero, porto con me dei bei ricordi soprattutto dell´ultimo anno 95/96. Con affetto.


Carmelo De Rubeis su Gelarda (Lega): ´Orlando veloce a iscrivere migranti all´anagrafe, con le vittime palermitane di racket e usura invece sonnecchia´:
grandissima verità - anche perchè, non può esser solo un caso, che tra Orlando e Falcone, a suo tempo, non scorresse buon sangue!


Vincenzo su Tagli vitalizi, Mancuso (FI): ´Dal M5S infinita ipocrisia verso Miccichè´:
Di quale onestà parla questo signore, di quale legge parla, quella che si sono fatta loro stessi per prendete un sacco di soldi senza far nulla. Questo signore se fosse veramente onesto dovrebbe parlare di disonestà intellettuale. Se fosse onesto per la sua dichiarazione dovrebbe dimettersi assieme al suo amico Miccichè. Tanto per quello che producono potrebbero benissimo starsene a casa.


Mickey su EVENTO REDDITO DI CITTADINANZA E QUOTA 100, DOMENICA 24 FEBBRAIO A CAMPOBELLO:
Certo facendo assistenzialismo con i soldi di chi lavora


TrapaniOk - registrazione Tribunale di Palermo n° 17/2014 - Direttore responsabile Antonio Pasquale Lufrano

Via N. Turrisi, 13 - 90139 Palermo - iscritta al ROC n. 17155 ISSN: 2037-1152 - P.Iva: 05763290821

Tutti i diritti riservati. Le immagini, i video e i contenuti di questo sito web sono di proprietà di TrapaniOk. Ogni utilizzo del materiale on-line senza consenso scritto è assolutamente vietato

Cookie policy | Privacy policy

powered by
First Web