Home    Politica    Cronaca    Salute    Un caffè con...    Sport    Nera    Economia    Cultura    Tempo libero    Gusto    Turismo    Contatti
 
 
 

Inserita in Economia il 03/03/2018 da Direttore

Un viaggio quindi alla scoperta dei bui anfratti marini attraverso la scienza, la curiosità, le leggende finalizzati ad una presa di coscienza fra due mondi diversi

Un
Una presentazione divulgativa come quella realizzata da Luigi Bruno studioso, amante delle conchiglie ed ex curatore del Museo delle conchiglie realizzato ad Erice, chiuso per mancanza di locali idonei ed il dott. Paolo Balistreri (Biologo e ecologo marino) l’1 marzo alla Winehouse di Trapani per realizzare un favoloso viaggio dentro il mare e per analizzare i diversi aspetti del mondo sottomarino. Un viaggio quindi alla scoperta dei bui anfratti marini attraverso la scienza, la curiosità, le leggende finalizzati ad una presa di coscienza fra due mondi diversi in cui il rapporto tra l’uomo ed il mare è fondamentale. Una iniziativa per la conoscenza e la valorizzazione del patrimonio naturale per spiegare non solo fattori naturalistici ma anche sociali e comportamentali aprendo un orizzonte naturale in cui è possibile recuperare dagli archivi della memoria intere pagine di storia naturale. Un compito certamente arduo. Ma il biologo marino, Paolo Balistreri, ha saputo raccontare una parte di tale storia facendone rilevare l’importanza attraverso una dimostrazione visiva della bellezza di esemplari di conchiglie marine e parte della loro storia naturale. Una lunga storia della vita sottomarina per capire in che misura le conchiglie marine ed i rispettivi animali hanno contribuito alla evoluzione di un certo modo di vivere dell’uomo. Luigi Bruno ha fatto rilevare inoltre che il Mediterraneo è ricco di esemplari di molluschi conchigliati e nelle cale di Trapani si trovano spiaggiati esemplari di elevata bellezza ed interesse scientifico. Bruno inoltre si è soffermato, poi, sulla vicenda del Museo malacologico che per quasi 20 anni è stato tenuto aperto ad Erice e i cui reperti che erano conservati ed in mostra in circa 87 vetrine. Oggi questo materiale si trova purtroppo abbandonato e impacchettato in magazzini con la speranza che si possa realizzare un giorno a Trapani un Museo malacologico, come quello realizzato anni addietro ad Erice che è stato un punto saldo della comunità scientifica, ambientalista, naturalista e sociale. Luigi Bruno, quindi ha conservato ad oggi nei suoi locali un immenso tesoro che fa parte della cultura trapanese e che non vede l’ora di ritornare a rivedere la luce, non essendo soltanto un bene di pochi ma della collettività. La serata è stata animata e partecipata da tutti i presenti incuriositi dall’argomento.

 

ALTRE NOTIZIE

NUOVI ARRESTI MAFIA: DI GIACOMO (S.PP.), IL CONTROLLO DEI BOSS SI SPOSTA NELLE CARCERI
“Con l’arresto di fiancheggiatori del boss superlatitante Matteo Messina Denaro, che fa seguito a quello di Settimin...
Leggi tutto
Protesta dei disoccupati Pacecoti giovedì 13/12/2018 davanti il palazzo comunale
Riceviamo e pubblichiamo il seguente avviso:
AVVISO AI DISOCCUPATI
Leggi tutto
Sicilia: domani all’Ars riunione commissione Attività produttive su nuovo Piano energetico regionale
Domani, mercoledì 12 dicembre alle ore 11,00 nella Sala Piersanti Mattarella (Sala Gialla) di Palazzo dei Nor...
Leggi tutto
Precari Esa, Pellegrino (FI): Ogni lavoro è di Serie A, anche quello dei Precari
Palermo, 11/12/2018: "Un incontro edificante quello vissuto ieri con i lavoratori dell´Esa presso la sede di T...
Leggi tutto
Convegno Polo Universitario Trapani
Convegno:
“Imputazione, tecnica del processo e diritto di difesa. Red...
Leggi tutto
MARSALA IN CINA. INCONTRO A PECHINO NEGLI STUDI TELEVISIVI DELLA CCTV4
La delegazione marsalese, guidata dall´assessore Rino Passalacqua, è stata accolta dal direttore Wang Dongmin...
Leggi tutto

Video
Guardali tutti

Oggi al Cinema

Orario voli aeroporto Trapani

Oroscopo giornaliero

Francesco su MARSALA. CENTRO STORICO AREA PEDONALE:
In altre vie i mezzi di soccorso e di polizia nonch´ ai residenti, mentre per i residenti della Via Caturca, considerati per cittadini di serie B possono morire, in quanto se qualcuno ha un malore lo devono avere nelle ore diurno. Aprite la predetta Via ; state facendo un illecito. Grazie per averci seppelliti. Il turismo a Marsala arriva anche con la Via Caturca aperta. Preoccupatevi più per i residenti e non per i ristoranti. Auguratevi che non succeda mai nulla. Non sottovalutate


direttore su Custonaci approvati due cantieri di lavoro:
Provi a scrivere al Comune: comunicazione@comunecustonaci.it


Spada vito su Custonaci approvati due cantieri di lavoro:
Buongiorno vorrei sapere come candidarmi per i cantieri di lavoro del comune di custonaci. Nell´attesa della vostra cortese risposta invio distinti saluti


aldo castellano su Trapani - Controlli della Polizia Municipale su uso cellulare durante guida:
Solo 5? La città ne è piena, come pure dei trasgressori del semaforo e di quelli che parcheggiano all´angolo delle strade, dopo le strisce blu. Con le contravvenzioni si potrebbe impinbguare le casse del comune e contemporaneamente educare i cittadini..


Paola natali su Canile Millemusi Messina i maltrattamenti e le morti continuano.:
Fate intervenire le forze dell´ordine


Luisa su Canile Millemusi Messina i maltrattamenti e le morti continuano.:
Condivido che certe persone non debbono gestire un lager di questo genere per i poveri animali


Valenziano su Il Parlamento vari una commissione d´inchiesta per accertare chi ha sollecitato l´ONU e lo deferisca alla magistratura per attentanto alla sovranità:
E....l´articolo del Codice Penale che punisce l´ "attentato alla sovranità nazionale" sarebbe il numero??


direttore su ALCAMO: un corso di apicoltura a Novembre:
Sig. Andrea per avere informazioni sul corso di apicoltore può farlo chiamando il numero di telefono 388-6926911 oppure inviando una email a: mimmo.barracco80@gmail.com


Andrea su ALCAMO: un corso di apicoltura a Novembre:
Quali sono i costi se ci sono del corso? Rilasciate attestato?


Rizzi ivana su Mazara del Vallo RACCOLTA DIFFERENZIATA:
Buongiorno,non so se sono sulla pagina giusta. Da giorni che chiamo i numeri riportati per il ritiro a domicilio di un vecchio elettrodomestico,nessuno risponde. Come posso fare?. Grazie anticipatamente


TrapaniOk - registrazione Tribunale di Palermo n° 17/2014 - Direttore responsabile Antonio Pasquale Lufrano

Via N. Turrisi, 13 - 90139 Palermo - iscritta al ROC n. 17155 ISSN: 2037-1152 - P.Iva: 05763290821

Tutti i diritti riservati. Le immagini, i video e i contenuti di questo sito web sono di proprietà di TrapaniOk. Ogni utilizzo del materiale on-line senza consenso scritto è assolutamente vietato

Cookie policy | Privacy policy

powered by
First Web