Home    Politica    Cronaca    Salute    Un caffè con...    Sport    Nera    Economia    Cultura    Tempo libero    Gusto    Turismo    Contatti
 
 
 

Inserita in Politica il 09/02/2018 da Direttore

In Sicilia il Presidente Musumeci avvia tavolo istituzionale con Ugl, Cgil, Cisl e Uil

In
“Avviato nel pomeriggio di giovedì 8 febbraio, il tavolo istituzionale tra il presidente della Regione Siciliana, la Giunta regionale e le organizzazioni i sindacali confederali Ugl, Cgil, Cisl e Uil”.

A dichiararlo Giuseppe Messina, Segretario regionale dell´Ugl che aggiunge: "siamo soddisfatti dell´apertura dell´esecutivo regionale verso la rappresentanza sindacale siciliana e dell´impegno assunto dal Governatore della Sicilia, Nello Musumeci, di mantenere un rapporto di assoluta collaborazione con le Organizzazioni sindacali".

“Gli assessori - prosegue il sindacalista - hanno comunicato le azioni già poste in essere nei primi 90 giorni, a conferma di una netta inversione di tendenza rispetto all´immobilismo a cui ci aveva abituato il precedente esecutivo”.

“Come ribadito nel corso dell´intervento, ci sentiamo di sottolineare come Ugl - afferma Messina - che il percorso intrapreso è quello giusto anche se siamo consapevoli delle enormi difficoltà ed ostacoli, a partire dal buco di bilancio ereditato, che impediscono interventi più incisivi e concreti”.

“Registriamo con favore - rimarca il Segretario Ugl Sicilia - la notizia che il Consiglio dei ministri ha approvato la dichiarazione dello stato d´emergenza per la crisi idrica di Palermo e per la gestione dei rifiuti in Sicilia”.

“Nel corso dell´incontro, spega in dettaglio Messina - si è parlato del documento di programmazione finanziaria, di legge di stabilità, di privatizzazione delle Ipab, di contratto dei regionali, di forestali, di parchi e riserve, di dissesto idrogeologico, di abusivismo edilizio, di polizia municipale, di formazione professionale e Agenzia regionale degli operatori della Formazione, di dispersione scolastica, di diritto allo studio, di Ersu è Università, di apprendistato, tirocini, garanzia giovani 2, contratti di ricollocamento, tirocini extra curriculari e curriculari, di cantieri di lavoro, di cantieri di servizio, di valorizzazione degli antichi mestieri, di operatori esperti in politiche attive del lavoro.

Affrontati anche altri temi come le Autorità portuali, le zone economiche speciali, il trasposto pubblico marittimo, il trasporto pubblico locale e l´inserimento in finanziaria del biglietto unico per la mobilità intermodale gommato e ferroso, da sperimentare nelle città metropolitane del contratto di servizio con Trenitalia, dei rapporti con Anas per lo sblocco è l´accelerazione di molti cantieri.

Si è parlato di internazionalizzazione delle imprese e, delle reti d´impresa. Inoltre, il Governo regionale ha sbloccato le risorse per l´area di crisi complessa di Gela e per le aree di crisi non complessa, che interessa circa 200 comuni siciliani.

Si è parlato anche delle politiche in favore dei disabili gravissimi e gravi, degli interventi in favore del reinserimento delle donne al lavoro, di misure di contrasto alla povertà dilagante in Sicilia.

Affrontati anche argomenti legati alle partecipate come Riscossioni Sicilia, Resais, Sas; ma anche di Irfis, Ircac e Crias.

Si è discusso delle criticità che toccano enti come Irvo, Esa e Consorzi di Bonifica.

Si è fatto, infine, un focus sul futuro delle ex province, dei precari storici, degli Asu, degli Lsu, dei Pip e sul riordino delle Camere di Commercio in Sicilia la cui impostazione del Governo regionale è quella della costituzione del Fondo pensioni con il conferimento del patrimonio del sistema camerale, delle azioni e della liquidità che ammonta ad oltre 20 milioni di euro per ripianare i debiti e garantire un futuro ai lavoratori anche attraverso la reintroduzione nella finanziaria nazionale dell´aumento del 50 per cento del diritto annuale”.

"Sugli aeroporti siciliani abbiamo chiesto - conclude Messina , un intervento si sistema che garantisca il futuro degli scali minori con un´unica cabina di regia che possa gestire i diversi flussi. Nel caso di Birgi a Trapani il Governo regionale è già in movimento per contattare i vertici di Alitalia e Ryanair per trovare una soluzione, atteso che le risorse sono già disponibili per affrontare un oneroso co marketing, dopo il passo indietro del Comune di Trapani".

Commenti
16/02/2018 - Ai dimenticato gli x rmi che prima ne parlavi adesso no diamo pure stabilità a questo bacino (Giuseppe)

 

ALTRE NOTIZIE

Scuole: A Napoli Il Nuovo Bianchi diventa una scuola cardioprotetta
Il Nuovo Bianchi ( www.ilnuovobianchi.it )...
Leggi tutto
In che modo l´eco dei grandi del passato ha contribuito a determinare la nostra eredità contemporanea ?
Due eccellenze a confronto Alberto Sughi e Albrecht Dürer
Leggi tutto
Palermo, Lotta all’Aids: oggi la Legge 135 compie 30 anni. In Sicilia già dallo scorso gennaio raggiunto l’importante traguardo di costituzione della Commissione regionale AIDS
Nel giorno in cui la legge n. 135 del 5 Giugno 1990Piano degli interventi urgenti in materia di prevenzi...
Leggi tutto
Eclissi Penombrale di Luna del 5 Giugno: nuovo spettacolo nei cieli di Giugno
Un nuovo spettacolo astronomico nei cieli di Giugno: oggi avremo una bellissima eclissi penombrale ...
Leggi tutto
L’ACCADEMIA DELLE PREFI HA PRESENTATO IN ANTEPRIMA LA MOSTRA DEI DISEGNI “AL TEMPO DEL CORONAVIRUS”
Anche questa estate l’Accademia delle Prefi sarà protagonista della diffusione culturale a Marina di Ragusa...
Leggi tutto
La Galleria delle Vittorie diventa un polo d’eccellenza artigiana
La Galleria delle Vittorie diventa un polo d’eccellenza artigiana. Il progetto di Filippo Genovese ...
Leggi tutto

Video
Guardali tutti

Oggi al Cinema

Orario voli aeroporto Trapani

Oroscopo giornaliero

clorinda su LE OLIMPIADI: TRA MITO E STORIA:
Grazie per l´articolo, è stato molto utile per integrare le conoscenze dei miei alunni impegnati con la maturità 2020


Gioacchino Lentini su Gorghi Tondi: il villaggio perso nel tempo:
Fino al 1945 il villaggio in questione era abitato dai proprietari dei vari caseggiati, che lo popolavano dalla stagione estiva, durante la vendemmia, fino al termine della raccolta delle olive. I bossoli delle cartucce che affiorano dalla vegetazione risalgono a prima del 1998, anno in cui venne istituita la riserva naturale, e da allora nessun cacciatore si è permesso di esercitare bracconaggio all’interno della stessa in quanto porta alla violazione delle normative vigenti per i pos


raffaela vergine su UNA NUOVA CASA PER I CANI PIÙ BISOGNOSI:
lodevole l´iniziativa ma sarebbe bene finanziare campagne di sterilizzazione di massa sopratutto dalle grandi associazioni nazionali che potrebbero anche spingere sul governo a legiferare l´obbligo della sterilizzazione. Invece la parola sterilizzazione viene usata da pochi o da nessuno .


Claudia Cardinale su Al Giotto Park tutti i giorni giostre a solo un euro:
E aperto


Antonio Lufrano su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Se riceveremo altri comunicati li pubblicheremo.


Giorgio pACE su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Gradirei essere aggiornato in previsione di condurre Gruppi di Soci CAI (Club Alpino Italiano) ad assistere, come ho già fatto alcuni anni prima della chiusura, alle attività della pesca, dalla calate delle reti, alla lavorazione. Grazie, cordiali saluti e Buona Pasqua. Giorgio Pace


Antonio su VIII GRANFONDO DELLE VALLI SEGESTANE:
Da 3 anni che partecipiamo a questa gara e ogni anno è sempre un´emozione incredibile, la gara è abbastanza dura ma la bellezza del paesaggio e gli innumerevoli single track, sono la ricompensa alla fatica. Una Granfondo diversa che ogni appassionato dovrebbe fare.


Ignazio Pollina su Lettera agli ex studenti di Salvatore Agueci:
Ovviamente grazie per il pensiero, porto con me dei bei ricordi soprattutto dell´ultimo anno 95/96. Con affetto.


Carmelo De Rubeis su Gelarda (Lega): ´Orlando veloce a iscrivere migranti all´anagrafe, con le vittime palermitane di racket e usura invece sonnecchia´:
grandissima verità - anche perchè, non può esser solo un caso, che tra Orlando e Falcone, a suo tempo, non scorresse buon sangue!


Vincenzo su Tagli vitalizi, Mancuso (FI): ´Dal M5S infinita ipocrisia verso Miccichè´:
Di quale onestà parla questo signore, di quale legge parla, quella che si sono fatta loro stessi per prendete un sacco di soldi senza far nulla. Questo signore se fosse veramente onesto dovrebbe parlare di disonestà intellettuale. Se fosse onesto per la sua dichiarazione dovrebbe dimettersi assieme al suo amico Miccichè. Tanto per quello che producono potrebbero benissimo starsene a casa.


TrapaniOk - registrazione Tribunale di Palermo n° 17/2014 - Direttore responsabile Antonio Pasquale Lufrano

Via N. Turrisi, 13 - 90139 Palermo - iscritta al ROC n. 17155 ISSN: 2037-1152 - P.Iva: 05763290821

Tutti i diritti riservati. Le immagini, i video e i contenuti di questo sito web sono di proprietà di TrapaniOk. Ogni utilizzo del materiale on-line senza consenso scritto è assolutamente vietato

Cookie policy | Privacy policy

powered by
First Web