Home    Politica    Cronaca    Salute    Un caffè con...    Sport    Nera    Economia    Cultura    Tempo libero    Gusto    Turismo    Contatti
 
 
 

Inserita in Cronaca il 27/01/2018 da Direttore

Il Questore di Trapani ha emesso quattro provvedimenti di divieto di accesso alle manifestazioni sportive (DASPO)

Il Il Questore di Trapani ha emesso quattro provvedimenti di divieto di accesso alle manifestazioni sportive (DASPO) nei confronti di altrettanti supporters del Trapani Calcio, riconosciuti grazie all’attività investigativa della DIGOS di Trapani quali responsabili di condotte violente nei confronti delle Forze dell’Ordine in servizio lo scorso 29 dicembre 2017 in occasione dello svolgimento della partita Trapani - Lecce.

L’incontro calcistico, valevole per il campionato di Serie C e conclusosi con il risultato di 1 a 1 è stato animato dall’accesa rivalità esistente tra le due tifoserie, causata dei recenti episodi che, nel mese di novembre del decorso anno, avevano visto alcuni membri della curva trapanese subire una violenta aggressione, in località Villa San Giovanni (RC), ad opera di ultras del Lecce.
A questo grave episodio erano seguiti, nel corso dell’incontro Siracusa – Trapani disputatosi il 23 dicembre, ulteriori scontri tra i sostenitori locali ed i supporter aretusei (gemellati con i tifosi leccesi).

Il profilo di alto rischio della partita con i leccesi, delineato nella determinazione del 21 dicembre del Comitato Analisi Strategica delle Manifestazioni Sportive, aveva indotto il Prefetto di Trapani a disporre il divieto di vendita dei tagliandi ai residenti nella provincia di Lecce, anche ove aderenti ai programmi di fidelizzazione.

Tuttavia, malgrado l’assenza della tifoseria avversa, ancor prima ancora dell’inizio della partita, un nutrito gruppo di tifosi trapanesi, in gran parte con i volti travisati al fine di ostacolare il riconoscimento, si è raggruppato nelle strade adiacenti il “Provinciale” con il chiaro intento di intercettare l’arrivo del pullman con a bordo i componenti della squadra del Lecce e bloccarne il transito.
Si ricorderà, peraltro, che proprio il mezzo, nel corso della notte precedente l’incontro, era stato danneggiato mentre si trovava parcheggiato dinanzi all’hotel che ospitava la squadra del Lecce.
Il gruppetto di tifosi ha quindi dato vita ad una vera e propria “sassaiola” nei confronti del personale di Polizia, al quale sono stati scagliati contro sassi, fioriere e bottiglie.

Uno di loro, successivamente identificato per B. N., si è avvicinato al Responsabile del servizio di Ordine Pubblico e ha tentato con violenza di strappargli dalle mani lo sfollagente d’ordinanza, senza riuscire nel proprio intento grazie alla repentina azione posta in essere dal Dirigente.
La stessa persona, poi, insieme ad altri due componenti del gruppo, ha cominciato a rivolgere al Funzionario diverse frasi lesive dell’onore e del prestigio personale, dandosi poi alla fuga per raggiungere la restante parte dei tifosi che continuavano a stazionare nelle vie limitrofe all’impianto sportivo, nonostante l’incontro calcistico avesse già avuto inizio.

Il drappello, che si era in seguito ricompattato in Piazza Pertini, mantenendo sempre il volto ben celato sotto sciarpe e cappucci, ha iniziato ad accendere alcuni fumogeni e sempre a piedi, poco dopo, si è avviato in direzione dell’ingresso della curva riservata ai supporters locali.
Il personale della DIGOS ha quindi prontamente acquisito le riprese dal sistema di video sorveglianza dell’impianto sportivo e grazie ad un’accurata analisi è giunto all’identificazione di quattro persone ritenute responsabili del reato di lancio di materiale pericoloso in occasione di manifestazione sportive, ex art. 6 bis comma 1 della Legge 13 dicembre 1989, n. 401 e successive modificazioni ed art. 110 C.P..
Peraltro, si tratta di soggetti accomunati da una spiccata pericolosità sociale fondata sui numerosi precedenti di Polizia di cui nel tempo si sono resi responsabili e resa evidente dagli altri reati ascrittigli in questa circostanza.

Più nel dettaglio, D.B.A. è stato denunciato insieme a B. N. e S. E. anche ai sensi degli artt. 81, 110 e 341bis C.P per avere offeso l’onore ed il prestigio del Responsabile del servizio di Ordine Pubblico.
Dopo aver già subìto ben due divieti ad assistere alle competizioni sportive, scatta adesso un ennesimo divieto per ulteriori sei anni, aggravato dall’obbligo di doversi presentare presso la Questura per ben due volte, 15 minuti dopo l’inizio sia del primo tempo di gioco che del secondo ogni qual volta la squadra del Trapani giocherà in casa.

Anche per B.N. è scattata la denuncia per i reati di resistenza ed oltraggio a Pubblico Ufficiale. Pregiudicato che annovera tra i suoi precedenti numerosi reati contro la persona e contro il patrimonio, ha manifestato una particolare inclinazione a delinquere tanto da essere stato sottoposto, nel recente passato, alla misura di prevenzione della sorveglianza speciale della durata di due anni
Per lui è stato disposto il divieto di accesso alle manifestazioni sportive (DASPO) per la durata di cinque anni, con l’ulteriore gravame di doversi presentare nell’ufficio o comando di polizia competente nel corso della giornata interessata dalla gara.

Anche il terzo soggetto, S.E. dovrà rispondere dinanzi l’A.G. del reato di oltraggio a Pubblico Ufficiale, ex artt. 81, 110 e 341bis C.P. commesso insieme agli altri due; scatta per lui i DASPO di tre anni gravato, come per gli altri, dall’obbligo di presentarsi presso la Questura.

Infine, S.G. al quale è stato comminato il divieto di assistere alle competizioni sportive per tre anni, con obbligo di presentazione alla p.g. per essere stato riconosciuto come uno dei partecipanti alla violenta sassaiola contro le forze dell’ordine.

 

ALTRE NOTIZIE

Gli alunni ALL’ I.C. “GRASSA” di MAZARA PER “PROGETTO 22”, hanno incontrato L’ATLETA PARALIMPICO ANDREA DEVICENZI
rande partecipazione di alunni all´Istituto Comprensivo "Giuseppe Grassa" in occasione della prima giornata nella Sicilia Occidentale di Progetto 22, ...
Leggi tutto
Furto in un garage a Salemi, arrestato un giovani dai Carabnieri
Nella notte di lunedì 21 maggio, i Carabinieri della Compagnia di Marsala, hanno tratto in arresto in flagranza di reato PICCIONE Davide, vente...
Leggi tutto
Torna a sventolare il tricolore sul monumento dei Mille
E´ tornata a sventolare sul Monumento ai Mille di Marsala la Bandiera Italiana recuperata dal Comando della Polizia Municipale dopo il furto avvenuto ...
Leggi tutto
Quattro tartarughe marine recuperate in una settimana e in cura presso il Centro di Primo Soccorso dell’AMP “Isole Egadi
Settimana intensa di lavoro per il personale del Centro di Primo Soccorso Tartarughe Marine dell’Area Marina Protetta Isole Egadi. Sono state infatti ...
Leggi tutto
MARETTIMO: L’AUTORITA’ GIUDIZIARIA DISPONE SEQUESTRO DI PONTILE.
I militari del Nucleo di Polizia Giudiziaria della Guardia Costiera di Trapani, unitamente al personale dell’Ufficio Locale Marittimo di Marettimo, ne...
Leggi tutto
MAZARA DEL VALLO, CHIESA IN LUTTO: MORTO DON MARIO MADONIA
Saranno celebrati dal Vescovo, monsignor Domenico Mogavero, stamattina, alle ore 11,30, nella Cattedrale di Mazara del Vallo i funerali di don Mario M...
Leggi tutto

Video
Guardali tutti

Oggi al Cinema

Orario voli aeroporto Trapani

Oroscopo giornaliero

GERARD su Prestiti senza busta paga, alcune opportunità:
offrono prestiti tra particolare Avete bisogno di un prestito?   Rufus la banca per voi Un prestito, noi siamo qui per aiutarvi finanziariamente, Per il vostro prestito immediato qualsiasi importo In qualsiasi destinazione. La vostra felicità è la nostra priorità. Tutto quello che dovete fare ora è quello di entrare in contatto Scrivici (gerardrafinon@gmail.com) WHATSAPP : +33756897323


GIUSEPPE MIGNACCA su AIC Sicilia, Giuseppina Costa e gli sviluppi che avrà sulla popolazione celiaca siciliana il “decreto Razza”:
Spero i medici di base saranno informati di questo protocolo, io ho dovuto pagare per un follow.up richiestomi dalla asl dopo il controllo annuale.


Angelo Carollo su Per far ripartire Trapani non servono sogni, investimenti mastodontici ma serve avere una strategia:
Ricordatevi che se vi promettono il ponte fate attenzione che sotto ci sia il fiume altrimenti avranno la scusa facile per giustificare la promessa non mantenuta


Angelo Carollo su Per far ripartire Trapani non servono sogni, investimenti mastodontici ma serve avere una strategia:
D´accordo con la Signora Monica. Invece Signora Mariarosa tutti faranno di tutto per mantenere lo scalo ma chi ha facoltà decisionale in quello non è di certo il comune di Trapani. Siamo di fronte ad una politica regionale che mira ad accrescere i grossi centri. Di certo nessuno mollerà la questione ma chi le prometterà l´aeroporto stia tranquilla che non ha i poteri per mantenere la promessa.


MR WILLIAMS su IPAB: UGL “IERI SIT-IN, SIAMO CON I LAVORATORI ”:
Enviar esta empresa legítima por correo electrónico; willianloanfirm6@gmail.com, whatsapp +1(214)305-8945, para un pr´stamo real. Recibí mi pr´stamo de ellos despu´s de leer acerca de sus ofertas de pr´stamos aquí en Facebook y mis deudas están completamente resueltas ahora


Mirko Rimessi su L’A.S.D. Polisportiva Saline Trapanesi alla 2^ Placentia Roller Half Marathon:
Ciao, la foto usata è di libero utilizzo (è nostra come organizzatori della gara di Ferrara) vi chiedo però di inserire l’autore Isabella Gandolfi.


Mariarosa su Per far ripartire Trapani non servono sogni, investimenti mastodontici ma serve avere una strategia:
Sono una docente di un liceo di Bergamo e trovo che non fare di tutto per mantenere lo scalo di Birgi sia un vero e proprio scandalo che danneggerebbe il sistema turistico ed artistico di tutto il paese.


Roseline Clinton su Prestiti senza busta paga, alcune opportunità:
Hai bisogno di prestiti aziendali o personali? La nostra azienda è una società legittima. Diamo prestiti a qualsiasi individuo e azienda al tasso di interesse del 2%. Per ulteriori informazioni, contattare l´email: roselineclintonloancompany@gmail.com


patrizia su MAZARA. REALIZZAZIONE E MESSA IN SICUREZZA DI UN TRATTO DI VIA MADONIE:
Email : patrizia.piombi1962@gmail.com Whatsapp/ +33752789461 Avete bisogno di un prestito entro 48 ore di tempo per far fronte alle vostre difficoltà finanziarie? La vostra domanda di credito viene rifiutata dalle banche per mancanza di credibilità? Chi siete e quale sia il problema insieme possiamo trovare la soluzione migliore per voi. Sono un privato esperto di finanziamenti ed investimenti faccio parte di una società riconosciuta a livello internazionale che può assegnarvi il prest


Monica Salini su Per far ripartire Trapani non servono sogni, investimenti mastodontici ma serve avere una strategia:
Aggiungerei: bus elettrici che facciano da navetta tra "chiazza"o ex Piazza Mk pesce e i lidi trapanesi. Dal 1 luglio al 31agosto


TrapaniOk - registrazione Tribunale di Palermo n° 17/2014 - Direttore responsabile Antonio Pasquale Lufrano

Via N. Turrisi, 13 - 90139 Palermo - iscritta al ROC n. 17155 ISSN: 2037-1152 - P.Iva: 05763290821

Tutti i diritti riservati. Le immagini, i video e i contenuti di questo sito web sono di proprietà di TrapaniOk. Ogni utilizzo del materiale on-line senza consenso scritto è assolutamente vietato

powered by
First Web