Home    Politica    Cronaca    Salute    Un caffè con...    Sport    Nera    Economia    Cultura    Tempo libero    Gusto    Turismo    Contatti
 
 
 

Inserita in Politica il 27/12/2017 da Direttore

Il Volley Soverato espugna il PalaBellina nel giorno di Santo Stefano

Il
Il Volley Soverato espugna il PalaBellina nel giorno di Santo Stefano. Lo fa in maniera netta, senza lasciare niente al caso, con una gara impeccabile arida d’errori. Con un muro spesso insormontabile, con una difesa ordinata e con percentuali d’attacco davvero spietate. La Sigel, dal canto suo, soffre in maniera incredibile e non riesce a calarsi in quella parte che era risultata quasi vincente nella precedente partita contro la capolista Cuneo. Soffre soprattutto il break iniziale delle avversarie, che è sembrato stendere un’ombra oscura sulla gara. E, nonostante la buona volontà messa in campo per cercare di capovolgere l’inerzia della contesa, deve cedere in tre set. Senza offrire mai veramente l’impressione di poter essere letale. Troppo forte è apparsa la compagine calabrese, zeppa di individualità di spicco e di qualche centimetro in più. Se a questo aggiungiamo la percentuale di realizzazione di una straordinaria Grey e la difesa granitica imperniata sul libero Caforio, allora non vale la pena svilire più di tanto la prestazione delle azzurre, che hanno provato a contrastare la possente squadra ospite. Sicuramente tra le migliori scese sul taraflex del PalaBellina. Sintomatica è stata a tal proposito la rabbia sfogata da Jasmine Rossini, sempre tra le migliori in campo, nelle battute finali del match, quando l’ex schiacciatrice dell’Olimpia Ravenna ha realizzato due aces al fulmicotone “spaccando” il campo avversario.
Starting six: Campisi mette in campo la solita formazione, con Agostinetto in palleggio, Furlan e Facchinetti centrali, Rossini e Merteki di banda, Ventura opposto e Marinelli libero. Barbieri risponde con Pizzasegola in cabina di regia, Bertone e Frigo centrali, Grey e Donà schiacciatrici, Mc Mahon opposto e Caforio libero.
La gara: Soverato parte fortissimo, realizzando un break di otto punti a zero che finirà, a nostro parere, per condizionare la partita. E mette subito in mostra un muro in gran spolvero dove i centimetri in più della Mc Mahon fanno e faranno la differenza. La Sigel prova a rialzare la testa, realizzando il primo punto con un diagonale della Merteki. Campisi cambia la diagonale, ma anche un pizzico di buona sorte aiuta la squadra ospite. Che realizza il punto dell’1-11 con un ace della Grey aiutata dal nastro. Ma ci sta anche questo, visto che Soverato non toglie il piede dall’acceleratore . E´ ancora un muro confezionato dalla McMahon e dalla Bertone a realizzare il punto del 1-12. Poi Jasmine Rossini riesce finalmente a eluderlo, quel muro. Mettendo a segno impeccabilmente il 3-14. Ma la frazione è compromessa. Campisi chiude subito il cambio. Ma, nonostante un paio d’errori in attacco, Soverato mantiene le distanze e può anche tirare il fiato, concedendo qualcosa in più alla Sigel. Sull’ormai compromettente 11-21 Campisi manda in campo la Gabbiadini per la Rossini. Ogni tentativo delle azzurre viene però rintuzzato con successo. In maniera disarmante Soverato conquista il primo set in meno di venti minuti. E’ proprio una pipe della Grey a chiuderlo sul 12-25. Nel secondo set la Sigel dimostra di aver assorbito la botta e si getta anima e corpo nella gara. Reggono bene le azzurre, rispondendo colpo su colpo e concedendosi anche di passare in vantaggio in taluni frangenti. Sull’8-8 Rossini e Ventura rispondono ai colpi della Grey, mentre il muro azzurro sembra prendere le misure agli attacchi della canadese e delle centrali biancorosse. E’ proprio un muro di capitan Agostinetto su Melissa Donà a confezionare il pari sul 12-12. Grazie anche a una botta della sempre positiva Merteki. Spesso però la foga tradisce le azzurre, che riescono a chiudere alcuni punti in maniera anche rocambolesca. Ma la Sigel c’è e fa ben sperare. Fino al 20-20 la gara resta incerta. Almeno fino a quando la valida ricezione di Soverato non riesce a costruire quelle azioni che finiscono per favorire le conclusioni della Grey e della McMahon. Che realizza il punto del 20-25 con un block-out. Nel terzo set l’efficacia degli attacchi della Grey e della Bertone continuano a indirizzare la gara a favore della squadra ospite. Non sono da meno però le conclusioni della Rossini e della Merteki. Sale in cattedra Melissa Donà e Soverato lancia la volata. Quattro punti di break (6-10) bastano alle calabresi per mettere il sigillo sulla partita. Poi, sul 9-15, il canto del cigno della Sigel. Che prova, con tutte le proprie forze, a farsi sotto. Le azzurre ci sono, ma oggi era difficile far breccia nel muro avversario. Che risulta decisivo ogni qualvolta c’è da smorzare la reazione lilybetana. Quando la Donà realizza con un beffardo pallonetto il punto del 13-20 si capisce che il match ha il destino segnato. Eleonora Furlan e, come detto all’inizio, Jasmine Rossini, sono le ultime ad arrendersi. Quando quest’ultima realizza rabbiosamente tre punti consecutivi (19-24) ormai è troppo tardi: ci pensa ancora Alexa Grey, top-scorer del match, a chiuderlo definitivamente sul 19-25.


Sigel Marsala Volley - Volley Soverato 0-3 (12-25/ 20-25/ 19-25)

Sigel Marsala Volley: Mucciola, Cazzetta (L), Furlan 7, Rossini 10, Merteki 10, Marinelli (L), Agostinetto 1, Murri, Biccheri, Facchinetti 3, Ventura 4, Gabbiadini - All. Ciccio Campisi

Volley Soverato: Bacciottini, Millesimo, Formenti, Bertone 8, Donà 8, Grey 27, Frigo 6, Pizzasegola 1, Valli, Caforio (L), Taborelli, Mc Mahon 14 - All. Leonardo Barbieri

Arbitri: Giuseppe Maria Di Blasi, Sergio Pecoraro

 

ALTRE NOTIZIE

STRAORDINARIA AFFLUENZA DI PUBBLICO 1 COLLETTIVA INTERNAZIONALE D’ARTE OMAGGIO A FRANCESCO GIOMBARRESI Pittore Contadino
La città di Comiso è stata invasa dall’arte e dalla bellezza in occasione dell’inaugurazione della “1 ...
Leggi tutto
Longo alla Pallacanestro Trapani in via definitiva
Valerio Longo, alcamese doc, cresciuto prima nel centro minibasket Avatar e poi nelle giovanili della Libertas, &egr...
Leggi tutto
Istituito alla Regione il Tavolo Tecnico permanente per le problematiche sanitarie delle Piccole Isole
Istituito presso l’Assessorato della Salute della Regione Siciliana, il Tavolo Tecnico permanente per le problematic...
Leggi tutto
La potente voce di Lisa conquista la piazza di Tre Fontane, tantissime le persone che hanno applaudito l’artista
«Abbiamo vinto un’altra grande scommessa grazie alla musica» hanno dichiarato il sindaco Castiglione, l’ass. Dillu...
Leggi tutto
Inaugurata “Sposa del Mediterraneo 2018”, fino a domenica 30 settembre la fiera degli sposi
Inaugurata sabato 22 settembre la quarta edizione di “Sposa del Mediterraneo”, aperta al pubblico con ingresso gratu...
Leggi tutto
Primo trapianto di faccia in Italia Tecnicamente riuscito
Primo trapianto di faccia in Italia "Tecnicamente riuscito". Terminato stamane alle 5 presso l´Azienda ospedaliero...
Leggi tutto

Video
Guardali tutti

Oggi al Cinema

Orario voli aeroporto Trapani

Oroscopo giornaliero

AMACA su Il Servizio militare obbligatorio la c.d. leva era un grande momento di formazione e di crescita, era quel momento che sanciva la maturità "l´emancipazione" delle persone:
Molti giovani partivano sani e tornavano a casa DROGATI dopo 19 anni si sta scoprendo la VERITA´ sulla morte del Paracadutista SCIRE di Siracusa ( Laureato in Giurisprudenza) allora Ministro della Difesa Sergio MATTARELLA.


Simona Buts su Dichiarazione su mobilità docenti l. 107/2015 del ministro Bussetti:
sono una docente esiliata con 2 figli...dall´Abruzzo a Finale Emilia...per mantenere il mio posto ho dovuto lasciare i miei figli e vivere in condizioni di estrema difficolta´ dive ogni dignita´ e´ calpestata...spero tutto cio´ finisca presto e possa tornare a lavorare con serenita´ accanto ai miei figli di 12 e 14 anni


Scicolone Stefania su Dichiarazione su mobilità docenti l. 107/2015 del ministro Bussetti:
Spero che il ministro attui quanto sostiene. È necessario che questo incubo finisca al più presto. Troppi sono i disagi economici e psicologici che questo trasferimento ci ha causato. Ci aiuti ministro per favore. Ve ne saremo eternamente grati.


Giorgio su Nave Diciotti. Appello di Fava, Bartolo, Nicolini e Viviano al Presidente della Repubblica:
signor presidenteLei è il capo delle forze armate è Lei che come l´altra volta aiuti lo sbarco ne ha la possibilità.Grazie e mi scusi se l´ho disturbata


a su GAIA ANIMALI & AMBIENTE SI COSTITUIRA’ PARTE CIVILE:
GRAZIE SIETE MERAVIGLIOSI


Ludovico Vinci su Mazara del Vallo - XVI° Edizione, il Blues & Wine Soul Festival – Joe Castellano Band:
Come preannunciato ci sarò. Un caro abbraccio con tanti in bocca al lupo.


ELENA DODESINI su Aeroporti minori. M5S chiede rassicurazioni al Governo regionale:
inammissibile che nell era della globalizzazione si permetta lo sbando di un aeroporto che se pur piccolo aveva un movimento eccezionale di viaggiatori e turisti che incrementavano tantissimo l economia di TUTTA la PROVINCIA di TRAPANI. solo e sopratutto in Sicilia possono avvenire queste coseVERGOGNA!


roberto su Vela, windsurf, attività stimolanti che fanno bene. Sclerosi Multipla e sport all’aria aperta:
Buongiorno , ho letto per caso questo articolo , sono anch´io malato di sclerosi multipla e pratico windsurf , posso confermare quanto da voi scritto e sapere che esistono iniziative simili mi riempie il cuore , se aveste bisogno di una mano non esitate a contattarmi se posso volentieri


vito serra su Aeroporti minori. M5S chiede rassicurazioni al Governo regionale:
SIAMO SICURI CHE GLI ERRORI CHE HANNO COMPORTATO LA BOCCIATURA AL TAR, NON SIANO STATI FATTI DI PROPOSITO PER DANNEGGIARE ANCORA UNA VOLTA L´AEROPORTO DI TRAPANI ???


vito ingrande su Mazara del Vallo RACCOLTA DIFFERENZIATA:
E´ una vergogna che non siano applicate le OO.SS. sulla differeziata. Di fatto sono state abolite le isole ecologiche rionali e realizzate le isole ecologiche negozio per negozio contro le difettive sindacali. Sindaco intervieni


TrapaniOk - registrazione Tribunale di Palermo n° 17/2014 - Direttore responsabile Antonio Pasquale Lufrano

Via N. Turrisi, 13 - 90139 Palermo - iscritta al ROC n. 17155 ISSN: 2037-1152 - P.Iva: 05763290821

Tutti i diritti riservati. Le immagini, i video e i contenuti di questo sito web sono di proprietà di TrapaniOk. Ogni utilizzo del materiale on-line senza consenso scritto è assolutamente vietato

Cookie policy | Privacy policy

powered by
First Web