Home    Politica    Cronaca    Salute    Un caffè con...    Sport    Nera    Economia    Cultura    Tempo libero    Gusto    Turismo    Contatti
 
 
 

Inserita in Cultura il 20/03/2017 da Direttore

Fantascrivendo in Seconda. «I Valori e le Parole» - Presentato il volume di Antonio Fundarò all’Istituto Comprensivo Statale di Villagrazia di Carini

Fantascrivendo
È stato presentato, presso l’Aula Magna dell’istituto comprensivo statale Renato Guttuso di Villagrazia di Carini, piena all´inverosimile come si deve alle grandi occasioni, dal dirigente scolastico prof. Luigi Cona, il volume Fantascrivendo in Seconda. “I Valori e le Parole”, distribuito da Le Messaggerie di Milano e pubblicato da TiPubblica editore.
Il volume, curato del professore Antonio Fundarò (recentemente selezionato, dal ministero dell’Istruzione, come uno dei migliori 50 docenti di ogni ordine e grado, e a buona ragione), raccoglie gli elaborati realizzati nel Laboratorio di scrittura creativa della Classe II A del Plesso Vanni Pucci e rientra nel progetto “La centralità dell’italiano per la formazione e la crescita dello studente” promosso a seguito del protocollo siglato tra l’Accademia della Crusca e il Ministero dell’Istruzione e alla cui ricerca-azione ha aderito, in via sperimentale, l’IC Renato Guttuso.
Si tratta di 25 racconti usati “come linguaggio espressivo utile a far crescere i bambini e potenziarne la capacità di parlare di sé, di confrontarsi con gli altri bambini, ascoltando altre storie, di sviluppare la fantasia, utilizzando anche altri linguaggi espressivi, quali il disegno” ha fatto presente il dirigente scolastico prof. Luigi Cona nel corso del suo brillante intervento.
Ha rappresentato il preside, accompagnato, tra l’altro, dal suo vice, il prof. Claudio Gallina, dalla responsabile del plesso Vanni Pucci, insegnante Emanuela Catalano, dal direttore dei servizi generale e amministrativi dottoressa Donatella Tudisca, e dall´insegnante Titty Cancelliere, come nella sua “lunga esperienza di docente prima, di preside oggi, non avrei mai creduto di scrivere una prefazione di un libro di fiabe scritte nientemeno che dai mie piccoli alunni”. E continua il dirigente scolastico “Belle sorprese che ti colgono quanto meno te l’aspetti e di questo devo ringraziare l’insegnante Antonio Fundarò, che mi ha chiesto appunto di scrivere la prefazione. In realtà devo ancor più ringraziarlo per aver guidato i suoi alunni in questa incredibile avventura di essere piccoli, grandi scrittori”.
“L’insegnante ha iniziato con loro un percorso di conoscenza di sé, sulla percezione del mondo che li circonda, come lo vedono e come lo vorrebbero, sulle relazioni fra loro e con gli adulti … la chiusa di ogni favola è una morale semplice, ma chiara ed efficace. Una per tutte ...«Non giudicare mai nessuno e aiutalo a diventare più buono se dovessi ritenere che non lo sia. Solo così il mondo cambia» quale miglior antidoto al bullismo imperante? Ma le favole di questi giovani talentuosi autori a chi sono rivolte? Ritengo che il fine della scrittura di queste fiabe sia proprio scrivere le fiabe, stimolare la fantasia e l’immaginazione, ma anche il senso di responsabilità verso gli altri. Ma lo scopo intrinseco di un libro non è essere letto? Allora da chi? Dagli altri bambini, innanzitutto, delle altre classi ma anche delle altre scuole come spunto di riflessione, di stimolo per altre molteplici ed interessanti riflessioni. Dagli altri docenti e dai genitori, per capire meglio i propri bambini e magari per cimentarsi a far scrivere nuove storie” ha precisato il preside prof. Luigi Cona.
Il volume raccoglie i lavori realizzati dagli alunni della Classe II sezione A, plesso Vanni Pucci dell’Istituto Comprensivo Renato Guttuso, diretto, in maniera illuminata, senza piaggeria alcuna, dal dirigente scolastico prof. Luigi Cona.
Lavori realizzati sul doppio binario curriculare: a) quello del laboratorio di scrittura creativo, percorso fortemente voluto dal team pedagogico e che si completerà con la pubblicazione di altri due volumi; b) quello relativo al progetto “La centralità dell’italiano per la formazione e la crescita dello studente” voluto dall’Accademia della Crusca per l’a. s. 2016-2017, a seguito di un protocollo sottoscritto con il MIUR e un significativo intervento dell’USR Sicilia, diretto dalla dott.ssa Maria Luisa Altomonte, sul versante della formazione e del coordinamento delle attività.
Scrive il presidente dell’Accademia della Crusca Claudio Marazzini che l’iniziativa, a cui ha aderito, tra le poche scuole siciliane (14 in tutto), il nostro Istituto Comprensivo Renato Guttuso, tende a porre in essere “una serie di attività educative e didattiche rivolte ai docenti e alle scuole di ogni ordine e grado, allo scopo di migliorare l’apprendimento della lingua italiana e diffondere una maggiore consapevolezza della centralità della lingua nei processi di crescita degli studenti”.
“La Crusca – ha precisato l’insegnante Antonio Fundarò - a cui va il Nostro grazie per l’incessante impegno a difesa della Nostra preziosa lingua Italiana, con il progetto ha inteso “arricchire la competenza lessicale e mettere in atto iniziative destinate agli studenti sui temi dell’uso corretto della lingua italiana: da un lato per acquisire consapevolezza delle insidie nascoste negli ambienti virtuali, in cui molti giovani tendono ad assumere comportamenti linguistici che mai oserebbero avere di persona; dall’altro al fine di promuovere e diffondere attività di ricerca-azione nel territorio nazionale sull’importanza dell’italiano, individuando iniziative di promozione linguistica e realizzando materiali informativi/formativi destinati al personale docente, insieme a materiali di lavoro e percorsi didattici destinati agli studenti” come sottolinea Claudio Marazzini”.
La scelta della II A operata all’interno del progetto “La centralità dell’italiano per la formazione e la crescita dello studente”, è ricaduta sul percorso “Il linguaggio della cittadinanza responsabile: leggere e comprendere i testi normativi”, con particolare riferimento a “I valori e le parole”.
Le parole dei testi creativi e i valori, come ha sottolineato il prof. Luigi Cona, nella sul brillante prefazione, collocati, opportunamente, in “chiusa di ogni favola” e sintetizzati da “una morale semplice, ma chiara ed efficace”.
L’insegnante Antonio Fundarò ha tenuto a formulare, a conclusione del suo intervento alcuni ringraziamenti a partire dagli alunni e dai genitori, instancabili davvero, al dirigente scolastico prof. Luigi Cona che, inusualmente, ha seguito pari passo l’evoluzione della sperimentazione metodologica e didattica.
“Un grazie sincero – ha sottolineato il professor Fundarò - va al mio dirigente scolastico, il prof. Luigi Cona, per aver creduto nelle due iniziative che qui si sintetizzano e raccolgono, all’USR Sicilia, e per esso al direttore generale dott.ssa Maria Luisa Altomonte, al prof. Giorgio Cavadi dirigente tecnico USR Sicilia, alla prof.ssa Usala Marina dell’USR Sicilia, alle professoresse Valeria Saura e Ilaria Pecorini, entrambe referenti, per la Scuola, della prestigiosa e insostituibile Accademia della Crusca”.
Alla presentazione del volume erano presenti, con il dirigente scolastico prof. Luigi Cona e l’insegnante Antonio Fundarò, i giovanissimi scrittori con tutti i loro genitori, inusuale e, invece, assai efficace terapia contro ogni forma di abbandono scolastico.
A nome dei genitori, tutti e cinquanta presenti, è intervenuta la rappresentante Valentina Ventura che ha ringraziato l’insegnante Antonio Fundarò manifestando come “i ragazzi si siano letteralmente innamorati della scuola. E questo è avvenuto grazie a lei che, con una nuova metodologia, è riuscito a coinvolgere tutti, nessuno escluso, facendosi carico delle lacune e dei limiti di ciascuno”. E nello specifico, ha ribadito la signora Valentina Ventura “il suo metodo che va dal difficile al facile ha riscosso un grande successo e i risultati parlano chiaro. Felice e orgogliosi del lavoro da lei svolto”.
A conclusione della giornata, intensa ed emozionante, una alunna, Eleonora Alagna, ha letto il suo racconto, con una energia, un’enfasi e una chiarezza da far invidia ad attori e attrici, riscuotendo un prolungato applauso.
Preside e insegnante hanno distribuito, a tutti gli alunni e ai papà, una copia del volume e una pergamena con acquerello realizzata dagli alunni.
Questa è la scuola che cambia. Non accorgersene o negare che esista anche dell’eccezionale nella molteplicità di deficienze funzionali, è un grave errore.
Questi i nominativi dei giovani scrittori e artisti:
Alagna Eleonora
Carcioppolo Filippo
Carioti Giorgio Maria
Chilà Aurora
Crucillà Antonino
Cucuzza Leandra
Di Mercurio Vita
Genova Mattia
Giambanco Salvatore
Giugno Nicholas
Greco Marco
Lo Piccolo Asia
Lorello Emanuele
Maltese Serena
Marotta Sofia
Mazzola Alice Pia
Mazzola Asia Maria
Mortillaro Giuseppe Salvatore
Pirrotta Riccardo
Pumo Giorgia
Richichi Domenico
Tedesco Giuseppe
Vallone Irene
Vattiato Federico
Ventura Pietro

 

ALTRE NOTIZIE

Il flop dell’Italia a colori: attività commerciali al collasso e contagi ancora molto elevati
Da ormai circa 14 mesi l’Italia e il mondo intero vivono l’incubo Coronavirus; fiumi di parole ci hanno inondato e tutti ci sentiamo sempre più...
Leggi tutto
Le Isole Egadi aderiscono all’iniziativa nazionale “Plastic Free” in programma domenica 18 aprile alle ore 9.30 a Favignana
​Anche le Isole Egadi aderiscono all’iniziativa nazionale “Plastic Free” in programma domenica 18 aprile. Per l’isola di Favignana sar&agra...
Leggi tutto
Acireale, Fidapa e BCsicilia presentano il libro di Simona Lo Iacono “L’albatro”
Nell’ambito delle iniziative “Rassegna giovani autrici” e “30 Libri in 30 Giorni” si terrà venerdì 16 Aprile 2021 alle ore 18, organizza...
Leggi tutto
Alla Salita Monti iblei anteprima di sfide Tricolori della Montagna
Diversi i protagonisti del Campionato Italiano che scaldano i motori in Sicilia in occasione della gara d’apertura ...
Leggi tutto
“Il paradosso della magistratura onoraria: tra diritto europeo e nazionale”, l’evento dell’Associazione ASSOGOT
Il paradosso della magistratura onoraria tra diritto europeo e nazionale
Muciara Short Film Festival a Valderice (TP)
MUCIARA SHORT FILM FESTIVAL A VALDERICE (TP)  
Leggi tutto

Video
Guardali tutti

Oggi al Cinema

Orario voli aeroporto Trapani

Oroscopo giornaliero

Nicola su Il sindaco di Castellammare del Golfo: "Pronti ad ospitare la seconda stagione di Màkari":
In effetti sono tutti rimasti particolarmente attratti da Castelluzzo del Golfo


clorinda su LE OLIMPIADI: TRA MITO E STORIA:
Grazie per l´articolo, è stato molto utile per integrare le conoscenze dei miei alunni impegnati con la maturità 2020


Gioacchino Lentini su Gorghi Tondi: il villaggio perso nel tempo:
Fino al 1945 il villaggio in questione era abitato dai proprietari dei vari caseggiati, che lo popolavano dalla stagione estiva, durante la vendemmia, fino al termine della raccolta delle olive. I bossoli delle cartucce che affiorano dalla vegetazione risalgono a prima del 1998, anno in cui venne istituita la riserva naturale, e da allora nessun cacciatore si è permesso di esercitare bracconaggio all’interno della stessa in quanto porta alla violazione delle normative vigenti per i pos


raffaela vergine su UNA NUOVA CASA PER I CANI PIÙ BISOGNOSI:
lodevole l´iniziativa ma sarebbe bene finanziare campagne di sterilizzazione di massa sopratutto dalle grandi associazioni nazionali che potrebbero anche spingere sul governo a legiferare l´obbligo della sterilizzazione. Invece la parola sterilizzazione viene usata da pochi o da nessuno .


Claudia Cardinale su Al Giotto Park tutti i giorni giostre a solo un euro:
E aperto


Antonio Lufrano su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Se riceveremo altri comunicati li pubblicheremo.


Giorgio pACE su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Gradirei essere aggiornato in previsione di condurre Gruppi di Soci CAI (Club Alpino Italiano) ad assistere, come ho già fatto alcuni anni prima della chiusura, alle attività della pesca, dalla calate delle reti, alla lavorazione. Grazie, cordiali saluti e Buona Pasqua. Giorgio Pace


Antonio su VIII GRANFONDO DELLE VALLI SEGESTANE:
Da 3 anni che partecipiamo a questa gara e ogni anno è sempre un´emozione incredibile, la gara è abbastanza dura ma la bellezza del paesaggio e gli innumerevoli single track, sono la ricompensa alla fatica. Una Granfondo diversa che ogni appassionato dovrebbe fare.


Ignazio Pollina su Lettera agli ex studenti di Salvatore Agueci:
Ovviamente grazie per il pensiero, porto con me dei bei ricordi soprattutto dell´ultimo anno 95/96. Con affetto.


Carmelo De Rubeis su Gelarda (Lega): ´Orlando veloce a iscrivere migranti all´anagrafe, con le vittime palermitane di racket e usura invece sonnecchia´:
grandissima verità - anche perchè, non può esser solo un caso, che tra Orlando e Falcone, a suo tempo, non scorresse buon sangue!


TrapaniOk - registrazione Tribunale di Palermo n° 17/2014 - Direttore responsabile Antonio Pasquale Lufrano

Via N. Turrisi, 13 - 90139 Palermo - iscritta al ROC n. 17155 ISSN: 2037-1152 - P.Iva: 05763290821

Tutti i diritti riservati. Le immagini, i video e i contenuti di questo sito web sono di proprietà di TrapaniOk. Ogni utilizzo del materiale on-line senza consenso scritto è assolutamente vietato

Cookie policy | Privacy policy

powered by
First Web