Home    Politica    Cronaca    Salute    Un caffè con...    Sport    Nera    Economia    Cultura    Tempo libero    Gusto    Turismo    Contatti
 
 
 

Inserita in Cultura il 18/01/2017 da REDAZIONE REGIONALE

“SELINUNTE E IL SUO TERRITORIO” ALTRO TRAGUARDO RAGGIUNTO PER ESSERE PATRIMONIO DELL’UMANITA’. ULTERIORE SFIDA VINTA DAL CLUB PER L’UNESCO CASTELVETRANO SELINUNTE

“SELINUNTE
CASTELVETRANO - Finalmente è stato firmato da tutti gli interessati il Protocollo d´intesa per la gestione seriale "Selinunte e il suo Territorio" propedeutico per avviare un adeguato Piano di Gestione, finalizzato a tutelare l´eccezionale valore universale del bene, uno dei requisiti fondamentali richiesti per l´insediamento del sito nella lista del Patrimonio Mondiale. Il documento, importante per ufficializzare l´incarico a Raymon Bondin, esperto Unesco, che avvierà l´iter burocratico, è stato firmato dalla Sovrintendenza ai Beni Culturali di Trapani, dai Comuni di Castelvetrano, Campobello di Mazara e Partanna, dal Club per l´Unesco Castelvetrano Selinunte, dal Polo di Sviluppo Turistico Integrato Pandorathon e dalla Rete Museale e Naturale Belicina che riunisce un eccezionale patrimonio di aree archeologiche, riserve naturali, monumenti e musei, compreso il Parco Archeologico di Selinunte e Cave di Cusa, fra gli insediamenti più importanti e meglio conservati del mondo greco. E non ha esitato a firmare nemmeno l´Assessore ai Beni Culturali e dell´Identità Siciliana della Regione Sicilia, l´Avv. Carlo Vermiglio, che all´apertura dei lavori del Convegno Internazionale "Selinunte – Produzioni ed economia di una colonia greca di frontiera", svoltosi il 15 e 16 Aprile al Parco Archeologico, organizzato e fortemente voluto dal Club per l´Unesco Castelvetrano Selinunte, aveva garantito che nonostante "non sarà facile raggiungere l´obiettivo, misureremo la nostra capacità di fare sistema per un traguardo che ritengo fondamentale, perché questo territorio – non esitando a definirlo – l´ottava meraviglia del mondo per le ricchezze naturalistiche e storiche che sono nel proprio tessuto connettivale, possa ottenere questo prestigioso riconoscimento". Il Presidente del Club per l´Unesco Castelvetrano Selinunte si è personalmente interessato a contattare tutti affinché il terzo atto di un assiduo lavoro, inaugurato il 26 novembre 2014 presso l´Archivio Storico di Castelvetrano, con il primo atto formale siglato il 2 luglio 2016, ponesse definitivamente le basi per raggiungere il tanto auspicato obiettivo. Il proposito è audace, ma come è ormai noto ai più, il Club selinuntino affronta con serenità e spirito di grande iniziativa e responsabilità ogni sfida. "E´ un obiettivo importantissimo che giorno dopo giorno diventa realtà – ha affermato il Presidente del Club per l´Unesco di Castelvetrano Selinunte, Nicolò Miceli – una opportunità immensa per tutto il territorio, ottenendo un marchio a livello mondiale. Riteniamo che la collaborazione e il sostegno concreto della società civile e dell’associazionismo siano strategicamente indispensabili in un modello di governance e di tutela e valorizzazione del territorio che vuole essere vincente. Ritengo - ha sottolineato il dottor Miceli - che è ancora tanta la strada per raggiungere l´obiettivo, ma l´entusiasmo che gli attori, coinvolti nell´ambito riconoscimento, mi continuano a mostrare ci dà sempre più la carica per affrontare, lasciatemelo ribadire, le battaglie e vincere la guerra". Nel Protocollo, nero su bianco, è puntualizzato che "In un secondo momento si potrà prevedere l’inclusione di altri comuni limitrofi identificabili con quelli esistenti all’interno dell’antico territorio selinuntino ossia l’intero territorio su cui l’antica Selinunte esercitò il dominio, che comprende – si riporta nel Protocollo – alcune aree della Valle del Belice, delimitato ad Ovest fino al fiume Mazaro (…) ad Est sulla foce del fiume Platani, a Nord nell’interno fino a Poggioreale presso il Monte Castellazzo”.

Addetto Stampa
del Club per l´Unesco
Castelvetrano Selinunte
Irene Cimino

 

ALTRE NOTIZIE

Mazara del Vallo: la Polizia di Stato arresta in flagranza di reato pregiudicato mazarese per tentato furto aggravato in un villa a Tonnarella.
La notte di martedì 15 settembre,i poliziotti della Volante del Commissariato di P.S. di Mazara del Vallo hanno tratto in arresto B. A., classe...
Leggi tutto
Confisca beni nei confronti di CENTONZE a seguito di attività della Polizia di Stato e Guardia di Finanza
Personale della Guardia di Finanza in forza al Nucleo di Polizia Economico-Finanziaria di Trapani e della Polizia di Stato in servizio presso la Divis...
Leggi tutto
MAZARA DEL VALLO: CONTROLLI DEI CARABINIERI DEL NUCLEO ISPETTORATO DEL LAVORO. SANZIONI E SOSPENSIONI ATTIVITÀ
Nella giornata di ieri i Carabinieri del Nucleo Ispettorato del Lavoro unitamente ai colleghi della Compagnia di Mazara del Vallo e personale S.I.A.N....
Leggi tutto
“GENERAZIONE FUTURA” e Ivan GERARDI “Insieme per le amministrative di Marsala”
Le imminenti elezioni amministrative cittadine vedranno l’Avv. GERARDI, responsabile delle attività Socio-Giuridiche dell’associazione e dirig...
Leggi tutto
In serie D con chi, grazie alla sua freddezza dalla lunetta, regalò il trionfo del 2017. Marco Ranalli torna alla Libertas
Era stato lui, nei concitati ed emozionantissimi minuti della finalissima Libertas – Adrano, a prendere l’iniziativa, tentare le penetrazione, prender...
Leggi tutto
Mazara del Vallo: la Polizia di Statoarresta in flagranza di reato pregiudicato mazarese per tentato furto aggravato in un villa a Tonnarella.
La notte di martedì 15 settembre,i poliziotti della Volante del Commissariato di P.S. di Mazara del Vallo hanno tratto in arresto B. A., classe...
Leggi tutto

Video
Guardali tutti

Oggi al Cinema

Orario voli aeroporto Trapani

Oroscopo giornaliero

clorinda su LE OLIMPIADI: TRA MITO E STORIA:
Grazie per l´articolo, è stato molto utile per integrare le conoscenze dei miei alunni impegnati con la maturità 2020


Gioacchino Lentini su Gorghi Tondi: il villaggio perso nel tempo:
Fino al 1945 il villaggio in questione era abitato dai proprietari dei vari caseggiati, che lo popolavano dalla stagione estiva, durante la vendemmia, fino al termine della raccolta delle olive. I bossoli delle cartucce che affiorano dalla vegetazione risalgono a prima del 1998, anno in cui venne istituita la riserva naturale, e da allora nessun cacciatore si è permesso di esercitare bracconaggio all’interno della stessa in quanto porta alla violazione delle normative vigenti per i pos


raffaela vergine su UNA NUOVA CASA PER I CANI PIÙ BISOGNOSI:
lodevole l´iniziativa ma sarebbe bene finanziare campagne di sterilizzazione di massa sopratutto dalle grandi associazioni nazionali che potrebbero anche spingere sul governo a legiferare l´obbligo della sterilizzazione. Invece la parola sterilizzazione viene usata da pochi o da nessuno .


Claudia Cardinale su Al Giotto Park tutti i giorni giostre a solo un euro:
E aperto


Antonio Lufrano su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Se riceveremo altri comunicati li pubblicheremo.


Giorgio pACE su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Gradirei essere aggiornato in previsione di condurre Gruppi di Soci CAI (Club Alpino Italiano) ad assistere, come ho già fatto alcuni anni prima della chiusura, alle attività della pesca, dalla calate delle reti, alla lavorazione. Grazie, cordiali saluti e Buona Pasqua. Giorgio Pace


Antonio su VIII GRANFONDO DELLE VALLI SEGESTANE:
Da 3 anni che partecipiamo a questa gara e ogni anno è sempre un´emozione incredibile, la gara è abbastanza dura ma la bellezza del paesaggio e gli innumerevoli single track, sono la ricompensa alla fatica. Una Granfondo diversa che ogni appassionato dovrebbe fare.


Ignazio Pollina su Lettera agli ex studenti di Salvatore Agueci:
Ovviamente grazie per il pensiero, porto con me dei bei ricordi soprattutto dell´ultimo anno 95/96. Con affetto.


Carmelo De Rubeis su Gelarda (Lega): ´Orlando veloce a iscrivere migranti all´anagrafe, con le vittime palermitane di racket e usura invece sonnecchia´:
grandissima verità - anche perchè, non può esser solo un caso, che tra Orlando e Falcone, a suo tempo, non scorresse buon sangue!


Vincenzo su Tagli vitalizi, Mancuso (FI): ´Dal M5S infinita ipocrisia verso Miccichè´:
Di quale onestà parla questo signore, di quale legge parla, quella che si sono fatta loro stessi per prendete un sacco di soldi senza far nulla. Questo signore se fosse veramente onesto dovrebbe parlare di disonestà intellettuale. Se fosse onesto per la sua dichiarazione dovrebbe dimettersi assieme al suo amico Miccichè. Tanto per quello che producono potrebbero benissimo starsene a casa.


TrapaniOk - registrazione Tribunale di Palermo n° 17/2014 - Direttore responsabile Antonio Pasquale Lufrano

Via N. Turrisi, 13 - 90139 Palermo - iscritta al ROC n. 17155 ISSN: 2037-1152 - P.Iva: 05763290821

Tutti i diritti riservati. Le immagini, i video e i contenuti di questo sito web sono di proprietà di TrapaniOk. Ogni utilizzo del materiale on-line senza consenso scritto è assolutamente vietato

Cookie policy | Privacy policy

powered by
First Web