Home    Politica    Cronaca    Salute    Un caffè con...    Sport    Nera    Economia    Cultura    Tempo libero    Gusto    Turismo    Contatti
 
 
 

Inserita in Cronaca il 18/05/2016 da Giusy Modica

XVI EDIZIONE DEL PROGETTO "ICARO", CAMPAGNA DI PROMOZIONE DELLA SICUREZZA STRADALE

XVI


Realizzato anche per quest’anno il “Progetto ICARO”, la campagna di promozione della sicurezza stradale giunta alla SEDICESIMA edizione e promossa dalla Polizia Stradale, in collaborazione con il MIUR e con il Ministero delle Infrastrutture e Trasporti, con il coordinamento scientifico del Dipartimento di Psicologia dell’Università “La Sapienza” di Roma, rivolta agli studenti delle scuole medie di I e II grado.


L’iniziativa, condotta dal Dirigente della Polstrada, da un Ispettore Capo da un Assistente Capo ha visto la Polizia Stradale di Trapani impegnata in due scuole – Istituto Statale di Istruzione Secondaria Superiore I.T.I. “Leonardo da Vinci” - I.T.N. “Marino Torre” e Istituto Comprensivo Statale L. Bassi – S. Catalano -, i cui Dirigenti Scolastici, i presidi Erasmo Miceli e Ornella Cottone hanno, con grande entusiasmo anche da parte delle insegnanti, accolto tale progetto.

Agli incontri, fissati nel mese di Maggio, hanno preso parte i giovanissimi alunni dei due istituti, cui sono state illustrate le nozioni basilari del codice della strada, con riferimento particolare a quelli che possono essere i principali motivi di interesse per i giovani, i caschi, le cinture ed i comportamenti da tenere come ciclisti e come pedoni.

Il tema affrontato da ICARO per l’anno 2016 è stato quello degli ”utenti vulnerabili”, individuati nei pedoni, nei ciclisti e nei motociclisti per i quali, purtroppo, le statistiche dei sinistri stradali hanno avuto una inversione di tendenza, rispetto alla diminuzione registrata negli anni precedenti che ha permesso, all’Italia, di raggiungere nel decennio 2001 – 2011 il 50% in meno di decessi avvenuti in seguito a sinistri stradali.


Nel corso degli incontri sono stati visionati molti “video-live”, cioè incidenti ripresi da telecamere esistenti a bordo di mezzi pubblici (autobus urbani), per i quali sono stati discussi, da parte degli stessi studenti, le responsabilità degli attori del sinistro e che hanno consentito di ottenere consapevolezza degli errori, sovente casuali o per disattenzione, commessi dai pedoni o dagli stessi conducenti di veicoli.

Sono state utilizzate anche delle schede interattive, fornite anche ai genitori attraverso i loro figli, compilate in forma anonima al fine di permettere la massima sincerità nelle risposte, che saranno inviate all’università “La Sapienza” di Roma, per consentire uno studio approfondito sulla percezione della sicurezza stradale, intesa non come problema ma come consapevolezza del vivere quotidiano.

Uno dei momenti più divertenti degli incontri è stato il “gioco consapevole del MULTITASKING”, dove gli studenti, che poi hanno pure coinvolto i genitori a casa, hanno avuto modo di provare, al pari di ciò che spesso vediamo fare ai conducenti più “abili”, la grande differenza nei tempi di reazione tra il fare soltanto un’azione e, al contrario, l’impegnarsi in più “comportamenti virtuosi”, soprattutto quando si è alla guida, come parlare al telefonino o, perfino, scrivere messaggi. Tutti hanno potuto provare come il tempo di reazione è quasi vicino al doppio.

Oltre ai “video-live”, anche con l’ausilio di brevi filmati, sono stati illustrati alcuni principi della educazione stradale, quali il rispetto delle regole che stanno alla base del concetto di legalità e, precipuamente, del concetto di responsabilità e di sicurezza.

Ancora più entusiasmanti sono stati gli incontri con i genitori, che hanno visionato altre immagini e più toccanti video – live, ed ancor più dei figli, hanno mostrato interesse, ponendo numerosissime domande e prolungando gli incontri ben oltre il previsto, dimostrando coinvolgimento e presa di coscienza delle situazioni rappresentate. Anche a loro è stato proposto il gioco del multitasking con il risultato di lasciar sorprese anche le persone che, prima della prova, pensavano di avere pieno controllo delle azioni poste in essere.

L’obiettivo di ICARO, finalizzato a diffondere nei giovani l’idea di legalità e di rispetto delle regole, ha cercato di far conoscere loro le principali norme che compongono il codice della strada, inteso non come regole impositive ma come valori di una cultura civica personale che deve diventare tesoro di vita quotidiana. Con tali incontri si è cercato di fornire “conoscenza” senza dover necessariamente dire ciò che è giusto o meno, ma far loro utilizzare, attraverso il percorso compiuto, la consapevolezza di ogni scelta nella ricerca di quella più corretta per sé e per gli altri.


“L’iniziativa – secondo questa Polstrada – ha l’obiettivo di elevare gli standard di sicurezza stradale e di ridurre le vittime della strada, visto che gli incidenti sono la prima causa di morte per i giovani in Italia ed in Europa, e che rispetto agli anni precedenti, ove l’obiettivo del dimezzamento delle morti “stradali” era stato raggiunto, non si sta registrando, purtroppo, la stessa percentuale di riduzione dei sinistri e delle lesione riportate dagli utenti della strada. Abbiamo cercato di fornire ai ragazzi gli strumenti cognitivi perché le loro scelte, non solo sulla strada ma anche nella vita di ogni giorno, siano consapevoli ed abbiamo ricevuto da loro, attraverso le loro parole ed il loro coinvolgimento, segnali di una notevole maturità già raggiunta, a dispetto della giovane età”.

Anche le semplici parole, attraverso filmati ed immagini, diventano un linguaggio che, partendo dalle emozioni, può far nascere nella mente dei ragazzi una maggiore consapevolezza dei rischi, perché affrontino la quotidianità della vita con più maturità.”

 

ALTRE NOTIZIE

Innovazione e sanità: occhiali “Mindlenses” della palermitana Restorative Neurotechnologies vincono premio Europeo EIT Health
Delle lenti prismatiche per influenzare l’attività cerebrale, potenziando le funzioni cognitive, l’attenzione...
Leggi tutto
#RilanciamoTrapani Cgil, Cisl e Uil Trapani incontrano il sindaco di Partanna
Puntare su innovazione per lavoro e sviluppo
Leggi tutto
PMI DAY 2019: MILLE STUDENTI IN AZIENDA CON SICINDUSTRIA
Prende il via Pmi Day 2019, la giornata della Piccola e media impresa, organizzata in tutta Italia da Confindustria all’interno della settimana della ...
Leggi tutto
Trapani: Operazione della Polizia di Stato, smantellate due reti di spaccio nel quartiere Milo e Rione Palme. Arrestate sei persone, altre tre colpite dall’obbligo di dimora
L’operazione denominata “Reset” della Polizia di Stato è scattata all’alba di oggi e ha colpito le centrali d...
Leggi tutto
Protesta dei sindaci del palermitano davanti Palazzo d’Orleans. Orlando: “è dal 2014 che sollecitiamo la regione a realizzare impiantistica pubblica”
“La difficile situazione che vivono i sindaci siciliani impegnati a far partire al meglio la raccolta differenziata, a garantire un servizio essenzial...
Leggi tutto
Trapani: giornata per il#noviolenzacontroledonne
#noviolenzacontroledonne
Nel weekend...
Leggi tutto

Video
Guardali tutti

Oggi al Cinema

Orario voli aeroporto Trapani

Oroscopo giornaliero

Gioacchino Lentini su Gorghi Tondi: il villaggio perso nel tempo:
Fino al 1945 il villaggio in questione era abitato dai proprietari dei vari caseggiati, che lo popolavano dalla stagione estiva, durante la vendemmia, fino al termine della raccolta delle olive. I bossoli delle cartucce che affiorano dalla vegetazione risalgono a prima del 1998, anno in cui venne istituita la riserva naturale, e da allora nessun cacciatore si è permesso di esercitare bracconaggio all’interno della stessa in quanto porta alla violazione delle normative vigenti per i pos


raffaela vergine su UNA NUOVA CASA PER I CANI PIÙ BISOGNOSI:
lodevole l´iniziativa ma sarebbe bene finanziare campagne di sterilizzazione di massa sopratutto dalle grandi associazioni nazionali che potrebbero anche spingere sul governo a legiferare l´obbligo della sterilizzazione. Invece la parola sterilizzazione viene usata da pochi o da nessuno .


Claudia Cardinale su Al Giotto Park tutti i giorni giostre a solo un euro:
E aperto


Antonio Lufrano su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Se riceveremo altri comunicati li pubblicheremo.


Giorgio pACE su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Gradirei essere aggiornato in previsione di condurre Gruppi di Soci CAI (Club Alpino Italiano) ad assistere, come ho già fatto alcuni anni prima della chiusura, alle attività della pesca, dalla calate delle reti, alla lavorazione. Grazie, cordiali saluti e Buona Pasqua. Giorgio Pace


Antonio su VIII GRANFONDO DELLE VALLI SEGESTANE:
Da 3 anni che partecipiamo a questa gara e ogni anno è sempre un´emozione incredibile, la gara è abbastanza dura ma la bellezza del paesaggio e gli innumerevoli single track, sono la ricompensa alla fatica. Una Granfondo diversa che ogni appassionato dovrebbe fare.


Ignazio Pollina su Lettera agli ex studenti di Salvatore Agueci:
Ovviamente grazie per il pensiero, porto con me dei bei ricordi soprattutto dell´ultimo anno 95/96. Con affetto.


Carmelo De Rubeis su Gelarda (Lega): ´Orlando veloce a iscrivere migranti all´anagrafe, con le vittime palermitane di racket e usura invece sonnecchia´:
grandissima verità - anche perchè, non può esser solo un caso, che tra Orlando e Falcone, a suo tempo, non scorresse buon sangue!


Vincenzo su Tagli vitalizi, Mancuso (FI): ´Dal M5S infinita ipocrisia verso Miccichè´:
Di quale onestà parla questo signore, di quale legge parla, quella che si sono fatta loro stessi per prendete un sacco di soldi senza far nulla. Questo signore se fosse veramente onesto dovrebbe parlare di disonestà intellettuale. Se fosse onesto per la sua dichiarazione dovrebbe dimettersi assieme al suo amico Miccichè. Tanto per quello che producono potrebbero benissimo starsene a casa.


Mickey su EVENTO REDDITO DI CITTADINANZA E QUOTA 100, DOMENICA 24 FEBBRAIO A CAMPOBELLO:
Certo facendo assistenzialismo con i soldi di chi lavora


TrapaniOk - registrazione Tribunale di Palermo n° 17/2014 - Direttore responsabile Antonio Pasquale Lufrano

Via N. Turrisi, 13 - 90139 Palermo - iscritta al ROC n. 17155 ISSN: 2037-1152 - P.Iva: 05763290821

Tutti i diritti riservati. Le immagini, i video e i contenuti di questo sito web sono di proprietà di TrapaniOk. Ogni utilizzo del materiale on-line senza consenso scritto è assolutamente vietato

Cookie policy | Privacy policy

powered by
First Web