Home    Politica    Cronaca    Salute    Un caffè con...    Sport    Nera    Economia    Cultura    Tempo libero    Gusto    Turismo    Contatti
 
 
 

Inserita in Cultura il 05/05/2016 da REDAZIONE REGIONALE

MESSINA - SECONDA EDIZIONE DEL CULTURAL DAY

MESSINA
Seconda edizione del Cultural day organizzato dall´ Associazione Messina Ionio e dalla Pro Loco Messina Sud a Mili San Pietro e nella chiesa Normanna del villaggio. Prevista una rievocazione storica in costume, la presenza dei camminatori francigeni che ripercorrono i sentieri della Sicilia e l´operazione ´salva i monumenti´: una performance dimostrativa della Scuola Coloristica Siciliana, guidata da Dimitri Salonia, che realizzerà una struttura rimovibile per mostrare come mettere in sicurezza parte dell´importante monastero fatiscente e sensibilizzare così le istituzioni.

È tutto pronto per la seconda edizione del Cultural Day 2016 organizzato dall´Associazione Ionio e dalla Pro Loco Messina Sud col patrocino del Comune di Messina.
Dame, cavalieri, artisti, monaci e pellegrini. Sabato 7 Maggio il villaggio di Mili San Pietro si trasformerà in un universo fantastico.
Un programma ricco di appuntamenti che avranno come comune denominatore la Chiesa Normanna di Santa Maria in Mili. A partire dalle ore 9 fino al tardo pomeriggio, l’area antistante la Chiesa diverrà palcoscenico, galleria delle installazioni artistiche della Scuola Coloristica Siciliana, e non ultimo, traguardo. I camminatori dell’associazione “Amici dei Cammini francigeni di Sicilia” hanno scelto la Chiesa come punto di arrivo del loro viaggio a piedi da Palermo. L’itinerario è patrocinato dall´Assessorato al turismo, sport, spettacolo, della Regione Sicilia nell’ambito dell’iniziativa "Mettici manu e facciamo festa, ottava giornata nazionale dei cammini francigeni e mese delle vie francigene di Sicilia".
Quando arriveranno, i camminatori saranno accolti dalla suggestiva rievocazione storica in costume che farà rivivere l’atto di fondazione della Chiesa così come avvenne ai tempi del Conte Ruggero. Il tutto sarà curato dall’associazione Marduk.

Al centro della scena anche l´operazione “Salva i monumenti”: una performance dimostrativa della Scuola Coloristica Siciliana, guidata da Dimitri Salonia, che realizzerà una struttura removibile per mostrare come mettere in sicurezza parte del monastero e sensibilizzare così le istituzioni. Durante la giornata si potrà ammirare anche l’esposizione dei pupi siciliani a cura dell´associazione Opera dei Pupi Messinesi in memoria di R. Gargano e la mostra dell´incisore su pietra Ciccio Muscarà. Per chi vorrà anche trekking naturalistico fotografico alla scoperta del borgo medievale "case Insoddi" a cura di Simona Bonanno.
Ai partecipanti verrà offerto un pranzo frugale tipico dello stile di vita dei monaci basiliani preparato dall´associazione i Normanni. Il ‪Cultural Day‬ sarà anche l´occasione per una degustazione del pane prodotto dal Forno Cannata di Mili con farina di grano antico siciliano‬ ´´Perciasacchi´´. Verrà offerto un punto di vista unico per ammirare la splendida Chiesa Normanna di Mili, la cui opera di architettura è considerata una prima sperimentazione dello straordinario periodo artistico e culturale, che ha nell’itinerario arabo normanno di Palermo, dichiarato Patrimonio mondiale dell´Unesco, la sua espressione più alta e più matura. Nel sito, edificato nel 1092, fu sepolto il figlio di Ruggero d´Altavilla, morto in combattimento a Siracusa. Ormai da anni però, il monastero versa in condizioni strutturali critiche ed è spesso oggetto di atti vandalici.

«Questa manifestazione vuole anche essere una reazione ai recenti e spiacevoli fatti accaduti nel villaggio – spiegano Eugenio Enea, Presidente dell’Associazione Ionio, e Ivan Mirko Stanislao Tornesi, Presidente della Pro Loco Messina Sud -, come l’incendio della scuola elementare di qualche settimana fa. Il Cultural Day della zona sud di Messina si propone di rilanciare il villaggio e l’intera zona sud a partire dalla riscoperta e valorizzazione del suo patrimonio culturale, ambientale e identitario, per una ricostruzione morale e civile di una comunità e per lo sviluppo turistico di un territorio che non può essere considerato solo una periferia degradata».
La comunità rischia dunque di perdere un importante bene storico per l´inerzia delle istituzioni.
Proprio per questo, Dimitri Salonia, e gli altri artisti della Scuola Coloristica Siciliana, Lidia Monachino, Tanja Di Pietro, Alberto Avila, Sebastiano Miduri, e Riccardo De Leo realizzeranno una performance artistico-dimostrativa creando una struttura removibile per mostrare come mettere in sicurezza parte della Chiesa.

«Puntellare i monumenti abbandonati e pericolanti - spiega il maestro Dimitri Salonia - è una provocazione, un servizio reso gratuitamente alla società civile, alle istituzioni e ai proprietari responsabili della tutela e della loro sicurezza. Puntelliamo questo monumento e lo faremo anche con altri a Messina, senza creare alcun danno poiché si tratta di strutture rimovibili, per focalizzare l´attenzione della istituzioni e della gente de far conoscer questi importanti beni architettonici. Vogliamo far rivivere il nostro passato, e la nostra storia. Vogliamo ci sia più attenzione per quegli ignoti artisti che hanno edificato la bellezza, che l´incuria del tempo e l´uomo hanno distrutto ogni giorno senza rimedio. Ecco perché dobbiamo conservare almeno ciò che è rimasto, quegli archi di rosso mattone attaccati ai rovi e dai ragni e quei soppalchi di legno stagionato, che ha resistito alla pioggia e alle intemperie, destinati tuttavia a crollare sotto il loro stesso peso se non intervengono le istituzioni. Vogliamo attuare un ´restauro conservativo romantico", non toccando la struttura, ma cercando soltanto di preservare ciò che ne rimane». La Fondazione Salonia già in passato si è occupata degli siti Basiliani e vorrebbe rilanciarli con la Pro Loco Messina Sud e l´associazione Ionio creando degli itinerari Basiliani, vista la notevole presenza di queste meravigliose abazie e monasteri a Messina.


 

ALTRE NOTIZIE

Trent´anni dalla morte di Mauro Rostagno. Un film racconta il recupero del suo archivio
MARTEDI 25 SETTEMBRE | ORE 20 | TEATRO GARIBALDI | PALERMO
Ciao Mauro 2018
Il 30° anniversario dell’omicidio di Mauro Rostagno sarà quest’anno affidato a numerosi inc...
Leggi tutto
NUOVO PRELIEVO D’ORGANI EFFETTUATO ALL’OSPEDALE DI CASTELVETRANO
Un altro intervento di prelievo di organi è stato effettuato all’ospedale di Castelvetrano, a dieci giorni da...
Leggi tutto
SI SPEGNE NICOLA CARLISI
UN ROTARIANO SINCERO CHE HA ANTICIPATO I TEMPI E HA CERCATO DI PORRE RIMEDI AI FENOMENI CHE MINACCIAVANO IL MONDO E L...
Leggi tutto
Germania: Pagano (Lega), rimpatri italiani senza lavoro? Nauseante = (AGI)
Roma, 23 set - "La sola ipotesi che la Germania starebbe per rimpatriare alcuni cittadini italiani, solo perch&egrav...
Leggi tutto
STRAORDINARIA AFFLUENZA DI PUBBLICO 1 COLLETTIVA INTERNAZIONALE D’ARTE OMAGGIO A FRANCESCO GIOMBARRESI Pittore Contadino
La città di Comiso è stata invasa dall’arte e dalla bellezza in occasione dell’inaugurazione della “1 ...
Leggi tutto

Video
Guardali tutti

Oggi al Cinema

Orario voli aeroporto Trapani

Oroscopo giornaliero

AMACA su Il Servizio militare obbligatorio la c.d. leva era un grande momento di formazione e di crescita, era quel momento che sanciva la maturità "l´emancipazione" delle persone:
Molti giovani partivano sani e tornavano a casa DROGATI dopo 19 anni si sta scoprendo la VERITA´ sulla morte del Paracadutista SCIRE di Siracusa ( Laureato in Giurisprudenza) allora Ministro della Difesa Sergio MATTARELLA.


Simona Buts su Dichiarazione su mobilità docenti l. 107/2015 del ministro Bussetti:
sono una docente esiliata con 2 figli...dall´Abruzzo a Finale Emilia...per mantenere il mio posto ho dovuto lasciare i miei figli e vivere in condizioni di estrema difficolta´ dive ogni dignita´ e´ calpestata...spero tutto cio´ finisca presto e possa tornare a lavorare con serenita´ accanto ai miei figli di 12 e 14 anni


Scicolone Stefania su Dichiarazione su mobilità docenti l. 107/2015 del ministro Bussetti:
Spero che il ministro attui quanto sostiene. È necessario che questo incubo finisca al più presto. Troppi sono i disagi economici e psicologici che questo trasferimento ci ha causato. Ci aiuti ministro per favore. Ve ne saremo eternamente grati.


Giorgio su Nave Diciotti. Appello di Fava, Bartolo, Nicolini e Viviano al Presidente della Repubblica:
signor presidenteLei è il capo delle forze armate è Lei che come l´altra volta aiuti lo sbarco ne ha la possibilità.Grazie e mi scusi se l´ho disturbata


a su GAIA ANIMALI & AMBIENTE SI COSTITUIRA’ PARTE CIVILE:
GRAZIE SIETE MERAVIGLIOSI


Ludovico Vinci su Mazara del Vallo - XVI° Edizione, il Blues & Wine Soul Festival – Joe Castellano Band:
Come preannunciato ci sarò. Un caro abbraccio con tanti in bocca al lupo.


ELENA DODESINI su Aeroporti minori. M5S chiede rassicurazioni al Governo regionale:
inammissibile che nell era della globalizzazione si permetta lo sbando di un aeroporto che se pur piccolo aveva un movimento eccezionale di viaggiatori e turisti che incrementavano tantissimo l economia di TUTTA la PROVINCIA di TRAPANI. solo e sopratutto in Sicilia possono avvenire queste coseVERGOGNA!


roberto su Vela, windsurf, attività stimolanti che fanno bene. Sclerosi Multipla e sport all’aria aperta:
Buongiorno , ho letto per caso questo articolo , sono anch´io malato di sclerosi multipla e pratico windsurf , posso confermare quanto da voi scritto e sapere che esistono iniziative simili mi riempie il cuore , se aveste bisogno di una mano non esitate a contattarmi se posso volentieri


vito serra su Aeroporti minori. M5S chiede rassicurazioni al Governo regionale:
SIAMO SICURI CHE GLI ERRORI CHE HANNO COMPORTATO LA BOCCIATURA AL TAR, NON SIANO STATI FATTI DI PROPOSITO PER DANNEGGIARE ANCORA UNA VOLTA L´AEROPORTO DI TRAPANI ???


vito ingrande su Mazara del Vallo RACCOLTA DIFFERENZIATA:
E´ una vergogna che non siano applicate le OO.SS. sulla differeziata. Di fatto sono state abolite le isole ecologiche rionali e realizzate le isole ecologiche negozio per negozio contro le difettive sindacali. Sindaco intervieni


TrapaniOk - registrazione Tribunale di Palermo n° 17/2014 - Direttore responsabile Antonio Pasquale Lufrano

Via N. Turrisi, 13 - 90139 Palermo - iscritta al ROC n. 17155 ISSN: 2037-1152 - P.Iva: 05763290821

Tutti i diritti riservati. Le immagini, i video e i contenuti di questo sito web sono di proprietà di TrapaniOk. Ogni utilizzo del materiale on-line senza consenso scritto è assolutamente vietato

Cookie policy | Privacy policy

powered by
First Web