Home    Politica    Cronaca    Salute    Un caffè con...    Sport    Nera    Economia    Cultura    Tempo libero    Gusto    Turismo    Contatti
 
 
 

Inserita in Cultura il 22/06/2015 da REDAZIONE REGIONALE

A SICILIAN WALK MOSTRA DIFFUSA NEL TERRITORIO SICILIANO - LA PRESENTAZIONE DI GIUSI DIANA

A
La prima ideale tappa di questo viaggio è proprio quella che seguendo l’opera di Long da Palermo porta ad Agrigento, attraverso l’ inedita collaborazione di istituzioni culturali quali il Museo Riso e il Parco Archeologico e Paesaggistico della Valle dei Templi di Agrigento, (inaugurazione venerdì 24 luglio) sarà così possibile ammirare il textwork di Richard Long proprio nella Valle dei Templi evocata dall’opera. L’ex Scuola rurale, nuova sede espositiva da poco inaugurata all’interno del Parco, ospiterà infatti l’opera-testo “A Sicilian Walk”, insieme ai dipinti di Giuseppe Adamo (Alcamo 1982), che affronta il tema del paesaggio attraverso una pittura che dello sguardo analitico conserva la peculiare messa a fuoco, risolta però in un’astrazione tonale che procede per velature.

La tappa agrigentina si fregia di una seconda prestigiosa sede, oltre quella del Parco Archeologico: Le Fam, Fabbriche Chiaramontane, (inaugurazione venerdì 24 luglio)una istituzione privata che si dedica con continuità e passione alla promozione dell’arte contemporanea, con una particolare attenzione per gli artisti siciliani.
Il rapporto tra uomo e natura, viene qui affrontato selezionando artisti di diverse generazioni che nel loro lavoro hanno fatto della relazione tra uomo e regno animale il centro della propria visione poetica. E’ questo il caso di Filippo Leonardi (Catania 1970), presente con il video “Perchè mangiamo gli animali” e l’opera-neon “Meglio un uovo oggi che una gallina domani”, realizzata in occasione della residenza presso l’Antonello Colonna Vallefredda Resort a Labico (Lazio) e successivamente esposta presso l’american Academy di Roma. Altre opere a tema sono poi il video “Studio n.1 Music for the Queen” del sound artist Alessandro Librio (Erice 1982), in cui sarà uno sciame di api a “suonare” le corde di un pianoforte; e le opere dei giovanissimi video-makers catanesi del collettivo Nuovo Cinema Casalingo (Francesco Tagliavia, Acireale 1992, Angelo Licciardello, Catania 1990 e Giuseppe Leonardi, Catania 1993), con il poetico cortometraggio home made “La storia di Pica, ovvero come un cane viaggiò dentro il suo padrone”.

Ritornando a Palermo, al Museo Riso un’installazione fotografica di grandi dimensioni “Vitis Vinifera” di Sergio Zavattieri (Palermo 1970) (inaugurazione venerdì 03 luglio) si collega al tema del paesaggio sottolineando la sua accezione di eco-sistema produttivo. L’opera installata all’interno delle vetrine del Riso che si affacciano su Corso Vittorio Emanuele, viene fruita direttamente dalla strada, caratterizzandosi di fatto come una singolare opera di arte pubblica. Proprio “Vitis Vinifera” proviene da un altro territorio siciliano di grande suggestione, quello trapanese, dove si trova il comune di Alcamo e il suo Museo del vino, delle cui collezioni l’opera fa parte.

Restiamo in zona, a Gibellina, presso il Museo delle Trame Mediterranee della Fondazione Orestiadi (inaugurazione giovedì 9 luglio) dove si trova un’altra opera di Richard Long “Circe of Life” (1997-2008) di proprietà del Museo Riso, l’installazione sonora “La possibilità negata” di Sebastiano Mortellaro(Siracusa 1974), anch’essa facente parte delle collezioni del Museo regionale, interagirà con un contesto che gli è proprio per suggestioni e letture molteplici dell’area del Mediterraneo. L’opera è stata realizzata in seguito alla residenza “Others Resident” effettuata a Rabat in Marocco, in essa il cuscus diventa simbolo di una cultura in veloce divenire (efficacemente rappresentata dale paraboliche su cui l’antico cibo viene “servito”). Un’opera più recente “Niscemuos”, installazione fotografica sonora, legge il paesaggio dal punto di vista delle sue criticità, connesse all’utilizzo della tecnologia del Muos a Niscemi, in provincia di Caltanissetta.

L’ideale viaggio nel territorio siciliano, prosegue poi ad est, e raggiunge un altro luogo-simbolo del rapporto tra natura, arte e paesaggio: la Fondazione Fiumara d’Arte (inaugurazione venerdì 17 luglio). Qui troverà collocazione una scultura di Giacomo Rizzo (Palermo 1977), che coglie perfettamente una delle caratteristiche del Parco d’Arte voluto da Antonio Presti: sottolineare la sacralità della Natura, attraverso le opere d’arte contemporanea che costellano il pesaggio. La scultura “Respiro” coglie l’impronta della montagna sacra ai palermitani: Monte Pellegrino, e la restituisce nella sua imponente ieraticità, sottolineata dal candore della resina.


 

ALTRE NOTIZIE

Prende il via venerdì 25 ottobre il nuovo ciclo di Incontri con l’Autore all´istituto alberghiero di Erice
Prende il via venerdì 25 ottobre, con un appuntamento pomeridiano fissato per le ore 18.30 alla Libreria Gall...
Leggi tutto
Convegno Regionale su Volontariato e Società a Palazzo Steri sala delle Capriate di AVO Sicilia ed AVO Palermo
Sabato 19 ottobre 2019 nella prestigiosa Sala delle Capriate di Palazzo Steri di Palermo si è svolto il Conve...
Leggi tutto
Qualifica conseguita dagli alunnidel Danilo Dolci
Partinico -Portato brillantemente a termine il triennio di studi, alunne ed alunni delle classi 3A, ...
Leggi tutto
Convegno USPI sulle fake news con Google e Facebook
Martedì 12 novembre 2019, su iniziativa dell’Unione Stampa Periodica Italiana, presso la Sal...
Leggi tutto
Progetto AMORU contro la violenza sulle donne: se ne parla il 22 ottobre a Villabate nel corso della cerimonia che segna il passaggio di consegne tra le presidenti della locale sezione della FIDAPA BPW
Una cerimonia importante, non solo formale, quella del passaggio di consegne tra Lucia Schillaci, presidente dal 201...
Leggi tutto
Sicilia: Comitato ZFM scrive a Miccichè, Ars approvi legge obiettivo
“Approvare una legge obiettivo, istitutiva delle Zone Franche Montane”. È la richiesta ribadita dal Comitato regiona...
Leggi tutto

Video
Guardali tutti

Oggi al Cinema

Orario voli aeroporto Trapani

Oroscopo giornaliero

Gioacchino Lentini su Gorghi Tondi: il villaggio perso nel tempo:
Fino al 1945 il villaggio in questione era abitato dai proprietari dei vari caseggiati, che lo popolavano dalla stagione estiva, durante la vendemmia, fino al termine della raccolta delle olive. I bossoli delle cartucce che affiorano dalla vegetazione risalgono a prima del 1998, anno in cui venne istituita la riserva naturale, e da allora nessun cacciatore si è permesso di esercitare bracconaggio all’interno della stessa in quanto porta alla violazione delle normative vigenti per i pos


raffaela vergine su UNA NUOVA CASA PER I CANI PIÙ BISOGNOSI:
lodevole l´iniziativa ma sarebbe bene finanziare campagne di sterilizzazione di massa sopratutto dalle grandi associazioni nazionali che potrebbero anche spingere sul governo a legiferare l´obbligo della sterilizzazione. Invece la parola sterilizzazione viene usata da pochi o da nessuno .


Claudia Cardinale su Al Giotto Park tutti i giorni giostre a solo un euro:
E aperto


Antonio Lufrano su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Se riceveremo altri comunicati li pubblicheremo.


Giorgio pACE su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Gradirei essere aggiornato in previsione di condurre Gruppi di Soci CAI (Club Alpino Italiano) ad assistere, come ho già fatto alcuni anni prima della chiusura, alle attività della pesca, dalla calate delle reti, alla lavorazione. Grazie, cordiali saluti e Buona Pasqua. Giorgio Pace


Antonio su VIII GRANFONDO DELLE VALLI SEGESTANE:
Da 3 anni che partecipiamo a questa gara e ogni anno è sempre un´emozione incredibile, la gara è abbastanza dura ma la bellezza del paesaggio e gli innumerevoli single track, sono la ricompensa alla fatica. Una Granfondo diversa che ogni appassionato dovrebbe fare.


Ignazio Pollina su Lettera agli ex studenti di Salvatore Agueci:
Ovviamente grazie per il pensiero, porto con me dei bei ricordi soprattutto dell´ultimo anno 95/96. Con affetto.


Carmelo De Rubeis su Gelarda (Lega): ´Orlando veloce a iscrivere migranti all´anagrafe, con le vittime palermitane di racket e usura invece sonnecchia´:
grandissima verità - anche perchè, non può esser solo un caso, che tra Orlando e Falcone, a suo tempo, non scorresse buon sangue!


Vincenzo su Tagli vitalizi, Mancuso (FI): ´Dal M5S infinita ipocrisia verso Miccichè´:
Di quale onestà parla questo signore, di quale legge parla, quella che si sono fatta loro stessi per prendete un sacco di soldi senza far nulla. Questo signore se fosse veramente onesto dovrebbe parlare di disonestà intellettuale. Se fosse onesto per la sua dichiarazione dovrebbe dimettersi assieme al suo amico Miccichè. Tanto per quello che producono potrebbero benissimo starsene a casa.


Mickey su EVENTO REDDITO DI CITTADINANZA E QUOTA 100, DOMENICA 24 FEBBRAIO A CAMPOBELLO:
Certo facendo assistenzialismo con i soldi di chi lavora


TrapaniOk - registrazione Tribunale di Palermo n° 17/2014 - Direttore responsabile Antonio Pasquale Lufrano

Via N. Turrisi, 13 - 90139 Palermo - iscritta al ROC n. 17155 ISSN: 2037-1152 - P.Iva: 05763290821

Tutti i diritti riservati. Le immagini, i video e i contenuti di questo sito web sono di proprietà di TrapaniOk. Ogni utilizzo del materiale on-line senza consenso scritto è assolutamente vietato

Cookie policy | Privacy policy

powered by
First Web