Home    Politica    Cronaca    Salute    Un caffè con...    Sport    Nera    Economia    Cultura    Tempo libero    Gusto    Turismo    Contatti
 
 
 

Inserita in Cronaca il 15/06/2015 da REDAZIONE REGIONALE

KAOS - IL TRENO RACCONTA LE VIE DELLO ZOLFO SULLA STRADA DEGLI SCRITTORI

KAOS
Circa 500 viaggiatori, molti dei quali turisti provenienti da tutta
Italia, hanno preso parte all´iniziativa promossa dalla Soprintendenza
ai Beni Culturali di Agrigento "Il treno racconta le vie dello zolfo
sulla strada degli scrittori"
, ...

... organizzata insieme a varie 
amministrazioni comunali, il distretto turistico Valle dei Templi e
Ferrovie Kaos. I passeggeri sono saliti a bordo delle vetture di
Fondazione FS Italiane, alla stazione di Agrigento bassa, per poi
percorrere, la Ferrovia dei templi e raggiungere l´ottocentesca stazione
di Porto Empedocle Centrale dove si è tenuta una breve conferenza
stampa. Tra i protagonisti, la Soprintendente ai beni culturali Caterina
Greco con i dirigenti Nino Terrana e Franco Vecchio, la parlamentare del
Partito Democratico Maria Iacono, il commissario straordinario di Porto
Empedocle Antonina Bonsignore, il sindaco di Agrigento Lillo Firetto e
di Casteltermini Nuccio Sapia, di Comitini Felice Raneri e di Racalmuto
Emilio Messana.

Il treno ha dunque percorso le ferrovie dell´entroterra, raggiungendo
Racalmuto. Qui si è tenuta una breve manifestazione all´interno dei
locali della Fondazione Sciascia accompagnata da una degustazione di
taralli. Tappa successiva a Grotte, dove ad accogliere l´arrivo del
treno storico c´era la banda musicale, un gruppo folk e tanti cittadini
che hanno salutato festanti il treno storico. Anche qui i passeggeri
hanno avuto modo di degustare alcune prelibatezze locali, prima di
ripartire alla volta di Comitini Zolfare: l´amministrazione guidata dal
sindaco Felice Raneri, ha posto in essere un grande sforzo per rendere
fruibile il parco delle zolfare, con la possibilità di visitare un breve
tratto di miniera. I cittadini di Comitini hanno rievocato le gesta dei
carusi: lo zolfo per secoli è stata la vera linfa vitale per molti
comuni della Provincia. Infine nel pomeriggio ultima tappa a
Casteltermini per la visita della miniera Cozzo Disi, altro sito che la
Soprintendenza ai Beni Culturali ha strappato al degrado.

La manifestazione si è conclusa intorno alle 18.30. Soddisfatti gli
organizzatori dell´evento che, adesso, pensano all´organizzazione di una
nuova giornata, sfruttando il treno storico, per il prossimo autunno.

L´ufficio stampa


 

ALTRE NOTIZIE

Prende il via venerdì 25 ottobre il nuovo ciclo di Incontri con l’Autore all´istituto alberghiero di Erice
Prende il via venerdì 25 ottobre, con un appuntamento pomeridiano fissato per le ore 18.30 alla Libreria Gall...
Leggi tutto
Convegno Regionale su Volontariato e Società a Palazzo Steri sala delle Capriate di AVO Sicilia ed AVO Palermo
Sabato 19 ottobre 2019 nella prestigiosa Sala delle Capriate di Palazzo Steri di Palermo si è svolto il Conve...
Leggi tutto
Qualifica conseguita dagli alunnidel Danilo Dolci
Partinico -Portato brillantemente a termine il triennio di studi, alunne ed alunni delle classi 3A, ...
Leggi tutto
Convegno USPI sulle fake news con Google e Facebook
Martedì 12 novembre 2019, su iniziativa dell’Unione Stampa Periodica Italiana, presso la Sal...
Leggi tutto
Progetto AMORU contro la violenza sulle donne: se ne parla il 22 ottobre a Villabate nel corso della cerimonia che segna il passaggio di consegne tra le presidenti della locale sezione della FIDAPA BPW
Una cerimonia importante, non solo formale, quella del passaggio di consegne tra Lucia Schillaci, presidente dal 201...
Leggi tutto
Sicilia: Comitato ZFM scrive a Miccichè, Ars approvi legge obiettivo
“Approvare una legge obiettivo, istitutiva delle Zone Franche Montane”. È la richiesta ribadita dal Comitato regiona...
Leggi tutto

Video
Guardali tutti

Oggi al Cinema

Orario voli aeroporto Trapani

Oroscopo giornaliero

Gioacchino Lentini su Gorghi Tondi: il villaggio perso nel tempo:
Fino al 1945 il villaggio in questione era abitato dai proprietari dei vari caseggiati, che lo popolavano dalla stagione estiva, durante la vendemmia, fino al termine della raccolta delle olive. I bossoli delle cartucce che affiorano dalla vegetazione risalgono a prima del 1998, anno in cui venne istituita la riserva naturale, e da allora nessun cacciatore si è permesso di esercitare bracconaggio all’interno della stessa in quanto porta alla violazione delle normative vigenti per i pos


raffaela vergine su UNA NUOVA CASA PER I CANI PIÙ BISOGNOSI:
lodevole l´iniziativa ma sarebbe bene finanziare campagne di sterilizzazione di massa sopratutto dalle grandi associazioni nazionali che potrebbero anche spingere sul governo a legiferare l´obbligo della sterilizzazione. Invece la parola sterilizzazione viene usata da pochi o da nessuno .


Claudia Cardinale su Al Giotto Park tutti i giorni giostre a solo un euro:
E aperto


Antonio Lufrano su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Se riceveremo altri comunicati li pubblicheremo.


Giorgio pACE su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Gradirei essere aggiornato in previsione di condurre Gruppi di Soci CAI (Club Alpino Italiano) ad assistere, come ho già fatto alcuni anni prima della chiusura, alle attività della pesca, dalla calate delle reti, alla lavorazione. Grazie, cordiali saluti e Buona Pasqua. Giorgio Pace


Antonio su VIII GRANFONDO DELLE VALLI SEGESTANE:
Da 3 anni che partecipiamo a questa gara e ogni anno è sempre un´emozione incredibile, la gara è abbastanza dura ma la bellezza del paesaggio e gli innumerevoli single track, sono la ricompensa alla fatica. Una Granfondo diversa che ogni appassionato dovrebbe fare.


Ignazio Pollina su Lettera agli ex studenti di Salvatore Agueci:
Ovviamente grazie per il pensiero, porto con me dei bei ricordi soprattutto dell´ultimo anno 95/96. Con affetto.


Carmelo De Rubeis su Gelarda (Lega): ´Orlando veloce a iscrivere migranti all´anagrafe, con le vittime palermitane di racket e usura invece sonnecchia´:
grandissima verità - anche perchè, non può esser solo un caso, che tra Orlando e Falcone, a suo tempo, non scorresse buon sangue!


Vincenzo su Tagli vitalizi, Mancuso (FI): ´Dal M5S infinita ipocrisia verso Miccichè´:
Di quale onestà parla questo signore, di quale legge parla, quella che si sono fatta loro stessi per prendete un sacco di soldi senza far nulla. Questo signore se fosse veramente onesto dovrebbe parlare di disonestà intellettuale. Se fosse onesto per la sua dichiarazione dovrebbe dimettersi assieme al suo amico Miccichè. Tanto per quello che producono potrebbero benissimo starsene a casa.


Mickey su EVENTO REDDITO DI CITTADINANZA E QUOTA 100, DOMENICA 24 FEBBRAIO A CAMPOBELLO:
Certo facendo assistenzialismo con i soldi di chi lavora


TrapaniOk - registrazione Tribunale di Palermo n° 17/2014 - Direttore responsabile Antonio Pasquale Lufrano

Via N. Turrisi, 13 - 90139 Palermo - iscritta al ROC n. 17155 ISSN: 2037-1152 - P.Iva: 05763290821

Tutti i diritti riservati. Le immagini, i video e i contenuti di questo sito web sono di proprietà di TrapaniOk. Ogni utilizzo del materiale on-line senza consenso scritto è assolutamente vietato

Cookie policy | Privacy policy

powered by
First Web