Home    Politica    Cronaca    Salute    Un caffè con...    Sport    Nera    Economia    Cultura    Tempo libero    Gusto    Turismo    Contatti
 
 
 

Inserita in Cultura il 29/05/2015 da REDAZIONE REGIONALE

UN PREMIO DEGLI AUTORI PER GLI AUTORI NASCE IL PREMIO CENDIC SEGESTA

UN
29 Maggio 2015 - Il Premio Cendic – Segesta è stato presentato questa mattina al Teatro Arcobaleno – Centro Stabile del Classico di Roma la prima edizione del Premio Cendic – Segesta, dedicato alla drammaturgia italiana contemporanea, e promosso dal Centro Nazionale di Drammaturgia Italiana Contemporanea – Cendic, in collaborazione con il Comune di Calatafimi Segesta, il Calatafimi-Segesta Festival “Le Dionisiache 2015”, il Centro Teatrale Meridionale di Locri e il Teatro Arcobaleno - Centro Stabile del Classico di Roma. Sono intervenuti, tra gli altri: Maria Letizia Compatangelo, Presidente Cendic; Nicasio Anzelmo, Direttore Artistico del Segesta Festival “Le Dionisiache 2015”; Marcantonio Lucidi, critico teatrale.

Il Premio Cendic – Segesta, dedicato alla drammaturgia italiana contemporanea, voluto dal nuovo direttore artistico della Stagione teatrale “Calatafimi-Segesta Festival le Dionisiache 2015” Nicasio Anzelmo e da Vito Sciortino, Sindaco di Calatafimi Segesta, è promosso dal Centro Nazionale di Drammaturgia Italiana Contemporanea – Cendic, in collaborazione con il Centro Teatrale Meridionale di Locri e il Teatro Arcobaleno - Centro Stabile del Classico di Roma

Il Premio Cendic – Segesta nasce con lo scopo di favorire la diffusione della scrittura teatrale assicurando ai partecipanti la diffusione continuativa delle opere finaliste, rende possibili gli allestimenti, la messa in scena e le repliche - dice Nicasio Anzelmo, direttore artistico del Calatafimi Segesta Festival Dionisiache 2015 - Il premio Cendic - Segesta - continua Nicasio Anzelmo - intende sostenere i giovani autori altrimenti a rischio di estinzione. Rilanciamo la centralità della scrittura teatrale, forma di rappresentazione nel nostro presente.

Il premio di drammaturgia "Cendic - Segesta", rappresenta un´importante vetrina per la rinascita delle rappresentazioni classiche presso il Teatro Greco di Segesta ed un prezioso veicolo per la ripresa turistica del nostro centro storico e per la valorizzazione delle nostre profonde e solide tradizioni culturali. Ripresa quanto mai opportuna in un momento di profonda crisi economica - afferma Vito Sciortino - sindaco del Comune di Calatafimi Segesta.

Il Premio è aperto a tutti gli autori, iscritti o non al Cendic, ad altre associazioni di autori, o alla Siae e non pone limiti di età, di generi drammaturgici, di nazionalità, di sesso, di razza, di religione, di opinioni politiche. L’Edizione 2015 ha come tema il Mito.
Alla selezione sono ammesse solo opere inedite, scritte in italiano anche da autori stranieri che non abbiano ricevuto altri premi.
Ogni autore può partecipare con un solo testo per una sola edizione del Premio.
Delle opere presentate, di cui sarà garantito l’anonimato da un notaio che ne curerà la raccolta nella fase di selezione secondo le modalità indicate nel bando, ne saranno selezionate cinque che concorreranno all’assegnazione del premio finale.
I cinque finalisti usufruiranno dell’iscrizione gratuita per un anno al Cendic e parteciperanno a una giornata di studio dedicata alla propria opera nell’ambito della Rassegna “Il Mito nella Contemporaneità”, realizzata dal Teatro Arcobaleno, Centro Stabile del Classico di Roma, con la collaborazione artistica del Cendic (Gennaio - Maggio 2016).
Il Premio Cendic-Segesta consiste nell’allestimento e nella rappresentazione dell’opera vincitrice nel 2016 a Segesta, Locri e Roma, a cura del Centro Teatrale Meridionale di Locri.
Nella prima fase di selezione una giuria composta dagli autori iscritti al Cendic effettuerà una prima valutazione, esprimendo tre preferenze sui testi pervenuti in forma anonima.
La graduatoria dei giudizi sarà a disposizione dei partecipanti a partire dal 30 agosto 2015, giorno di proclamazione del testo vincitore.
Le cinque opere prescelte accederanno alla seconda fase di selezione curata da una giuria tecnica che decreterà il vincitore.
La giuria tecnica è composta da: Veronica Cruciani, regista, Carmelo Grassi, Presidente del Teatro Pubblico Pugliese, Marcantonio Lucidi, critico teatrale, Maria Paiato, attrice, Orazio Torrisi, produttore teatrale, e coordinati da Maria Letizia Compatangelo, Presidente del Cendic.
La proclamazione del vincitore del Premio Cendic Segesta, indicato dalla giuria tecnica si svolgerà il 30 Agosto 2015 a Segesta sotto l’egida del Comune di Calatafimi – Segesta, durante la serata di chiusura del Calatafimi – Segesta Festival “Le Dionisiache 2015” e comprenderà la lettura scenica del testo o di brani dello stesso.
Il Teatro di Segesta ospiterà la messa in scena del testo vincitore nell’edizione 2016 del Calatafimi – Segesta Festival “Le Dionisiache”.
I testi dovranno essere inviati per via telematica entro e non oltre il 30 Giugno 2015.

Le date
21 maggio 2015: apertura del bando.
30 giugno 2015: chiusura del bando.
1° luglio 2015: distribuzione dei testi per posta elettronica ai membri del Cendic.
3 agosto 2015: scrutinio delle schede pervenuteentro il 1° agosto e proclamazione dei cinque finalisti.
4 agosto 2015: distribuzione dei cinque testi finalisti ai membri della giuria qualificata.
19 agosto 2015: seduta di deliberazione della giuria qualificata e votazione del vincitore.
20 agosto 2015: apertura da parte del notaio D’Angelo delle buste contenenti i nomi dei cinque finalisti.
30 agosto 2015: la serata di premiazione del Premio Cendic Segesta a Calatafimi Segesta
Gennaio - maggio 2016: rassegna “Il mito nella contemporaneità”, una serata al mese di
presentazione dei testi finalisti con giornata di studio al Teatro Arcobaleno - Centro Stabile del Classico di Roma.
2016: Allestimento del testo vincitore del premio Cendic Segesta a Segesta, Locri, Roma
Per maggiori informazioni: www.centrodrammaturgia.it

Ufficio Stampa Premio Cendic-Segesta
Alma Daddario & Nicoletta Chiorri
segreteria@eventsandevents.it
Mobile 347 2101290 – 338 4030991
www.eventsandevents.it

Ufficio Stampa Segesta Festival 2015
Amelia Bucalo Triglia
amelia@argomentisas.it
Mobile 329 6509941 www.argomentisas.it


 

ALTRE NOTIZIE

AlmaLaurea_AL Lavoro Sicilia
CONCLUSA CON SUCCESSO LA PRIMA TAPPA DEL TOUR
Scomparsa Ennio Morricone
Il Coordinamento nazionale docenti della disciplina dei diritti umani esprime cordoglio per la scomparsa di un personaggio fondamentale del mondo dell...
Leggi tutto
LO SCIUTO GIOVANNI AI DOMICILIARI
I Carabinieri del Nucleo Investigativo del Comando Provinciale di Trapani hanno tratto in arresto, in esecuzione di ...
Leggi tutto
10 luglio 2020 | LIFE BEYOND PLASTIC | Sintonizzatore di decongestione ambientale
LIFE BEYOND PLASTIC
L’opera vin...
Leggi tutto
CASTELVETRANO. CONTROLLI DEL TERRITORIO DEI CARABINIERI : UN ARRESTO E UN DENUNCIATO
CASTELVETRANO. CONTROLLI DEL TERRITORIO DEI CARABINIERI : UN ARRESTO E UN DENUNCIA...
Leggi tutto
Inserimento nel mondo del lavoro con ANAS attraverso tirocinii con progetto FYT
Come è noto le attività della RETE ANAS (Associazione Nazionale di Azione Sociale) non si sono fermate...
Leggi tutto

Video
Guardali tutti

Oggi al Cinema

Orario voli aeroporto Trapani

Oroscopo giornaliero

clorinda su LE OLIMPIADI: TRA MITO E STORIA:
Grazie per l´articolo, è stato molto utile per integrare le conoscenze dei miei alunni impegnati con la maturità 2020


Gioacchino Lentini su Gorghi Tondi: il villaggio perso nel tempo:
Fino al 1945 il villaggio in questione era abitato dai proprietari dei vari caseggiati, che lo popolavano dalla stagione estiva, durante la vendemmia, fino al termine della raccolta delle olive. I bossoli delle cartucce che affiorano dalla vegetazione risalgono a prima del 1998, anno in cui venne istituita la riserva naturale, e da allora nessun cacciatore si è permesso di esercitare bracconaggio all’interno della stessa in quanto porta alla violazione delle normative vigenti per i pos


raffaela vergine su UNA NUOVA CASA PER I CANI PIÙ BISOGNOSI:
lodevole l´iniziativa ma sarebbe bene finanziare campagne di sterilizzazione di massa sopratutto dalle grandi associazioni nazionali che potrebbero anche spingere sul governo a legiferare l´obbligo della sterilizzazione. Invece la parola sterilizzazione viene usata da pochi o da nessuno .


Claudia Cardinale su Al Giotto Park tutti i giorni giostre a solo un euro:
E aperto


Antonio Lufrano su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Se riceveremo altri comunicati li pubblicheremo.


Giorgio pACE su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Gradirei essere aggiornato in previsione di condurre Gruppi di Soci CAI (Club Alpino Italiano) ad assistere, come ho già fatto alcuni anni prima della chiusura, alle attività della pesca, dalla calate delle reti, alla lavorazione. Grazie, cordiali saluti e Buona Pasqua. Giorgio Pace


Antonio su VIII GRANFONDO DELLE VALLI SEGESTANE:
Da 3 anni che partecipiamo a questa gara e ogni anno è sempre un´emozione incredibile, la gara è abbastanza dura ma la bellezza del paesaggio e gli innumerevoli single track, sono la ricompensa alla fatica. Una Granfondo diversa che ogni appassionato dovrebbe fare.


Ignazio Pollina su Lettera agli ex studenti di Salvatore Agueci:
Ovviamente grazie per il pensiero, porto con me dei bei ricordi soprattutto dell´ultimo anno 95/96. Con affetto.


Carmelo De Rubeis su Gelarda (Lega): ´Orlando veloce a iscrivere migranti all´anagrafe, con le vittime palermitane di racket e usura invece sonnecchia´:
grandissima verità - anche perchè, non può esser solo un caso, che tra Orlando e Falcone, a suo tempo, non scorresse buon sangue!


Vincenzo su Tagli vitalizi, Mancuso (FI): ´Dal M5S infinita ipocrisia verso Miccichè´:
Di quale onestà parla questo signore, di quale legge parla, quella che si sono fatta loro stessi per prendete un sacco di soldi senza far nulla. Questo signore se fosse veramente onesto dovrebbe parlare di disonestà intellettuale. Se fosse onesto per la sua dichiarazione dovrebbe dimettersi assieme al suo amico Miccichè. Tanto per quello che producono potrebbero benissimo starsene a casa.


TrapaniOk - registrazione Tribunale di Palermo n° 17/2014 - Direttore responsabile Antonio Pasquale Lufrano

Via N. Turrisi, 13 - 90139 Palermo - iscritta al ROC n. 17155 ISSN: 2037-1152 - P.Iva: 05763290821

Tutti i diritti riservati. Le immagini, i video e i contenuti di questo sito web sono di proprietà di TrapaniOk. Ogni utilizzo del materiale on-line senza consenso scritto è assolutamente vietato

Cookie policy | Privacy policy

powered by
First Web