Home    Politica    Cronaca    Salute    Un caffè con...    Sport    Nera    Economia    Cultura    Tempo libero    Gusto    Turismo    Contatti
 
 
 

Inserita in Cronaca il 28/05/2013 da redazione

Sesso a pagamento al “Bocca di rosa” I carabinieri chiudono il locale

Sesso
Il locale era molto noto in provincia di Trapani e per anni è stato un punto di riferimento degli inguaribili nottambuli in cerca di forme di divertimento più trasgressive. Adesso però il “Bocca di rosa” ha chiuso i battenti, i carabinieri della compagnia di Marsala hanno scoperto un giro di prostituzione che sarebbe stato messo in atto dagli stessi proprietari. Il blitz è scattato nella notte di domenica quando i militari dell’Arma hanno dato esecuzione a quattro misure cautelare emesse dal giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Marsala.

A farne le spese i due proprietari del night club di contrada Digerbato, il 52enne Francesco Panico, marsalese, e la moglie Oksana Vodyants’ka, 35 anni, cittadina del Tagikistan. Entrambi sono stati ristretti al regime di detenzione domiciliare. Gli altri due provvedimenti hanno riguardato Giovanni Sardo, 48 anni, originario di Parma ma residente a Marsala che lavorava come buttafuori del club, ed il trapanese Salvatore Lo Grasso, 36 anni. Per ambedue è scattato il divieto di dimora nella provincia di Trapani. Le indagini relative al locale di lapdance della periferia marsalese sono state avviate oltre due anni fa.

La notte del 23 gennaio 2011 infatti i carabinieri del nucleo operativo e della stazione di contrada Ciavolo erano stati chiamati ad intervenire al Bocca di rosa per sedare una rissa. Dopo aver identificato i responsabili dei disordini, i militari hanno effettuato un’attenta perqusizione che ha riguardato tutti gli ambienti del locale, compreso un soppalco che era utilizzato per gli spettacoli privati delle spogliarelliste. Tra i cuscini dei divano era stato rinvenuto l’involucro di un preservativo. Presupponendo dunque che nei privee fossero consumati rapporti sessuali tra le ballerine ed i clienti, il locale era stato preventivamente posto sotto sequestro ma in seguito era stato riaperto. In quell’occasione le ragazze che lavoravano all’interno del night club erano state interrogate ma avevano smentito qualunque rapporto sessuale consumato all’interno del Bocca di rosa. Poco convinti da questa versione, i carabinieri hanno proseguito le loro indagini.
Un’attività investigativa svolta attraverso l’ausilio di intercettazioni telefoniche e riscontri diretti effettuati da un ausiliario di polizia giudiziaria che, dietro autorizzazione del magistrato, si era finto un cliente del locale. Le indagini hanno dunque permesso di confermare tutti i sospetti.

Le ragazze prendevano una percentuale sui soldi pagati alla cassa dal cliente, sia sulle consumazioni al tavolo che sui privee (sugli spettacoli privati era del 50 per cento, costo comune a quasi tutti i locali di lapdance) ma la vera natura degli spettacoli privati non si limitava solo allo striptease.
I proprietari del locale impedivano loro di dare ai clienti il numero di telefono e di incontrarli fuori dal Bocca di rosa. Gli eventuali rapporti sessuali infatti dovevano svolgersi tassativamente all’interno del night.

 

ALTRE NOTIZIE

Slow Food-Central Europe si avvia alla conclusione. Ma la valorizzazione del patrimonio gastronomico è soltanto all’inizio!
L’esperienza maturata in tre anni di lavoro in cinque città dell’Europa centrale (Venezia, Cracovia, Dubrovnik...
Leggi tutto
Castellammare del Golfo - Negozi aperti anche la domenica e nei festivi
Negozi aperti anche la domenica e nei festivi:
Bayer celebra l’Anno Internazionale della Salute delle Piante con «Il Piantastorie»
Otto racconti dedicati alle piante di città e di campagna scritti da Antonio Pascale e illustrati da Matteo Riva Milano, 28 maggio 2020...
Leggi tutto
Documento tecnico sull’ipotesi di rimodulazione delle misure contenitive nel settore scolastico - CNDDU
Il Coordinamento nazionale dei docenti della disciplina dei diritti umani, dopo aver attentamente valutato i contenu...
Leggi tutto
ALTA ARTE DELLA PANIFICAZIONE SICILIANA, PREMIATI RAFFAELE SCROFANI E CAMILLIERI VALENTINA DALL’ACCADEMIA DELLE PREFI
Una visita ufficiale dell’Accademia delle Prefi a Ragusa, la città dei ponti, è uno dei gioielli del b...
Leggi tutto
È nato il MAC, il Movimento Artistico Culturale della Città di Marsala
Dopo oltre tre anni di intenso lavoro, e nonostante il periodo di enorme affanno per il settore culturale cau...
Leggi tutto

Video
Guardali tutti

Oggi al Cinema

Orario voli aeroporto Trapani

Oroscopo giornaliero

clorinda su LE OLIMPIADI: TRA MITO E STORIA:
Grazie per l´articolo, è stato molto utile per integrare le conoscenze dei miei alunni impegnati con la maturità 2020


Gioacchino Lentini su Gorghi Tondi: il villaggio perso nel tempo:
Fino al 1945 il villaggio in questione era abitato dai proprietari dei vari caseggiati, che lo popolavano dalla stagione estiva, durante la vendemmia, fino al termine della raccolta delle olive. I bossoli delle cartucce che affiorano dalla vegetazione risalgono a prima del 1998, anno in cui venne istituita la riserva naturale, e da allora nessun cacciatore si è permesso di esercitare bracconaggio all’interno della stessa in quanto porta alla violazione delle normative vigenti per i pos


raffaela vergine su UNA NUOVA CASA PER I CANI PIÙ BISOGNOSI:
lodevole l´iniziativa ma sarebbe bene finanziare campagne di sterilizzazione di massa sopratutto dalle grandi associazioni nazionali che potrebbero anche spingere sul governo a legiferare l´obbligo della sterilizzazione. Invece la parola sterilizzazione viene usata da pochi o da nessuno .


Claudia Cardinale su Al Giotto Park tutti i giorni giostre a solo un euro:
E aperto


Antonio Lufrano su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Se riceveremo altri comunicati li pubblicheremo.


Giorgio pACE su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Gradirei essere aggiornato in previsione di condurre Gruppi di Soci CAI (Club Alpino Italiano) ad assistere, come ho già fatto alcuni anni prima della chiusura, alle attività della pesca, dalla calate delle reti, alla lavorazione. Grazie, cordiali saluti e Buona Pasqua. Giorgio Pace


Antonio su VIII GRANFONDO DELLE VALLI SEGESTANE:
Da 3 anni che partecipiamo a questa gara e ogni anno è sempre un´emozione incredibile, la gara è abbastanza dura ma la bellezza del paesaggio e gli innumerevoli single track, sono la ricompensa alla fatica. Una Granfondo diversa che ogni appassionato dovrebbe fare.


Ignazio Pollina su Lettera agli ex studenti di Salvatore Agueci:
Ovviamente grazie per il pensiero, porto con me dei bei ricordi soprattutto dell´ultimo anno 95/96. Con affetto.


Carmelo De Rubeis su Gelarda (Lega): ´Orlando veloce a iscrivere migranti all´anagrafe, con le vittime palermitane di racket e usura invece sonnecchia´:
grandissima verità - anche perchè, non può esser solo un caso, che tra Orlando e Falcone, a suo tempo, non scorresse buon sangue!


Vincenzo su Tagli vitalizi, Mancuso (FI): ´Dal M5S infinita ipocrisia verso Miccichè´:
Di quale onestà parla questo signore, di quale legge parla, quella che si sono fatta loro stessi per prendete un sacco di soldi senza far nulla. Questo signore se fosse veramente onesto dovrebbe parlare di disonestà intellettuale. Se fosse onesto per la sua dichiarazione dovrebbe dimettersi assieme al suo amico Miccichè. Tanto per quello che producono potrebbero benissimo starsene a casa.


TrapaniOk - registrazione Tribunale di Palermo n° 17/2014 - Direttore responsabile Antonio Pasquale Lufrano

Via N. Turrisi, 13 - 90139 Palermo - iscritta al ROC n. 17155 ISSN: 2037-1152 - P.Iva: 05763290821

Tutti i diritti riservati. Le immagini, i video e i contenuti di questo sito web sono di proprietà di TrapaniOk. Ogni utilizzo del materiale on-line senza consenso scritto è assolutamente vietato

Cookie policy | Privacy policy

powered by
First Web