Home    Politica    Cronaca    Salute    Un caffè con...    Sport    Nera    Economia    Cultura    Tempo libero    Gusto    Turismo    Contatti
 
 
 

Inserita in Cronaca il 21/05/2015 da REDAZIONE REGIONALE

CARABINIERI MARSALA - DURO COLPO AL TRAFFICO DI SOSTANZE STUPEFACENTI NEL CENTRO DI MARSALA. ARRESTATI DUE FRATELLI SPACCIATORI

CARABINIERI
Un intervento mirato ed efficace, così i Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia di Marsala hanno assicurato alla giustizia per il reato di spaccio e detenzione di sostanze stupefacenti due fratelli marsalesi, Giovanni e Nicolò GALFANO, 37enne e 42enne, con diversi precedenti specifici.
L’obiettivo era chiaro ed è così che i Carabinieri si sono organizzati puntualmente per osservare di nascosto la casa, in una via del centro cittadino, dove avveniva la compravendita di stupefacente, spacciato a giovani ragazzi marsalesi che ormai avevano quel luogo come punto di riferimento. Il monitoraggio è durato qualche ora, fino a quando è stato notato un soggetto avvicinarsi con fare furtivo al portone dell’abitazione, bussando ed entrando immediatamente dopo. Dopo qualche istante, invece, è stato visto GALFANO Giovanni allontanarsi dal palazzo per controllare che in giro non ci fossero occhi indiscreti, mentre il fratello Nicolò è rimasto sull’uscio in attesa del suo ritorno. Nel momento in cui tutti e due hanno fatto rientro nell’abitazione, i militari dell’Arma intuivano che quella era l’occasione più favorevole per intervenire. Le pattuglie dislocate intorno alla via, quindi, convergevano tutte lì davanti ed i primi arrivati si lanciavano all’interno del portone riuscendo immediatamente a fermare l’acquirente che volontariamente si metteva in disparte, mentre GALFANO Nicolò tentava invano di intralciare la strada ai militari cercando di chiudergli la porta in faccia. Superato l’ostacolo, però, i Carabinieri riuscivano a bloccare anche GALFANO Giovanni che, dopo essersi disfatto di un primo panetto di hashish, lanciato nel giardino retrostante alla propria abitazione dalla finestra della cucina, stava provando a sbarazzarsi anche del secondo che custodiva nella tasca posteriore del pantalone, non riuscendo nel proprio intento.
Una volta fermati i due soggetti, allora, con il supporto del Nucleo Cinofili di Palermo, è stato setacciato il giardino pubblico in cui GALFANO Giovanni aveva lanciato la droga e, grazie al fiuto del cane HORC, lo stupefacente è stato rinvenuto tra l’erba e segnalato ai militari conduttori che lo seguivano. Durante la perquisizione svolta all’interno dell’abitazione, invece, è stato rinvenuto un bilancino di precisione utilizzato per suddividere le dosi ed in tutto oltre 80 grammi di hashish, nonché una singola dose consegnata spontaneamente dell’assuntore fermato all’ingresso, che l’aveva appena acquistata per un corrispettivo di 5 euro.
Giunti presso la sede di “Villa Araba”, dunque, i militari hanno dapprima segnalato quale assuntore V.M.S. alla Prefettura di Trapani e successivamente, svolti tutti gli accertamenti del caso, dichiarato i fratelli GALFANO Giovanni e Nicolò in stato di arresto per spaccio e detenzione di sostanze stupefacenti in flagranza di reato. Gli stessi sono stati immediatamente accompagnati presso la propria abitazione e ristretti agli arresti domiciliari in attesa dell’udienza dinanzi il Tribunale di Marsala.
All’esito della stessa, l’arresto è stato convalidato, confermando per il GALFANO Giovanni la misura cautelare degli arresti domiciliari con l’installazione del braccialetto elettronico per il controllo continuo della sua posizione e disponendo, invece, per il fratello Nicolò l’obbligo della presentazione alla Polizia Giudiziaria ogni giorno presso Villa Araba.
Un ottimo risultato per i Carabinieri di Marsala che con un intervento ben strutturato ed incisivo hanno inferto un duro colpo al traffico di sostanze stupefacenti nelle vie del centro di Marsala. L’attività, infatti, è frutto dei sempre più frequenti controlli svolti nelle ultime settimane con il fine di contrastare la piaga dello spaccio e dell’utilizzo di sostanze stupefacenti tra la popolazione marsalese, tant’è che dall’inizio del mese, solo nel centro cittadino, sono state identificate oltre 200 persone, fermati più di un centinaio tra autovetture e motocicli e segnalati quale assuntori alla Prefettura di Trapani oltre 10 soggetti.

 

ALTRE NOTIZIE

Diabete, un palermitano su tre segue poco la terapia
A Palermo e provincia un paziente diabetico su tre (pari al 34%) presenta una bassa aderenza alla terapia prescritta dal medico, cioè segue poc...
Leggi tutto
Parifica Corte dei Conti, Sunseri (M5S):
"Se Musumeci vuol esser credibile a Roma occorre che si presenti con un piano di riforme tale che possa rassicurare...
Leggi tutto
Un presepe per non dimenticare gli ultimi di questo mondo
Un tronco, recuperato in mare, al posto della capanna. Un congolese e una peruviana al posto di Giuseppe, Maria e de...
Leggi tutto
Paceco, avviato il programma di eventi
Ha preso il via “A Natale Puoi 2019, il programma degli eventi natalizi che animeranno Paceco e le frazioni di Nubia e Dattilo fino al prossimo 6 genn...
Leggi tutto
Gangi, “Aperitivo con l’Arte, visita al laboratorio di restauro della TRAART Restauri” organizzato da Nuova Accademia degli Industriosi e BCsicilia
Organizzata da Nuova Accademia degli Industriosi di Gangi e da BCsicilia si terrà domenica 15 dicembre 2019 con inizio alle ore 20,00 “Aperiti...
Leggi tutto
Oggi esce “Per una volta” - il nuovo brano di DENSO
Un altro singolo per il cantautore palermitano, che con questa ballata rock ci parla di sogni, dei sacrifici fatti p...
Leggi tutto

Video
Guardali tutti

Oggi al Cinema

Orario voli aeroporto Trapani

Oroscopo giornaliero

Gioacchino Lentini su Gorghi Tondi: il villaggio perso nel tempo:
Fino al 1945 il villaggio in questione era abitato dai proprietari dei vari caseggiati, che lo popolavano dalla stagione estiva, durante la vendemmia, fino al termine della raccolta delle olive. I bossoli delle cartucce che affiorano dalla vegetazione risalgono a prima del 1998, anno in cui venne istituita la riserva naturale, e da allora nessun cacciatore si è permesso di esercitare bracconaggio all’interno della stessa in quanto porta alla violazione delle normative vigenti per i pos


raffaela vergine su UNA NUOVA CASA PER I CANI PIÙ BISOGNOSI:
lodevole l´iniziativa ma sarebbe bene finanziare campagne di sterilizzazione di massa sopratutto dalle grandi associazioni nazionali che potrebbero anche spingere sul governo a legiferare l´obbligo della sterilizzazione. Invece la parola sterilizzazione viene usata da pochi o da nessuno .


Claudia Cardinale su Al Giotto Park tutti i giorni giostre a solo un euro:
E aperto


Antonio Lufrano su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Se riceveremo altri comunicati li pubblicheremo.


Giorgio pACE su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Gradirei essere aggiornato in previsione di condurre Gruppi di Soci CAI (Club Alpino Italiano) ad assistere, come ho già fatto alcuni anni prima della chiusura, alle attività della pesca, dalla calate delle reti, alla lavorazione. Grazie, cordiali saluti e Buona Pasqua. Giorgio Pace


Antonio su VIII GRANFONDO DELLE VALLI SEGESTANE:
Da 3 anni che partecipiamo a questa gara e ogni anno è sempre un´emozione incredibile, la gara è abbastanza dura ma la bellezza del paesaggio e gli innumerevoli single track, sono la ricompensa alla fatica. Una Granfondo diversa che ogni appassionato dovrebbe fare.


Ignazio Pollina su Lettera agli ex studenti di Salvatore Agueci:
Ovviamente grazie per il pensiero, porto con me dei bei ricordi soprattutto dell´ultimo anno 95/96. Con affetto.


Carmelo De Rubeis su Gelarda (Lega): ´Orlando veloce a iscrivere migranti all´anagrafe, con le vittime palermitane di racket e usura invece sonnecchia´:
grandissima verità - anche perchè, non può esser solo un caso, che tra Orlando e Falcone, a suo tempo, non scorresse buon sangue!


Vincenzo su Tagli vitalizi, Mancuso (FI): ´Dal M5S infinita ipocrisia verso Miccichè´:
Di quale onestà parla questo signore, di quale legge parla, quella che si sono fatta loro stessi per prendete un sacco di soldi senza far nulla. Questo signore se fosse veramente onesto dovrebbe parlare di disonestà intellettuale. Se fosse onesto per la sua dichiarazione dovrebbe dimettersi assieme al suo amico Miccichè. Tanto per quello che producono potrebbero benissimo starsene a casa.


Mickey su EVENTO REDDITO DI CITTADINANZA E QUOTA 100, DOMENICA 24 FEBBRAIO A CAMPOBELLO:
Certo facendo assistenzialismo con i soldi di chi lavora


TrapaniOk - registrazione Tribunale di Palermo n° 17/2014 - Direttore responsabile Antonio Pasquale Lufrano

Via N. Turrisi, 13 - 90139 Palermo - iscritta al ROC n. 17155 ISSN: 2037-1152 - P.Iva: 05763290821

Tutti i diritti riservati. Le immagini, i video e i contenuti di questo sito web sono di proprietà di TrapaniOk. Ogni utilizzo del materiale on-line senza consenso scritto è assolutamente vietato

Cookie policy | Privacy policy

powered by
First Web