Home    Politica    Cronaca    Salute    Un caffè con...    Sport    Nera    Economia    Cultura    Tempo libero    Gusto    Turismo    Contatti
 
 
 


COMUNICATO DI PRESENTAZIONE DELLA NUOVA MAGLIA UFFICIALE DEL TRAPANI CALCIO PER LA STAGIONE SPORTIVA 2015/16


MARSALA. SCOPERTA DAI CARABINIERI UN’ALTRA PIANTAGIONE DA 252 PIANTE. ARRESTATO IL RESPONSABILE.

Sono oltre milletrecento le piante di marijuana rinvenute dai Carabinieri dagli inizi del mese di luglio durante i servizi volti al contrasto della produzione e dello spaccio di sostanze stupefacenti, organizzati dalla Compagnia di Marsala nel periodo estivo, considerato il più idoneo, per via del clima, per avviare la coltivazione delle piante di cannabis.
In particolare, i Carabinieri del Nucleo Operativo di Marsala, sotto la guida del Ten. Federico Minicucci, nel corso di appositi servizi di perlustrazione ed osservazione, finalizzati proprio al rinvenimento di tali piantagioni, hanno individuato un appezzamento di terreno sito in c.da Amabilina e pertinente un’abitazione particolarmente isolata, che nella parte retrostante era recintato con della rete frangivento di colore verde e non visibile dall’esterno. Pertanto, insospettiti da tale situazione, alle prime luci della mattinata di ieri, i militari dell’Arma decidevano di eseguire una perquisizione locale e, rintracciato NIBBIO Antonino, 41enne marsalese, proprietario della casa, cominciavano a setacciare l’abitazione al fine di accertare la presenza di sostanza stupefacente.
Durante l’attività, mentre venivano controllati i vani dell’abitazione ed il garage, i Carabinieri sentivano giungere proprio dalla parte recintata e nascosta del giardino - forse favoriti anche dal forte vento che spirava in quel momento - un intenso odore di marijuana. Accompagnati dal Nibbio, quindi, giungevano ad una porticina in legno, chiusa con un lucchetto, che consentiva l’accesso proprio nell’area delimitata. Appena all’interno di questo spazio, in una parte coperta con delle lamiere, venivano immediatamente notate - capovolte, legate e poste ad una certa altezza - numerose piante di marijuana già in fase di essiccazione, successivamente risultate essere 67, alte dai 3 ai 4 metri e mezzo. Continuando nel controllo del fondo, appena oltrepassato questo spazio, si accedeva ad un giardino anch’esso recintato con rete frangivento, dentro il quale, coltivate tra gli alberi di ulivo, i militari dell’Arma rinvenivano altre piante marijuana che, poi all’estrazione dal terreno, risultavano essere di 105, tutte alte e folte. Nel mentre parte del personale era intento ad estirpare le piante scoperte, gli altri militari procedevano ad ultimare le operazioni di perquisizione, estendendole anche in un’ulteriore struttura, vicina all’abitazione ed adibita a cucina, ove nascosta si trovava una porta - anch’essa chiusa a chiave - che conduceva ad una cantina: in tale locale, i Carabinieri trovavano ulteriori 80 piante già poste ad essiccare nonch´ 207 grammi della medesima sostanza già pronti per essere suddivisi in dosi grazie ad un bilancino e della carta stagnola, rinvenuti nello stesso vano. Per questi motivi, avendo rinvenuto complessivamente 252 piante di marijuana, NIBBIO Antonino è stato dichiarato in stato di arresto per coltivazione, produzione e detenzione di sostanze stupefacenti e condotto presso la caserma di via Mazara per poter effettuare gli accertamenti del caso.
Terminati gli atto di rito, su disposizione della Procura della Repubblica di Marsala, è stato accompagnato presso la propria abitazione, ristretto agli arresti domiciliari, in attesa del rito direttissimo, mentre le piante sono state estirpate e poste sotto sequestro dai militari dell’Arma unitamente allo stupefacente già in fase di essiccamento, al fine di campionarli e custodirli.
Questo arresto rappresenta un altro duro colpo allo smercio di sostanze stupefacenti tra i Comuni di Marsala e Petrosino, che unito ai numerosi controlli straordinari effettuati dai Carabinieri in questi ultimi giorni, testimoniano la costante presenza dell’Arma sul territorio a tutela della sicurezza pubblica ed a prevenzione della commissione di qualsiasi tipologia di reato.



VIDEO LE KALIKA


RAPINE E FURTI NEL TRAPANESE. CARABINIERI ARRESTANO QUATTRO MALVIVENTI
Lotta incessante del Comando Provinciale dei Carabinieri di Trapani contro il fenomeno dei furti e delle rapine in abitazione che tanto e giustamente allarma la cittadinanza del territorio trapanese.
Nella tarda serata di mercoledì 27 ottobre, i militari della Compagnia Carabinieri di Trapani hanno sottoposto a fermo di indiziato di delitto, SALAFIA Giovanni, classe 1982, già noto alle forze dell’ordine per i suoi precedenti per reati contro il patrimonio ed in materia di sostanze stupefacenti.
L’indagine è partita a seguito della prima rapina commessa il 23 settembre in località Lentina. Due malviventi con il volto travisato, con il favore del buio della notte, si sono introdotti nell’abitazione di due anziani coniugi, asportando vari oggetti in oro. Le vittime, svegliate dai rumori, sorprendevano i malviventi che riuscivano a darsi alla fuga. La seconda rapina veniva perpetrata a distanza di alcuni giorni, più precisamente nella notte a cavallo tra il 9 ed il 10 ottobre a Casalbianco. Anche in questo frangente i rapinatori, incappucciati ed armati di coltello, facevano irruzione in una casa. Non aspettandosi di trovare i proprietari di casa ancora svegli, iniziavano a spintonarli e minacciarli, facendosi infine consegnare il portafogli e relativi documenti.



CARABINIERI OPERAZIONE EDEN 2


MARSALA: OPERAZIONE CONGIUNTA ARMA DEI CARABINIERI E GUARDIA DI FINANZA. SEQUESTRATI BENI PER 3.4 MILIONI DI EURO AD UN PREGIUDICATO MARSALESE


MARSALA: OPERAZIONE CONGIUNTA ARMA DEI CARABINIERI E GUARDIA DI FINANZA. SEQUESTRATI BENI PER 3.4 MILIONI DI EURO AD UN PREGIUDICATO MARSALESE





VIDEO SUL CALENDARIO DELL´ARMA DEI CARABINIERI


PALERMO: ARMA DEI CARABINIERI E POLIZIA DI STATO, NELL’AMBITO DELLE INDAGINI PER LA CATTURA DEL LATITANTE MATTEO MESSINA DENARO, FANNO LUCE SU UN “COLD CASE”:
RISOLTO L’OMICIDIO DI UN UOMO MATURATO IN UN CONTESTO MAFIOSO.

Pagine: 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17

Video
Guardali tutti

Oggi al Cinema

Orario voli aeroporto Trapani

Oroscopo giornaliero

Gioacchino Lentini su Gorghi Tondi: il villaggio perso nel tempo:
Fino al 1945 il villaggio in questione era abitato dai proprietari dei vari caseggiati, che lo popolavano dalla stagione estiva, durante la vendemmia, fino al termine della raccolta delle olive. I bossoli delle cartucce che affiorano dalla vegetazione risalgono a prima del 1998, anno in cui venne istituita la riserva naturale, e da allora nessun cacciatore si è permesso di esercitare bracconaggio all’interno della stessa in quanto porta alla violazione delle normative vigenti per i pos


raffaela vergine su UNA NUOVA CASA PER I CANI PIÙ BISOGNOSI:
lodevole l´iniziativa ma sarebbe bene finanziare campagne di sterilizzazione di massa sopratutto dalle grandi associazioni nazionali che potrebbero anche spingere sul governo a legiferare l´obbligo della sterilizzazione. Invece la parola sterilizzazione viene usata da pochi o da nessuno .


Claudia Cardinale su Al Giotto Park tutti i giorni giostre a solo un euro:
E aperto


Antonio Lufrano su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Se riceveremo altri comunicati li pubblicheremo.


Giorgio pACE su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Gradirei essere aggiornato in previsione di condurre Gruppi di Soci CAI (Club Alpino Italiano) ad assistere, come ho già fatto alcuni anni prima della chiusura, alle attività della pesca, dalla calate delle reti, alla lavorazione. Grazie, cordiali saluti e Buona Pasqua. Giorgio Pace


Antonio su VIII GRANFONDO DELLE VALLI SEGESTANE:
Da 3 anni che partecipiamo a questa gara e ogni anno è sempre un´emozione incredibile, la gara è abbastanza dura ma la bellezza del paesaggio e gli innumerevoli single track, sono la ricompensa alla fatica. Una Granfondo diversa che ogni appassionato dovrebbe fare.


Ignazio Pollina su Lettera agli ex studenti di Salvatore Agueci:
Ovviamente grazie per il pensiero, porto con me dei bei ricordi soprattutto dell´ultimo anno 95/96. Con affetto.


Carmelo De Rubeis su Gelarda (Lega): ´Orlando veloce a iscrivere migranti all´anagrafe, con le vittime palermitane di racket e usura invece sonnecchia´:
grandissima verità - anche perchè, non può esser solo un caso, che tra Orlando e Falcone, a suo tempo, non scorresse buon sangue!


Vincenzo su Tagli vitalizi, Mancuso (FI): ´Dal M5S infinita ipocrisia verso Miccichè´:
Di quale onestà parla questo signore, di quale legge parla, quella che si sono fatta loro stessi per prendete un sacco di soldi senza far nulla. Questo signore se fosse veramente onesto dovrebbe parlare di disonestà intellettuale. Se fosse onesto per la sua dichiarazione dovrebbe dimettersi assieme al suo amico Miccichè. Tanto per quello che producono potrebbero benissimo starsene a casa.


Mickey su EVENTO REDDITO DI CITTADINANZA E QUOTA 100, DOMENICA 24 FEBBRAIO A CAMPOBELLO:
Certo facendo assistenzialismo con i soldi di chi lavora


TrapaniOk - registrazione Tribunale di Palermo n° 17/2014 - Direttore responsabile Antonio Pasquale Lufrano

Via N. Turrisi, 13 - 90139 Palermo - iscritta al ROC n. 17155 ISSN: 2037-1152 - P.Iva: 05763290821

Tutti i diritti riservati. Le immagini, i video e i contenuti di questo sito web sono di proprietà di TrapaniOk. Ogni utilizzo del materiale on-line senza consenso scritto è assolutamente vietato

Cookie policy | Privacy policy

powered by
First Web