Home    Politica    Cronaca    Salute    Un caffè con...    Sport    Nera    Economia    Cultura    Tempo libero    Gusto    Turismo    Contatti
 
 
 

Inserita in Politica il 30/10/2014 da redazione

M5S - ORDINE DEL GIORNO DELLA DEPUTATA DIENI A.C. 2629

M5S
Premesso che:



- L’articolo 29, comma 2, al fine di accelerare la realizzazione dei progetti inerenti alla logistica portuale, dispone che le Autorità portuali presentino alla Presidenza del Consiglio dei Ministri un resoconto degli interventi correlati a progetti in corso di realizzazione o da intraprendere,
corredato dai relativi crono programmi e piani finanziari;
- In tale contesto è fondamentale unire all’azione propositiva delle Autorità portuali l’impulso autonomo del Ministero delle Infrastrutture, ove vi siano problematiche aperte la cui soluzione possa condurre ad un miglioramento dei servizi offerti ai cittadini e alle imprese
- L’art. 16, comma 1 della costituzione stabilisce che “Ogni cittadino può circolare e soggiornare liberamente in qualsiasi parte del territorio nazionale, salvo le limitazioni che la legge stabilisce in via generale per motivi di sanità o di sicurezza”;
- Tale principio è stato più volte sancito anche in sede comunitaria, dato che uno dei capisaldi dell’Unione Europea è precisamente la libera circolazione di persone e merci tra e all’interno degli Stati membri;
- Tal diritto, tuttavia, non viene garantito adeguatamente riguardo ai collegamenti tra Sicilia e Calabria;
- La problematica posta riguarda specificamente la difficoltà per i pendolari di poter usufruire del servizio aliscafi il sabato e la domenica, i giorni festivi e tutti i giorni dopo le 19,30 fino al mattino successivo;
- La limitazione diverrebbe ancora più grave in caso di condizioni meteo avverse;
- Sarebbe state respinta dal Ministero e da RFI la possibilità di utilizzare, per i pendolari, le navi traghetto di RFI che trasportano treni merci e passeggeri per motivi di sicurezza, e per la violazione di quanto disposto dall’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato, che già avrebbe sanzionato RFI per aver operato nel mercato marittimo;
- L’unica possibilità individuata dal Ministero sarebbe quella di tentare di ottenere una deroga da parte della suddetta Autorità rispetto quanto previsto dal Provvedimento n. 17447 che sanziona l’attività di traghettamento di mezzi e passeggeri, da parte di RFI;
- Come ricorda il Provvedimento, infatti, RFI, in quanto concessionaria della gestione dell’infrastruttura ferroviaria nazionale, è tenuta, ai sensi dell’articolo 8, comma 2-bis, della legge n. 287/90 ad operare mediante società separate nello svolgimento di attività in mercati diversi da quello in cui agisce per l’adempimento degli specifici compiti ad essa affidati e a comunicare la costituzione di tali società o l’acquisizione del controllo sulle stesse ai sensi dell’articolo 8, comma 2-ter, della stessa legge n. 287/90;
- il 23 novembre 2003, il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, il Ministero dell’Economia e delle Finanze, i Presidenti delle Regioni Calabria e Sicilia, il Presidente dell’ANAS, l’Amministratore Delegato di RFI e della Stretto di Messina S.p.A. hanno stabilito in un Accordo di programma che “a partire dal primo anno di esercizio del collegamento ferroviario, ovvero dalla data di eventuale anticipazione dell’esercizio rispetto al collaudo finale, e pertanto a partire dall’anno in cui R.F.I. S.p.A. terminerà il servizio di traghettamento ferroviario per la Sicilia, sarà erogato annualmente per tutta la durata della concessione dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti alla Stretto di Messina S.p.A. un importo di € 38 milioni, pari ai contributi connessi all’attività di traghettamento ferroviario per garantire la continuità territoriale tra il continente e la Sicilia versati – in attuazione del contratto di programma tra gli stessi vigente – dallo Stato a R.F.I. S.p.A. nell’anno di stipula della Convenzione di concessione dell’Opera.”;


Impegna il Governo:

A riavviare celermente un confronto con gli enti locali e le compagnie di trasporto per individuare una soluzione al problema della mobilità marittima tra la Calabria e la Sicilia e a garantire la costanza del collegamento marittimo tra i Comuni di Villa San Giovanni e Messina anche con l’utilizzo delle risorse individuate attraverso l’Accordo di Programma sottoscritto a Roma il 23 novembre 2003



Roma, giovedì 30 ottobre 2014
Federica Dieni

 

ALTRE NOTIZIE

Patti chiari e contratti concordati. Depositati i nuovi Accordi sulle locazioni
Le Associazioni dei proprietari e degli inquilini, ASPPI – UPPI – CASAMIA – ANIA, a seguito dell´emanazione del Decr...
Leggi tutto
“Fabio Lo Coco fragrance” al Giardinolfattivo
Sabato 18 ottobre 2019 Fabio Lo Coco ha presentato presso GIARDINOLFATTIVO in via XII gennaio 4/a  le sue f...
Leggi tutto
“I COLORI DEGLI ARTISTI A COMISO PER LA LEGALITA’ E UN MONDO MIGLIORE”
STRAORDINARIA AFFLUENZA DI PUBBLICO
Leggi tutto
Sicilia in prima linea contro l’epatite C: necessario identificare i portatori non consapevoli
Sicilia in prima linea contro l’epatite C:
necessario identificare i ...
Leggi tutto
Pizza solidale
Si terrà a Marsala, il prossimo lunedì 4 novembre, alle ore 20.30, l´in...
Leggi tutto
Prende il via venerdì 25 ottobre il nuovo ciclo di Incontri con l’Autore all´istituto alberghiero di Erice
Prende il via venerdì 25 ottobre, con un appuntamento pomeridiano fissato per le ore 18.30 alla Libreria Gall...
Leggi tutto

Video
Guardali tutti

Oggi al Cinema

Orario voli aeroporto Trapani

Oroscopo giornaliero

Gioacchino Lentini su Gorghi Tondi: il villaggio perso nel tempo:
Fino al 1945 il villaggio in questione era abitato dai proprietari dei vari caseggiati, che lo popolavano dalla stagione estiva, durante la vendemmia, fino al termine della raccolta delle olive. I bossoli delle cartucce che affiorano dalla vegetazione risalgono a prima del 1998, anno in cui venne istituita la riserva naturale, e da allora nessun cacciatore si è permesso di esercitare bracconaggio all’interno della stessa in quanto porta alla violazione delle normative vigenti per i pos


raffaela vergine su UNA NUOVA CASA PER I CANI PIÙ BISOGNOSI:
lodevole l´iniziativa ma sarebbe bene finanziare campagne di sterilizzazione di massa sopratutto dalle grandi associazioni nazionali che potrebbero anche spingere sul governo a legiferare l´obbligo della sterilizzazione. Invece la parola sterilizzazione viene usata da pochi o da nessuno .


Claudia Cardinale su Al Giotto Park tutti i giorni giostre a solo un euro:
E aperto


Antonio Lufrano su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Se riceveremo altri comunicati li pubblicheremo.


Giorgio pACE su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Gradirei essere aggiornato in previsione di condurre Gruppi di Soci CAI (Club Alpino Italiano) ad assistere, come ho già fatto alcuni anni prima della chiusura, alle attività della pesca, dalla calate delle reti, alla lavorazione. Grazie, cordiali saluti e Buona Pasqua. Giorgio Pace


Antonio su VIII GRANFONDO DELLE VALLI SEGESTANE:
Da 3 anni che partecipiamo a questa gara e ogni anno è sempre un´emozione incredibile, la gara è abbastanza dura ma la bellezza del paesaggio e gli innumerevoli single track, sono la ricompensa alla fatica. Una Granfondo diversa che ogni appassionato dovrebbe fare.


Ignazio Pollina su Lettera agli ex studenti di Salvatore Agueci:
Ovviamente grazie per il pensiero, porto con me dei bei ricordi soprattutto dell´ultimo anno 95/96. Con affetto.


Carmelo De Rubeis su Gelarda (Lega): ´Orlando veloce a iscrivere migranti all´anagrafe, con le vittime palermitane di racket e usura invece sonnecchia´:
grandissima verità - anche perchè, non può esser solo un caso, che tra Orlando e Falcone, a suo tempo, non scorresse buon sangue!


Vincenzo su Tagli vitalizi, Mancuso (FI): ´Dal M5S infinita ipocrisia verso Miccichè´:
Di quale onestà parla questo signore, di quale legge parla, quella che si sono fatta loro stessi per prendete un sacco di soldi senza far nulla. Questo signore se fosse veramente onesto dovrebbe parlare di disonestà intellettuale. Se fosse onesto per la sua dichiarazione dovrebbe dimettersi assieme al suo amico Miccichè. Tanto per quello che producono potrebbero benissimo starsene a casa.


Mickey su EVENTO REDDITO DI CITTADINANZA E QUOTA 100, DOMENICA 24 FEBBRAIO A CAMPOBELLO:
Certo facendo assistenzialismo con i soldi di chi lavora


TrapaniOk - registrazione Tribunale di Palermo n° 17/2014 - Direttore responsabile Antonio Pasquale Lufrano

Via N. Turrisi, 13 - 90139 Palermo - iscritta al ROC n. 17155 ISSN: 2037-1152 - P.Iva: 05763290821

Tutti i diritti riservati. Le immagini, i video e i contenuti di questo sito web sono di proprietà di TrapaniOk. Ogni utilizzo del materiale on-line senza consenso scritto è assolutamente vietato

Cookie policy | Privacy policy

powered by
First Web