Home    Politica    Cronaca    Salute    Un caffè con...    Sport    Nera    Economia    Cultura    Tempo libero    Gusto    Turismo    Contatti
 
 
 

Inserita in Cronaca il 04/08/2022 da Massimo Piccolo

“Medico, Fisico, o…Parisi?”

“Medico,

In questi giorni, gira una pubblicità sulla quarta dose di vaccino.

Come testimonial hanno “preso” (e si è fatto “prendere”), niente meno che il Premio Nobel per la Fisica, l’italiano Giorgio Parisi.

Uno pensa: ma che c’entra il premio Nobel per la fisica con la medicina? Mistero.

Casomai, avrebbero dovuto far fare lo spot ad un Premio Nobel per la Medicina. E’ come se un ginecologo facesse da testimonial ad un prodotto per astronauti. Che ci azzecca?

La questione ci dà la misura del grado di degenerazione del senso comune e del buon senso, che invece dovrebbe circolare nelle menti dei più.

Ormai la realtà è coartata a favore delle finalità che non appartengono più alla categoria del buon senso, ma sono dettate ormai dai “poteri forti”: multinazionali di armi, petrolio, gas, Big Pharma, “eletti” di Davos, ecc…

I quali, per fare profitto, ormai non hanno più remore a far manipolare le persone, attraverso quel diabolico e micidiale mezzo di comunicazione che è la Televisione. Orientando/manipolando le opinioni di milioni di cittadini, inermi di fronte a tanta potenza di fuoco mediatico.

Ma torniamo al nostro Premio Nobel, Parisi.

In questo spot, Parisi è seduto ad un tavolo di un bar, e discetta di utilità della vaccinazione. E per farlo, spara alcune affermazioni, che i più temerari potrebbero semplicemente appellare come “supercazzole” (non certo chi scrive, ndr).

In pratica, alcuni suoi commensali di tavolino, “gli alzano la palla” per far dire a Parisi, cose che ormai sono nel senso comune, ma che allo stesso tempo non hanno alcuna evidenza scientifica, ma anzi, la pratica quotidiana, si preoccupa di smentire le affermazioni del Parisi medesimo.

In questo, vengono in aiuto alcuni giudici (a babbo morto) che stanno letteralmente radendo al suolo tutto il “circo” della narrazione dei vaccini utili a non contagiarsi (che la pratica quotidiana, si è occupata di smentire), utili a prevenire il Covid-19 (idem come sopra), a non far ammalare gravemente chi si è beccato il Covi-19 (idem come sopra), a non far andare in terapia intensiva (idem come sopra).

Ma vediamo che dice questo Signore, cotanto (incidentalmente) premio Nobel.

> “Proviamo a semplificare un problema complesso";
(e che vuol dire?)

> “Ci sono 4 punti:

1) la quarta dose riporta la protezione ad un livello più alto;
(dimostrato da nessuno)

2) Non sappiamo se e quando potremmo essere contagiati;
(appunto, e che c’entra?)

3) ma quello che sappiamo certamente, è che il vaccino ci protegge dalla
malattia grave”;
(certamente? Anche qui dimostrato da nessuna evidenza “scientifica”, salvo la “parola” degli “esperti”; ed anzi la pratica quotidiana, ci dice che gli ospedali ci vanno più i vaccinati che i non vaccinati);

4) “quelli che hanno più di 60 anni, sono più a rischio”.
(embé? Che vuol dire? Sarebbe come dire che tutti gli alberi sopra i 150 anni, sono più soggetti a “deperire”. Praticamente una tautologia. Tu, caro amico, mi devi dimostrare – cosa non dimostrata da nessuno, e invece i fatti, che sono più forti di qualsiasi manipolazione, dimostrano esattamente il contrario - che il vaccino previene i rischi)

Alla fine di questa “NON” dimostrazione di un bel nulla, il nostro “Fisico” (bestiale), se ne esce come se avesse dimostrato la teoria della relatività di Einstein.

> “Problema complesso, soluzione semplice!”

Sarà perché io sono un uomo semplice, ma mi è sfuggita la soluzione (efficace).

Cosa dire. Cosa si può dire di fronte ad uno spot del genere. Non ci sono parole. La domanda che sorge spontanea è: come può un Premio Nobel, che per definizione ci si immagina, altissimo, intelligentissimo, efficacissimo, prestarsi ad una cosa del genere.

Ma anche per serietà professionale e/o amor proprio: come fai a “semplificare” una cosa della quale tu non hai la minima competenza? Quali "induzioni" hai ricevuto per fare uno spot (gratis?) che non ti rende onore, e che ti fa fare la figura di chi si occupa di cose che non capisce? Sei un fisico o un medico?

Come diceva una famosa attrice italiana: “Mio Dio, Signora mia, dove siamo arrivati…”

(Massimo Piccolo)


https://www.youtube.com/watch?v=r-15G5IR0N4

(spot Parisi)














 

ALTRE NOTIZIE

“La politica ‘dialettale’ dell’ENI…”
Non so a quanti di voi sia capitato di fare rifornimento “Self” alla propria aut...
Leggi tutto
“Elezioni, perché la legge elettorale è (in parte) incostituzionale…”
...
Leggi tutto
A Cinisi Con la RETE ANAS a difesa del territorio
La territoriale della rete Associativa ANAS (Associazione Nazionale di Azione Sociale) di Cinisi, d´intesa con il Comune garantirà per i ...
Leggi tutto
Lo scrittore e maestro di karate Rodolfo Martinez presenta “Kokopelli il vento che suona”: un racconto per spronare i più giovani a scoprire se stessi
"Se non si hanno sogni in cui credere, se non si tenta anche minimamente di spiccare il volo, si è destinati a una vita triste, senza colori, s...
Leggi tutto
A Taormina il 5 Agosto Jimmi Sax stratosferico concerto da non perdere
Taormina,Me. Attesissimo al Teatro Antico di Taormina, il 5 Agosto, il concerto del re del sassofono, Jimmi Sax, le cui sonorità, brillanti ed...
Leggi tutto
Istituzione del servizio di psicologia e dello psicologo delle cure primarie in Sicilia, il deputato regionale Giuseppe Zitelli sollecita l´approvazione del disegno di legge
Individuazione precoce delle problematiche sanitarie che, se non opportunamente diagnosticate, rischiano di dover essere affrontate con interventi com...
Leggi tutto

Video
Guardali tutti

Oggi al Cinema

Orario voli aeroporto Trapani

Oroscopo giornaliero

Nicola su Il sindaco di Castellammare del Golfo: "Pronti ad ospitare la seconda stagione di Màkari":
In effetti sono tutti rimasti particolarmente attratti da Castelluzzo del Golfo


clorinda su LE OLIMPIADI: TRA MITO E STORIA:
Grazie per l´articolo, è stato molto utile per integrare le conoscenze dei miei alunni impegnati con la maturità 2020


Gioacchino Lentini su Gorghi Tondi: il villaggio perso nel tempo:
Fino al 1945 il villaggio in questione era abitato dai proprietari dei vari caseggiati, che lo popolavano dalla stagione estiva, durante la vendemmia, fino al termine della raccolta delle olive. I bossoli delle cartucce che affiorano dalla vegetazione risalgono a prima del 1998, anno in cui venne istituita la riserva naturale, e da allora nessun cacciatore si è permesso di esercitare bracconaggio all’interno della stessa in quanto porta alla violazione delle normative vigenti per i pos


raffaela vergine su UNA NUOVA CASA PER I CANI PIÙ BISOGNOSI:
lodevole l´iniziativa ma sarebbe bene finanziare campagne di sterilizzazione di massa sopratutto dalle grandi associazioni nazionali che potrebbero anche spingere sul governo a legiferare l´obbligo della sterilizzazione. Invece la parola sterilizzazione viene usata da pochi o da nessuno .


Claudia Cardinale su Al Giotto Park tutti i giorni giostre a solo un euro:
E aperto


Antonio Lufrano su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Se riceveremo altri comunicati li pubblicheremo.


Giorgio pACE su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Gradirei essere aggiornato in previsione di condurre Gruppi di Soci CAI (Club Alpino Italiano) ad assistere, come ho già fatto alcuni anni prima della chiusura, alle attività della pesca, dalla calate delle reti, alla lavorazione. Grazie, cordiali saluti e Buona Pasqua. Giorgio Pace


Antonio su VIII GRANFONDO DELLE VALLI SEGESTANE:
Da 3 anni che partecipiamo a questa gara e ogni anno è sempre un´emozione incredibile, la gara è abbastanza dura ma la bellezza del paesaggio e gli innumerevoli single track, sono la ricompensa alla fatica. Una Granfondo diversa che ogni appassionato dovrebbe fare.


Ignazio Pollina su Lettera agli ex studenti di Salvatore Agueci:
Ovviamente grazie per il pensiero, porto con me dei bei ricordi soprattutto dell´ultimo anno 95/96. Con affetto.


Carmelo De Rubeis su Gelarda (Lega): ´Orlando veloce a iscrivere migranti all´anagrafe, con le vittime palermitane di racket e usura invece sonnecchia´:
grandissima verità - anche perchè, non può esser solo un caso, che tra Orlando e Falcone, a suo tempo, non scorresse buon sangue!


TrapaniOk - registrazione Tribunale di Palermo n° 17/2014 - Direttore responsabile Antonio Pasquale Lufrano

Via N. Turrisi, 13 - 90139 Palermo - iscritta al ROC n. 17155 ISSN: 2037-1152 - P.Iva: 05763290821

Tutti i diritti riservati. Le immagini, i video e i contenuti di questo sito web sono di proprietà di TrapaniOk. Ogni utilizzo del materiale on-line senza consenso scritto è assolutamente vietato

Cookie policy | Privacy policy

powered by
First Web