Home    Politica    Cronaca    Salute    Un caffè con...    Sport    Nera    Economia    Cultura    Tempo libero    Gusto    Turismo    Contatti
 
 
 

Inserita in Politica il 13/02/2021 da Direttore

Preside, amica, pedagogista, fine educatrice, principalmente donna tenace e dalla parte dei più deboli

Preside,
L’intera comunità scolastica palermitana è in lutto per la perdita di Anna Geraci. Non solo una preside, che con indiscussa professionalità ha guidato negli ultimi lustri l’Istituto comprensivo Istituto Comprensivo Statale Montemaggiore Belsito, ma soprattutto una donna tenace, caparbia, sempre dalla parte dei deboli. Il 15 febbraio avrebbe compiuto 66, tutti all’insegna dell’impegno, della solidarietà, della condivisione. A fermarla è stata la malattia che ha portato via una preside amata da tutti, una guerriera sempre in prima fina nelle battaglie sociali, e, concedetemelo, un’amica speciale, sempre disponibile e affettuosa. I suoi numerosi messaggi rimarranno impressi nel cuore e indelebili nella mia ragione. Anna Geraci, laureata in pedagogia, conclude la sua lunga carriera professionale all’I.C. Montemaggiore Belsito, dopo avere diretto l’I.C. Alia, l’Istituto Francesco Orestano, l’ICS di Terme Vigliatore, la Scuola Media Statale "Boccone" di Palermo e l´Istituto Comprensivo Statale "G. Falcone" ex Fondo Raffo di Palermo. All’I.C. di Montemaggiore Belsito aveva insegnato, nel ruolo della scuola elementare, ricoprendo una molteplicità di incarichi, da Funzione strumentale, a componente del Consiglio di Istituto e della Giunta esecutiva; aveva ricoperto, inoltre e precedentemente, l’incarico di componente del comitato di valutazione del servizio dei docenti, componente del Consiglio di Istituto e della giunta esecutiva per la componente docente presso l´I.C. Statale di Cerda.

Un esempio per tanti che nella sua piccola città, dove era nata e lavorava, combattevano le loro guerre quotidiane, ora contro le discriminazioni razziali, ora contro le disabilità, ora contro un disagio sociale ed economico. Il grande pregio della preside Anna Geraci è stato quello di non far sentire nessuno mai escluso dalla partecipazione civica, perché lei non era estranea a quel mondo. Qui era nata, aveva mosso i primi passi da maestra proprio al comprensivo che aveva frequentato come alunna, dove diventò dirigente scolastico, suggellando un impegno vero, una sorta di patto tra lei e il paese. «Sono nata qui, questa scuola è la mia vita. Conosco le difficoltà che ogni bambino incontra ogni giorno e voglio alleggerirgli quel peso almeno nelle ore che sono a scuola» mi ha raccontato una volta nel suo studio, sepolta tra pile di incartamenti, richieste di Pon e soprattutto quel faldone del corso di aggiornamento che mi aveva chiesto di gestire, come docente esperto, con l’amico prof. Vincenzo Bussa, a favore dei suoi docenti, attentissimi e, principalmente, bravissimi e dolcissimi. “Inclusione e disabilità: Progettazione educativa e gestione della classe”, un corso targato Itard, con Piero Crispiani, in collaborazione con il Ce.S.I.S.E che aveva voluto fortemente e che avevo tenuto, insieme a Piero e Vincenzo, con la responsabilità di chi è certo d’avere tra gli uditori una dirigente qualificato, un pedagogista attento.

Ho elencato una minima parte dell’impegno di Anna Geraci, chi l’ha conosciuta sa quanto altro ancora ha realizzato nella sua vita. Ha letteralmente strappato all’evasione e alla dispersione, nel corso delle sue molteplici presidenze, tanti ragazzi dalla strada, ha aiutato famiglie dalla povertà a ricominciare da zero, ha aiutato tanto i bambini quanto i loro genitori. È riduttivo quindi parlare solo del mondo della scuola in lutto: lo è tutta la città e la provincia. E tutti ci auguriamo che il suo impegno non sarà dimenticato.

La «sua» scuola, che aveva lasciato poco tempo fa, la piange inconsolabile.

L’avremmo aspettata anche tra le infinite peripezie che la vita le stava riservando, ma purtroppo è tornata al Padre.

Noi porteremo avanti ogni tua battaglia. E lo faremo tutti, cara Anna.

 

ALTRE NOTIZIE

Parco eolico off shore, ancora dubbi: Trapani chiede altri 30 giorni
Ulteriori 30 giorni di proroga per poter presentare osservazioni al progetto per il parco eolico offshore al largo delle isole Egadi. Lo ha chiesto al...
Leggi tutto
Stabilizzati due lavoratori ASU del Comune di Erice
Due lavoratori ASU del Comune di Erice hanno firmato oggi il contratto a tempo parziale per 18 ore settimanali con il quale sono stati assunti al term...
Leggi tutto
Parco di Segesta: riprendono gli scavi nell’area dell’Agorà
Avviata all´interno del Parco archeologico di Segesta una campagna di scavo finalizzata a rimettere in luce il fronte relativo al prospetto orie...
Leggi tutto
Scuola: Sindacati Sicilia, Musumeci riconsideri aumento didattica in presenza
“Musumeci riconsideri l’aumento della didattica in presenza al 75% nelle scuole secondarie di secondo grado. È evidente a tutti che non ci sono le con...
Leggi tutto
Ricordi di Sicilia: eventi del teatro dalla Magna Grecia 2500 A.C. al 1975 D.C.
Sicilia, eventi del teatro dalla Magna Grecia 2500 A.C. al 1975 D.C. “L’Italia senza la Sicilia, non lascia nello spirito immagine alcuna. È in Sicil...
Leggi tutto
Alle 18:00 si presenta online il libro di Cesare Capitti “Città e Periferia
Organizzato da BCsicilia e Maurfix Editore si terrà lunedì 1 marzo 2021 alle ore 18,00 la presentazione del libro di Cesare Capitti “Cit...
Leggi tutto

Video
Guardali tutti

Oggi al Cinema

Orario voli aeroporto Trapani

Oroscopo giornaliero

clorinda su LE OLIMPIADI: TRA MITO E STORIA:
Grazie per l´articolo, è stato molto utile per integrare le conoscenze dei miei alunni impegnati con la maturità 2020


Gioacchino Lentini su Gorghi Tondi: il villaggio perso nel tempo:
Fino al 1945 il villaggio in questione era abitato dai proprietari dei vari caseggiati, che lo popolavano dalla stagione estiva, durante la vendemmia, fino al termine della raccolta delle olive. I bossoli delle cartucce che affiorano dalla vegetazione risalgono a prima del 1998, anno in cui venne istituita la riserva naturale, e da allora nessun cacciatore si è permesso di esercitare bracconaggio all’interno della stessa in quanto porta alla violazione delle normative vigenti per i pos


raffaela vergine su UNA NUOVA CASA PER I CANI PIÙ BISOGNOSI:
lodevole l´iniziativa ma sarebbe bene finanziare campagne di sterilizzazione di massa sopratutto dalle grandi associazioni nazionali che potrebbero anche spingere sul governo a legiferare l´obbligo della sterilizzazione. Invece la parola sterilizzazione viene usata da pochi o da nessuno .


Claudia Cardinale su Al Giotto Park tutti i giorni giostre a solo un euro:
E aperto


Antonio Lufrano su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Se riceveremo altri comunicati li pubblicheremo.


Giorgio pACE su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Gradirei essere aggiornato in previsione di condurre Gruppi di Soci CAI (Club Alpino Italiano) ad assistere, come ho già fatto alcuni anni prima della chiusura, alle attività della pesca, dalla calate delle reti, alla lavorazione. Grazie, cordiali saluti e Buona Pasqua. Giorgio Pace


Antonio su VIII GRANFONDO DELLE VALLI SEGESTANE:
Da 3 anni che partecipiamo a questa gara e ogni anno è sempre un´emozione incredibile, la gara è abbastanza dura ma la bellezza del paesaggio e gli innumerevoli single track, sono la ricompensa alla fatica. Una Granfondo diversa che ogni appassionato dovrebbe fare.


Ignazio Pollina su Lettera agli ex studenti di Salvatore Agueci:
Ovviamente grazie per il pensiero, porto con me dei bei ricordi soprattutto dell´ultimo anno 95/96. Con affetto.


Carmelo De Rubeis su Gelarda (Lega): ´Orlando veloce a iscrivere migranti all´anagrafe, con le vittime palermitane di racket e usura invece sonnecchia´:
grandissima verità - anche perchè, non può esser solo un caso, che tra Orlando e Falcone, a suo tempo, non scorresse buon sangue!


Vincenzo su Tagli vitalizi, Mancuso (FI): ´Dal M5S infinita ipocrisia verso Miccichè´:
Di quale onestà parla questo signore, di quale legge parla, quella che si sono fatta loro stessi per prendete un sacco di soldi senza far nulla. Questo signore se fosse veramente onesto dovrebbe parlare di disonestà intellettuale. Se fosse onesto per la sua dichiarazione dovrebbe dimettersi assieme al suo amico Miccichè. Tanto per quello che producono potrebbero benissimo starsene a casa.


TrapaniOk - registrazione Tribunale di Palermo n° 17/2014 - Direttore responsabile Antonio Pasquale Lufrano

Via N. Turrisi, 13 - 90139 Palermo - iscritta al ROC n. 17155 ISSN: 2037-1152 - P.Iva: 05763290821

Tutti i diritti riservati. Le immagini, i video e i contenuti di questo sito web sono di proprietà di TrapaniOk. Ogni utilizzo del materiale on-line senza consenso scritto è assolutamente vietato

Cookie policy | Privacy policy

powered by
First Web