Home    Politica    Cronaca    Salute    Un caffè con...    Sport    Nera    Economia    Cultura    Tempo libero    Gusto    Turismo    Contatti
 
 
 

Inserita in Politica il 18/11/2020 da Rossana Battaglia

Intervista al Sindaco Castiglione

Intervista
Reazioni contrastanti, anche se per la maggior parte positive, quelle scaturite dall´adozione, da parte del Sindaco di Campobello di Mazara, Giuseppe Castiglione, dell´Ordinanza n. 394 del 17 novembre 2020, che introduce, per come consentito dal D.P.C.M. 3 novembre 2020, misure ulteriormente restrittive rispetto a quelle del D.P.C.M. stesso e delle altre norme attualmente in vigore. Ritornando alle reazioni, si va dal “Era ora!”, “Siamo pienamente d´accordo al “Sono iniziative inutili!”. Abbiamo voluto sentire direttamente il Sindaco Castiglione, per un chiarimento, sia sulle motivazioni che hanno spinto l´Amministrazione Comunale ad adottare la suddetta ordinanza, sia sulla portata applicativa della stessa.

D.: Sindaco Castiglione, quali sono state le motivazioni che l´hanno spinta ad adottare l´ordinanza in questione?

R.: Come ho già avuto modo di precisare, da più parti, sia istituzionali che non, mi erano pervenute segnalazioni su situazioni di assembramento e presenza di cittadini per le vie del centro non giustificate da reali esigenze lavorative, da situazioni di necessità o da motivi di salute. Già il D.P.C.M. attualmente in vigore, in questi casi, raccomanda fortemente a tutti di evitare ogni spostamento che non sia motivato da quanto sopra. Considerato che, tale forte raccomandazione, non ha sortito l´effetto che speravo nei residenti, dimoranti e domiciliati nel nostro territorio, ho deciso di introdurre misure ulteriormente restrittive riguardo agli spostamenti, in linea con quanto possibile fare, da parte dei Sindaci, in applicazione dell´art. 1, comma 4, del D.P.C.M. 3 novembre 2020 ed al solo fine di contenere l´attuale situazione epidemiologica nel nostro Comune.

D.: Ci parli delle misure restrittive che ha introdotto.

R.: Le nuove misure introdotte sono diverse. Viste le numerose segnalazioni, specie da parte della Polizia Municipale, che ha effettuato i dovuti controlli nei giorni precedenti l´adozione dell´ordinanza, è stata accertata la presenza all´interno della Villa Comunale di Via Garibaldi e della villetta dietro l´ex Chiesa dell´Addolorata, di numerose persone, soprattutto extracomunitari, intenti a stazionare senza alcun valido motivo se non quello di incontrarsi tra di loro. Ciò ha creato, e poteva continuare a creare, pericolose situazioni di assembramento che ho voluto eliminare sul nascere proprio chiudendo l´accesso al pubblico delle suddette ville che, in giornata, saranno delimitate.

D.: E per quanto riguarda le vie del centro urbano?

R.: Anche per le vie del centro urbano, abbiamo constatato la contemporanea presenza di numerosi capannelli di persone che stazionavano senza alcun apparente valido motivo, se non quello di incontrarsi tra di loro. Analogamente a quanto deciso per le ville comunali, anche per le principali vie del centro ho deciso, senza procedere alla loro chiusura, di vietare ogni forma di stazionamento e/o passeggio che non sia finalizzata a porre in essere quelle attività consentite dall´attuale normativa.

D.: Ci spieghi meglio Signor Sindaco.

R.: Non è stato introdotto un divieto assoluto di stazionamento o frequenza delle vie che sono elencate nella mia ordinanza ma, se leggete bene, il divieto è relativo allo stazionamento e/o passeggio che non sia motivato da esigenze lavorative, di studio, da motivi di salute, da situazioni di necessità o per svolgere attività o usufruire di servizi non sospesi. In poche parole, se mi devo recare presso un´attività commerciale o un pubblico esercizio sito nelle suddette vie, lo posso fare; se devo andare in banca o all´ufficio postale, lo posso fare; se devo recarmi in tabaccheria o in un centro di ricariche telefoniche, lo posso fare; ciò perché sono attività attualmente non sospese e, pertanto, ogni cittadino, ogni persona, ha il diritto di frequentarle liberamente negli orari di apertura. Naturalmente, in caso di controlli, il cittadino è obbligato a rilasciare un´autocertificazione, che sarà soggetta successivamente a controllo, per verificarne la veridicità.

D.: Quindi, ci faccia capire, non è vietato stazionare davanti a banche, uffici postali, supermercati e altre attività?

R.: No, non è assolutamente vietato, purché lo stazionamento sia finalizzato esclusivamente per la fruizione dei servizi offerti da tali attività imprenditoriali. Naturalmente, debbono essere seguite tutte le altre regole relative al distanziamento interpersonale e all´utilizzo della mascherina che, ricordo a tutti, deve essere sempre portata al seguito e deve essere indossata correttamente in presenza di più persone, specie, ribadisco, se non si è in grado di mantenere il distanziamento interpersonale di 1 metro. Il mio consiglio, comunque, è quello di indossare sempre la mascherina, per proteggere noi stessi e gli altri.

D.: Sempre riguardo alle misure restrittive da Lei introdotte con la sua ordinanza, ci vuole spiegare il motivo del divieto stabilito dal punto 6 della suddetta ordinanza?

R.: Certo! Sempre a seguito dei servizi espletati e delle segnalazioni pervenute, abbiamo avuto modo di accertare che, in varie zone del centro urbano, ad esempio nelle ville, davanti ai supermercati, nelle vicinanze dei pubblici esercizi, è diventata un´abitudine quella di consumare cibi e bevande da parte di persone, con tutto ciò che ne consegue: degrado urbano per l´abbandono di resti di cibo e spazzatura, in particolare bottiglie di vetro, e pericolosi assembramenti. Ragion per cui ho deciso di vietare, in tutto il territorio comunale il consumo di cibi e bevande in attività di cosiddetto “bivacco”. In poche parole, ho inteso eliminare la presenza di quei capannelli di persone che, ad esempio, all´interno della villa comunale o davanti ai supermercati, si fermano per consumare cibo e bevande dopo averne effettuato l´acquisto con la modalità da asporto.

D.: Vuole aggiungere qualcos´altro in merito agli argomenti trattati?

R.: Vorrei qui rivolgermi ai titolari e/o responsabili delle attività imprenditoriali presenti sul territorio, affinché organizzino e prevedano modalità di frequenza delle loro attività in maniera tale da evitare pericolosi assembramenti. Li invito, pertanto, a regolamentare gli accessi e a indicare, all´esterno delle attività, quante persone vi possono essere all´interno in contemporanrea presenza. Invito, inoltre, i responsabili di banche, uffici postali e attività professionali a consentire l´accesso ai propri clienti previo appuntamento e, se ciò non fosse tecnicamente possibile, ad organizzarsi per gestire nella maniera più adeguata la coda che potrebbe formarsi all´esterno, anche attraverso l´utilizzo di personale di vigilanza alle loro dipendenze e strumenti elimina code.

D.: In ultima analisi, cosa vuole raccomandare ai suoi cittadini.

R.: La mia raccomandazione è sempre la stessa e cioè quella di evitare il nascere di situazioni che possono, per la loro pericolosità, creare situazioni di contagio e, pertanto, invito nuovamente tutti a limitare il più possibile i propri spostamenti, ad evitare assembramenti e ad utilizzare sempre i mezzi di protezione delle vie respiratorie. Solo così, in questo momento, possiamo essere in grado di combattere contro questo subdolo nemico.

Ringraziamo il Sindaco Giuseppe Castiglione per la sua disponibilità e vi diamo appuntamento alla prossima intervista, ricordandovi, in sintesi, ciò che prevede l´ordinanza Sindacale n. 394/2020:
1) chiusura di due ville comunali: Via Garibaldi e Via Addolorata;
2) divieto di stazionamento in alcune vie del centro urbano se non per validi motivi, tra i quali rientra quello di recarsi presso le attività non sospese: supermercati, negozi, banche, uffici postali ecc.;
3) divieto di bivacco in tutto il territorio comunale.

 

ALTRE NOTIZIE

Dopo la pandemia solo il 6% delle imprese tornerà senza smart working Digitalizzazione prioritaria per il 67%
Ricerca “Future of Work 2020” di Osservatorio Imprese Lavoro Inaz e Business International
Leggi tutto
IL SINALP INVITA I SICILIANI A DENUNCIARE IL FEDERALISMO DEI RICCHI
Questo Governo Nazionale continua imperterrito nella distruzione del Sud facendo propria, al contrario, la famosa ma...
Leggi tutto
Giornata internazionale delle persone con disabilità 2020
Il Coordinamento Nazionale dei Docenti della disciplina dei Diritti Umani vuole ricordare che il prossimo 3 dicem...
Leggi tutto
A.N.A.S. PensiamocInsieme ha organizzato una videochiamata con Babbo Natale
Quest’anno in molti hanno voluto anticipare la magia natalizia, provvedendo già agli inizi del mese di Novemb...
Leggi tutto
Nota del Forum del Terzo settore della Sicilia sul piano regionale per la ripresa e la resilienza
Abbiamo avuto modo di leggere il piano regionale per la ripresa e la resilienza preparato dalla Giunta di Governo della Sicilia e non abbiamo capito s...
Leggi tutto
Un bambino e l’amore sconfinato per i libri durante la guerra civile in Mali “La lezione dell’elefante” nuovo romanzo di Marco Rizzo
Un bambino e l’amore sconfinato per i libri
durante la guerra civile in Mali Leggi tutto

Video
Guardali tutti

Oggi al Cinema

Orario voli aeroporto Trapani

Oroscopo giornaliero

clorinda su LE OLIMPIADI: TRA MITO E STORIA:
Grazie per l´articolo, è stato molto utile per integrare le conoscenze dei miei alunni impegnati con la maturità 2020


Gioacchino Lentini su Gorghi Tondi: il villaggio perso nel tempo:
Fino al 1945 il villaggio in questione era abitato dai proprietari dei vari caseggiati, che lo popolavano dalla stagione estiva, durante la vendemmia, fino al termine della raccolta delle olive. I bossoli delle cartucce che affiorano dalla vegetazione risalgono a prima del 1998, anno in cui venne istituita la riserva naturale, e da allora nessun cacciatore si è permesso di esercitare bracconaggio all’interno della stessa in quanto porta alla violazione delle normative vigenti per i pos


raffaela vergine su UNA NUOVA CASA PER I CANI PIÙ BISOGNOSI:
lodevole l´iniziativa ma sarebbe bene finanziare campagne di sterilizzazione di massa sopratutto dalle grandi associazioni nazionali che potrebbero anche spingere sul governo a legiferare l´obbligo della sterilizzazione. Invece la parola sterilizzazione viene usata da pochi o da nessuno .


Claudia Cardinale su Al Giotto Park tutti i giorni giostre a solo un euro:
E aperto


Antonio Lufrano su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Se riceveremo altri comunicati li pubblicheremo.


Giorgio pACE su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Gradirei essere aggiornato in previsione di condurre Gruppi di Soci CAI (Club Alpino Italiano) ad assistere, come ho già fatto alcuni anni prima della chiusura, alle attività della pesca, dalla calate delle reti, alla lavorazione. Grazie, cordiali saluti e Buona Pasqua. Giorgio Pace


Antonio su VIII GRANFONDO DELLE VALLI SEGESTANE:
Da 3 anni che partecipiamo a questa gara e ogni anno è sempre un´emozione incredibile, la gara è abbastanza dura ma la bellezza del paesaggio e gli innumerevoli single track, sono la ricompensa alla fatica. Una Granfondo diversa che ogni appassionato dovrebbe fare.


Ignazio Pollina su Lettera agli ex studenti di Salvatore Agueci:
Ovviamente grazie per il pensiero, porto con me dei bei ricordi soprattutto dell´ultimo anno 95/96. Con affetto.


Carmelo De Rubeis su Gelarda (Lega): ´Orlando veloce a iscrivere migranti all´anagrafe, con le vittime palermitane di racket e usura invece sonnecchia´:
grandissima verità - anche perchè, non può esser solo un caso, che tra Orlando e Falcone, a suo tempo, non scorresse buon sangue!


Vincenzo su Tagli vitalizi, Mancuso (FI): ´Dal M5S infinita ipocrisia verso Miccichè´:
Di quale onestà parla questo signore, di quale legge parla, quella che si sono fatta loro stessi per prendete un sacco di soldi senza far nulla. Questo signore se fosse veramente onesto dovrebbe parlare di disonestà intellettuale. Se fosse onesto per la sua dichiarazione dovrebbe dimettersi assieme al suo amico Miccichè. Tanto per quello che producono potrebbero benissimo starsene a casa.


TrapaniOk - registrazione Tribunale di Palermo n° 17/2014 - Direttore responsabile Antonio Pasquale Lufrano

Via N. Turrisi, 13 - 90139 Palermo - iscritta al ROC n. 17155 ISSN: 2037-1152 - P.Iva: 05763290821

Tutti i diritti riservati. Le immagini, i video e i contenuti di questo sito web sono di proprietà di TrapaniOk. Ogni utilizzo del materiale on-line senza consenso scritto è assolutamente vietato

Cookie policy | Privacy policy

powered by
First Web