Home    Politica    Cronaca    Salute    Un caffè con...    Sport    Nera    Economia    Cultura    Tempo libero    Gusto    Turismo    Contatti
 
 
 

Inserita in Politica il 29/09/2020 da Direttore

Primo campionato di tiro con la Fionda a Collesano il prossimo 4 ottobre

Primo
L’A.N.A.S. Zonale di Collesano dopo il successo dei “Giochi tradizionali” lancia Collesano come luogo deputato ad ospitare la gara di tiro con la Fionda.
Antonino Vara, presidente dell’A.N.A.S. Italia zonale di Collesano, animatore socio culturale delle Madonie, con tutto l’entusiasmo e la passione che si ritrova, da qualche anno ha rilanciato oltre alla famosa Cursa dei carruzzuna le appena concluse Olimpiadi dei giochi antichi. Soddisfatto del riscontro ottenuto intende continuare un percorso della memoria, infatti domenica 27 settembre a Collesano si disputerà il I° Campionato Provinciale di Palermo del “ tiro della fionda”.

La prima manifestazione dimostrativa del tiro con la fionda è stata proposta nel 2011 in occasione  dell’Air Soft Camp, una seconda si è tenuta nel 2019, mentre quest’anno si svolgerà una vera propria competizione che vedrà cimentarsi diverse società sportive come “il gruppo fiondatori Stefanese, i fiondatori città di Cerda e altre società, compresa una formazione dell’A.N.A.S. Collesano, tutti affiliati FIGeST e riconosciute dal CONI.
Piazze, slarghi, cortili, che per secoli sono stati gli stadi naturali dei giochi tradizionali, diventano spazi ricreativi di aree rurali, luoghi che potrebbero rivivere attraverso i giochi praticati nell’infanzia da far praticare, non solo agli adulti, ma anche ai giovani, in un sodalizio generazionale.

Provare le stesse emozioni del passato e trasmetterle alle generazioni future. Lontani da computer e smartphone, per riscoprire quella naturalezza delle cose semplici di cui parlano i nonni e i papà.

Giochi che cambiano nome e regole in ogni paese, spesso anche all’interno di uno stesso quartiere.

Il gioco stimola l’inventiva, la curiosità, l’ingegno, la manualità, la creatività, e abitua alla competizione, alla riflessione, al rispetto delle regole. Attraverso questa sana competizione, si potenziano abilità fisiche e motorie, contribuendo a migliorare la propria socializzazione.

Questo gioco antichissimo della fionda, una piccola arma da lancio manuale, costituita da un’impugnatura che si biforca in due rami. Ciascuna estremità dell’arma è unita da un laccio elastico al cui centro è posta una toppa atta a ospitare la parte contundente.
È normalmente impugnata nella mano non dominante, mentre i lacci elastici vengono tesi dall’altra mano fino alla tensione totale.
L’obiettivo da colpire è fissato in mezzo alla biforcazione dell’arma.
L’origine dell’arma è relativamente recente e si può far risalire alla fine dell’Ottocento.
La scoperta di fibre dalle caratteristiche elastiche maggiori e l’utilizzo per l’impugnatura di materiali più leggeri e resistenti hanno portato alla produzione di fionde con una capacità di lancio notevolmente superiore a quelle iniziali.
La fionda può essere venduta liberamente in accordo con le leggi 110 del 1975, circolare n.559 del 31/10/1996, 526 del 1999, decreto n. 362 del 9/8/2001.

E’ un’arma piena di fascino, che ci riporta alla gioventù, quando soprattutto la fionda costituiva l’unico divertimento di chi è cresciuto a pane e sogni.

La tipologia di competizioni sportiva è infinita e le aree rurali, ora come allora, sono le più adatte ad ospitare il I° Campionato Provinciale di Palermo, di “tiro alla fionda “ che si svolgerà domenica 27 settembre a Collesano a partire dalle ore 10:00 FINO ALLE ORE 17:00, presso la piazzetta mercato dietro il cafè nobel
La strategia quindi del presidente Vara, ma anche dell’A.N.A.S. Zonale di Collesano, è quello di collaborare con diverse associazioni del circondario ad ospitare in futuro le “Olimpiadi dei giochi tradizionali”.
Speriamo che il buon Antonello Vara, oltre al coraggio, la passione e l’amore per questo mondo perduto, possa trovare la tenacia per riportare in auge un mondo che rischia di scomparire per sempre.

 

ALTRE NOTIZIE

IL QUESTORE DELLA PROVINCIA DI TRAPANI, SALVATORE LA ROSA, RICEVUTO AL PALAZZO MUNICIPALE DAL SINDACO MASSIMO GRILLO
In visita istituzionale oggi al Comune di Marsala il Questore della Provincia di Trapani Salvatore La Rosa. Accompagnato dal Dirigente della Polstato ...
Leggi tutto
IL QUESTORE DELLA PROVINCIA DI TRAPANI, SALVATORE LA ROSA, RICEVUTO AL PALAZZO MUNICIPALE DAL SINDACO MASSIMO GRILLO
In visita istituzionale oggi al Comune di Marsala il Questore della Provincia di Trapani Salvatore La Rosa. Accompagnato dal Dirigente della Polstato ...
Leggi tutto
TRAPANI. SPACCIA MENTRE SI TROVA AGLI ARRESTI DOMICILIARI: I CARABINIERI ARRESTANO UNO SPACCIATORE PER LA SECONDA VOLTA
Nella giornata di mercoledì 2 dicembre, i Carabinieri della Stazione di Erice, con l’ausilio di personale del Nucleo Cinofili di Palermo Villag...
Leggi tutto
Smettere di fumare aiuta anche a risparmiare: ecco perché
Nel nostro Paese, il costo medio di un pacchetto di sigarette è di 5 euro. Se si pensa che ogni fumato...
Leggi tutto
Tavolo di concertazione del terzo settore per sostenere chi è in difficoltà a Carugate
la Presidenza della RETE ANAS (Associazione Nazionale di Azione Scoiale) Lombardia ha convocato il tavolo di concertazione, per il prossimo 4 dicembre...
Leggi tutto
FAVIGNANA: ALTRI 2 ARRESTI DEI CARABINIERI PER LA RAPINA IN VILLA DEL MAGGIO SCORSO
All’alba di mercoledì 2 dicembre, i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile di Trapani e della Stazione di Favignana, coadiuvati nella f...
Leggi tutto

Video
Guardali tutti

Oggi al Cinema

Orario voli aeroporto Trapani

Oroscopo giornaliero

clorinda su LE OLIMPIADI: TRA MITO E STORIA:
Grazie per l´articolo, è stato molto utile per integrare le conoscenze dei miei alunni impegnati con la maturità 2020


Gioacchino Lentini su Gorghi Tondi: il villaggio perso nel tempo:
Fino al 1945 il villaggio in questione era abitato dai proprietari dei vari caseggiati, che lo popolavano dalla stagione estiva, durante la vendemmia, fino al termine della raccolta delle olive. I bossoli delle cartucce che affiorano dalla vegetazione risalgono a prima del 1998, anno in cui venne istituita la riserva naturale, e da allora nessun cacciatore si è permesso di esercitare bracconaggio all’interno della stessa in quanto porta alla violazione delle normative vigenti per i pos


raffaela vergine su UNA NUOVA CASA PER I CANI PIÙ BISOGNOSI:
lodevole l´iniziativa ma sarebbe bene finanziare campagne di sterilizzazione di massa sopratutto dalle grandi associazioni nazionali che potrebbero anche spingere sul governo a legiferare l´obbligo della sterilizzazione. Invece la parola sterilizzazione viene usata da pochi o da nessuno .


Claudia Cardinale su Al Giotto Park tutti i giorni giostre a solo un euro:
E aperto


Antonio Lufrano su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Se riceveremo altri comunicati li pubblicheremo.


Giorgio pACE su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Gradirei essere aggiornato in previsione di condurre Gruppi di Soci CAI (Club Alpino Italiano) ad assistere, come ho già fatto alcuni anni prima della chiusura, alle attività della pesca, dalla calate delle reti, alla lavorazione. Grazie, cordiali saluti e Buona Pasqua. Giorgio Pace


Antonio su VIII GRANFONDO DELLE VALLI SEGESTANE:
Da 3 anni che partecipiamo a questa gara e ogni anno è sempre un´emozione incredibile, la gara è abbastanza dura ma la bellezza del paesaggio e gli innumerevoli single track, sono la ricompensa alla fatica. Una Granfondo diversa che ogni appassionato dovrebbe fare.


Ignazio Pollina su Lettera agli ex studenti di Salvatore Agueci:
Ovviamente grazie per il pensiero, porto con me dei bei ricordi soprattutto dell´ultimo anno 95/96. Con affetto.


Carmelo De Rubeis su Gelarda (Lega): ´Orlando veloce a iscrivere migranti all´anagrafe, con le vittime palermitane di racket e usura invece sonnecchia´:
grandissima verità - anche perchè, non può esser solo un caso, che tra Orlando e Falcone, a suo tempo, non scorresse buon sangue!


Vincenzo su Tagli vitalizi, Mancuso (FI): ´Dal M5S infinita ipocrisia verso Miccichè´:
Di quale onestà parla questo signore, di quale legge parla, quella che si sono fatta loro stessi per prendete un sacco di soldi senza far nulla. Questo signore se fosse veramente onesto dovrebbe parlare di disonestà intellettuale. Se fosse onesto per la sua dichiarazione dovrebbe dimettersi assieme al suo amico Miccichè. Tanto per quello che producono potrebbero benissimo starsene a casa.


TrapaniOk - registrazione Tribunale di Palermo n° 17/2014 - Direttore responsabile Antonio Pasquale Lufrano

Via N. Turrisi, 13 - 90139 Palermo - iscritta al ROC n. 17155 ISSN: 2037-1152 - P.Iva: 05763290821

Tutti i diritti riservati. Le immagini, i video e i contenuti di questo sito web sono di proprietà di TrapaniOk. Ogni utilizzo del materiale on-line senza consenso scritto è assolutamente vietato

Cookie policy | Privacy policy

powered by
First Web