Home    Politica    Cronaca    Salute    Un caffè con...    Sport    Nera    Economia    Cultura    Tempo libero    Gusto    Turismo    Contatti
 
 
 

Inserita in Politica il 21/01/2020 da Cinzia Testa

Cervelli in fuga: il primato in Italia è siciliano

Cervelli
Non è un segreto quanto sia stato intenso negli ultimi decenni il fenomeno della fuga di cervelli dal nostro paese, e nel 2020 sembra non esservi alcun accenno ad alcuna battuta di arresto. Le regioni d´Italia più coinvolte sono sempre state quelle del Mezzogiorno, ma la Sicilia in questo contesto detiene il primato assoluto per numero di persone che decidono di lasciare la propria terra per emigrare altrove. Quella in corso, insomma, è una vera e propria emergenza emigrazione e, per quanto possa sembrare un´esagerazione, basta dare una breve occhiata ai dati per comprendere che purtroppo tutto questo è realtà.
Emigranti: più siciliani residenti all’estero che a Palermo
Sono 768mila i siciliani che risiedono all´estero, più di tutti gli abitanti di Palermo (660mila). Questo almeno secondo i dati rilasciati dall’AIRE (Anagrafe Italiana Residenti all´Estero), il che ci porta a intuire come il numero complessivo possa essere, in realtà, ancora più alto. Sono soprattutto i giovani ad andarsene, ragazzi e neo laureati fino a 35 anni che non riescono a trovare il loro spazio all´interno del luogo in cui sono nati, e che vedono quindi la Sicilia come una terra appartenente ai più anziani.
Con una mole così vasta di menti giovani che abbandonano l´isola, questa si ritrova alla mercé del tempo e della desolazione. È questo ad esempio il caso di Acquaviva Platani in provincia di Caltanissetta, dove la popolazione all´estero ammonta a circa 2400 persone mentre i residenti risultano attualmente essere solo 298. In questo caso, abbiamo quindi il 264% della popolazione emigrata, e non si tratta che dell’esempio più lampante dei tanti che che costellano la regione. Si tratta di una vera e propria diaspora dove il giovane siciliano ha l´emigrazione come una tappa di vita fondamentale per poter dare inizio alla propria carriera.
Trasferirsi all’estero: ecco come fare
Attualmente, purtroppo, l’emigrazione è una scelta a volte obbligatoria per molti giovani siciliani che decidono di cercare fortuna altrove. Per quanto possa dunque essere un passaggio a volte difficoltoso, esistono una serie di questioni cui porre particolare attenzione per renderlo più semplice. Vediamo quindi qualche consiglio.
Controllare i documenti:
Una delle cose più importanti da controllare prima di partire è di essere in possesso di tutta la documentazione necessaria. Non si tratta solamente del passaporto, ma a volte anche di visti e permessi di soggiorno o lavorativi che devono essere pronti prima della partenza.
Organizzare il trasloco:
Sposare scatoloni e parte della propria vita all’estero può essere davvero faticoso, soprattutto se questo deve avvenire in tempi stretti e la posizione della nuova casa non è molto comoda. Per semplificare questo passaggio basta a volte semplicemente affidarsi ad aziende che, come Blissmoving, si occupano da lungo tempo di traslochi internazionali, permettendo a chi si trasferisce di vivere questo momento con maggior tranquillità.
Informarsi sul costo della vita e sul paese:
Considerare il livello di ricchezza e soprattutto il costo della vita del luogo in cui si andrà a vivere, è un passo necessario per comprendere se lo stipendio promesso è adeguato agli standard. Ha poco senso infatti ricevere un compenso più alto se le spese sono troppo alte. È poi necessario anche tenere conto delle caratteristiche del territorio, come il clima e i punti di maggiore interesse.
Socializzare:
È importante trovarsi a proprio agio: che si parta da soli o in compagnia, bisogna integrarsi bene all´interno del nuovo ambiente per non sentirsi mai fuori posto. Si consiglia quindi sempre di iscriversi a gruppi locali che condividano passioni in comune per poter socializzare al meglio e crearsi quanto prima la propria nuova zona di confort.
Data la scarsità di prospettive che molti giovani hanno in questo paese, sono in moltissimi a decidere di cercare fortuna altrove, data anche la facilità con cui ormai ci si può trasferire all’estero.


 

ALTRE NOTIZIE

Castelvetrano, presentazione de “I leoni di Sicilia”
La Fidapa di Castelvetrano organizza l’incontro di presentazione del libro “ I Leoni di Sicilia” di Stefania Auci, ...
Leggi tutto
A Palermo un festival mondiale del jazz: "Il centro storico sarà un villaggio musicale globale"
La rassegna verrà sostenuta con i fondi europei. Previsti spettacoli nell’arco di tutta la giornata, fino a sera: concerti, jam session, master...
Leggi tutto
“Coronavirus: Confapi dice no alle speculazioni, sì alla prevenzione e al controllo per contrastare gli effetti negativi su export e produttività delle Pmi”
Necessitano misure chiare per la prevenzione e i controlli su luoghi di lavoro che rassicurino tutti sull’efficacia delle azioni del Governo per il co...
Leggi tutto
“L’arte del governare: la geopolitica nell’era della globalizzazione”
Nei mesi di aprile e di maggio si svolgerà a Milano presso la sede milanese dell’associazione Anas (Associazi...
Leggi tutto
Coronavirus Palermo, negativi i dipendenti dell’hotel palermitano dove risiedeva la turista bergamasca
Arrivano notizie rincuoranti da Palermo: i test effettuati sui dipendenti dell’hotel Mercure, dove risiedeva la turi...
Leggi tutto
Sindaco Nicolò Rizzo ritorna sulla questione della scuola Allmayer di Alcamo
«Ogni scuola deve mantenere la propria territorialità, nelle sedi dove opera, cioè le scuole di Alcamo devono rimanere ad Alcamo, quelle...
Leggi tutto

Video
Guardali tutti

Oggi al Cinema

Orario voli aeroporto Trapani

Oroscopo giornaliero

Gioacchino Lentini su Gorghi Tondi: il villaggio perso nel tempo:
Fino al 1945 il villaggio in questione era abitato dai proprietari dei vari caseggiati, che lo popolavano dalla stagione estiva, durante la vendemmia, fino al termine della raccolta delle olive. I bossoli delle cartucce che affiorano dalla vegetazione risalgono a prima del 1998, anno in cui venne istituita la riserva naturale, e da allora nessun cacciatore si è permesso di esercitare bracconaggio all’interno della stessa in quanto porta alla violazione delle normative vigenti per i pos


raffaela vergine su UNA NUOVA CASA PER I CANI PIÙ BISOGNOSI:
lodevole l´iniziativa ma sarebbe bene finanziare campagne di sterilizzazione di massa sopratutto dalle grandi associazioni nazionali che potrebbero anche spingere sul governo a legiferare l´obbligo della sterilizzazione. Invece la parola sterilizzazione viene usata da pochi o da nessuno .


Claudia Cardinale su Al Giotto Park tutti i giorni giostre a solo un euro:
E aperto


Antonio Lufrano su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Se riceveremo altri comunicati li pubblicheremo.


Giorgio pACE su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Gradirei essere aggiornato in previsione di condurre Gruppi di Soci CAI (Club Alpino Italiano) ad assistere, come ho già fatto alcuni anni prima della chiusura, alle attività della pesca, dalla calate delle reti, alla lavorazione. Grazie, cordiali saluti e Buona Pasqua. Giorgio Pace


Antonio su VIII GRANFONDO DELLE VALLI SEGESTANE:
Da 3 anni che partecipiamo a questa gara e ogni anno è sempre un´emozione incredibile, la gara è abbastanza dura ma la bellezza del paesaggio e gli innumerevoli single track, sono la ricompensa alla fatica. Una Granfondo diversa che ogni appassionato dovrebbe fare.


Ignazio Pollina su Lettera agli ex studenti di Salvatore Agueci:
Ovviamente grazie per il pensiero, porto con me dei bei ricordi soprattutto dell´ultimo anno 95/96. Con affetto.


Carmelo De Rubeis su Gelarda (Lega): ´Orlando veloce a iscrivere migranti all´anagrafe, con le vittime palermitane di racket e usura invece sonnecchia´:
grandissima verità - anche perchè, non può esser solo un caso, che tra Orlando e Falcone, a suo tempo, non scorresse buon sangue!


Vincenzo su Tagli vitalizi, Mancuso (FI): ´Dal M5S infinita ipocrisia verso Miccichè´:
Di quale onestà parla questo signore, di quale legge parla, quella che si sono fatta loro stessi per prendete un sacco di soldi senza far nulla. Questo signore se fosse veramente onesto dovrebbe parlare di disonestà intellettuale. Se fosse onesto per la sua dichiarazione dovrebbe dimettersi assieme al suo amico Miccichè. Tanto per quello che producono potrebbero benissimo starsene a casa.


Mickey su EVENTO REDDITO DI CITTADINANZA E QUOTA 100, DOMENICA 24 FEBBRAIO A CAMPOBELLO:
Certo facendo assistenzialismo con i soldi di chi lavora


TrapaniOk - registrazione Tribunale di Palermo n° 17/2014 - Direttore responsabile Antonio Pasquale Lufrano

Via N. Turrisi, 13 - 90139 Palermo - iscritta al ROC n. 17155 ISSN: 2037-1152 - P.Iva: 05763290821

Tutti i diritti riservati. Le immagini, i video e i contenuti di questo sito web sono di proprietà di TrapaniOk. Ogni utilizzo del materiale on-line senza consenso scritto è assolutamente vietato

Cookie policy | Privacy policy

powered by
First Web