Home    Politica    Cronaca    Salute    Un caffè con...    Sport    Nera    Economia    Cultura    Tempo libero    Gusto    Turismo    Contatti
 
 
 

Inserita in Cronaca il 01/08/2019 da Cinzia Testa

Mons. Sorondo all´Onu per combattere uniti la schiavitù: l´appello congiunto delle Nazioni Unite e della Pontificia Accademia delle Scienze Sociali contro la tratta:

Mons.



















Nell´oggi comincia già il domani" scriveva lo scrittore inglese Samuel
Taylor Coleridge. È questo il messaggio che martedì scorso, Giornata Mondiale
della Tratta, le Nazioni Unite hanno voluto lanciare come sfida per debellare
la tratta degli esseri umani. Si tratta di un fenomeno drammatico e dai
contorni multiformi, di cui un saggio è offerto da Nuns Healing Hearts, la
mostra della fotografa e attivista statunitense Lisa Kristine, organizzata con
la collaborazione della Missione della Santa Sede all’Onu, la Pontificia
Accademia per le Scienze Sociali, di cui è presidente e membro del Consiglio
Stefano Zamagni, e la Galileo Foundation, visitabile nel Palazzo di Vetro di
New York fino al 2 agosto. Lo scorso maggio, Papa Francesco stesso aveva
visitato la mostra allestita nell´Aula Paolo VI, offrendosi di firmare alcune
delle fotografie ora esposte nella Grande Mela. L´inaugurazione è stata anche
l´occasione per tracciare le tappe dell´impegno della Pontificia Accademia
delle Scienze Sociali: il cancelliere, mons. Marcelo Sanchez-Sorondo, ha preso
parte alla prolusione, rimarcando - sottolinea l´AgenSIR - la denuncia del
Pontefice a quello che è "un crimine contro l´umanità, una ferita frutto
della globalizzazione dell´indifferenza". 



Contro il riduzionismo
antropologico



Nel suo intervento, mons. Sorondo ha
ricordato quanto le moderne schiavitù siano un assillo
costante del Papa. Lo dimostra la richiesta, avanzata poco dopo la sua elezione
al soglio di Pietro (Marzo 2013), di approfondire le forme contemporanee
della tratta degli esseri umani. Come sottolinea Papa Francesco, la schiavitù è
un fenomeno ancora esistente, nonostante i grandi passi fatti per debellarla -
come la Convenzione concernente la schiavitùfirmata a Ginevra nel 1926. Il fenomeno,
infatti, rimane profondamente radicato in alcuni Paesi, come India, Sudan e
Mauritania. Sarebbe, tuttavia, erroneo considerarlo un drammatico risvolto
delle nazioni in via di sviluppo, perché - come ha ricordato mons. Sorondo nel
suo intervento - la schiavitù "riappare sotto nuove forme come
lavoro forzato, prostituzione, traffico d´organi e sfruttamento
minorile"  Rivolgendosi ai partecipanti del Seminario Internazione sulla proposta per
"un´economia sempre più inclusiva"
 press la
Casina Pio IV nel 2014, Papa Francesco aveva già espresso una ferma
condanna a questo "atteggiamento dello scarto", fenomeno evidente
dell´invisibile tendenza al riduzionismo antropologico: "Si
scarta quello che non serve, perché l’uomo non è al centro. E quando l’uomo non
è al centro, c’è un’altra cosa al centro e l’uomo è al servizio di quest’altra
cosa. L’idea è quindi salvare l’uomo, nel senso che torni al centro: al centro
della società, al centro dei pensieri, al centro della riflessione. Portare
l’uomo, un’altra volta, al centro". Per mons. Sanchez-Sorondo, l´impegno
diramato dal Papa coincide con gli obiettivi di sviluppo sostenibile inseriti
dalle Nazioni Unite nell´Agenda 2030, che mirano a
porre fine alla povertà, alle disuguaglianze e a incentivare lo sviluppo
sociale ed economico. Anche le moderne forme di schiavitù sono al centro
dell´interesse dell´Agenda, come esemplificato dall´Obiettivo 16: "Ridurre
crimini violenti, sfruttamento della prostituzione, lavoro forzato e violenza
sui minori sono chiari obiettivi globali". Come sottolinea il cancelliere,
dunque, sradicare queste forme di schiavitù non solo coincide con la dottrina
sociale della Chiesa
,
ma è "un
imperativo morale per tutte le donne e gli uomini della nostra generazione che
seguono un mandato proveniente sia dei capi religiosi che dalle istituzioni
politiche". 



 



Papa Francesco non ha mai perso
occasione per sottolineare la gravità delle varie forme di schiavitù, da lui definite "una
ferita aperta nel corpo della società, una piaga nella carne di Cristo e un
crimine contro l’umanità". Lo ha fatto anche di recente, curando la Prefazione del
libro Donne Crocifisse, La vergogna della tratta raccontata dalla
strada´
il resconto scritto da don Aldo
Buonaiuto
 sulle tante donne vittime dello sfruttamento
sessuale: "Qualsiasi forma di prostituzione è una riduzione
in schiavitù
, un atto criminale, un vizio schifoso che
confonde il fare l’amore con lo sfogare i propri istinti torturando una
donna inerme. È una ferita alla coscienza collettiva, una
deviazione all’immaginario corrente. È patologica la mentalità
per cui una donna vada sfruttata come se fosse una merce da usare e
poi gettare" ha scritto, inflessibile, il Papa. Come sottolinea don Aldo
Buonaiuto, spesso si fa fatica a definire il confine tra ciò che è considerato
lecito e ciò che non lo è. Questo è ancor più manifesto nelle realtà
emarginate, dove lo sfruttamento è materia d´ordine quotidiano, eppure, come
ricordano le Nazioni Unite, è importante sensibilizzare l´opinione pubblica
sulle dimensioni di questa piaga. Cosa s´intende per moderna
schiavitù? 
è una domanda alquanto opportuna, che merita una risposta
consona. 



 



 





 

ALTRE NOTIZIE

Sanvitesi bloccati all´estero, il sindaco Peraino scrive al Prefetto
Il sindaco di San Vito Lo Capo, Giuseppe Peraino, ha inviato una lettera al Prefetto di Trapani, dr Tommaso Ricciardi, per chiedere assistenza finali...
Leggi tutto
"Rimanete a casa e ricordate che permane il divieto di spostamenti, gite fuori porta, nelle seconde case e verso luoghi di villeggiatura.
Giovedì 9 aprile sarà effettuato il terzo intervento di sanificazione ambientale: inizierà dalle ore 18 fuori dal centro abitato ...
Leggi tutto
Partanna, donato un ventilatore polmonare e dei Dpi all’ospedale di Castelvetrano Tute, mascherine e occhiali protettivi per il personale della Rianimazione e del 118
PARTANNA. Un gesto concreto di solidarietà collettiva da parte degli amministratori e degli anziani di un circolo cittadino. Il sindaco Nicol&o...
Leggi tutto
EMERGENZA COVID-19: I CARABINIERI ACQUISTANOBENI DI PRIMA NECESSITÀ PER I PIÙ BISOGNOSI
La Compagnia di Castelvetrano ha promosso un’iniziativa a sostegno dei cittadini, acquistando generi alimentari di prima necessità da devolvere...
Leggi tutto
Coronavirus: l’Esercito in Sicilia supporta la Protezione Civile
Trapani, 08 aprile 2020. Sin dalle prime fasi dell’emergenza sanitaria dichiarata dall´Autorità di Governo, l’Esercito è stato cos...
Leggi tutto
Salemi, filiale Unicredit chiusa Il Comune presenta un esposto in Procura
SALEMI (TRAPANI) - Unicredit chiude la sua filiale di Salemi e il Comune presenta un esposto alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Mars...
Leggi tutto

Video
Guardali tutti

Oggi al Cinema

Orario voli aeroporto Trapani

Oroscopo giornaliero

Gioacchino Lentini su Gorghi Tondi: il villaggio perso nel tempo:
Fino al 1945 il villaggio in questione era abitato dai proprietari dei vari caseggiati, che lo popolavano dalla stagione estiva, durante la vendemmia, fino al termine della raccolta delle olive. I bossoli delle cartucce che affiorano dalla vegetazione risalgono a prima del 1998, anno in cui venne istituita la riserva naturale, e da allora nessun cacciatore si è permesso di esercitare bracconaggio all’interno della stessa in quanto porta alla violazione delle normative vigenti per i pos


raffaela vergine su UNA NUOVA CASA PER I CANI PIÙ BISOGNOSI:
lodevole l´iniziativa ma sarebbe bene finanziare campagne di sterilizzazione di massa sopratutto dalle grandi associazioni nazionali che potrebbero anche spingere sul governo a legiferare l´obbligo della sterilizzazione. Invece la parola sterilizzazione viene usata da pochi o da nessuno .


Claudia Cardinale su Al Giotto Park tutti i giorni giostre a solo un euro:
E aperto


Antonio Lufrano su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Se riceveremo altri comunicati li pubblicheremo.


Giorgio pACE su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Gradirei essere aggiornato in previsione di condurre Gruppi di Soci CAI (Club Alpino Italiano) ad assistere, come ho già fatto alcuni anni prima della chiusura, alle attività della pesca, dalla calate delle reti, alla lavorazione. Grazie, cordiali saluti e Buona Pasqua. Giorgio Pace


Antonio su VIII GRANFONDO DELLE VALLI SEGESTANE:
Da 3 anni che partecipiamo a questa gara e ogni anno è sempre un´emozione incredibile, la gara è abbastanza dura ma la bellezza del paesaggio e gli innumerevoli single track, sono la ricompensa alla fatica. Una Granfondo diversa che ogni appassionato dovrebbe fare.


Ignazio Pollina su Lettera agli ex studenti di Salvatore Agueci:
Ovviamente grazie per il pensiero, porto con me dei bei ricordi soprattutto dell´ultimo anno 95/96. Con affetto.


Carmelo De Rubeis su Gelarda (Lega): ´Orlando veloce a iscrivere migranti all´anagrafe, con le vittime palermitane di racket e usura invece sonnecchia´:
grandissima verità - anche perchè, non può esser solo un caso, che tra Orlando e Falcone, a suo tempo, non scorresse buon sangue!


Vincenzo su Tagli vitalizi, Mancuso (FI): ´Dal M5S infinita ipocrisia verso Miccichè´:
Di quale onestà parla questo signore, di quale legge parla, quella che si sono fatta loro stessi per prendete un sacco di soldi senza far nulla. Questo signore se fosse veramente onesto dovrebbe parlare di disonestà intellettuale. Se fosse onesto per la sua dichiarazione dovrebbe dimettersi assieme al suo amico Miccichè. Tanto per quello che producono potrebbero benissimo starsene a casa.


Mickey su EVENTO REDDITO DI CITTADINANZA E QUOTA 100, DOMENICA 24 FEBBRAIO A CAMPOBELLO:
Certo facendo assistenzialismo con i soldi di chi lavora


TrapaniOk - registrazione Tribunale di Palermo n° 17/2014 - Direttore responsabile Antonio Pasquale Lufrano

Via N. Turrisi, 13 - 90139 Palermo - iscritta al ROC n. 17155 ISSN: 2037-1152 - P.Iva: 05763290821

Tutti i diritti riservati. Le immagini, i video e i contenuti di questo sito web sono di proprietà di TrapaniOk. Ogni utilizzo del materiale on-line senza consenso scritto è assolutamente vietato

Cookie policy | Privacy policy

powered by
First Web