Home    Politica    Cronaca    Salute    Un caffè con...    Sport    Nera    Economia    Cultura    Tempo libero    Gusto    Turismo    Contatti
 
 
 

Inserita in Sport il 17/02/2019 da Direttore

Libertas, successo con prestazione poco brillante. Vetta più vicina

Libertas,
Vittoria doveva essere e vittoria è stata. La Libertas resta quindi nel gruppetto delle terze e si avvicina alla capolista Ragusa, adesso a quattro sole lunghezze. Contro Milazzo, squadra ancora a zero punti, gli alcamesi non ha sciorinato la loro migliore prestazione come accaduto anche nella gara di andata quando arrivò un successo di un sol punto.
Stavolta Alcamo è stata costantemente in vantaggio ma con i mamertini sempre alle calcagna e capaci di mettere la freccia, soltanto per una manciata di secondi, al quinto del terzo periodo, 38 – 39. I padroni di casa hanno comunque diverse attenuanti: assente Dragna per infortunio e anche perché febbricitante, Ciccio Genovese dolorante al polso sinistro e per questo mai allenatosi in settimana, Andrè fermo due giorni per la sindrome influenzale così come Piarchak. Difficile quindi allenarsi bene, ma contro una squadra che mai aveva vinto, ci si attendeva qualcosa di più, anche per riscaldare il pubblico in vista della partitissima di domenica, con la Torrenovese, sempre al “PalaTreSanti”.
Pronti via e subito si è capito che da “tre punti” non era giornata. Solo quattro bombe in tutta la partita contro alcune decine sbagliate. E’ stata forse la brutta percentuale nel tiro da fuori a minare un po’ il carattere e la tranquillità della Libertas. Il primo periodo vedeva comune i locali salire a più undici (canestri di Andrè, Manfrè e Tagliareni) prima di vedersi riavvicinare dalle triple di Spanò e le conclusioni di Italiano.
Stessa musica anche nel secondo periodo mentre in avvio di terzo Milazzo infilava tre triple consecutive ed effettuava il sorpasso: un punto avanti che durava il tempo di un respiro. Un’ottima parentesi di Nicosia (bella prestazione con punti e assist nel giorno del suo ventesimo compleanno), i canestri dal pitturato di Manfrè e Andrè, la propulsione di un Ciccio Genovese costretto a stringere i denti, contraddistinguevano la fine del terzo periodo e il quarto finale. Finalmente anche Vukoja trovava la sua “bomba” mentre Lorenzo Genovese veniva ancora beffato dal ferro che gli sputava fuori tutti i suoi tiri da oltre l’arco. 72 – 59 il finale per la quattordicesima vittoria stagionale. Da martedì si penserà alla “corazzata” Torrenovese, nella speranza di trascorrere una settimana finalmente tranquilla.

Alcamo, 17.02.2019

 

ALTRE NOTIZIE

Mostra libri antichi - Amor Librorum
Domenica 20 ottobre 2019 dalle 10.00 alle 20.00 nell´androne del suggestivo Palazzo Carretta a ...
Leggi tutto
CONCERTO LABOZETA - Il Mosè di Michelangelo tra le note di Mendelssohn
Il Mosè di Michelangelo tra le note di Mendelssohn” 
L’Agrario? È vivo! Tavolo tecnico per il Danilo Dolci
Partinico- Da qualche tempo circola voce che l’indirizzo Agrario, o meglio “Agricoltura, sviluppo rurale, val...
Leggi tutto
Il Rotaract Club Palermo Montepellegrino dona dei volumni alla biblioteca Giufà dello ZEN 2
Il Rotaract Club Palermo Montepellegrino dona dei volumni alla biblioteca Giufà dello ZEN 2
Bagheria. La città Europea prima e dopo l’anno 1000: terza lezione del seminario sull’Arte di abitare organizzato da BCsicilia e dall’Ordine degli architetti
Si terrà venerdì 18 Ottobre 2019 alle ore 16,00 la terza lezione del seminario su “L’Arte di abitare”,...
Leggi tutto
L’AVO: organizzazione di volontariato senza finalità di lucro riconosciuta a livello nazionale come una delle più importanti realtà nel settore socio-sanitario
Sono circa 25.000 i volontari che ogni giorno, in oltre 250 sedi in tutta Italia, prestano un servizio concreto, co...
Leggi tutto

Video
Guardali tutti

Oggi al Cinema

Orario voli aeroporto Trapani

Oroscopo giornaliero

Gioacchino Lentini su Gorghi Tondi: il villaggio perso nel tempo:
Fino al 1945 il villaggio in questione era abitato dai proprietari dei vari caseggiati, che lo popolavano dalla stagione estiva, durante la vendemmia, fino al termine della raccolta delle olive. I bossoli delle cartucce che affiorano dalla vegetazione risalgono a prima del 1998, anno in cui venne istituita la riserva naturale, e da allora nessun cacciatore si è permesso di esercitare bracconaggio all’interno della stessa in quanto porta alla violazione delle normative vigenti per i pos


raffaela vergine su UNA NUOVA CASA PER I CANI PIÙ BISOGNOSI:
lodevole l´iniziativa ma sarebbe bene finanziare campagne di sterilizzazione di massa sopratutto dalle grandi associazioni nazionali che potrebbero anche spingere sul governo a legiferare l´obbligo della sterilizzazione. Invece la parola sterilizzazione viene usata da pochi o da nessuno .


Claudia Cardinale su Al Giotto Park tutti i giorni giostre a solo un euro:
E aperto


Antonio Lufrano su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Se riceveremo altri comunicati li pubblicheremo.


Giorgio pACE su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Gradirei essere aggiornato in previsione di condurre Gruppi di Soci CAI (Club Alpino Italiano) ad assistere, come ho già fatto alcuni anni prima della chiusura, alle attività della pesca, dalla calate delle reti, alla lavorazione. Grazie, cordiali saluti e Buona Pasqua. Giorgio Pace


Antonio su VIII GRANFONDO DELLE VALLI SEGESTANE:
Da 3 anni che partecipiamo a questa gara e ogni anno è sempre un´emozione incredibile, la gara è abbastanza dura ma la bellezza del paesaggio e gli innumerevoli single track, sono la ricompensa alla fatica. Una Granfondo diversa che ogni appassionato dovrebbe fare.


Ignazio Pollina su Lettera agli ex studenti di Salvatore Agueci:
Ovviamente grazie per il pensiero, porto con me dei bei ricordi soprattutto dell´ultimo anno 95/96. Con affetto.


Carmelo De Rubeis su Gelarda (Lega): ´Orlando veloce a iscrivere migranti all´anagrafe, con le vittime palermitane di racket e usura invece sonnecchia´:
grandissima verità - anche perchè, non può esser solo un caso, che tra Orlando e Falcone, a suo tempo, non scorresse buon sangue!


Vincenzo su Tagli vitalizi, Mancuso (FI): ´Dal M5S infinita ipocrisia verso Miccichè´:
Di quale onestà parla questo signore, di quale legge parla, quella che si sono fatta loro stessi per prendete un sacco di soldi senza far nulla. Questo signore se fosse veramente onesto dovrebbe parlare di disonestà intellettuale. Se fosse onesto per la sua dichiarazione dovrebbe dimettersi assieme al suo amico Miccichè. Tanto per quello che producono potrebbero benissimo starsene a casa.


Mickey su EVENTO REDDITO DI CITTADINANZA E QUOTA 100, DOMENICA 24 FEBBRAIO A CAMPOBELLO:
Certo facendo assistenzialismo con i soldi di chi lavora


TrapaniOk - registrazione Tribunale di Palermo n° 17/2014 - Direttore responsabile Antonio Pasquale Lufrano

Via N. Turrisi, 13 - 90139 Palermo - iscritta al ROC n. 17155 ISSN: 2037-1152 - P.Iva: 05763290821

Tutti i diritti riservati. Le immagini, i video e i contenuti di questo sito web sono di proprietà di TrapaniOk. Ogni utilizzo del materiale on-line senza consenso scritto è assolutamente vietato

Cookie policy | Privacy policy

powered by
First Web