Home    Politica    Cronaca    Salute    Un caffè con...    Sport    Nera    Economia    Cultura    Tempo libero    Gusto    Turismo    Contatti
 
 
 

Inserita in Economia il 19/01/2019 da Direttore

Crisi della Cmc-Le imprese creditrici non vanno estromesse dai lavori-Ci sono i termini legali perchè Anas ci paghi e riavvii i cantierii

Crisi
CRISI DELLA CMC, LE IMPRESE CREDITRICI: “RISCHIO ESTROMISSIONE, DOBBIAMO INVECE POTER PROSEGUIRE I LAVORI IN SICILIA: CI SONO I TERMINI LEGALI PERCHE’ ANAS SI SOSTITUISCA A CMC, CI PAGHI E RIAVVII I CANTIERI COINVOLGENDOCI DIRETTAMENTE”.
L’ANAS VERIFICHERA’ LA PROPOSTA COL PROPRIO UFFICIO LEGALE. “AUSPICHIAMO UNA SOLUZIONE SERENA PER OLTRE 70 IMPRESE E 2.500 LAVORATORI” 


Palermo, 19 gennaio 2019 – “Noi imprese siciliane creditrici della Cmc, già fortemente danneggiate dalla crisi finanziaria che ha colpito il Gruppo ravennate, rischiamo anche di vederci preclusa la permanenza in questi appalti. Invece dobbiamo potere proseguire i lavori in Sicilia. Ci sono i termini tecnico-legali perché la committente Anas si sostituisca a Cmc, ci paghi i 50 milioni di euro dovutici per le opere che abbiamo già eseguito in questi ultimi 18 mesi e riavvii i cantieri coinvolgendoci direttamente nel completamento rapido della Palermo-Agrigento, della Agrigento-Caltanissetta e della metropolitana di Catania, senza interruzioni che comporterebbero un notevole allungamento dei tempi”.
E’ la posizione tecnico-legale esposta in commissione Ambiente dell’Ars, presieduta da Giusy Savarino, dai rappresentanti del Comitato delle oltre 70 imprese creditrici della Cmc e dal loro legale, l’avvocato Patrizia Stallone, ai vertici regionali dell’Anas, al dirigente generale del dipartimento regionale Infrastrutture, Fulvio Bellomo, ai sindaci dei Comuni interessati dalla vertenza e ai sindacati. Posizione condivisa dall’on. Savarino e dai primi cittadini, a tutela non solo delle imprese e dei lavoratori, ma anche dell’interesse collettivo al completamento di infrastrutture strategiche per lo sviluppo dell’Isola. Stigmatizzata da tutti l’assenza dal confronto della Cmc, malgrado fosse stata regolarmente convocata dalla presidente della Commissione. 
I vertici regionali dell’Anas hanno dichiarato che verificheranno con il proprio ufficio legale di Roma la fattibilità della proposta del Comitato e nei prossimi giorni daranno una risposta. 
“La procedura di diffida avviata dall’Anas nei confronti di Cmc – hanno spiegato i rappresentanti del Comitato – prelude ovviamente alla successiva rescissione dei contratti, e ciò comporterebbe il riavvio dell’iter di aggiudicazione dell’appalto ad altre imprese, lasciando noi creditori col cerino in mano, senza soldi e fuori da ogni possibilità di conferma degli incarichi di affidamento. Analoga sorte ci riserverebbe la proposta avanzata dal socio di minoranza di Cmc, Integra, cioè quella di subentrare lei nella titolarità degli appalti in corso, in quanto Integra si affiderebbe alle cooperative cui solitamente si rivolge, e anche in questo caso noi resteremmo senza soldi e senza lavoro”.
“Auspichiamo – hanno concluso i rappresentanti del Comitato – che il senso di responsabilità sempre mostrato da Anas, quale azienda a capitale pubblico, anche questa volta riconosca le ragioni di un territorio stremato dalla crisi economica che non potrebbe sopportare l’ulteriore perdita di così tanti posti di lavoro. La qualità e la fattibilità della nostra proposta tecnico-legale, infatti, vanno principalmente nella direzione di salvaguardare e mantenere occasioni di ripresa economica irripetibili in queste province. Per questo confidiamo in una risposta positiva dell’Anas, ringraziamo il presidente Savarino per l’impegno mostrato a sostegno di questa vertenza e le istituzioni locali, e attendiamo analoghi gesti di sostegno da parte del governo nazionale”.


 

ALTRE NOTIZIE

Marsala: Aggredisce i Carabinieri dopo dopo aver speronato un´autovettura arrestato
I Carabinieri della Sezione Radiomobile della Compagnia di Marsala hanno tratto in arresto, per il reato di resistenza a pubblico ufficiale e lesioni ...
Leggi tutto
Rotary: Il governatore Alfio Di Costa ricevuto dal sindaco di San Filippo del Mela
Il governatore del distretto 2110 Sicilia Malta del Rotary International Alfio Di Costa, in visita al Club di San Filippo del Mela presieduto da Stefa...
Leggi tutto
Fuori gli eventi dell´Estate Calatafimese 2020. 13 appuntamenti da non perdere
Cinema, spettacoli, cabaret, storia e cultura. E’ il mix che contraddistinguerà la particolare edizion...
Leggi tutto
Uno Nessuno Centomila in scena all´anfiteatro della Chiesa Madre di Gibellina
Il 12 agosto, alle ore 21:00, tornano ad accendersi i riflettori dell’incantevole Anfiteatro della Chi...
Leggi tutto
SICILIAMBIENTE: DOMANI 8/08 GRAN FINALE CON VIOLANTE PLACIDO E IL SUO MINI ACOUSTIC LIVE E LE PREMIAZIONI
Termina sabato 8 agosto la XII edizione di SiciliAmbiente con la cerimonia di premiazione e il mini acoustic live ...
Leggi tutto
Accolti nelle aziende aderenti all´APL ANAS i percettori del RDC DS42 PA che hanno scelto ANAS
I percettori del RDC (reddito di Cittadinanza) che sono stati assegnati all´ANAS (Associazione Nazionale di Azione Sociale) sono stati tutti pro...
Leggi tutto

Video
Guardali tutti

Oggi al Cinema

Orario voli aeroporto Trapani

Oroscopo giornaliero

clorinda su LE OLIMPIADI: TRA MITO E STORIA:
Grazie per l´articolo, è stato molto utile per integrare le conoscenze dei miei alunni impegnati con la maturità 2020


Gioacchino Lentini su Gorghi Tondi: il villaggio perso nel tempo:
Fino al 1945 il villaggio in questione era abitato dai proprietari dei vari caseggiati, che lo popolavano dalla stagione estiva, durante la vendemmia, fino al termine della raccolta delle olive. I bossoli delle cartucce che affiorano dalla vegetazione risalgono a prima del 1998, anno in cui venne istituita la riserva naturale, e da allora nessun cacciatore si è permesso di esercitare bracconaggio all’interno della stessa in quanto porta alla violazione delle normative vigenti per i pos


raffaela vergine su UNA NUOVA CASA PER I CANI PIÙ BISOGNOSI:
lodevole l´iniziativa ma sarebbe bene finanziare campagne di sterilizzazione di massa sopratutto dalle grandi associazioni nazionali che potrebbero anche spingere sul governo a legiferare l´obbligo della sterilizzazione. Invece la parola sterilizzazione viene usata da pochi o da nessuno .


Claudia Cardinale su Al Giotto Park tutti i giorni giostre a solo un euro:
E aperto


Antonio Lufrano su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Se riceveremo altri comunicati li pubblicheremo.


Giorgio pACE su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Gradirei essere aggiornato in previsione di condurre Gruppi di Soci CAI (Club Alpino Italiano) ad assistere, come ho già fatto alcuni anni prima della chiusura, alle attività della pesca, dalla calate delle reti, alla lavorazione. Grazie, cordiali saluti e Buona Pasqua. Giorgio Pace


Antonio su VIII GRANFONDO DELLE VALLI SEGESTANE:
Da 3 anni che partecipiamo a questa gara e ogni anno è sempre un´emozione incredibile, la gara è abbastanza dura ma la bellezza del paesaggio e gli innumerevoli single track, sono la ricompensa alla fatica. Una Granfondo diversa che ogni appassionato dovrebbe fare.


Ignazio Pollina su Lettera agli ex studenti di Salvatore Agueci:
Ovviamente grazie per il pensiero, porto con me dei bei ricordi soprattutto dell´ultimo anno 95/96. Con affetto.


Carmelo De Rubeis su Gelarda (Lega): ´Orlando veloce a iscrivere migranti all´anagrafe, con le vittime palermitane di racket e usura invece sonnecchia´:
grandissima verità - anche perchè, non può esser solo un caso, che tra Orlando e Falcone, a suo tempo, non scorresse buon sangue!


Vincenzo su Tagli vitalizi, Mancuso (FI): ´Dal M5S infinita ipocrisia verso Miccichè´:
Di quale onestà parla questo signore, di quale legge parla, quella che si sono fatta loro stessi per prendete un sacco di soldi senza far nulla. Questo signore se fosse veramente onesto dovrebbe parlare di disonestà intellettuale. Se fosse onesto per la sua dichiarazione dovrebbe dimettersi assieme al suo amico Miccichè. Tanto per quello che producono potrebbero benissimo starsene a casa.


TrapaniOk - registrazione Tribunale di Palermo n° 17/2014 - Direttore responsabile Antonio Pasquale Lufrano

Via N. Turrisi, 13 - 90139 Palermo - iscritta al ROC n. 17155 ISSN: 2037-1152 - P.Iva: 05763290821

Tutti i diritti riservati. Le immagini, i video e i contenuti di questo sito web sono di proprietà di TrapaniOk. Ogni utilizzo del materiale on-line senza consenso scritto è assolutamente vietato

Cookie policy | Privacy policy

powered by
First Web