Home    Politica    Cronaca    Salute    Un caffè con...    Sport    Nera    Economia    Cultura    Tempo libero    Gusto    Turismo    Contatti
 
 
 

Inserita in Cultura il 02/09/2018 da Direttore

BJÖRN BRAUN - III appuntamento del progetto Radiceterna Arte e Ambiente

BJÖRN
7 settembre - 6 ottobre 2018
Inaugurazione: venerdì 7 settembre dalle ore 18.00
 
Calidarium dell’Orto Botanico
Sistema Museale di Ateneo dell’Università di Palermo
Via Lincoln 2 – Palermo
_______________
 
RADICETERNA
Arte e Ambiente

19 maggio – 4 novembre 2018

Collaterals events di Manifesta 12 Palermo
 
Un progetto di
Valentina Bruschi, Ignazio Mortellaro
Vittorio Rappa ed Eveline Wüthrich
www.radiceterna.org 



L’Associazione Culturale Radiceterna Arte e Ambiente, in collaborazione con il Sistema Museale di Ateneo (SiMuA), è lieta di presentare la personale dell’artista Björn Braun, terzo appuntamento del progetto Radiceterna Biblioteca Arte Ambiente all’interno del Calidarium dell’Orto Botanico dell’Università di Palermo, a cura di Valentina Bruschi, Ignazio Mortellaro, Eveline Wüthrich e Vittorio Rappa, che è parte dei Collaterals events della biennale europea d’arte contemporanea Manifesta 12. Radiceterna prevede la realizzazione di una biblioteca permanente costruita grazie al sostegno di Planeta all’interno dell’edificio settecentesco del Calidarium dell’Orto Botanico, con una collezione di libri di case editrici nazionali e internazionali curata da Eveline Wüthrich (co-fondatrice e coordinatrice di “I Never Read, Art Book Fair Basel”, una fiera indipendente del libro d’arte che si tiene ogni anno, dal 2012, in contemporanea con Art Basel) e uno spazio espositivo per lo studio e la ricerca sui temi dell’Arte e della Natura.

In occasione di Manifesta 12,la project room presenta un programma di quattro mostre(Allora & Calzadilla,Katinka Bock,Björn Braun, Ignazio Mortellaro), a cura di Valentina Bruschi e Ignazio Mortellaro, con il coordinamento artistico di Vittorio Rappa. Il progetto si ispira alla Naturalis Historiadi Plinio il Vecchio, una raccolta di 37 libri che trattano, in modo enciclopedico dell’Uomo e della Natura, scritta intorno al 77-79 d.C. Alcuni brani tratti dalla monumentale opera di Plinio sono riportati in alcune iscrizioni nella sala ottagonale del Gymnasium, edificio centrale dell’Orto Botanico.

Dopo le prime due mostre dedicate alla coppia di artisti Allora & Calzadilla e, successivamente a Katinka Bock, il terzo appuntamento espositivo nella project-room al Calidarium è una personale dell’artista tedesco Björn Braun, che ha pensato ad un allestimento delle sue opere espressamente per questo particolare luogo espositivo. Le opere di Braun spesso sono il risultato di “collaborazioni”, dove l’artista lavora insieme alla natura, soprattutto con gli uccellini ma anche con api e topi, trasformando i resti delle loro attività - nidi, tane, uova abbandonate e piume - in sculture. Il processo creativo è parte fondamentale del lavoro e l’opera d’arte risultante è spesso determinata dal caso. Le forme che l’artista predispone per il suo lavoro spesso ricordano l’estetica minimalista, rivista attraverso la sua predilezione per l’uso di materiali naturali umili, creando similitudini vicine all’Arte Povera. Altri elementi importanti della sua ricerca sono l’ironia e l’alchimia di derivazione beuysiana, poiché l’artista spesso mescola materiali organici (dopo averli mischiati, messi a bollire o cotti al forno) nelle sue forme scultoree.
In mostra le due diverse forme di collaborazione con la natura messe in pratica dall’artista: nel video, Untitled (2012) dove ha documentato la realizzazione delle sue sculture- nidi, costruiti da fringuelli usando oggetti forniti dall’artista. Il video riproduce lo scambio: Braun fornisce le bre una ad una ad un fringuello che accetta (o ri uta) le offerte. Braun aveva cercato di costruirsi i nidi, ma si rese conto che gli uccelli erano molto più abili. Così ha deciso di allevare un paio di fringuelli zebrati e li ha fatti costruire i nidi, concependo il lavoro come una collaborazione. Le sculture-colonne invece presentano le impronte lasciate dalle varie forme di denti e morsi (di animali diversi e dell’artista stesso) nella materia solo parzialmente consumata. Impronte che sono normalmente appena notate, perché scompaiono con le mele, patate, pane e pannocchie nello stomaco dei loro consumatori. L’artista distrugge ogni illusione di immediatezza dei materiali naturali sgranocchiati che vengono tradotti in cemento polimerico o calcestruzzo industriale e assemblati per formare alte colonne. Le trame che emergono sulle mele, pannocchie e pane di Braun seguono illustrano la varietà dei segni come nell’antica concezione delle colonne che narravano una storia e, in questo caso, l’attività dell’artista e dei suoi collaboratori.

In occasione delle quattro inaugurazioni, Radiceterna promuove una serie di live performance di musica elettronica d’avanguardia a cura di Luca Mortellaro, in arte Lucy, fondatore dell’etichetta discografica berlinese Stroboscopic Artefacts, ormai realtà seminale nella scena underground mondiale. Il 7 settembre ci sarà il live di Rrose, pseudonimo di Seth Horvitz, artista multidisciplinare statunitense che utilizza un nome d’arte come omaggio a Marcel Duchamp e il suo farsi chiamare Rrose Selavy quando si travestiva da donna, così come fa lo stesso dj quando suona nei club di tutto il mondo, trasformando i suoi live in “gender bender” performance. La sua musica influenzata dall’elettronica pre-techno è conosciuta per le qualità tattili del suono e l´integrazione di trasformazioni graduali e interconnesse. Nel 2012, Rrose ha lanciato Eaux, un´etichetta dedicata a produzioni e collaborazioni soliste e nel 2013 ha debuttato con Stroboscopic Artefacts in Monad, release series incentrata sulla sperimentazione sonora. Per maggiori info: http://rrose.ro/

Il progetto Radiceterna è parte dei Collaterals Events di Manifesta12, biennale europea d’arte contemporanea, e rientra all’interno delle iniziative culturali di Palermo Capitale della Cultura 2018.

La terza mostra del progetto Radiceterna Arte Ambiente dal Libro III di Plinio, Geografia dell’Europa Orientale: Björn Braun sarà aperta fino al 6 ottobre 2018 dal lunedì al venerdì 10.00 – 13.00 e 15.00 – 19.00; sabato solo la mattina 10.00 – 13.00 con biglietto d’ingresso all’Orto Botanico o pass stagionale per Manifesta 12.
Venerdì 7 settembre, data la capienza limitata del luogo che ci ospita, l’accesso al Calidarium sarà consentito solo a 20 persone alla volta. Durante la serata inaugurale, l’accesso al Calidarium sarà riservato ai possessori del pass stagionale di Manifesta12 oppure tramite pagamento del regolare biglietto d’ingresso all’Orto Botanico che chiuderà alle ore 19.00. L’accesso alla live ambient performance di Rrose è riservato fino ad esaurimento posti.

 

ALTRE NOTIZIE

La regina Elisabetta sul clima come Greta Thunberg: il fuorionda in cui si lamenta del mancato agire dei leader
La regina Elisabetta come Greta Thunberg: basta col bla bla sul clima, è ora di agire. Lo straordinario fuorionda della sovrana britannica &egr...
Leggi tutto
La violinista castellammarese Laura Sabella a Dubai con l´Orchestra sinfonica nazionale dei conservatori italiani.
Il sindaco Nicola Rizzo si congratula con la violinista castellammarese Laura Sabella, che si esibirà domenica 17 ottobre al Dubai Millennium A...
Leggi tutto
Scuola, l´UGL: riforme e investimenti, belle parole e molte perplessità!
Le indicazioni fornite dal ministro Bianchi, relativamente agli interventi previsti per la scuola nell’ambito del PNRR, devono essere accolte con molt...
Leggi tutto
Casalgrande Padana vs Ac Life Style Erice 28-33
CASALGRANDE. Seconda vittoria consecutiva per l’Ac Life Style Erice, che dopo 21 giorni dall’ultima gara disputata, ha espugnato il campo della Casalg...
Leggi tutto
No Green pass, 5mila in corteo a Milano: scontri davanti alla Centrale. Fermate 4 persone
Milano - Si è disperso intorno alle 21.30 il corteo contro il green pass a Milano dopo ore di protesta in varie zone della città. In cen...
Leggi tutto
Fondazione Teatro Pirandello, il SAGI chiede di procedere con selezione pubblica per la nomina dell´addetto stampa.
Il Sindacato SAGI esprime le sue critiche e perplessità in ordine alla scelta effettuata nel giugno scorso da...
Leggi tutto

Video
Guardali tutti

Oggi al Cinema

Orario voli aeroporto Trapani

Oroscopo giornaliero

Nicola su Il sindaco di Castellammare del Golfo: "Pronti ad ospitare la seconda stagione di Màkari":
In effetti sono tutti rimasti particolarmente attratti da Castelluzzo del Golfo


clorinda su LE OLIMPIADI: TRA MITO E STORIA:
Grazie per l´articolo, è stato molto utile per integrare le conoscenze dei miei alunni impegnati con la maturità 2020


Gioacchino Lentini su Gorghi Tondi: il villaggio perso nel tempo:
Fino al 1945 il villaggio in questione era abitato dai proprietari dei vari caseggiati, che lo popolavano dalla stagione estiva, durante la vendemmia, fino al termine della raccolta delle olive. I bossoli delle cartucce che affiorano dalla vegetazione risalgono a prima del 1998, anno in cui venne istituita la riserva naturale, e da allora nessun cacciatore si è permesso di esercitare bracconaggio all’interno della stessa in quanto porta alla violazione delle normative vigenti per i pos


raffaela vergine su UNA NUOVA CASA PER I CANI PIÙ BISOGNOSI:
lodevole l´iniziativa ma sarebbe bene finanziare campagne di sterilizzazione di massa sopratutto dalle grandi associazioni nazionali che potrebbero anche spingere sul governo a legiferare l´obbligo della sterilizzazione. Invece la parola sterilizzazione viene usata da pochi o da nessuno .


Claudia Cardinale su Al Giotto Park tutti i giorni giostre a solo un euro:
E aperto


Antonio Lufrano su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Se riceveremo altri comunicati li pubblicheremo.


Giorgio pACE su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Gradirei essere aggiornato in previsione di condurre Gruppi di Soci CAI (Club Alpino Italiano) ad assistere, come ho già fatto alcuni anni prima della chiusura, alle attività della pesca, dalla calate delle reti, alla lavorazione. Grazie, cordiali saluti e Buona Pasqua. Giorgio Pace


Antonio su VIII GRANFONDO DELLE VALLI SEGESTANE:
Da 3 anni che partecipiamo a questa gara e ogni anno è sempre un´emozione incredibile, la gara è abbastanza dura ma la bellezza del paesaggio e gli innumerevoli single track, sono la ricompensa alla fatica. Una Granfondo diversa che ogni appassionato dovrebbe fare.


Ignazio Pollina su Lettera agli ex studenti di Salvatore Agueci:
Ovviamente grazie per il pensiero, porto con me dei bei ricordi soprattutto dell´ultimo anno 95/96. Con affetto.


Carmelo De Rubeis su Gelarda (Lega): ´Orlando veloce a iscrivere migranti all´anagrafe, con le vittime palermitane di racket e usura invece sonnecchia´:
grandissima verità - anche perchè, non può esser solo un caso, che tra Orlando e Falcone, a suo tempo, non scorresse buon sangue!


TrapaniOk - registrazione Tribunale di Palermo n° 17/2014 - Direttore responsabile Antonio Pasquale Lufrano

Via N. Turrisi, 13 - 90139 Palermo - iscritta al ROC n. 17155 ISSN: 2037-1152 - P.Iva: 05763290821

Tutti i diritti riservati. Le immagini, i video e i contenuti di questo sito web sono di proprietà di TrapaniOk. Ogni utilizzo del materiale on-line senza consenso scritto è assolutamente vietato

Cookie policy | Privacy policy

powered by
First Web