Home    Politica    Cronaca    Salute    Un caffè con...    Sport    Nera    Economia    Cultura    Tempo libero    Gusto    Turismo    Contatti
 
 
 

Inserita in Politica il 16/04/2018 da Direttore

Il mondo è in guerra. Urge un nuovo movimento di pace

Il
La notte in cui la Siria è stata colpita dai missili americani, inglesi e francesi alcuni hanno brindato. Molti altri hanno avuto paura. Le guerre che si stanno combattendo in Siria e in Medio Oriente minacciano di estendersi e di gettare il mondo nel caos più profondo.

Il giorno dopo molti minimizzano: "E´ stato solo un atto dimostrativo!". Così la guerra e gli orrori possono continuare e noi possiamo ritornare ad occuparci delle nostre faccende quotidiane.

Eppure così ci stiamo giocando quel che resta della pace. Missile dopo missile, bomba dopo bomba, ritorsione dopo ritorsione si degradano le relazioni internazionali, si riducono gli spazi e gli strumenti di iniziativa, si rafforzano i signori della guerra, si moltiplicano i lutti e le sofferenze.

Chi guarda in faccia questa realtà viene chiamato “pacifista”, ma è solo un altro modo per silenziare ogni voce responsabile.

Il mondo è in guerra ma noi ci lasciamo cullare dall’illusione della pace. Non abbiamo più fiducia in niente e nessuno, ma confidiamo che “qualcuno” ci possa tenere lontano dall’inferno. Non crediamo nella pace, ma pensiamo di poterne godere i frutti per sempre. Ripudiamo la guerra ma restiamo sempre disposti a farla. Per questo continuiamo a spendere moltissimo per la guerra e quasi niente per la pace.

Vogliamo la pace ma... solo per noi stessi. La vogliamo a tutti i costi. Per questo siamo disponibili anche a fare la guerra. Meglio, per la verità, se qualcuno la fa al posto nostro, senza coinvolgerci direttamente, senza rovinare la nostra immagine di persone perbene, educate, civili, rispettose...

Eppure così non funziona. Il mondo è sempre più interconnesso e interdipendente. Lo sono le nostre vite, le nostre economie, i nostri ambienti. Nel bene e nel male. Non abbiamo alcuna possibilità di sfuggire alle conseguenze delle nostre decisioni.

Non ci sono solo le guerre. Crisi economica, cambiamento climatico, disuguaglianze, ingiustizie e migrazioni non ci lasciano molto tempo. Quello degli auspici è finito. Ci resta solo il tempo dell’azione.

Ci sono molte cose da fare. Ma dobbiamo ricostruire la capacità di agire assieme. Ciascuno può fare cose importanti. Ma le sfide sono troppo grandi e complesse per affrontarle da isolati.

Contro i venti di guerra che soffiano da ogni parte del mondo, dobbiamo generare un nuovo movimento di pace fatto di persone che la vogliono per davvero. Persone che ci credono e, siccome ci credono, ci lavorano! Non sarà facile, ma ci dobbiamo provare!

Cerchiamo di capire cosa sta succedendo realmente, al di là delle cose che ci dicono e ci vogliono far credere! Promuoviamo incontri, occasioni di studio, riflessione, dialogo! Riuniamoci ovunque è possibile! Facciamo spazio ai giovani! Condividiamo idee e proposte! Generiamo nuovi percorsi! Costruiamo un’agenda comune! Facciamoci sentire! Diamoci da fare con creatività e fiducia! La pace è nelle nostre mani!

Flavio Lotti, Coordinatore Tavola della pace

 

ALTRE NOTIZIE

Prende il via il 21 luglio il cartellone della manifestazioni E… state con noi 2018
Sino al 29 settembre, circa 60 appuntamenti tra Tre Fontane, Torretta, le Cave di Cusa e Campobello. Tra gli event...
Leggi tutto
Sicilia; ex Province. Lupo: dopo sentenza Consulta necessario recepire legge Delrio
“Dopo la sentenza della Corte Costituzionale è necessario ed urgente recepire in Sicilia la legge Delrio ed u...
Leggi tutto
Ex sportellisti Sicilia: Sindacati, disarmante incontro con assessore Ippolito
Palermo, 20 luglio 2018 - “È stato un incontro disarmante quello avuto ieri con l’assessore alla famiglia e al lavor...
Leggi tutto
Stop della Consulta alle elezioni provinciali in Sicilia
Stop della Consulta alle elezioni provinciali in Sicilia, Musumeci (Ugl Catania): “Triste epilogo, a pagare questo...
Leggi tutto
Un progetto grave, insensato, in contrasto con migliaia di studi scientifici - Olio d’oliva come le sigarette
Passa anche attraverso EXPOSALUS and NUTRITION la mobilitazione contro l’iniziativa di ONU e OMS
Libertas: riconfermato Federico Manfrè
Dopo le riconferme dello staff tecnico e di quello dirigenziale, in casa Libertas arrivano il primo accordo con i pr...
Leggi tutto

Video
Guardali tutti

Oggi al Cinema

Orario voli aeroporto Trapani

Oroscopo giornaliero

vito serra su Rifiuti. Lupo: Musumeci come Ponzio Pilato, scarica le responsabilità sui Comuni:
ABBIAMO FATTO UN´ALTRO OTTIMO ACQUISTO !!!


Antonino su ANAS - CONCORSO INTERNAZIONALE AL MERITO SOCIALE “ARTI E MESTIERI”:
Per me il premio se lo.meritaIo il dott mario liberto, giornalista, scrittore animatore musicista ecc un grande personaggio da tantiun siciliani


Roasario Mazarese su Calatafimi, don Campo festeggia 60 anni da prete:
Auguri Padre Campo francesco Di altri sessanta anni di ordinamento dal Parrocchiano Rosario lontano per necessità lavorative ( dia un saluto a mio Padre Giovanni se non impossibilitato ) il tempo inesorabbile trscorre


carlo su Governo riferisca in aula su crisi Riscossione Sicilia:
Salve,guarda caso L´On.Cracolici si accorge proprio adesso della situazione di Riscossione Sicilia e non durante il precedente governo regionale quando era assessore regionale.Forse no ricorda quando una nostra delegazione lo ha incontrato prospettandogli la situazione in cui versava la società.Io al suo posto mi vergognerei.


GERARD su Prestiti senza busta paga, alcune opportunità:
offrono prestiti tra particolare Avete bisogno di un prestito?   Rufus la banca per voi Un prestito, noi siamo qui per aiutarvi finanziariamente, Per il vostro prestito immediato qualsiasi importo In qualsiasi destinazione. La vostra felicità è la nostra priorità. Tutto quello che dovete fare ora è quello di entrare in contatto Scrivici (gerardrafinon@gmail.com) WHATSAPP : +33756897323


GIUSEPPE MIGNACCA su AIC Sicilia, Giuseppina Costa e gli sviluppi che avrà sulla popolazione celiaca siciliana il “decreto Razza”:
Spero i medici di base saranno informati di questo protocolo, io ho dovuto pagare per un follow.up richiestomi dalla asl dopo il controllo annuale.


Angelo Carollo su Per far ripartire Trapani non servono sogni, investimenti mastodontici ma serve avere una strategia:
Ricordatevi che se vi promettono il ponte fate attenzione che sotto ci sia il fiume altrimenti avranno la scusa facile per giustificare la promessa non mantenuta


Angelo Carollo su Per far ripartire Trapani non servono sogni, investimenti mastodontici ma serve avere una strategia:
D´accordo con la Signora Monica. Invece Signora Mariarosa tutti faranno di tutto per mantenere lo scalo ma chi ha facoltà decisionale in quello non è di certo il comune di Trapani. Siamo di fronte ad una politica regionale che mira ad accrescere i grossi centri. Di certo nessuno mollerà la questione ma chi le prometterà l´aeroporto stia tranquilla che non ha i poteri per mantenere la promessa.


MR WILLIAMS su IPAB: UGL “IERI SIT-IN, SIAMO CON I LAVORATORI ”:
Enviar esta empresa legítima por correo electrónico; willianloanfirm6@gmail.com, whatsapp +1(214)305-8945, para un pr´stamo real. Recibí mi pr´stamo de ellos despu´s de leer acerca de sus ofertas de pr´stamos aquí en Facebook y mis deudas están completamente resueltas ahora


Mirko Rimessi su L’A.S.D. Polisportiva Saline Trapanesi alla 2^ Placentia Roller Half Marathon:
Ciao, la foto usata è di libero utilizzo (è nostra come organizzatori della gara di Ferrara) vi chiedo però di inserire l’autore Isabella Gandolfi.


TrapaniOk - registrazione Tribunale di Palermo n° 17/2014 - Direttore responsabile Antonio Pasquale Lufrano

Via N. Turrisi, 13 - 90139 Palermo - iscritta al ROC n. 17155 ISSN: 2037-1152 - P.Iva: 05763290821

Tutti i diritti riservati. Le immagini, i video e i contenuti di questo sito web sono di proprietà di TrapaniOk. Ogni utilizzo del materiale on-line senza consenso scritto è assolutamente vietato

Cookie policy | Privacy policy

powered by
First Web