Home    Politica    Cronaca    Salute    Un caffè con...    Sport    Nera    Economia    Cultura    Tempo libero    Gusto    Turismo    Contatti
 
 
 

Inserita in Cultura il 10/02/2018 da Direttore

Musei del mare e della marineria tappa straordinaria a Messina lunedi 12 febbraio nella nave Base MariSicilia

Musei
Lunedi 12 febbraio il Museo Navigante, iniziativa di promozione di Musei del mare e della marineria partita il 9 gennaio da Cesenatico sotto il patrocinio del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, farà una tappa straordinaria a Messina, dove sarà ormeggiata nella Base Navale di Marisicilia a pochi passi dal Forte San Salvatore, luogo storico e sede di uno dei musei della Marina Militare, partner del progetto di valorizzazione della cultura del mare.

La Marina Militare, che nei suoi sette musei e luoghi storici, conserva gran parte del patrimonio marittimo e navale del nostro Paese è presente nelle tappe del viaggio del Museo Navigante (1800 miglia e 25 tappe in Italia) con iniziative per il centenario della Grande Guerra. A bordo della goletta Oloferne, ammiraglia della rete dei Musei del mare e della marineria d’Italia, viaggiano infatti rari documenti sulla cronistoria della guerra marittima durante il Primo conflitto mondiale: dieci fascicoli dell’Ufficio storico della Marina Militare nei quali sono documentate tutte le operazioni navali in Adriatico, nei Balcani, sulla preparazione e l’organizzazione dei M.A.S..

La goletta Oloferne sarà visitabile dal pubblico e dalle scuole martedi 13 febbraio dalla 9 alle 13 e con l’occasione sarà aperto al pubblico anche il Forte San Salvatore dove si trova la Sala Storica dei fari che documenta l´evoluzione dei Fari della Sicilia attraverso i secoli. La mostra permanente è composta di pannelli informativi, fotografie e reperti, dei segnalamenti che ricadono nella fascia costiera siciliana e delle isole, e di documenti e stampe antiche riguardanti la storia della Lanterna di San Raineri, dalla costruzione e fino ai giorni nostri. Una sezione è dedicata alla figura del Guardiano del Faro con la ricostruzione della tipica stanza da lavoro, con testimonianze, oggetti e ricordi del passato. Un’altra sezione è dedicata all’evoluzione tecnologica della Lanterna dove sono esposte antiche apparecchiature appartenute ai sistemi di illuminazione dei fari, corredate da pannelli descrittivi e informativi. Infine sarà illustrata la sala storica dedicata alla Medaglia d’oro al valor Militare Salvatore Todaro all’interno della quale sono conservati alcuni cimeli appartenuti all’Eroe – tra i quali le Uniformi, gli articoli di giornale dell’epoca, le fotografie ed alcuni oggetti personali - recentemente donati alla Marina Militare dalla figlia Graziella.

«Questa tappa straordinaria ci dà l’occasione di arrivare nella città dove nel 1944 è stata costruita la goletta Oloferne» dice Marco Tibiletti, presidente della Nave di Carta che, insieme al Galata-Mu.MA di Genova, al Museo della Marineria di Cesenatico, all’AMMM Associazione Musei Marittimi del Mediterraneo, ha promosso il Museo Navigante. «Purtroppo a causa delle condizioni meteo abbiamo dovuto annullare la tappa di Siracusa ma non potevamo non approdare in Sicilia, la regione che ha aderito con ben otto musei, tra i quali Forte San Salvatore e la sua sala storica dei fari. Grazie alla collaborazione della Marina Militare e del Comando Marittimo in Sicilia abbiamo potuto fare tappa nell’isola e qui imbarcheremo l’equipaggio degli allievi del Nautico Luigi Rizzo di Riposto che navigheranno con noi fino a Marina di Camerota».

«Siamo lieti di ospitare una tappa di questo viaggio e di riportare a Messina la goletta Oloferne, di valorizzare la storia e le tradizioni della Marina Militare e ribadire ancora una volta la cultura marinara e l’identità della Forza Armata anche nel territorio siciliano» ha commentato così il Comandante Marittimo in Sicilia contrammiraglio Nicola de Felice.

Nel viaggio del Museo Navigante, iniziato a gennaio in concomitanza con l’apertura dell’Anno Europeo del Patrimonio culturale, si alternano a bordo equipaggi degli Istituti nautici che rappresentano il futuro della marineria le cui radici sono conservate nei 72 musei che hanno dato vita alla rete museale del mare, un caso unico in Europa. Il Museo navigante terminerà il viaggio in Francia al Festival del mare di Sète, Escale à Sète, la più importante kermesse marittima del Mediterraneo. La goletta Oloferne, nata a Messina, sarà a Sète in rappresentanza dei musei del mare e della marineria d’Italia.

 

ALTRE NOTIZIE

CASTELVETRANO: I CARABINIERI ARRESTO GLI AUTORI DEL FURTO DI RAME ALL’OSPEDALE
Nella giornata di ieri, 1 luglio 2020, i Carabinieri della Stazione di Castelvetrano e del Nucleo Operativo e Radiomobile, in esecuzione dell’ordinanz...
Leggi tutto
TRAPANI: DROGA SEQUESTRATA DAI CARABINIERI. UNA DENUNCIA
Continua incessante l’attività di contrasto allo spaccio di sostanze stupefacenti dei Carabinieri della Compagnia di Trapani che nella giornata...
Leggi tutto
San Vito Lo Capo, avvistata una tartaruga caretta caretta
Sulla spiaggia di San Vito Lo Capo, è stata avvistata una tartaruga della specie caretta caretta. L’animale marino pare fosse in procinto di d...
Leggi tutto
Nasce “Spazio Sicuro”: un servizio di counselling gratuito per medici e persone interessate da Covid-19
Fondazione ISTUD con il supporto non condizionato di Angelini Pharma
BUONI SPESA REGIONALI “EMERGENZA COVID”. AVVISO ONLINE LE RICHIESTE VANNO PRESENTATE ENTRO IL PROSSIMO 13 LUGLIO
Con un Avviso pubblicato online sul sito istituzionale, l´Amministrazione comunale di Marsala rende noto che è...
Leggi tutto
Comune C.bello: GLI APPUNTAMENTI CON GLI UFFICI COMUNALI DI CAMPOBELLO SI POSSONO PRENOTARE ON LINE
Il sindaco Giuseppe Castiglione rende noto che, al fine di evitare lunghe attese e file davanti i front office degli...
Leggi tutto

Video
Guardali tutti

Oggi al Cinema

Orario voli aeroporto Trapani

Oroscopo giornaliero

clorinda su LE OLIMPIADI: TRA MITO E STORIA:
Grazie per l´articolo, è stato molto utile per integrare le conoscenze dei miei alunni impegnati con la maturità 2020


Gioacchino Lentini su Gorghi Tondi: il villaggio perso nel tempo:
Fino al 1945 il villaggio in questione era abitato dai proprietari dei vari caseggiati, che lo popolavano dalla stagione estiva, durante la vendemmia, fino al termine della raccolta delle olive. I bossoli delle cartucce che affiorano dalla vegetazione risalgono a prima del 1998, anno in cui venne istituita la riserva naturale, e da allora nessun cacciatore si è permesso di esercitare bracconaggio all’interno della stessa in quanto porta alla violazione delle normative vigenti per i pos


raffaela vergine su UNA NUOVA CASA PER I CANI PIÙ BISOGNOSI:
lodevole l´iniziativa ma sarebbe bene finanziare campagne di sterilizzazione di massa sopratutto dalle grandi associazioni nazionali che potrebbero anche spingere sul governo a legiferare l´obbligo della sterilizzazione. Invece la parola sterilizzazione viene usata da pochi o da nessuno .


Claudia Cardinale su Al Giotto Park tutti i giorni giostre a solo un euro:
E aperto


Antonio Lufrano su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Se riceveremo altri comunicati li pubblicheremo.


Giorgio pACE su Oggi il Decreto del Ministero sulla ´Campagna di pesca del tonno rosso – Anno 2019´. A Favignana si torna a pescare:
Gradirei essere aggiornato in previsione di condurre Gruppi di Soci CAI (Club Alpino Italiano) ad assistere, come ho già fatto alcuni anni prima della chiusura, alle attività della pesca, dalla calate delle reti, alla lavorazione. Grazie, cordiali saluti e Buona Pasqua. Giorgio Pace


Antonio su VIII GRANFONDO DELLE VALLI SEGESTANE:
Da 3 anni che partecipiamo a questa gara e ogni anno è sempre un´emozione incredibile, la gara è abbastanza dura ma la bellezza del paesaggio e gli innumerevoli single track, sono la ricompensa alla fatica. Una Granfondo diversa che ogni appassionato dovrebbe fare.


Ignazio Pollina su Lettera agli ex studenti di Salvatore Agueci:
Ovviamente grazie per il pensiero, porto con me dei bei ricordi soprattutto dell´ultimo anno 95/96. Con affetto.


Carmelo De Rubeis su Gelarda (Lega): ´Orlando veloce a iscrivere migranti all´anagrafe, con le vittime palermitane di racket e usura invece sonnecchia´:
grandissima verità - anche perchè, non può esser solo un caso, che tra Orlando e Falcone, a suo tempo, non scorresse buon sangue!


Vincenzo su Tagli vitalizi, Mancuso (FI): ´Dal M5S infinita ipocrisia verso Miccichè´:
Di quale onestà parla questo signore, di quale legge parla, quella che si sono fatta loro stessi per prendete un sacco di soldi senza far nulla. Questo signore se fosse veramente onesto dovrebbe parlare di disonestà intellettuale. Se fosse onesto per la sua dichiarazione dovrebbe dimettersi assieme al suo amico Miccichè. Tanto per quello che producono potrebbero benissimo starsene a casa.


TrapaniOk - registrazione Tribunale di Palermo n° 17/2014 - Direttore responsabile Antonio Pasquale Lufrano

Via N. Turrisi, 13 - 90139 Palermo - iscritta al ROC n. 17155 ISSN: 2037-1152 - P.Iva: 05763290821

Tutti i diritti riservati. Le immagini, i video e i contenuti di questo sito web sono di proprietà di TrapaniOk. Ogni utilizzo del materiale on-line senza consenso scritto è assolutamente vietato

Cookie policy | Privacy policy

powered by
First Web