Home    Politica    Cronaca    Salute    Un caffè con...    Sport    Nera    Economia    Cultura    Tempo libero    Gusto    Turismo    Contatti
 
 
 

Inserita in Politica il 03/02/2018 da Direttore

Giustizia, Maestri (LeU): Riforma Orlando ha disarmato i magistrati onorari rendendoli precari

Giustizia,

“Esprimo la mia solidarietà alla magistratura onoraria. Giudici di Pace, GOT e VPO nel nostro Paese reggono sulle loro spalle almeno la metà del contenzioso giudiziario, ma la riforma Orlando ne fa dei lavoratori a tempo parziale, precari, a cottimo e sottopagati. La riforma Orlando è da cestinare e da riscrivere. Tra le altre cose introduce il controllo, attraverso lo strumento delle direttive, dei magistrati togati sugli onorari e mina così l’autonomia e l’indipendenza di questi magistrati,

eliminando di fatto un grado di giudizio perché sarà inutile per cittadini e imprese appellare una sentenza di primo grado, emessa dal Giudice di Pace, allineata alla giurisprudenza del giudice dell’impugnazione (giudice togato del Tribunale) che con le sue direttive ha già determinato il contenuto sostanziale della sentenza di primo grado e non potrà che confermarla in Appello. Un pasticcio cui cercheremo con tutte le nostre energie di rimediare”. Lo dichiara il deputato di Possibile, Andrea Maestri, membro della Commissione Giustizia della Camera e candidato in Umbria come capolista al Senato di Liberi e Uguali, a margine del convegno La magistratura laica ed onoraria in Italia ed in Europa, organizzato da ENALJ (European Network of Associations of Lay Judges) a Roma presso lo Spazio Europa.

“Quella della riforma organica della magistratura onoraria - aggiunge Maestri - doveva essere una grande occasione per aggiustare le storture e le discriminazioni di un sistema che priva giudici e vice procuratori onorari delle tutele minime che la Costituzione garantisce a tutti i lavoratori: maternità, malattia, previdenza e una retribuzione proporzionata alla quantità e alla qualità del lavoro svolto. L’aumento delle competenze dei Giudici di Pace, aggraverà ulteriormente il carico di questi preziosi lavoratori della giustizia senza il minimo riconoscimento della dignità in termini di diritti economici e sociali”.

“È bene ricordare - conclude il candidato di LeU - che non si tratta di persone raccolte per strada ma di professionisti che hanno superato un concorso per titoli e che da anni mandano avanti la giustizia di prossimità nel nostro paese, occorre stabilizzarli in un ruolo corrispondente alle funzioni effettivamente svolte”.

Commenti
04/02/2018 - Mandateli tutti a casa e al loro posto un sisteme a sorteggio,si risparmia e si assicura maggiore equità delle sentenze. (Filippo)

 

ALTRE NOTIZIE

Un corso per avviare l´attività di apicoltore per hobby o per lavoro
Apicoltura
Fine Gennaio-inizio di Febbraio.
Leggi tutto
L’ANDRONI GIOCATTOLI SIDERMEC PROTAGONISTA ANCHE ALLA TROPICALE AMISSA BONGO
È un’Androni Giocattoli Sidermec protagonista quella in gara alla Tropicale Amissa Bongo, la più importante c...
Leggi tutto
LA SOCIETÀ MAZARESE ASD TAEKWONDO 2000 1^ NELLA CATEGORIA SENIOR
Si è svolto il 20 gennaio a Carini (Pa) il Campionato Regionale di TaekWondo, 36 le società partecipan...
Leggi tutto
Amici della Musica - ´Mifgàsh Incontro - Dialoghi e confronti con l´ebraismo?
Gli eventi degli Amici della Musica di Trapani nell´ambito della seconda edizione di
RIFIUTI ZERO, UN APPELLO PER NUOVI IMPIANTI DI RICICLO CONFERENZA STAMPA DOMANI POMERIGGIO A VILLATRABIA
Un appello per creare nuovi impianti di riciclo con l’obiettivo di archiviare la stagione delle discariche e far cre...
Leggi tutto
Ars, domani seduta solenne con il presidente del Parlamento europeo
Palermo – Domani, alle 16,30, seduta solenne dell’Assemblea regionale siciliana, presieduta da Gianfranco Miccichè, alla presenza del president...
Leggi tutto

Video
Guardali tutti

Oggi al Cinema

Orario voli aeroporto Trapani

Oroscopo giornaliero

Anna su MAZARA DEL VALLO - BORSE DI STUDIO PER L’ANNO SCOLASTICO 2015/2016:
Elenco alunni avvenne diritto


Luca su TRAPANI - CORSO GRATUITO PER ASPIRANTI SOCCORRITORI:
Salve vorrei partecipare al vostro corso è sapere quando comincia


Alfredo su Comunicato della Società Trapani Calcio - 14 gennaio 2019:
Confido che tutto vada bene nel segno della continuità!!!


Fabiano su CASTELLAMMARE DEL GOLFO - UN TERRENO COMUNALE ABBANDONATO DA TRENT´ANNI RINASCE CON IL LAVORO DELL’”UNIONE DELLE FAMIGLIE”, COOPERATIVA SOCIALE DI CITTADINI CON DISAGIO ECONOMICO.:
Siete grandi ragazzi, complimenti per tutto quello che fate


Francesco su Uno studente di dottorato evoca una nuova possibilità di viaggiare nel tempo:
questo signore che ha usato un traduttore automatico non si è neanche preso la briga di rileggere le castronerie che ha scritto. Sarebbe serio da parte della redazione controllare quello che si pubblica.


rosa su Cerimonia di Premiazione dello Sport:
e altre eccellenze (non mensionate) come Virgilio Maria Andrea:oro ai campionati italiani pararchery, argento agli europei e quarta ai mondiali di Pechino


Silvia Millefiorini su IL CONSIGLIERE COMUNALE DI PANTELLERIA CAMILLA BRIGNONE ADERISCE ALLA LEGA/NOI CON SALVINI:
Vorrei un contatto con Camilla Brignone


Francesco su MARSALA. CENTRO STORICO AREA PEDONALE:
In altre vie i mezzi di soccorso e di polizia nonch´ ai residenti, mentre per i residenti della Via Caturca, considerati per cittadini di serie B possono morire, in quanto se qualcuno ha un malore lo devono avere nelle ore diurno. Aprite la predetta Via ; state facendo un illecito. Grazie per averci seppelliti. Il turismo a Marsala arriva anche con la Via Caturca aperta. Preoccupatevi più per i residenti e non per i ristoranti. Auguratevi che non succeda mai nulla. Non sottovalutate


direttore su Custonaci approvati due cantieri di lavoro:
Provi a scrivere al Comune: comunicazione@comunecustonaci.it


Spada vito su Custonaci approvati due cantieri di lavoro:
Buongiorno vorrei sapere come candidarmi per i cantieri di lavoro del comune di custonaci. Nell´attesa della vostra cortese risposta invio distinti saluti


TrapaniOk - registrazione Tribunale di Palermo n° 17/2014 - Direttore responsabile Antonio Pasquale Lufrano

Via N. Turrisi, 13 - 90139 Palermo - iscritta al ROC n. 17155 ISSN: 2037-1152 - P.Iva: 05763290821

Tutti i diritti riservati. Le immagini, i video e i contenuti di questo sito web sono di proprietà di TrapaniOk. Ogni utilizzo del materiale on-line senza consenso scritto è assolutamente vietato

Cookie policy | Privacy policy

powered by
First Web