Home    Politica    Cronaca    Salute    Un caffè con...    Sport    Nera    Economia    Cultura    Tempo libero    Gusto    Turismo    Contatti
 
 
 

Inserita in Un caffè con... il 30/01/2018 da Direttore

Diamo un volto nuovo alla Città e alla Politica. Il cambiamento parte dall段ndividuo

Diamo
Il cuore dell置omo e la sua sensibilità stanno divenendo come la pietra o come l誕cqua che scivola sulla melma senza corroderla anzi corroborandola. Calati iuncu chi passa la china recita un antico proverbio siciliano, ancora attuale.

Nonostante ciò, parlando con qualsiasi persona, il discorso verte sempre sui soliti argomenti: malessere, lavoro, tasse, politica, criminalità perché 斗a lingua batte, dove il dente duole, come si dice, ma le cose non cambiano: aspettiamo sempre che a cambiare sia qualcosa o qualcuno al di fuori di noi e che altri si assumano la responsabilità di modificare il sistema e il volto delle città in cui viviamo.

Si ha un concetto di società (peraltro termine astratto) come entità a sé, separata da ognuno di noi, dalla quale pretendere diritti e da usare come un limone da spremere. I doveri, come risposta al bene comune, il valore della legalità, la lotta al malessere morale sembra che siano qualità d誕ltri tempi. Non ci sentiamo componenti fondamentali di questo sistema e non collaboriamo minimamente al cambiamento della qualità della vita. Eppure, se in ciascuno di noi manca questa presa di coscienza, nulla cambierà.

ネ urgente dare una virata a questo tipo di andazzo, cominciando a cambiare noi stessi: lamentandoci di meno e operando di più in prima persona. S. Filippo Neri, vissuto nella seconda metà del XVI secolo, a un suo amico che si lamentava che le cose nella società andassero male, dopo averlo ascoltato e averne convenuto, rispose: 鉄enti, amico mio, se vogliamo che le cose cambino, cominciamo a cambiare noi due. Mi sembra una saggia risposta.

Dobbiamo mettere a frutto le nostre capacità intellettive e le potenzialità perché cominciamo a operare come se dall弾sterno non ci venisse alcun aiuto. Dobbiamo cominciare a rispettare il territorio che ci circonda, sentendolo nostro (la spazzatura perché buttarla fuori i cassonetti? I fazzolettini perché per terra? I pacchetti di sigarette perché fuori il finestrino? Perché non metterci in fila come gli altri, piuttosto che fare i furbi? Perché passare col rosso ai semafori o posteggiare fuori le strisce o in doppia fila? Per citare alcuni esempi). Questo non è individualismo ma contributo personale offerto per il bene di ognuno e di tutti. ネ creare ordine, pulizia, collaborazione, sviluppo

Bisogna imparare, oggi più di ieri, il senso di appartenenza: alla famiglia, alla scuola, alla casa, alla strada in cui viviamo, al quartiere, alla città, alla nazione, al mondo intero, rispettando le identità degli altri. A proposito di scuola, Don Lorenzo Milani aveva fatto scrivere su un cartello all段ngresso della scuola di Barbiana 的 care ォMi importa, ho a cuoreサ (in antitesi al ォMe ne fregoサ di derivazione fascista). La frase riassumeva le finalità educative di una scuola orientata a promuovere un senso civile e sociale nell誕lunno; si lotta così contro una società priva di formazione e orientata verso la massificazione e l誕ssuefazione.

E poi, quando siamo chiamati a dare il nostro contributo elettorale: perché dobbiamo svenderci al primo offerente (a chi la spara più grossa!), piuttosto che prendere coscienza per chi votare, sulla base della sensibilità e dell段mpegno concreto di chi si candida? La campagna elettorale non si fa nelle due settimane che precedono il voto ma negli anni precedenti. Il candidato che si presenta all置ltimo momento e fa apparire di essere il salvatore della Patria senza avere interessi per la società e capacità amministrative non deve essere votato. Dove sono questi candidati, durante il loro mandato o al di fuori di esso, quando la gente dei quartieri poveri sono senza mangiare, hanno pochi servizi sociali, hanno poco confronto con la cittadinanza e vivono di espedienti? Solo durante la campagna elettorale ci si ricorda di loro, magari perché nell置ltima tornata non sono andati a votare, mettendo a segno una loro forma di protesta? Eppure assistiamo a candidati che si presentano perché senza lavoro, senza alcuna conoscenza di come amministrare e senza alcuna capacità di dialogo, di come relazionarsi con la cittadinanza.

I cittadini, dal canto loro, avvicinino e invitino, nelle settimane e mesi precedenti, i candidati di diverse estrazioni e sentano quali sono i loro programmi, quale impegno dimostrano e quali qualità hanno per rappresentarli. Se sono inetti, scartiamoli, senza mezzi termini. E se votiamo l誕mico o il parente senza programmi e capacità, non ci lamentiamo, poi, di come vanno le cose.

Durante la candidatura, partecipiamo attivamente alla vita della città, per sapere come stanno andando le cose e prepariamoci così alle prossime tornate elettorali. Si governa anche senza alcun titolo o mandato, segnalando o sollecitando chi amministra a focalizzare i bisogni dei cittadini e criticando il loro operato, sempre nel rispetto della persona.

Ormai, piuttosto che guardare alle ideologie, osserviamo come si comporta chi ha ricevuto una delega e abbiamo il coraggio di dire in faccia che la politica non è per lui e vada a fare altro. Chi ha cambiato, ad esempio, più volte casacca partitica pur di essere eletto, o chi l檀a fatto appena eletto o durante il mandato, non rispettando la volontà degli elettori (piuttosto si dimetta), costui non è moralmente credibile e non va rieletto. Questo è amore per la città e per il bene comune.

O si sente la società come parte da servire e da promuovere o tutto il resto è interesse personale camuffato da servilismo e pseudo tornaconto collettivo.

Salvatore Agueci

 

ALTRE NOTIZIE

Carnevale dエAgosto
Quello del Carnevale è il periodo più allegro dellエanno: la luce negli occhi dei bambini al sol pensie...
Leggi tutto
Il 鉄icily Beer Fest approda ad Enna dal 17 al 19 Agosto
Protagonisti la buona birra artigianale e tanta musica live con un fitto programma
Leggi tutto
TERZO POSTO DI BELLETTI PER L但NDRONI GIOCATTOLI SIDERMEC AL GIRO D旦NGHERIA
Parte subito forte anche al Giro d旦ngheria l但ndroni Giocattoli Sidermec che nel prologo d誕pertura di ogg...
Leggi tutto
Gran Galà della Notte degli Oscar, giovedì 16 agosto, a Tre Fontane la premiazione dei piccoli-grandi attori della rassegna di teatro dialettale brillante
Dopo il grande successo di pubblico riscosso per tutte le 7 commedie, i bambini riceveranno le famose statuette. G...
Leggi tutto
GIULIA MEI APRE IL CONCERTO DI ROBERTO VECCHIONI
La cantautrice palermitana introdurrà l弾sibizione del 菟rofessore della musica italiana,questa ser...
Leggi tutto
Palermo vista dal Mare, laboratorio galleggiante di immagini e parole
Organizzato da BCsicilia, nell誕mbito del Festival del disegno 典he Big Draw 2018, si terrà dal 21 settembre...
Leggi tutto

Video
Guardali tutti

Oggi al Cinema

Orario voli aeroporto Trapani

Oroscopo giornaliero

Ludovico Vinci su Mazara del Vallo - XVIー Edizione, il Blues & Wine Soul Festival Joe Castellano Band:
Come preannunciato ci sarò. Un caro abbraccio con tanti in bocca al lupo.


ELENA DODESINI su Aeroporti minori. M5S chiede rassicurazioni al Governo regionale:
inammissibile che nell era della globalizzazione si permetta lo sbando di un aeroporto che se pur piccolo aveva un movimento eccezionale di viaggiatori e turisti che incrementavano tantissimo l economia di TUTTA la PROVINCIA di TRAPANI. solo e sopratutto in Sicilia possono avvenire queste coseVERGOGNA!


roberto su Vela, windsurf, attività stimolanti che fanno bene. Sclerosi Multipla e sport all誕ria aperta:
Buongiorno , ho letto per caso questo articolo , sono anch´io malato di sclerosi multipla e pratico windsurf , posso confermare quanto da voi scritto e sapere che esistono iniziative simili mi riempie il cuore , se aveste bisogno di una mano non esitate a contattarmi se posso volentieri


vito serra su Aeroporti minori. M5S chiede rassicurazioni al Governo regionale:
SIAMO SICURI CHE GLI ERRORI CHE HANNO COMPORTATO LA BOCCIATURA AL TAR, NON SIANO STATI FATTI DI PROPOSITO PER DANNEGGIARE ANCORA UNA VOLTA L´AEROPORTO DI TRAPANI ???


vito ingrande su Mazara del Vallo RACCOLTA DIFFERENZIATA:
E´ una vergogna che non siano applicate le OO.SS. sulla differeziata. Di fatto sono state abolite le isole ecologiche rionali e realizzate le isole ecologiche negozio per negozio contro le difettive sindacali. Sindaco intervieni


vito ingrande su Mazara del Vallo RACCOLTA DIFFERENZIATA:
invito il sindaco a richiamare il comando vigili ad applicare le ordinanze sindacali rivolte alle utenze non domestiche, alle farmacie e ai palazzi che hanno vergognosamente riempito la citta´ di colorati bidoni colorati carrellati anziche tenerli dentro. le OO.SS. stabiliscono le fasie orarie anche per loro


vito serra su Rifiuti. Lupo: Musumeci come Ponzio Pilato, scarica le responsabilità sui Comuni:
ABBIAMO FATTO UN´ALTRO OTTIMO ACQUISTO !!!


Antonino su ANAS - CONCORSO INTERNAZIONALE AL MERITO SOCIALE 鄭RTI E MESTIERI:
Per me il premio se lo.meritaIo il dott mario liberto, giornalista, scrittore animatore musicista ecc un grande personaggio da tantiun siciliani


Roasario Mazarese su Calatafimi, don Campo festeggia 60 anni da prete:
Auguri Padre Campo francesco Di altri sessanta anni di ordinamento dal Parrocchiano Rosario lontano per necessità lavorative ( dia un saluto a mio Padre Giovanni se non impossibilitato ) il tempo inesorabbile trscorre


carlo su Governo riferisca in aula su crisi Riscossione Sicilia:
Salve,guarda caso L´On.Cracolici si accorge proprio adesso della situazione di Riscossione Sicilia e non durante il precedente governo regionale quando era assessore regionale.Forse no ricorda quando una nostra delegazione lo ha incontrato prospettandogli la situazione in cui versava la società.Io al suo posto mi vergognerei.


TrapaniOk - registrazione Tribunale di Palermo n° 17/2014 - Direttore responsabile Antonio Pasquale Lufrano

Via N. Turrisi, 13 - 90139 Palermo - iscritta al ROC n. 17155 ISSN: 2037-1152 - P.Iva: 05763290821

Tutti i diritti riservati. Le immagini, i video e i contenuti di questo sito web sono di proprietà di TrapaniOk. Ogni utilizzo del materiale on-line senza consenso scritto è assolutamente vietato

Cookie policy | Privacy policy

powered by
First Web