Home    Politica    Cronaca    Salute    Un caffè con...    Sport    Nera    Economia    Cultura    Tempo libero    Gusto    Turismo    Contatti
 
 
 

Inserita in Politica il 03/01/2018 da Direttore

Fava (CentoPassi): "Contro povertà ed esclusione ARS discuta DdL. Servono gesti concreti"

Fava
La povertà in Italia, e in particolare nel Mezzogiorno, è aumentata considerevolmente durante la prima decade del nuovo secolo. In particolare in Sicilia la situazione della povertà risulta preoccupante non soltanto rispetto al Paese, ma anche rispetto al resto del Meridione. Secondo gli ultimi dati Istat, se in Italia nel 2015 un residente su cinque (19,9%) è a rischio di povertà, in Sicilia più della metà della popolazione (55,4%) vive in famiglie a rischio di povertà o di esclusione.

La povertà colpisce soprattutto le fasce più deboli, giovani fino a 35 anni e anziani oltre i 65 anni di età, ed è solo in parte compensata dalla presenza di meccanismi di "welfare familiare". Oltre che tra i disoccupati e le persone in cerca di lavoro, il disagio economico e sociale cresce anche fra le persone che hanno già un lavoro, con il deterioramento relativo e la precarizzazione delle loro condizioni reddituali.

All’interno della regione la distanza fra i redditi è aumentata. Uno studio della fondazione RES indica come il reddito medio familiare (21.800 euro) è il più basso a livello nazionale (29% al di sotto la media) e il 50% delle famiglie in Sicilia vive con meno di 1.500 euro al mese. L´indice di diseguaglianza dei redditi è notevolmente salito in Sicilia fra il 2008 e il 2015: oggi l´ammontare dei redditi dei più ricchi è oltre otto volte superiore a quello dei più poveri.

Contrastare la povertà è un elementare dovere delle politiche sociali. In Sicilia un sostegno al reddito acquista una valenza civica ancor più pregnante. Qui, più che altrove, la vita politica è inquinata dalla tendenza a barattare il voto contro favori, talora anche di minima entità. Il controllo del voto ha poi visto spesso come protagonisti i circuiti di potere mafioso. Rendere i cittadini meno dipendenti dalla morsa del bisogno, e riuscire a farlo riconoscendo loro un diritto pieno all´integrazione al reddito, può dunque rappresentare un passo avanti decisivo anche per contrastare il voto di scambio politico-mafioso e quello clientelare.

Tutto ciò si può realizzare se il sostegno al reddito viene effettivamente garantito a tutti gli aventi diritto, speditamente e con formalità ridotte al minimo (come accade già in molte regioni e città d’Europa, per ultima Zurigo con l’introduzione in via sperimentale di un reddito di base incondizionato per tutti i cittadini adulti e minori residenti nel suo territorio)

La proposta di legge allegata punta a sostenere le famiglie (le quali, com´è noto, sono le prime e spesso le sole a farsi carico delle situazioni di disagio). In tale proposta si prende come riferimento la soglia di povertà assoluta, cioè la “spesa mensile minima necessaria per acquisire il paniere di beni e servizi” considerati essenziali (che varia in base alle aree geografiche, tenendo conto delle diversità del costo della vita, diversamente da quella di povertà relativa, che risulta uguale su tutto il territorio nazionale). Si punta pertanto a fornire alle famiglie povere la differenza tra l´insufficiente reddito di cui esse dispongono e la detta soglia di povertà assoluta.

Sarebbe astrattamente preferibile fare riferimento alla povertà relativa. Tuttavia, l´integrazione fino alla soglia della povertà assoluta, in una situazione di ristrettezza delle risorse, è l´unica che può garantire l´irrinunciabile riconoscimento del beneficio a tutti i bisognosi, come diritto di cittadinanza pieno ed esigibile.

La prescrizione dell´effettuazione della richiesta della carta acquisti presso un centro di assistenza fiscale o un patronato è volta a far pervenire all´amministrazione regionale istanze in genere corredate della documentazione necessaria e da soggetti pienamente titolati, così da ridurre enormemente il nuovo carico di lavoro relativo all´espletamento di tali pratiche.

Va infine ricordato che l´Unione Europea considera l´intervento sulla povertà e l´inclusione sociale come una componente essenziale delle politiche di sviluppo e coesione. Pertanto, il finanziamento anche tramite fondi comunitari è difendibile (e per di più consentirebbe un effettivo impiego dei medesimi).

C´è un gesto, poco simbolico ed assai concreto, che l´Assemblea Regionale può fare di fronte alla morte per freddo e stenti di un altro homeless: portare in aula ed approvare subito la legge di iniziativa popolare sulla povertà assoluta che ho presentato il primo giorno di questa legislatura". E´ quanto spiega l´onorevole Claudio Fava dopo la morte del terzo clochard in tre mesi a Palermo, "conseguenza anche dei troppi tagli dissennati sulle politiche di welfare dei comuni"

“Il disegno di legge che abbiano proposto prevede strumenti di sostegno economico per gli oltre 400 mila emarginati sociali che in Sicilia sopravvivono sotto la soglia della povertà assoluta. Non servirà a restituire la vita al pover´uomo morto la scorsa notte ma può contribuire ad evitare che in Sicilia si continui a morire per miseria”.

 

ALTRE NOTIZIE

Recuperato rostro alle Egadi.
BENI CULTURALI: IL MARE DELLE EGADI CONTINUA A RESTITUIRE TESTIMONIANZE STRAORDINARIE.
Leggi tutto
Pall.Trapani: Rieti batte Trapani
Npc Rieti VS 2B Control Trapani: 78-55
Leggi tutto
CONTINUA IL SOCCORSO DELL´ESERCITO A FAVORE DELLE POPOLAZIONI COLPITE DALL´ALLUVIONE IN PROVINCIA DI CATANIA
Palermo 20 ottobre 2018: Un’aliquota di militari del 4° reggimento genio guastatori della brigata “Aosta", nelle pri...
Leggi tutto
L´aereo è investito da uno stormo di uccelli e deve rientrare. Paura sul volo Loganair per Glasgow. Il comandante costretto al dietrofront: i volatili avevano colpito il motore di sinistra.
È stato costretto a tornare in aeroporto pochi minuti dopo il decollo, avvenuto venerdì sera, il Saab 2000 de...
Leggi tutto
Continuano le proiezioni dei film in concorso al festival, venerdì 19 ottobre seconda giornata della Rassegna di Licodia Eubea
Proiettati i primi corti di animazione e realizzato anche il primo laboratorio per bambini
Leggi tutto
Report consuntivo dell’attività svolta dalla Polizia di Stato in Provincia di Trapani dal 14 al 20 ottobre 2018
Personale dell’U.P.G.S.P. - denunciava all’A.G., in stato di libertà, C.L., nato in Romania il classe 1975, senza fissa dimora, per aver...
Leggi tutto

Video
Guardali tutti

Oggi al Cinema

Orario voli aeroporto Trapani

Oroscopo giornaliero

VITO su TRAPANI BIRGI: LA REGIONE PRENDE ANCORA TEMPO:
CI SONO ANCORA PERSONE CHE FANNO FINTA DI NON CAPIRE CHE LA REGIONE SICILIA E L´AEROPORTO DI PALERMO VOGLIONO LA CHIUSURA DI BIRGI !!!!!


Vittorio Carcò su Accademia di Sicilia - Convegno sul tema Aspetti diagnostici, eziologici e terapeutici dell´acufene:
Vorrei sapere se è possibile avere copia delle relazioni, sotto qualsiasi forma e ovviamente con le spese, comprese quelle del´eventuale spedizione, a mio carico. a mio carico..Grazie comunque per l´eventuale riscontro..Vittorio Carcò - Vico La palma,6 -09126 CAGLIARI tf.3280744108


Salvatore Bartolone su MARINA MILITARE: CONSEGNA DELLA BANDIERA DI COMBATTIMENTO A NAVE RIZZO A MILAZZO (ME):
Evento eccezionale. Oltre al ricordo del nostro caro Comandante, Luigi Rizzo, viene anche ricordata la sua impresa.Sono onorato di essere milazzese ed italiano.


AMACA su Il Servizio militare obbligatorio la c.d. leva era un grande momento di formazione e di crescita, era quel momento che sanciva la maturità "l´emancipazione" delle persone:
Molti giovani partivano sani e tornavano a casa DROGATI dopo 19 anni si sta scoprendo la VERITA´ sulla morte del Paracadutista SCIRE di Siracusa ( Laureato in Giurisprudenza) allora Ministro della Difesa Sergio MATTARELLA.


Simona Buts su Dichiarazione su mobilità docenti l. 107/2015 del ministro Bussetti:
sono una docente esiliata con 2 figli...dall´Abruzzo a Finale Emilia...per mantenere il mio posto ho dovuto lasciare i miei figli e vivere in condizioni di estrema difficolta´ dive ogni dignita´ e´ calpestata...spero tutto cio´ finisca presto e possa tornare a lavorare con serenita´ accanto ai miei figli di 12 e 14 anni


Scicolone Stefania su Dichiarazione su mobilità docenti l. 107/2015 del ministro Bussetti:
Spero che il ministro attui quanto sostiene. È necessario che questo incubo finisca al più presto. Troppi sono i disagi economici e psicologici che questo trasferimento ci ha causato. Ci aiuti ministro per favore. Ve ne saremo eternamente grati.


Giorgio su Nave Diciotti. Appello di Fava, Bartolo, Nicolini e Viviano al Presidente della Repubblica:
signor presidenteLei è il capo delle forze armate è Lei che come l´altra volta aiuti lo sbarco ne ha la possibilità.Grazie e mi scusi se l´ho disturbata


a su GAIA ANIMALI & AMBIENTE SI COSTITUIRA’ PARTE CIVILE:
GRAZIE SIETE MERAVIGLIOSI


Ludovico Vinci su Mazara del Vallo - XVI° Edizione, il Blues & Wine Soul Festival – Joe Castellano Band:
Come preannunciato ci sarò. Un caro abbraccio con tanti in bocca al lupo.


ELENA DODESINI su Aeroporti minori. M5S chiede rassicurazioni al Governo regionale:
inammissibile che nell era della globalizzazione si permetta lo sbando di un aeroporto che se pur piccolo aveva un movimento eccezionale di viaggiatori e turisti che incrementavano tantissimo l economia di TUTTA la PROVINCIA di TRAPANI. solo e sopratutto in Sicilia possono avvenire queste coseVERGOGNA!


TrapaniOk - registrazione Tribunale di Palermo n° 17/2014 - Direttore responsabile Antonio Pasquale Lufrano

Via N. Turrisi, 13 - 90139 Palermo - iscritta al ROC n. 17155 ISSN: 2037-1152 - P.Iva: 05763290821

Tutti i diritti riservati. Le immagini, i video e i contenuti di questo sito web sono di proprietà di TrapaniOk. Ogni utilizzo del materiale on-line senza consenso scritto è assolutamente vietato

Cookie policy | Privacy policy

powered by
First Web